Endocrinologia Ospedale Sant'Andrea Roma

 
2.9 (3)
10179  
Scrivi Recensione
Il reparto di Endocrinologia dell'Azienda Ospedaliero Universitaria e Policlinico Sant'Andrea di Roma, situata in Via di Grottarossa 1035-1039, ha come Dirigente responsabile il Dott. Vincenzo Toscano. Il reparto è un'Unità Operativa Complessa del Dipartimento Scienze mediche dotata di 4 posti letto di degenza ordinaria e 4 di degenza diurna. La struttura tratta le diverse patologie endocrine quali la Patologia ipofisaria, la Patologia tiroidea, la Patologia surrenalica, la Patologia gonadica maschile e femminile inclusi i disturbi correlati all’età, l'Alterazione del metabolismo del calcio, l'Obesità e malattie metaboliche. Gestisce inoltre l'Unità Operativa Semplice U.O.S. di Andrologia. Fanno parte dell'equipe di reparto i dirigenti medici dott. Fernando Mazzilli (professore associato responsabile UOS di Andrologia), Dott. Salvatore Sciacchitano, Dott. Salvatore Monti, Dott.ssa Fedra Mori.


Recensioni dei pazienti

3 recensioni

Voto medio 
 
2.9
Competenza 
 
4.0  (3)
Assistenza 
 
1.3  (3)
Pulizia 
 
4.7  (3)
Servizi 
 
1.7  (3)
Voti (il più alto è il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Ospedali
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Tucci Irene
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Ho prenotato visita il 12 gennaio

Concordo con i giudizi negativi sui tempi lunghi per le prenotazioni delle visite presso il Sant'Andrea. Mentre esprimo un giudizio positivo sulle visite del dott. Salvatore Monti che, fino a due anni fa, fissava automaticamente le visite per i successivi eventuali controlli. Poi tutto e' cambiato ed ora devo aspettare nove mesi per una visita di controllo. Spero solo che i miei noduli non degenerino!

Patologia trattata
Noduli tiroidei.
Trovi utile questa opinione? 
angelo
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Profonda delusione. Ambulatorio solo per pochi

Dopo anni in cui frequento questo reparto per problemi alla tiroide, posso testimoniare che nell'ultimo anno il servizio è molto peggiorato: si alternano medici che non fanno altro che aumentare la dose di Eutirox, ordinano analisi ed ecolordoppler tiroidei che una volta eseguiti, non si ha nemmeno la possibilità di poter portare in visione: l'attesa è di 1 anno, sì 1 anno di attesa per una visita di controllo, ma se si è amico di... allora ci sono gli orari riservati, anche per il giorno dopo. L'ho scoperto con disappunto dopo che a furia di portare analisi che mi venivano richieste in visita, non sapevo mai se venivano viste o no. Le ho mandate anche per mail e fax come suggerito da un medico incontrato nel corridoio dell'ospedale, ma nessuno ha mai risposto. Una infermiera di quell'ambulatorio alcuni mesi fa ha allora consigliato di parlarne col medico che mi segue nel reparto, che è disponibile però solo in una certa fascia, quella "riservata". Mi sono recato con la richiesta del medico già timbrata per quel giorno e il dottore che da anni mi segue mi ha informato che doveva esserci un errore e che non mi riceveva in quegli orari, ma che dovevo riprendere appuntamento e che potevo lasciargli le analisi sulla scrivania perchè non aveva ricevuto nè fax nè mail. Ho lasciato le analisi nella stanza, nessuno mi ha ricontattato nè sono più riuscito a parlarne con qualcuno... Ho abbandonato definitivamente quell'ambulatorio.

Patologia trattata
Ipertiroidismo.
Trovi utile questa opinione? 
sabrina
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

una vergogna

Salve, devo purtroppo testimoniare il servizio pessimo del reparto di endocrinologia del Sant'Andrea in quanto, dopo aver inviato tutti i referti delle analisi ed ecografie richieste dal dott. Sciacchitano, mai nessuno mi ha risposto nè ad una telefonata, nè ad una delle mail inviate in passato, e specifico che la prima mail risale al 16 di maggio 2011. Quando andai in visita, ed era la prima volta per me in quell'ospedale e spero sarà l'ultima, mi dissero che appena mi davano le riposte dell'eco-collo e delle analisi del sangue, le avrei potute inviare sia tramite fax che tramite mail al reparto, senza dover essere costretta a venire, dato che abito dall'altra parte di Roma. Mbè voi avete avuto risposta? Io no, spariti dalla circolazione, ho inviato mail, un fax con sollecito ma niente, il silenzio assoluto. Che dire, ancora non so come sono andate le mie analisi in quanto sono state portate direttamente a mano da un'amica in reparto e non so cosa devo fare e de che morte devo morì... ma se un reparto non è in grado di gestire un servizio del genere, perchè cercano di metterlo in pratica? Almeno mi dicessere cosa devo fare?
In attesa di un riscontro qualunque, Vi invio i miei saluti.

Patologia trattata
tiroidectomia totale.
Trovi utile questa opinione?