Cardiologia Bambino Gesù

 
4.7 (9)
4848  
Scrivi Recensione

Ospedali

Il reparto di Cardiologia (Roma e Palidoro) dell'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, situato in Piazza S. Onofrio 4, ha come Responsabile il Prof. Giacomo Pongiglione. Il reparto si occupa delle malformazioni congenite cardiovascolari, le anomalie del ritmo cardiaco e le patologie cardiache acquisite, supportando inoltre la Cardiochirurgia per l'inquadramento pre-operatorio e post-operatorio dei pazienti. Aree di eccellenza: Aritmologia; Diagnosi e trattamento delle Cardiomiopatie; Emodinamica interventistica; Ecocardiografia fetale, transesofagea e tridimensionale. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Dott. Anvar Baban, Dott. Maurizio Bevilacqua, Dott. Giulio Calcagni, Dott. Andrea De Zorzi, Dott.ssa Maria Giulia Gagliardi, Dott.ssa Roberta Iacobelli, Dott. Davide Marini, Dott.ssa Monica Pellegrini, Dott.ssa Mara Pilati, Dott.ssa Emanuela Pompei, Dott. Gabriele Rinelli, Dott.ssa Antonella Santilli, Dott.ssa Alessandra Toscano.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 9

Voto medio 
 
4.7
Competenza 
 
4.9  (9)
Assistenza 
 
4.7  (9)
Pulizia 
 
4.8  (9)
Servizi 
 
4.6  (9)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
  • Competenza
  • Assistenza
  • Pulizia
  • Servizi
Commenti
Ospedali
 sì
 no
Mio figlio Liberati Lorenzo il 4 marzo 2013 è stato sottoposto ad un cateterismo con ablazioni sul ventricolo sinistro, eseguita dal dottore De Giovanni e dalla dottoressa Giulia Gagliardi, consigliato già da tempo dalla dott.ssa Gagliardi, che lo ha in cura dal 2002. L'intervento è andato benissimo grazie alla professionalità di entrambi i medici citati; non solo, a Lorenzo è già sceso il gradiente: da 110 dopo l'intervento aveva 70. Il ragazzo è uscito il 7 marzo 2013 e sta bene.
Volevo ringraziare di cuore il dottor De Giovanni e la dottoressa Gagliardi, che per me è una persona meravigliosa e soprattutto professionale, della quale io nutro molta stima!!!!

Renzi Monica
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Monica Renzi 08 Marzo, 2013

Cateterismo per ipertrofia ventricolare

Mio figlio Liberati Lorenzo il 4 marzo 2013 è stato sottoposto ad un cateterismo con ablazioni sul ventricolo sinistro, eseguita dal dottore De Giovanni e dalla dottoressa Giulia Gagliardi, consigliato già da tempo dalla dott.ssa Gagliardi, che lo ha in cura dal 2002. L'intervento è andato benissimo grazie alla professionalità di entrambi i medici citati; non solo, a Lorenzo è già sceso il gradiente: da 110 dopo l'intervento aveva 70. Il ragazzo è uscito il 7 marzo 2013 e sta bene.
Volevo ringraziare di cuore il dottor De Giovanni e la dottoressa Gagliardi, che per me è una persona meravigliosa e soprattutto professionale, della quale io nutro molta stima!!!!

Renzi Monica

Patologia trattata
Ipertrofia ventricolare sx.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Grazie all'altissima professionalità e umanità dei dottori Fabrizio Drago, Massimo Stefano Silvetti, nonchè del Prof. Pietro Ragonese, che purtroppo oggi non è più con noi, e di tutto il reparto di Cardiologia dell'Ospedale Bambino Gesù. Da 18 anni posso considerarmi, assieme alla mia famiglia, una persona fortunata ad averli incontrati.
Grazie di tutto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Francesco 12 Novembre, 2012

Testimonianza di Profonda Stima

Grazie all'altissima professionalità e umanità dei dottori Fabrizio Drago, Massimo Stefano Silvetti, nonchè del Prof. Pietro Ragonese, che purtroppo oggi non è più con noi, e di tutto il reparto di Cardiologia dell'Ospedale Bambino Gesù. Da 18 anni posso considerarmi, assieme alla mia famiglia, una persona fortunata ad averli incontrati.
Grazie di tutto.

