Casa di Cura S.Anna di Cagliari

 
4.5 (5)
Scrivi Recensione
Indirizzo
Via la Vega 9, Cagliari
Telefono
070 497151
La Casa di Cura Sant'Anna è una clinica privata, operante a Cagliari, specializzata nei settori di Ostetricia, Ginecologia, Geriatria e Gerontologia. La Clinica è convenzionata con il Servizio Sanitario Nazionale per l’erogazione di prestazioni in regime di ricovero ospedaliero a ciclo continuo ed inoltre, per quanto riguarda il reparto di Ostetricia e Ginecologia, la convenzione con il S.S.N. copre anche l’attività di Pronto Soccorso. Le specialità Medico Chirurgiche cui si può ricondurre l'attività di ricovero della Casa di Cura Sant'Anna sono le seguenti: Ostetricia e Ginecologia (responsabile Dott. Enrico Solla); Geriatria (responsabile Dott.ssa Paola Fanari). I reparti sono supportati da vari servizi quali Anestesia e Rianimazione, Radiodiagnostica, Ecografia, Analisi Chimico-cliniche, Fisiokinesiterapia.


Recensioni dei pazienti

5 recensioni

Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
4.6  (5)
Assistenza 
 
4.4  (5)
Pulizia 
 
4.6  (5)
Servizi 
 
4.4  (5)
Voti (il più alto è il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
27 Marzo, 2017
Daga Antonella
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ricostruzione seno

RECENTEMENTE SONO STATA SOTTOPOSTA AD UNA RICOSTRUZIONE AL SENO.
VOLEVO RINGRAZIARE IL DOTTOR FEDERICO CORRIAS, CHE HA IL GRANDE MERITO DI AVER CAPITO E CURATO SIA L'ASPETTO FISICO CHE QUELLO PSICOLOGICO, CON GRANDE PROFESSIONALITà E UMANITà.
DA ELOGIARE ANCHE L'OPERATO DI EQUIPE E DEL PERSONALE TUTTO, CHE MI HA CONSENTITO DI VIVERE SERENAMENTE QUESTA ESPERIENZA.

Patologia trattata
RICOSTRUZIONE SENO.
Trovi utile questa opinione? 



06 Dicembre, 2016
irene carta
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

La sensibilità..

Mio padre ultranovantenne è stato ricoverato presso il reparto di geriatria di questa struttura dal 23/11/2016 al 4/12/2016, giorno del decesso. Il quadro clinico di mio padre era gravissimo, a causa di una grave disfagia non poteva più nutrirsi normalmente, per vari giorni continuavano a somministrargli cibi che, benché liquidi o addensati, non poteva ingoiare. Così come non poteva ingoiare le pillole, benché tritate, che continuavano a lasciare sul comodino. Il dilemma se nutrirlo con un sondino o ricorrere alla PEG, dovevamo risolverlo noi familiari e non i medici, chiaramente più competenti in materia e più a conoscenza dello stato di salute di mio padre. In conclusione, mio padre non è stato nutrito adeguatamente fino al giorno del decesso. Abbiamo dovuto fare una segnalazione all'URP (ufficio relazioni con il pubblico) a causa dei rumori assordanti provenienti dalla stanza attigua a quella dove stava mio padre e altri due vecchietti. I rumori di martellate e seghe elettriche erano dovuti ai lavori di adattamento della stanza a bagno per disabili. I rumori sono proseguiti per tre giorni, poi non so perché mio padre è morto. Tutto questo denota una mancanza di sensibilità verso le persone che soffrono ma che non possono più manifestare il loro malessere e il loro disagio. Gli ammalati di quella stanza dovevano essere trasferiti. Il Direttore sanitario informato della segnalazione, si è preoccupato più di rimproverare noi che di rimediare al disagio Nei giorni di degenza di mio padre, ho potuto verificare la scarsa attenzione verso questi poveri ammalati che, per molte ore nella giornata, nessuno si occupa di loro.

Patologia trattata
Disfagia, TIA ricorrenti, insufficienza mitralica severa, F.A. parossisitica, Gastropatia erosiva antrale, malnutrizione e anemia, sindrome ipocinetica.
Trovi utile questa opinione? 
29 Settembre, 2016
Maurizio Paulis
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Riabilitazione post ictus cerebri

In data 8/8/2016 mio padre ha avuto un evento ictale dovuto a una trombosi completa della carotide destra. Il risultato e' stato una emiplegia dell'emisoma sinistro.
Dopo 2 settimane di ricovero in neurologia presso altra struttura, e' stato trasferito alla clinica Sant'Anna, reparto geriatria.
Solo parole di elogio. Competenti ed estremamente umani. Fisioterapisti e logopedisti eccellenti. Mio padre ha avuto un recupero prodigioso e insperato.
Un grazie di cuore alla dr.ssa Fanari e a tutta la sua equipe.

Patologia trattata
Emiparesi sinistra.
Trovi utile questa opinione? 



03 Aprile, 2015
cristiana
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Bravissimi

Sono stata al S.Anna 2 volte: un raschiamento e un'isteroscopia.
Infermieri e medici bravissimi e professionali, ma soprattutto c'è un rapporto umano ottimo... Bravi davvero, questo lavoro deve essere fatto con passione.

Patologia trattata
Isteroscopia.
Punti di forza
Gentilezza, tranquillità, pulizia.
Trovi utile questa opinione? 
29 Agosto, 2014
anna
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Parto 7 febbraio 2014

Ho partorito il 14 febbraio 2014; ho avuto un parto difficile con 28 ore di travaglio..
Come ogni ospedale ti capita il turno sbagliato e sei una palla... ma dopo partorito ho avuto una grande assistenza.
Infermiere amorevoli, cibo ottimo....
Non è certamente una struttura delle più recenti, ma sono stata benissimo! Tranquillità e pulizia la contraddistinguono.
Dubito farò un altro figlio... ma spezzo una lancia a favore della clinica... e sicuramente ritornerei qui.

Patologia trattata
Gravidanza e parto.
Punti deboli
Travaglio da sola.
Orari di visita limitati per il papà.
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QSalute