Dermatologia Ospedale Pisa

 
3.9 (7)
3720  
Scrivi Recensione

Ospedali

Il reparto di Dermatologia dell'Ospedale di Pisa, Azienda Ospedaliero-Universitaria situata in Via Roma 67, ha come Direttore responsabile il Prof. Gregorio Cervadoro. Il reparto, ubicato nello Stabilimento di Santa Chiara, è dotato di di 8 posti letto per ricovero ordinario e di 1 per il Day Hospital. Si occupa delle patologie dermatologiche con particolare attenzione a melanoma, micosi cutanee, sclerodermia, uretriti, tricogramma, ulcere croniche, lesioni pigmentarie cutanee, dermatologia allergologica, malattie sessualmente trasmesse, patologie degli annessi cutanei, dermatologia chirurgica, fisioterapia dermatologica. In regime ambulatoriale, oltre a tutta la patologia dermatologica, sono trattate: dermatologia chirurgica ed allergologica, fisioterapia dermatologica, ulcere cutanee, lesioni pigmentarie cutanee, malattie sessualmente trasmesse, follow up del melanoma, patologie degli annessi cutanei. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici ospedalieri Dr. Andrea Artigiani, Dr.ssa Daniela Beconcini, Dr. Fabrizio Ghiara, Dr. Roberto Gianfaldoni, Dr.ssa Elisabetta Manni, Dr. Andrea Nannipieri. Medici Universitari: Dr. Giovanni Cristiani, Dr.ssa Valentina Dini, Dr. Marco Romanelli.


Recensione Utenti

Opinioni inserite: 7

Voto medio 
 
3.9
Competenza 
 
3.9  (7)
Assistenza 
 
3.3  (7)
Pulizia 
 
4.2  (7)
Servizi 
 
4.2  (7)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
  • Competenza
  • Assistenza
  • Pulizia
  • Servizi
Commenti
Ospedali
 sì
 no
Porto con me, fedelmente da oltre cinquanta anni, una Psoriasi diffusa in forma grave, con tutte le relative conseguenze fisiche, psichiche, sociali ed economiche.
Credo che i malati di Psoriasi siano come sudditi di una severa Regina che li costringe a indossare, sempre e ovunque, una scomoda armatura per proteggersi chissà da quale indefinito nemico; è proprio questo senso di protezione unito allo sconforto di terapie fallite, che molte volte porta noi pazienti ad abbandonare ogni cura, ogni legame con i Medici e trascurare quest’armatura che sempre più ci “arrugginisce” addosso. Anch’io sono stato così, ignavo, fintanto che una leggera brezza mi ha accompagnato alle attenzioni e alle cure della Dottoressa Valentina Dini, dalle quali ho ottenuto risultati stupefacenti: dell’armatura non c’è più alcun segno né alcun peso. Inizialmente questo mi turbava, non conoscevo il mio corpo senza armatura, o meglio, non ne avevo più il ricordo; adesso inizio ad apprezzare il sapone che scorre sulla pelle, via, liscio liscio …
La memoria sta riponendo in un remoto corridoio la vecchia armatura, ripulita e lucidata, ma non più da usare, magia di una dolce Fata.
Un grazie infinito ai personaggi di questa fiaba: alla Dottoressa Valentina Dini e a tutto il gruppo di lavoro del Prof. Marco Romanelli, Medici, e Personale Infermieristico della Clinica Dermatologica AOUP Santa Chiara di Pisa.
In particolare un bacio alla leggera brezza.
Attilio Gabriele
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Attilio Gabriele 05 Ottobre, 2014

La severa Regina e la dolce Fata

Porto con me, fedelmente da oltre cinquanta anni, una Psoriasi diffusa in forma grave, con tutte le relative conseguenze fisiche, psichiche, sociali ed economiche.
Credo che i malati di Psoriasi siano come sudditi di una severa Regina che li costringe a indossare, sempre e ovunque, una scomoda armatura per proteggersi chissà da quale indefinito nemico; è proprio questo senso di protezione unito allo sconforto di terapie fallite, che molte volte porta noi pazienti ad abbandonare ogni cura, ogni legame con i Medici e trascurare quest’armatura che sempre più ci “arrugginisce” addosso. Anch’io sono stato così, ignavo, fintanto che una leggera brezza mi ha accompagnato alle attenzioni e alle cure della Dottoressa Valentina Dini, dalle quali ho ottenuto risultati stupefacenti: dell’armatura non c’è più alcun segno né alcun peso. Inizialmente questo mi turbava, non conoscevo il mio corpo senza armatura, o meglio, non ne avevo più il ricordo; adesso inizio ad apprezzare il sapone che scorre sulla pelle, via, liscio liscio …
La memoria sta riponendo in un remoto corridoio la vecchia armatura, ripulita e lucidata, ma non più da usare, magia di una dolce Fata.
Un grazie infinito ai personaggi di questa fiaba: alla Dottoressa Valentina Dini e a tutto il gruppo di lavoro del Prof. Marco Romanelli, Medici, e Personale Infermieristico della Clinica Dermatologica AOUP Santa Chiara di Pisa.
In particolare un bacio alla leggera brezza.
Attilio Gabriele