Patologia trattata
Blocco Atrio Ventricolare dx congenito.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
In questo reparto abbiamo trascorso il periodo post operatorio, dopo un intervento di ricostruzione mitrale e tricuspide, div e dia. Ho trovato tanta competenza, professionalità e sensibile assistenza. Grazie di esistere.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da depascalis maristella 04 Settembre, 2012

DIV + DIA, valvuloplastica

In questo reparto abbiamo trascorso il periodo post operatorio, dopo un intervento di ricostruzione mitrale e tricuspide, div e dia. Ho trovato tanta competenza, professionalità e sensibile assistenza. Grazie di esistere.

Patologia trattata
Ricostruzione mitrale e tricuspide, Difetti interventricolari (DIV), Difetti interatriali (DIA).
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
In questo reparto ho trovato tutto ad alti livelli: organizzazione, grandissima professionalità, personale gentile e competente, cardiologi veramente bravissimi. Complimenti!!
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0
Opinione inserita da luca 15 Marzo, 2012

I migliori

In questo reparto ho trovato tutto ad alti livelli: organizzazione, grandissima professionalità, personale gentile e competente, cardiologi veramente bravissimi. Complimenti!!

Patologia trattata
Stenosi valvola aortica.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Una grandissima UMANITA' e quello che ho trovato io nel'OPBG. Non finiro MAI di ringraziare tutti coloro che hanno dedicato anche solo un attimo della loro vita per salvare mi figlio, dal grandissimo dott. Carotti e lo staff di cardiochirurgia, ai medici della cardiologia, infermieri, anestesisti, ecocardiologi, pediatri, volontarie ecc. Un ringraziamento speciale va alla dott.ssa Toscano e agli infermieri Giorgia e Simone, che resteranno sempre nel mio cuore. Sono tutti speciali e non ci sono abbastanza parole per ringraziarli. Bravissima la dott.ssa Baban e sempre disponibile il dott. De Zorzi.
Il caos... si, a volte c'e, ma perche ci sono sempre delle emergenze, è ovvio che non si puo stare tranquilli come a casa. Io ho assistito 24 ore al giorno per 34 giorni mio figlio, dormendo non piu di un'ora al giorno, e anche se ero diventata isterica per lo stress e la stanchezza, tutti mi hanno capito, appoggiato e perdonato (c'e qualche dottoressa che non mi dimenticherà facilmente... :) )
Bravissimi e sempre disponibili anche quelli della TIC.
Grazie ai loro sforzi mio figlio VIVE ed è un bambino felice e sono fiera di aver ascoltato i loro consigli per farmi tornare il latte, nonostante lo stress e il trattamento fatto per farlo andare via (appena nato mio figlio è andato in arresto cardiaco e mi hanno detto che non ce l'avrebbe fatta...)
Grazie a tutti, siete dei veri ANGELI!!!
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da ALINA 23 Giugno, 2011

