Casa di Cura Madonna della Fiducia Roma

 
4.2 (16)
Scrivi Recensione
Indirizzo
via Cesare Correnti 6, Roma
Telefono
06 784621
La Casa di Cura privata Madonna della Fiducia è situata a Roma in Via Cesare Correnti 6 ed ha l'ingresso anche in Via Alfredo Baccarini 54. La Clinica è collocata all'interno di una villa classica nel quartiere S. Giovanni, a ridosso del Parco della Caffarella e dell'Appia Antica, immersa in uno grande parco con palme ed alberi ad alto fusto sempre verdi. Le unità operative di Madonna della Fiducia sono dislocate su 4 piani fuori terra ed 1 interrato e dotate di attrezzature all'avanguardia in grado di assolvere tutte le necessità per le diagnosi e le cure. La Casa di Cura dispone di 60 posti letto distribuiti nei seguenti reparti: Chirurgia Generale, Ortopedia, Medicina Generale e Oncologia, Terapia Radiometabolica, Terapia Intensiva.


Recensioni dei pazienti

16 recensioni

 
(11)
 
(1)
 
(1)
 
(3)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.2
 
4.5  (16)
 
4.1  (16)
 
4.2  (16)
 
3.9  (16)
Recensioni più utili
Voti (il più alto è il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
09 Giugno, 2017
fabrizio
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Urologia, tutto veramente bene

Ottima accoglienza, preparazione e degenza, tutto accompagnato da personale molto ben disposto e professionale.
Operazione chirurgica ben riuscita, operatori (dr. Serpieri, dr. Tati, dr. Signore) bravi e premurosi nel post operatorio.

Patologia trattata
Adenocarcinoma prostatico.
Trovi utile questa opinione? 



20 Mag, 2017
Rossella
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Risonanza magnetica

Ho più volte eseguito presso la clinica, in regime di SSN, la risonanza magnetica al ginocchio sinistro, su esiti di ricostruzione da LCA. Già a gennaio 2016 sospettavo sindrome del Ciclope. Ben due risonanze a febbraio e a ottobre 2016 non hanno confermato tale ipotesi. Dalla risonanza di ottobre ben due medici hanno evinto infiammazione del corpo di Hoffa non refertata. Infine, dopo l'ennesima risonanza, fatta a maggio 2017 in regime privato in altra struttura, ho avuto la conferma della sindrome del ciclope che mi affligge da un anno e mezzo, con costi elevatissimi di fisioterapia e danno biologico e psicologico. Se la sindrome fosse stata evidenziata dalle risonanze, non avrei perso tanto tempo e tanta salute.

Patologia trattata
Gonalgia su esiti di ricostruzione LCA.
Trovi utile questa opinione? 
28 Marzo, 2017
Piero Benvenuti
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Contatti telefonici con il Centralino

Innanzitutto preciso che il voto da me espresso è 1 (uno) perchè la tabellina di compilazione non prevede il voto 0 (zero). Questi i fatti. Mia moglie si opera di cataratta il 22 Marzo 2017. Terminato l'intervento ritorniamo a casa. Il giorno 25 Marzo tento di telefonare al centralino per sapere se posso passare presso i loro uffici amministrativi per pagare quanto da me dovuto per onorari vari. Provo insistentemente per oltre mezz'ora, ma senza esito: il centralino è munito di un disco di risposta che dopo 3 minuti circa fa cadere la linea. E tutto inizia daccapo.
Il 27 Marzo provo tre volte il mattino e due volte il pomeriggio, senza esito. Ed attenzione: ogni singolo tentativo dei cinque non è durato meno di mezz'ora...
Oggi 28 Marzo, dopo oltre 60 minuti di attesa continuativi, ho alzato le mani e mi sono arreso. A questo punto chiameranno loro, quando vorranno essere pagati. Io ce l'ho messa tutta la buona volontà.
Ma se avessi dovuto comunicare una cosa urgente? O avessi dovuto parlare con un paziente?
Ho letto in qualche valutazione dei pazienti che questa Clinica si merita la valutazione di "eccellente", ma non fornisce sicuramente una buona immagine a livello delle più elementari forme di comunicazione.
Piero Benvenuti

Patologia trattata
Cataratta.
Trovi utile questa opinione? 



31 Gennaio, 2017
fabio
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Disorganizzazione, incuria, o errore voluto ?