Patologia trattata
Psoriasi diffusa grave.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Per prima cosa premetto che soffro di ulcere da decubito da diversi anni. Per questo scrivo queste righe per esprimere i miei più sentiti ringraziamenti al professor Marco Romanelli ed alla sua equipe per avermi sotto la loro "tutela" sempre risolto i problemi in breve tempo ogni volta che si presentavano. Segnalo e nuovamente li ringrazio per questo, per la loro massima competenza e la massima disponibilità che hanno sempre dimostrato nei miei confronti e, soprattutto, importante, per la gentilezza e umanità che sia il Professore, sia tutto il suo staff, hanno sempre espresso verso di me e nel curare gli altri pazienti. Concludo dando a loro il massimo dei voti.
Paolo Galluzzi
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Galluzzi Paolo 14 Agosto, 2014

Guarigione di ulcere da decubito

Per prima cosa premetto che soffro di ulcere da decubito da diversi anni. Per questo scrivo queste righe per esprimere i miei più sentiti ringraziamenti al professor Marco Romanelli ed alla sua equipe per avermi sotto la loro "tutela" sempre risolto i problemi in breve tempo ogni volta che si presentavano. Segnalo e nuovamente li ringrazio per questo, per la loro massima competenza e la massima disponibilità che hanno sempre dimostrato nei miei confronti e, soprattutto, importante, per la gentilezza e umanità che sia il Professore, sia tutto il suo staff, hanno sempre espresso verso di me e nel curare gli altri pazienti. Concludo dando a loro il massimo dei voti.
Paolo Galluzzi

Patologia trattata
Ulcere da decubito.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Ringrazio il reparto di dermatologia dell'ospedale Santa Chiara di Pisa, in particolar modo l'equipe del Dr. M. Romanelli per la professionalità e l'umanità dimostrate. Un particolare ringraziamento va anche alla Dr. Dini
con cui ho svolto il mio percorso di cura, nonchè a tutto il personale infermieristico.

Lanari Marisa
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Marisa Lanari 26 Luglio, 2014

Ulcere croniche, guarite...

Ringrazio il reparto di dermatologia dell'ospedale Santa Chiara di Pisa, in particolar modo l'equipe del Dr. M. Romanelli per la professionalità e l'umanità dimostrate. Un particolare ringraziamento va anche alla Dr. Dini
con cui ho svolto il mio percorso di cura, nonchè a tutto il personale infermieristico.

Lanari Marisa

Patologia trattata
Ulcere croniche.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Ho fatto una visita per la psoriasi e mi è stato detto di farmi ricontrollare dopo un mese; in sede di visita non mi hanno dato l'appuntamento perché non c'era chi potesse darlo. Io ho chiamato, ho lasciato i miei recapiti telefonici, ho richiamato ma l'appuntamento non è mai stato preso. Da che erano poche le zone interessate alla psoriasi, ormai è diffusa su tutto il corpo e l'unica possibilità che ho è quella di andare a fare una visita privata! era questo l'obiettivo? Tra l'altro ogni volta che ho provato ad avere informazioni sul percorso da seguire, anche da altro personale che mi seguiva per altre cose, ho trovato personale scortese che mi ha solo scaricato e trattato come inopportuna. E siccome l'obiettivo principale di chi lavora in ospedale è di garantire cure e assistenza al malato, grazie ospedale di Pisa..
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da Rita 22 Marzo, 2014

Appuntamento fantasma

Ho fatto una visita per la psoriasi e mi è stato detto di farmi ricontrollare dopo un mese; in sede di visita non mi hanno dato l'appuntamento perché non c'era chi potesse darlo. Io ho chiamato, ho lasciato i miei recapiti telefonici, ho richiamato ma l'appuntamento non è mai stato preso. Da che erano poche le zone interessate alla psoriasi, ormai è diffusa su tutto il corpo e l'unica possibilità che ho è quella di andare a fare una visita privata! era questo l'obiettivo? Tra l'altro ogni volta che ho provato ad avere informazioni sul percorso da seguire, anche da altro personale che mi seguiva per altre cose, ho trovato personale scortese che mi ha solo scaricato e trattato come inopportuna. E siccome l'obiettivo principale di chi lavora in ospedale è di garantire cure e assistenza al malato, grazie ospedale di Pisa..