Grazie Dott.ri Toscano, Baban e de Zorzi

Una grandissima UMANITA' e quello che ho trovato io nel'OPBG. Non finiro MAI di ringraziare tutti coloro che hanno dedicato anche solo un attimo della loro vita per salvare mi figlio, dal grandissimo dott. Carotti e lo staff di cardiochirurgia, ai medici della cardiologia, infermieri, anestesisti, ecocardiologi, pediatri, volontarie ecc. Un ringraziamento speciale va alla dott.ssa Toscano e agli infermieri Giorgia e Simone, che resteranno sempre nel mio cuore. Sono tutti speciali e non ci sono abbastanza parole per ringraziarli. Bravissima la dott.ssa Baban e sempre disponibile il dott. De Zorzi.
Il caos... si, a volte c'e, ma perche ci sono sempre delle emergenze, è ovvio che non si puo stare tranquilli come a casa. Io ho assistito 24 ore al giorno per 34 giorni mio figlio, dormendo non piu di un'ora al giorno, e anche se ero diventata isterica per lo stress e la stanchezza, tutti mi hanno capito, appoggiato e perdonato (c'e qualche dottoressa che non mi dimenticherà facilmente... :) )
Bravissimi e sempre disponibili anche quelli della TIC.
Grazie ai loro sforzi mio figlio VIVE ed è un bambino felice e sono fiera di aver ascoltato i loro consigli per farmi tornare il latte, nonostante lo stress e il trattamento fatto per farlo andare via (appena nato mio figlio è andato in arresto cardiaco e mi hanno detto che non ce l'avrebbe fatta...)
Grazie a tutti, siete dei veri ANGELI!!!

Patologia trattata
Trasposizione delle Grandi Arterie TGA.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Personale sempre splendido, per la mia esperienza, sia in reparto che, soprattutto in TIC, dove per un genitore quei sorrisi, quella dolcezza e quelle parole di incoraggiamento sono ORO. Grande disponibilità nonostante il continuo sovrapporsi di emergenze che spesso fanno necessariamente slittare indietro ciò che prima era prioritario.
Ricollegandomi a quanto scritto sopra da Samantha, concordo sul fatto che il periodo più duro è paradossalmente quello in degenza; i genitori devono infatti alternarsi per assistere il bambino giorno e notte; daltronde è un reparto diverso rispetto a quello di Patologia Neonatale, dove sono ricoverati solo bambini piccoli e gli orari del reparto sono organizzati di conseguenza.. in Cardiologia degenza il reparto accoglie bambini di tutte le età ed i più piccolini devono quindi essere assistiti dai loro genitori, il che fisicamente può essere provante per chi ha alle spalle un parto e un mese durissimo.. ci vuole molto spirito d'adattamento, e comunque il personale del reparto è sempre disponibile e gentile.
Segnalo inoltre che le volontarie - riconoscibili con il camice rosa- sono sempre disponibili per le mamme che abbiano bisogno di allontanarsi un momento per mangiare o prendere una boccata d'aria.
Complessivamente, ho trovato il reparto davvero un gioiello, bisogna ricordarci sempre che quelle persone operano in un regime di continua urgenza e di stress, qualche piccolo disagio è inevitabile..
Chiudo ringraziando i prof. Pasquini ed Amodeo e la loro equipe, nonchè i fantastici ragazzi della TIC.. grazie di cuore a tutti..
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0
Opinione inserita da letizia 10 Febbraio, 2011

un esempio di come ci si possa sentire orgogliosi

Personale sempre splendido, per la mia esperienza, sia in reparto che, soprattutto in TIC, dove per un genitore quei sorrisi, quella dolcezza e quelle parole di incoraggiamento sono ORO. Grande disponibilità nonostante il continuo sovrapporsi di emergenze che spesso fanno necessariamente slittare indietro ciò che prima era prioritario.
Ricollegandomi a quanto scritto sopra da Samantha, concordo sul fatto che il periodo più duro è paradossalmente quello in degenza; i genitori devono infatti alternarsi per assistere il bambino giorno e notte; daltronde è un reparto diverso rispetto a quello di Patologia Neonatale, dove sono ricoverati solo bambini piccoli e gli orari del reparto sono organizzati di conseguenza.. in Cardiologia degenza il reparto accoglie bambini di tutte le età ed i più piccolini devono quindi essere assistiti dai loro genitori, il che fisicamente può essere provante per chi ha alle spalle un parto e un mese durissimo.. ci vuole molto spirito d'adattamento, e comunque il personale del reparto è sempre disponibile e gentile.
Segnalo inoltre che le volontarie - riconoscibili con il camice rosa- sono sempre disponibili per le mamme che abbiano bisogno di allontanarsi un momento per mangiare o prendere una boccata d'aria.
Complessivamente, ho trovato il reparto davvero un gioiello, bisogna ricordarci sempre che quelle persone operano in un regime di continua urgenza e di stress, qualche piccolo disagio è inevitabile..
Chiudo ringraziando i prof. Pasquini ed Amodeo e la loro equipe, nonchè i fantastici ragazzi della TIC.. grazie di cuore a tutti..

