Medicina di urgenza Ospedale Orvieto

Medicina di urgenza Ospedale Orvieto

 
5.0 (1)
155  
Scrivi Recensione
Il reparto di Medicina d'urgenza del Nuovo Ospedale Santa Maria della Stella di Orvieto in provincia di Terni, situato in Via Sette Martiri 7 in località Ciconia, ha come Direttore responsabile il Dott. Massimo Bracaccia. Il reparto ha come missione primaria il ricovero per definizione diagnostica e/o stabilizzazione di pazienti in condizioni critiche, con lo scopo di definire quale reparto di ricovero è loro adeguato (per specialità o per intensità di cure). Coordinatore infermieristico: Pina De Angelis. E' possibile contattare la struttura chiamando il numero telefonico 0763/307775.


Recensioni dei pazienti

1 recensioni

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0  (1)
Assistenza 
 
5.0  (1)
Pulizia 
 
5.0  (1)
Servizi 
 
5.0  (1)
Voti (il più alto è il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
07 Mag, 2017
Maria
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo reparto

Veramente un ottimo reparto la medicina d'urgenza. Team giovane e competente che ha reso il ricovero del paziente ( mia madre) e di noi familiari meno gravoso. Medici veramente validi supportati da infermieri presenti e veramente in gamba, e non solo per quanto riguarda la terapia. Abbiamo trovato sempre un sorriso e una competenza che mai mi sarei sognata di trovare in una struttura cosi' piccola come l'ospedale di Orvieto. Non so se leggerete mai questo commento, ma voglio approfittare dell'occasione per ringraziare tutti e per dirvi di continuare sempre così. Per chi si trova in difficoltà, trovare persone come voi in grado di aiutare e alleviare il dolore dei pazienti, e' un gran sollievo.

Patologia trattata
Ictus.
Trovi utile questa opinione? 




Altri contenuti interessanti su QSalute