Patologia trattata
Psoriasi.
Consiglieresti questo reparto?
no
Trovi utile questa opinione? 
Siamo arrivati in questo reparto per caso; il problema di ulcera alla gamba di mia mamma era estremo...
MA IL PROF. ROMANELLI E IL SUO STAFF MERAVIGLIOSO HANNO RISOLTO PROBLEMA.
Sono persone, oltre che estremamente qualificate, anche molto squisite.
Grazie veramente
LUNGA VITA AL REPARTO DI DERMATOLOGIA - ULCERE DI PISA!!!
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da FABIO MAGNANI 16 Dicembre, 2013

I MIGLIORI

Siamo arrivati in questo reparto per caso; il problema di ulcera alla gamba di mia mamma era estremo...
MA IL PROF. ROMANELLI E IL SUO STAFF MERAVIGLIOSO HANNO RISOLTO PROBLEMA.
Sono persone, oltre che estremamente qualificate, anche molto squisite.
Grazie veramente
LUNGA VITA AL REPARTO DI DERMATOLOGIA - ULCERE DI PISA!!!

Patologia trattata
ULCERA ESTESA GAMBA SX.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Il medico che mi ha visitato utilizzava un tono aggressivo e quasi stizzito nei miei confronti, quasi fossi andato lì a dargli fastidio. Mi è stata diagnosticata una malattia di cui non ero minimamente a conoscenza, non avendone mai avuto la sintomatologia: giusto per "alleggerire" lo stress psicologico e l'ansia, mi ha dato della "bugiarda" dicendo che i sintomi "non li avevo voluti vedere".

Mi ha prescritto la benzilpenicillina benzatinica senza essere al corrente del fatto che fosse fuori commercio ormai da un anno; ho girato sette farmacie a Pisa fino a che non sono scoppiata a piangere nell'ottava disperata, con la farmacista che mi consolava e mi diceva che dovevo semplicemente cambiare terapia e andare dal professore universitario a farmela cambiare. L'indomani mi reco per farmi cambiare la terapia e il professore nuovamente mi aggredisce, dicendo che non è vero che l'hanno levata dal commercio, che semplicemente ho paura delle punturine, prescrivendomi un ciclo di eritromicina (di cui gli effetti non sono quantificabili e ben studiati). A distanza di sei mesi ancora non sono guarita, ma ho deciso di cambiare ospedale dove recarmi.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
3.0
Opinione inserita da Laura 02 Settembre, 2012

Aggressivi

Il medico che mi ha visitato utilizzava un tono aggressivo e quasi stizzito nei miei confronti, quasi fossi andato lì a dargli fastidio. Mi è stata diagnosticata una malattia di cui non ero minimamente a conoscenza, non avendone mai avuto la sintomatologia: giusto per "alleggerire" lo stress psicologico e l'ansia, mi ha dato della "bugiarda" dicendo che i sintomi "non li avevo voluti vedere".

Mi ha prescritto la benzilpenicillina benzatinica senza essere al corrente del fatto che fosse fuori commercio ormai da un anno; ho girato sette farmacie a Pisa fino a che non sono scoppiata a piangere nell'ottava disperata, con la farmacista che mi consolava e mi diceva che dovevo semplicemente cambiare terapia e andare dal professore universitario a farmela cambiare. L'indomani mi reco per farmi cambiare la terapia e il professore nuovamente mi aggredisce, dicendo che non è vero che l'hanno levata dal commercio, che semplicemente ho paura delle punturine, prescrivendomi un ciclo di eritromicina (di cui gli effetti non sono quantificabili e ben studiati). A distanza di sei mesi ancora non sono guarita, ma ho deciso di cambiare ospedale dove recarmi.