Patologia trattata
TGA (trasposizione delle grosse arterie).
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Purtroppo ho una figlia con un atresia polmonare + DIV e già prima della nascita siamo stati presi in cura dal Bambin Gesuù e devo dire che ci siamo trovati subito a nostro agio e siamo stati trattati benissimo. Mia figlia nel corso di questi 4 anni di vita ha subìto 2 lunghi interventi chirurgici e almeno 3/4 cateterismi e devo dire che sia il dottor Carotti (sicuramente un numero 1) che l'ha operata, sia la dottoressa Iacobelli, sono stati sempre presenti e hanno sempre dato una risposta ad ogni nostra domanda. Per quanto riguarda il reparto, secondo me è molto funzionale, pulito e le infermiere sono tutte ottime professioniste, ma la numero uno è sicuramente la grande SILVANA.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da pietro 20 Gennaio, 2011

atresia polmonare + div

Purtroppo ho una figlia con un atresia polmonare + DIV e già prima della nascita siamo stati presi in cura dal Bambin Gesuù e devo dire che ci siamo trovati subito a nostro agio e siamo stati trattati benissimo. Mia figlia nel corso di questi 4 anni di vita ha subìto 2 lunghi interventi chirurgici e almeno 3/4 cateterismi e devo dire che sia il dottor Carotti (sicuramente un numero 1) che l'ha operata, sia la dottoressa Iacobelli, sono stati sempre presenti e hanno sempre dato una risposta ad ogni nostra domanda. Per quanto riguarda il reparto, secondo me è molto funzionale, pulito e le infermiere sono tutte ottime professioniste, ma la numero uno è sicuramente la grande SILVANA.

Patologia trattata
Atresia polmonare con difetto interventricolare.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Sulla bravura dei cardiochirurghi non si discute! Fanno miracoli con le loro mani!
Sulla professionalità di medici e infermieri della TIC (Terapia Intensiva Cardiochirurgica), nemmeno: sono tutti ad altissimi livelli!
Ma il reparto... mamma mia che caos!! Io ho l'esperienza di 20 giorni di ricovero, quindi una bella esperienza!
Poco personale infermieristico e non tutto con la stessa preparazione. Si va dalle grandissime Irene e Antonietta, alle pessime Giordana, Zagreta e Michela, che non sanno dove mettere le mani e fanno una gran confusione.
Viene richiesta la presenza continua di un genitore (uno solo per volta, attenzione!) 24 ore su 24, senza che venga fornito un minimo pasto. Se ci si allontana per cercare qualcosa di commestibile per sopravvivere, se il bambino piange non entra nessuno a vedere che succede...quindi non si ha il coraggio!
I genitori devono far tutto: tenere il bambino fermo quando si strappano le medicazioni o si sistema l'ago della flebo, dare le medicine, avvertire che l'infusione è finita, andare a riempire il biberon del latte in cucina, pesarlo alle 6 di mattina, smaltire i pannolini, lavarlo e disinfettarlo per l'intervento, vestirlo, sistemare gli elettrodi, verificare che ci sia l'ossigeno... tutto!!
E poi tutti pronti a riprendere e sgridare in malo modo se si sbaglia!!
E' stato un incubo, se si somma anche alla sofferenza psicologica di vedere un figlio di 7 giorni operato al cuore due volte.

Sui medici niente da dire.. ottimi i pediatri (Baban e Calcagni), bravo e disponibile De Zorzi. Bevilacqua non pervenuto.
Il direttore del reparto, che ora è Pongiglione, dovrebbe essere molto molto più attento!
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0
Opinione inserita da Samantha 15 Novembre, 2010

Un gran caos... peccato!