Non scrivo per recensire la Clinica sotto il profilo medico, ma, in qualità di visitatore, scrivo per segnalare un episodio che, se esteso ad altra problematica più seria, dimostra disorganizzazione da parte della direzione amministrativa. Vengo al punto.
In visita a tarda ora (in quanto impossibilitato prima) ad un familiare ricoverato presso la struttura, ho parcheggiato la mia auto nel parcheggio interno della struttura medesima, il quale naturalmente era aperto, seppur incustodito. Sono uscito di li a poco per procurare del cibo e per rientrarvi successivamente: erano circa le 22.00.
I cancelli di accesso alla Casa di cura erano aperti, e ciò mi ha rassicurato mentalmente circa la possibiliità di poter riprendere l'autovettura al mio ritorno, anche perchè nulla mi ha avvertito del contrario. Questo invece mi è stato da subito impedito perchè senza alcun preavviso e senza peraltro la condiscendenza da parte del personale della Clinica ad immedesimarsi nel problema, se non dopo varie e ripetute rimostranze fatte al fine di poter riprendere il mezzo e tornare a casa, sono riuscito a farmi aprire il cancello per rientrare in possesso della mia vettura "sequestrata".
Tutto sarebbe stato quantomeno nella regola, se fosse stato affisso un cartello in prossimità dei cancelli di entrata-uscita, con orari di apertura e chiusura del parcheggio che avrebbe reso edotti i parenti in visita (cosa che non è apparsa a chi scrive), o se il parcheggio fosse stato custodito da persona addetta, cosa anche questa inesistente. Ora, inizialmente mi è stato detto per citofono che nessuno aveva le chiavi del cancello chiuso, per cui me ne sarei dovuto tornare a piedi. Poi, dietro la mia insistenza, mi è stato detto che pur se esistenti, le chiavi non potevano essere prese da una cassaforte, che era chiusa, se non da un tecnico che sarebbe dovuto venire di proposito per aprire; contestualmente è stato detto anche, che le chiavi non potevano essere usate dagli unici dipendenti della clinica in quel momento, ovvero gli infermieri. Tuttavia, a seguito della mia più decisa insistenza, alla fine qualcuno è sceso ad aprire, mettendo così (come da loro affermato) in risalto la gravità del gesto ai fini dell'incolumità dei ricoverati, a loro dire lasciati momentaneamente incustoditi.
Mi chiedo allora: se fosse dovuta entrare o uscire per emergenza una ambulanza- VV.FF. - P.S. ecc., o se una delle persone in quella circostanza ospite della struttura (pazienti e non) avesse avuto urgente necessità di uscire con il mezzo dalla clinica, in che modo si sarebbero comportati gli addetti ?
E' corretto, se è vero quello che mi è stato detto dal personale, che venga lasciato incustodito il reparto per andare ad aprire il cancello, oppure sarebbe stato meglio avere una persona addetta al compito preciso di vigilanza della struttura e di controllo degli accessi, visto che molteplici possono essere le possibilità che i cancelli debbano venire aperti anche fuori degli orari stabiliti dall'amministrazione?
E perchè questo lavoro supplementare deve essere svolto da persone deputate ad altro ben più rilevante incarico?
Credo che questa sia una mancanza, e che si dovrebbe provvedere comunque ad affidare l'incarico di sorveglianza della struttura e degli accessi a persona diversa dagli infermieri (portiere- vigilanza- guardia giurata o affine) che hanno naturalmente il precipuo compito di accudire i degenti, e che non dovrebbero sobbarcarsi di altre diverse responsabilità.

Patologia trattata
Non serve.
Trovi utile questa opinione? 
13 Novembre, 2016
M.c.polverino
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Intervento ortopedico

Ho subìto intervento chirurgico per frattura scomposta alla spalla, trovando medici ed anestesisti di altissimo livello.
Riguardo agli infermieri e alla loro assistenza.. veramente terribile. La notte dell'intervento potete immaginare il dolore, ma loro si seccavano in quanto da sola ero impossibilitata a muovermi. Mi è stato messo un pannolone cambiato la mattina successiva. Questa notte (12 e 13 novembre) sono stata lasciata sola - premetto l'unica notte in cui mio marito si e' recato a dormire a casa - e l'infermiera di turno non è venuta a controllare e non ha risposto alle mie chiamate. Avendo la febbre, il medico mi ha consigliato di provarla spesso, la solita infermiera mi ha lasciato un foglio dicendomi di scrivere la temperatura rilevata. Spalla sinistra fratturata e mano destra con ago cannula..... Sono esterrefatta e desolata.
Il vitto no comment, penso che in una casa circondariale avrebbero attuato manifestazioni di protesta. E' normale che si porti come frutta pessime arance da sbucciare? E' vergognoso rispetto alle cifre che questa clinica pratica. Ne parlero' anche con i medici eccezionali che si appoggiano presso questa struttura.
Fortunatamente siamo a Roma quindi abbiamo vasta scelta si case di cura.