Patologia trattata
LUE (Sifilide).
Consiglieresti questo reparto?
no
Trovi utile questa opinione? 
Alla gentile attenzione di tutti voi che avrete il piacere di leggere quanto sto per testimoniarvi!
Vorrei segnalare che: da due anni e mezzo circa, son in cura presso la vostra struttura ospedaliera (Dermatologia S.Chiara, via Roma 67), per la cura di una malattia sessualmente trasmissibile.
Purtroppo da più di un anno la "Venerologa" che mi seguiva precedentemente è andata in pensione, ed io mi trovo ancora qui ad aspettare un suo sostituto e quindi senza nessuno che mi segua!!
Durante tutto questo tempo son stata costretta a fare delle visite di controllo (presso i laboratori di pronto soccorso sempre del reparto di Dermatologia) alle quali venivo ricevuta sempre da un "medico diverso" e "non specialista in venerologia", che non era in grado di darmi nè terapie utili, nè riposte adeguate.
Segnalo anche che: i medici in questione non erano neanche a conoscenza del fatto che la "Benzil Penicillina Benzatinica" (unico farmaco utile nel trattamento della sifilide), non solo è introvabile, ma ora è in commercio con una nuova formulazione, sottoforma di siringa pre-riempita.
Inoltre i suddetti medici non erano neanche informati del fatto che la Penicillina è passata dalla fascia A (coperta dal nostro SSN, al costo modico di circa 2 Euro) alla fascia C (a carico del paziente, al costo (lievitato di più di 10 volte) di 24.00 Euro a siringa pre-ricaricata)
In questi ultimi mesi l'associazione dei diritti del consumatore si sta impegnando a farla passare addirittura nella fascia H (in uso solo in strutture ospedaliere), visto lo scandalo dell'ingiustificato aumento del prezzo!!
Tornando alla mia personale esperienza, vi posso confermare che più volte ho chiesto assistenza per avere un consulto ed essere seguita nel mio iter da uno specialista venerologo, ma la risposta è stata sempre uguale, ossia "per colpa dei tagli al SSN non è stato possibile per ora (1 anno??) nominare un sostituto!!"
Arrivati a questo punto mi vedo costretta a segnalare l'accaduto e a ritornare al mio punto di partenza, ossia mi rivolgerò come due anni e mezzo fa al reparto di "Malattie infettive di Cisanello", gli stessi che con una lettera di presentazione mi avevano indirizzati presso la vostra struttura, fiduciosi del fatto che mi sarei trovata in buone mani,
ma questo purtroppo non è accaduto!
Distinti saluti.
Mary
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Mary 16 Febbraio, 2012

La strana scomparsa della figura dello specialista

Alla gentile attenzione di tutti voi che avrete il piacere di leggere quanto sto per testimoniarvi!
Vorrei segnalare che: da due anni e mezzo circa, son in cura presso la vostra struttura ospedaliera (Dermatologia S.Chiara, via Roma 67), per la cura di una malattia sessualmente trasmissibile.
Purtroppo da più di un anno la "Venerologa" che mi seguiva precedentemente è andata in pensione, ed io mi trovo ancora qui ad aspettare un suo sostituto e quindi senza nessuno che mi segua!!
Durante tutto questo tempo son stata costretta a fare delle visite di controllo (presso i laboratori di pronto soccorso sempre del reparto di Dermatologia) alle quali venivo ricevuta sempre da un "medico diverso" e "non specialista in venerologia", che non era in grado di darmi nè terapie utili, nè riposte adeguate.
Segnalo anche che: i medici in questione non erano neanche a conoscenza del fatto che la "Benzil Penicillina Benzatinica" (unico farmaco utile nel trattamento della sifilide), non solo è introvabile, ma ora è in commercio con una nuova formulazione, sottoforma di siringa pre-riempita.
Inoltre i suddetti medici non erano neanche informati del fatto che la Penicillina è passata dalla fascia A (coperta dal nostro SSN, al costo modico di circa 2 Euro) alla fascia C (a carico del paziente, al costo (lievitato di più di 10 volte) di 24.00 Euro a siringa pre-ricaricata)
In questi ultimi mesi l'associazione dei diritti del consumatore si sta impegnando a farla passare addirittura nella fascia H (in uso solo in strutture ospedaliere), visto lo scandalo dell'ingiustificato aumento del prezzo!!
Tornando alla mia personale esperienza, vi posso confermare che più volte ho chiesto assistenza per avere un consulto ed essere seguita nel mio iter da uno specialista venerologo, ma la risposta è stata sempre uguale, ossia "per colpa dei tagli al SSN non è stato possibile per ora (1 anno??) nominare un sostituto!!"
Arrivati a questo punto mi vedo costretta a segnalare l'accaduto e a ritornare al mio punto di partenza, ossia mi rivolgerò come due anni e mezzo fa al reparto di "Malattie infettive di Cisanello", gli stessi che con una lettera di presentazione mi avevano indirizzati presso la vostra struttura, fiduciosi del fatto che mi sarei trovata in buone mani,
ma questo purtroppo non è accaduto!
Distinti saluti.
Mary

Patologia trattata
LUE (conosciuta meglio come sifilide).
Consiglieresti questo reparto?
no
Trovi utile questa opinione?