Sulla bravura dei cardiochirurghi non si discute! Fanno miracoli con le loro mani!
Sulla professionalità di medici e infermieri della TIC (Terapia Intensiva Cardiochirurgica), nemmeno: sono tutti ad altissimi livelli!
Ma il reparto... mamma mia che caos!! Io ho l'esperienza di 20 giorni di ricovero, quindi una bella esperienza!
Poco personale infermieristico e non tutto con la stessa preparazione. Si va dalle grandissime Irene e Antonietta, alle pessime Giordana, Zagreta e Michela, che non sanno dove mettere le mani e fanno una gran confusione.
Viene richiesta la presenza continua di un genitore (uno solo per volta, attenzione!) 24 ore su 24, senza che venga fornito un minimo pasto. Se ci si allontana per cercare qualcosa di commestibile per sopravvivere, se il bambino piange non entra nessuno a vedere che succede...quindi non si ha il coraggio!
I genitori devono far tutto: tenere il bambino fermo quando si strappano le medicazioni o si sistema l'ago della flebo, dare le medicine, avvertire che l'infusione è finita, andare a riempire il biberon del latte in cucina, pesarlo alle 6 di mattina, smaltire i pannolini, lavarlo e disinfettarlo per l'intervento, vestirlo, sistemare gli elettrodi, verificare che ci sia l'ossigeno... tutto!!
E poi tutti pronti a riprendere e sgridare in malo modo se si sbaglia!!
E' stato un incubo, se si somma anche alla sofferenza psicologica di vedere un figlio di 7 giorni operato al cuore due volte.

Sui medici niente da dire.. ottimi i pediatri (Baban e Calcagni), bravo e disponibile De Zorzi. Bevilacqua non pervenuto.
Il direttore del reparto, che ora è Pongiglione, dovrebbe essere molto molto più attento!

Patologia trattata
Switch arterioso (TGA).
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Vorrei dire prima di tutto che il mio commento si riferisce alla bellezza di 20 anni fa, all'incirca. Sono un "vecchio" paziente dell'ospedale Bambino Gesù, e in particolar modo del reparto di cardiologia. Forse adesso sarà cambiata l'equipe di infermieri e medici, ma molti sono sempre gli stessi. Io sono stato operato per ben tre volte al Bambino Gesù, a due mesi a cinque anni e a sei anni, preceduti da un excursus di visite ambulatoriali presso sempre la stessa sede. Se adesso sono qui sano, con un immensa voglia di vivere e al secondo anno di scienze infermieristiche, lo devo soprattutto a quegli ANGELI che sono stati in corsia. Ogni volta che ricordo quei momenti penso ai medici e alle infermiere che tutt'ora ho nel cuore e che ci rimarranno per sempre. Se un giorno riuscirò a diventare un buon infermiere lo devo anche a loro... grazie.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da alessio 17 Ottobre, 2010

reparto di cardiologia

Vorrei dire prima di tutto che il mio commento si riferisce alla bellezza di 20 anni fa, all'incirca. Sono un "vecchio" paziente dell'ospedale Bambino Gesù, e in particolar modo del reparto di cardiologia. Forse adesso sarà cambiata l'equipe di infermieri e medici, ma molti sono sempre gli stessi. Io sono stato operato per ben tre volte al Bambino Gesù, a due mesi a cinque anni e a sei anni, preceduti da un excursus di visite ambulatoriali presso sempre la stessa sede. Se adesso sono qui sano, con un immensa voglia di vivere e al secondo anno di scienze infermieristiche, lo devo soprattutto a quegli ANGELI che sono stati in corsia. Ogni volta che ricordo quei momenti penso ai medici e alle infermiere che tutt'ora ho nel cuore e che ci rimarranno per sempre. Se un giorno riuscirò a diventare un buon infermiere lo devo anche a loro... grazie.

Patologia trattata
Sindrome di Bland-White-Garland (origine anomala della coronaria sinistra).
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione?