Chirurgia pediatrica Policlinico Modena

 
5.0 (2)
4050  
Scrivi Recensione
Il reparto di Chirurgia pediatrica dell'Ospedale Policlinico di Modena, situato in via del Pozzo 71, ha come Direttore il Prof. Alfredo Cacciari. Il reparto si occupa di tutta la patologia chirurgica viscerale e urologica dell'età neonatale e pediatrica, congenita o acquisita, d'elezione o in urgenza, eseguendo interventi di chirurgia neonatale, viscerale e uro-genitale, nonchè interventi di chirurgia videoassistita, videolaparoscopica, toracoscopia e di chirurgia oncologica. Il reparto opera anche in regime di Day Hospital ed ambulatoriale, tramite l'ambulatorio divisionale di Chirurgia - Urologia pediatrica, di Counseling Prenatale, di Urodinamica e Uroterapia e di Manometria anorettale. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici dr. Pier Luca Ceccarelli (responsabile Struttura Semplice Chirurgia Video assistita in età pediatrica), dr.ssa Maria Anastasia Bianchini, dr. Paolo Repetto, dr.ssa Viviana Durante, dr. Diego Biondini; Dr.ssa Marisa Pugliese dirigente psicologo.


Recensioni dei pazienti

2 recensioni

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0  (2)
Assistenza 
 
5.0  (2)
Pulizia 
 
5.0  (2)
Servizi 
 
5.0  (2)
Voti (il più alto è il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
23 Novembre, 2014
Eleonora
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Personale gentile e ben preparato

Durante la gravidanza è stata riscontrata al bimbo una anomalia genitale e siamo quindi stati seguiti dal dott. Mazza. Seguiti in seguito dal dott. Ceccarelli con operazione fatta dopo l'anno, vorrei ringraziare tutto il personale, a partire da quello dell'accoglienza (con genitori spaventati) passando per gli infermieri, gli anestesisti e naturalmente il dott. Ceccarelli. Risultato stupefacente. Grazie di cuore...
PS: ottimo anche il letto per chi rimane col piccolo e.. che letto! Inoltre la zona spazio bimbi/ragazzi è magnifica!!!

Patologia trattata
Ai genitali.
Trovi utile questa opinione? 



21 Marzo, 2012
Flavia Capodicasa
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

La cortesia è l'anima della cura

LA CORTESIA E' L'ANIMA DELLA CURA

'La cortesia è l'anima della cura' è uno slogan che campeggia all'ospedale di Rimini, ma che potrebbe essere esposto anche all'interno del reparto di Chirurgia pediatrica del Policlinico di Modena. Una volta tanto anziché segnalare episodi di inciviltà e di malasanità, vorremmo elogiare il personale che opera in questo delicato reparto. Perchè a volte basta questo a fare la differenza tra un buon medico ed un medico incivile. Ci sono migliaia di storie. Ognuno di noi ha la sua. La nostra è stata quella di un incontro con una umanità in medicina che non vuol dire buonismo, ma professionalità e qualità della prestazione. Grande è stato lo stupore quando siamo arrivati con nostro figlio di 9 anni al pronto soccorso: un luogo solo per bambini con un'attenzione nei minimi dettagli sia per gli stressati genitori, che per i piccoli dolenti. Dopo un'accurata visita che ha emesso la sentenza dell'operazione, persino il trasporto in reparto è stato motivo di 'divertimento'. In reparto le stanze sono studiate affinchè il genitore o l'adulto possa avere tutte le comodità possibili per l'assistenza ai piccoli, come ad esempio un vero letto, incastrato in un bellissimo mobile color rovere, e persino un frigo, oltre al bagno con vasca. Nostro figlio ha riferito ai nonni di essersi sentito viziatissimo, poiché ha potuto usare giochi che a casa sono proibiti come Nintendo DS e PSP, oltre al fatto di poter guardare la TV ogni volta che voleva, comodamente alloggiata con un braccio mobile sul letto.
In un settore che tende sempre più a curare il paziente attraverso Tac, Eco, Rmn e quindi con tecnologie High Tech, abbiamo trovato la cultura dell'High Touch, dove il medico instaura un rapporto empatico col paziente, toccandolo e rassicurandolo.
La comunicazione è alla base dell'assistenza medica e senza la fiducia si rischia di commettere degli errori. Soprattutto per il personale medico essere gentili non è un optional ma un dovere professionale. Chi ha paura per la propria integrità e per la propria vita, chiede che il medico sia competente, cioè sappia cosa sta accadendo, è disponibile, cioè generoso di tempo, di energie e di buone maniere.
Il nostro grazie è rivolto quindi al Dott. Cacciari, Dott. Ceccarelli, Dott.ssa Bianchini, Dott. Repetto,
alla Dott.ssa V. Durante che ha effettuato l'intervento, al Dott. Biondini. Inoltre ringraziamo il personale infermieristico, sempre efficiente, professionale e pronto ad ogni nostra richiesta sia diurna che notturna: Rita, Monica,Giorgia, Sara, l'anestesista e tutto il personale che è intervenuto in sala operatoria domenica 18 Marzo 2012; ai volontari della Scuola, dello Spazio Incontro e della Bibiolteca.

Come scrisse Virgilio nell'ENEIDE 'Forsan et haec olim meminisse iuvabit' cioè 'Forse un giorno sarà perfino utile rievocare queste vicende'

Flavia Capodicasa Carosone

Patologia trattata
Appendicite acuta.
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QSalute