Patologia trattata
Frattura scomposta spalla sinistra.
Trovi utile questa opinione? 
27 Settembre, 2016
Paolo
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Prevenzione

Ottima struttura e grande assistenza medica di altissimo livello.

Patologia trattata
Prevenzione (Analisi del sangue; gastroscopia e colonscopia; Rx Toracica, ecografia; Ecodoppler).
Trovi utile questa opinione? 
03 Settembre, 2016
FRANCESCA LATTANZi
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

OTTIMA CLINICA, LA MIA VITA è RIPARTITA DA QUI

Ho scoperto di avere un tumore allo stomaco in pieno agosto e proprio qui ho fatto questa scoperta. Visitata il 31 luglio, l'8 agosto ero in sala operatoria. Asportazione dell'80 per cento dello stomaco con intervento del Dott. Pernazza in laparoscopia (9 ore in sala operatoria).
Mi hanno aiutato tantissimo tutti a capire come affrontare una malattia così spaventosa. L'operazione è stata impeccabile. Mi hanno assistito dall'inizio e ancora adesso sono in controllo con loro.
Uno staff di medici e di tutti i reparti veramente competenti ma soprattutto UMANI. Ringrazierò sempre a vita il Dott. TAMMARO, il Dott. PERNAZZA Graziano, il Dott. MARGOZZI; inoltre Elisa della segreteria, Silvia e tutto il suo staff infermieristico, che mi ha coccolata dall'inizio fino ad oggi (Valentina, Tania ecc. ecc.). Mi hanno delicatamente portata per mano ad affrontare tutto, giorno dopo giorno.
La pulizia è buona, anche l'aspetto della clinica mi piace, i pappagallini nel giardino e il suo parcheggio molto comodo. Un'oasi di cure e affetto.

Patologia trattata
Tumore allo stomaco 8 cm.
Trovi utile questa opinione? 
20 Luglio, 2016
Benedetto Leone
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

UNA STRUTTURA DI ECCELLENZA

A proposito di Sanità, le formule più usate sono “prendersi cura del paziente”,” il paziente al centro dell’assistenza”. Purtroppo troppe volte si tratta semplicemente di parole alle quali non seguono i fatti.
A Roma però, secondo la mia recente esperienza, esiste un’eccezione di grande rilievo. Mi riferisco alla Clinica MADONNA DELLA FIDUCIA, che da molti anni conoscevo come utente esterno di analisi (ottima la struttura diretta dal dott. Alessandro Vinciguerra). In questi giorni però ho dovuto sottopormi a un intervento chirurgico eseguito dal cardiologo dott. Bruno Bonfigli, che ha dimostrato una straordinaria professionalità sia sotto l’aspetto tecnico, sia sotto quello del rapporto con il paziente. Direttore del reparto di Medicina interna e Cardiologia, è sempre presente, sempre disponibile, sempre pronto a risolvere ogni problema, a dare spiegazioni in maniera esauriente e assolutamente comprensibile.
Ma non basta: anche il team infermieristico fornisce un contributo non indifferente sotto l’aspetto della organizzazione e della professionalità. Lo dirige la caposala Silvia, che unisce a una straordinaria disponibilità una veramente rara gentilezza.
Infine, ciò che non guasta è che il rapporto prezzo/qualità è sicuramente buono.

Patologia trattata
Intervento pacemaker.
Trovi utile questa opinione? 
05 Aprile, 2016
elena
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

INTERVENTO AL COLON

Sono stata ricoverata due settimane alla Clinica madonna della Fiducia, ove professionalità, umanità, gentilezza e disponibilità hanno rappresentato quanto più mi potevo attendere.
Ringrazio tutti, in particolar modo il Dott. Crafa, il Dott. Giannantoni e la Dott.ssa Iacovitti per tutto quanto hanno fatto.

Patologia trattata
TUMORE COLON.
Trovi utile questa opinione? 
03 Settembre, 2015
Francesca
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

ISOLA FELICE NEL PANORAMA DELLA SANITA' ROMANA

Conoscevo già la clinica come paziente esterno, questa volta ricoverata per accertamenti, sono stata seguita dal Dr. Rocco Rondinelli, internista ed oncologo serio, competente, scrupoloso, che ha centrato subito il mio problema.
Ottimi anche gli altri specialisti che mi hanno visitata durante l'iter. L'assistenza infermieristica, alberghiera e pulizia ineccepibili. Niente tempi morti per i vari accertamenti.
Ero stata già in cliniche private dai nomi altisonanti e non mi ero trovata così bene. Il rapporto prezzo/qualità è eccellente.

Patologia trattata
Febbre NDD.
Trovi utile questa opinione? 
22 Ottobre, 2014
paolo
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottima struttura

Sono circa 5 anni che ci vado per effettuare esami di prevenzione tipo: analisi del sangue, ecografia, colonscopia e gastroscopia. Mi sono sempre trovato bene per adesso. L'Equipe medica è ottima ed efficiente. Un plauso particolare va alla Dott.ssa Brini, molto brava e meticolosa. Come dovrebbero essere tutti i medici degli altri ospedali.

Patologia trattata
Esami di prevenzione.
Punti di forza
Settore gastroenterologico.
Trovi utile questa opinione? 
06 Settembre, 2014
Margherita
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Educazione civica..

Una vergogna. Vengo qua da 2 anni e nel corso della gravidanza ho avuto modo di sperimentare quanta poca attenzione ci sia per le donne incinta.
Entro con la pancia al nono mese, numero di attesa 25, di sabato. Tutti seduti e i 3 al banco che proprio non si degnano neanche lontanamente di far rispettare perlomeno le priorità per un posto a sedere.
Non lo scrivo perché accaduto una tantum, ho fatto tutte le analisi qua e sempre la stessa storia.
E per mio padre che è disabile la stessa solfa.
Lo specchio del nostro bel paese.
Dovrebbero ricominciare ad insegnare educazione civica, con mio figlio ci proverò.
Per inciso, sono i più anziani i peggiori. Quelli che questo paese l'hanno rovinato davvero.

Patologia trattata
Analisi sangue.
Punti deboli
Ma quale clinica? Ad alcuni ospedali pubblici si sta di gran meglio. Io vengo per la vicinanza e perché assicurata. Anzi, venivo...
Trovi utile questa opinione? 
19 Gennaio, 2014
Cele
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottima struttura

Notevole la professionalità dello staff medico e paramedico. In particolare un ringraziamento sentito al Dott. Giannantoni per la professionailità e l'umanità post operatoria.

Patologia trattata
Prolasso urogenitale.
Trovi utile questa opinione? 
21 Ottobre, 2013
Angelo
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

TAC

Ho effettuato una TAC. Tutto programmato senza tempi morti, personale cortese e competente. Risultati già il giorno dopo sia su supporto radiografico che su CD.

Patologia trattata
TAC addome.
Trovi utile questa opinione? 
18 Dicembre, 2012
Giovanni Viscomi
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Urologia: intervento turp-turv

Ringraziamenti ai dott.ri Montagna e Signore, a tutto il personale medico e paramedico drlla sala operatoria e dei reparti.

Patologia trattata
Intervento TURP - TURV.
Punti di forza
professionalità, disponibilità e assistenza del personale paramedico; educazione; pulizia.
Punti deboli
Informazioni decorso post-operatorio scarse; tempi lunghi per ritiro cartella clinica.
Trovi utile questa opinione? 
21 Aprile, 2010
De Angelis Daniela
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

ringraziamenti all'Ematologia

vorrei ringraziare in modo particolare L'ematologo Dott. Masi Mario, per la sua estrema professionalità. la sua infinita disponibilità e umanità, ho avuto, purtroppo, nel corso della mia malattia, brutte esperienze riguardo ad alcuni medici, ma quando ho avuto l'onore e il piacere di conoscere il dott. Masi ho ritrovato anche la mia serenità per convivere con la mia malattia. Auguro al Dott. Masi ogni bene....

Patologia trattata
trombocitopenia autoimmune
Punti di forza
tutti
Punti deboli
nessuno
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QSalute