Reparti ospedalieri Ospedali in Veneto Ospedale Civile Maggiore di Verona Borgo Trento Neurochirurgia clinica Ospedale Civile Maggiore Verona

Neurochirurgia clinica Ospedale Civile Maggiore Verona

 
4.8 (17)
6768  
Scrivi Recensione

Ospedali

Il reparto di Neurochirurgia clinica dell'Ospedale Civile Maggiore di Verona Borgo Trento, situato in Piazzale Stefani 1, ha come Direttore il Dott. Prof. Mario MEGLIO. Il reparto accoglie una struttura funzionale di Chirurgia Stereotassica ed Endoscopica ed una organizzativa per la Neurochirurgia Vascolare. La struttura tratta tutti i principali tumori primitivi (gliomi) e secondari (metastasi) del sistema nervoso centrale, meningiomi, neurinomi ed altre neoplasie della base cranica, rappresentando inoltre da decenni un caposaldo clinico-chirurgico nell'ambito della Neurochirurgia vascolare. Per quanto riguarda la Radiochirurgia e Neurochirurgia Stereotassica, l'equipe e l'Unità Operativa rappresentano in questo ambito l'unità più attiva d'Italia. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i Dirigenti Medici Andrea Talacchi, Francesco Sala (Struttura Semplice Funzionale di Neurofisiologia Intraoperatoria); Alberto Pasqualin (responsabile Struttura Semplice Organizzativa di Neurochirurgia Vascolare), Antonio Nicolato (responsabile Struttura Semplice Organizzativa di Radiochirurgia e Neurochirurgia Stereotassica), Michele Longhi; Roberto Foroni (coadiutore fisico).


Recensione Utenti

Opinioni inserite: 17

Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
4.8  (17)
Assistenza 
 
4.8  (17)
Pulizia 
 
4.8  (17)
Servizi 
 
4.7  (17)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
  • Competenza
  • Assistenza
  • Pulizia
  • Servizi
Commenti
Ospedali
 sì
 no
Sono stata operata a Maggio 2014 di Aneurisma dal dott. Pasqualin e posso dire al dott. Pasqualin, per la sua grande professionalità e umanità dimostrate:
grazie di cuore per averla incontrata nel "sentiero" in salita della mia vita, auspicando di rincontrarla la prossima volta in un bel sentiero tra le ns. splendide cime..
Non la dimenticherò mai!
Stefania
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Stefania 11 Luglio, 2014

Al dott. Pasqualin

Sono stata operata a Maggio 2014 di Aneurisma dal dott. Pasqualin e posso dire al dott. Pasqualin, per la sua grande professionalità e umanità dimostrate:
grazie di cuore per averla incontrata nel "sentiero" in salita della mia vita, auspicando di rincontrarla la prossima volta in un bel sentiero tra le ns. splendide cime..
Non la dimenticherò mai!
Stefania

Patologia trattata
Aneurisma cerebrale.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Dopo 6 anni, nuovo emangioblastoma con cisti di 4 cm.
Entro giovedì, esco martedì;
Intervento ottimo.
Borgo Trento grande struttura;
Talacchi unico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Giuseppe Dieni 28 Gennaio, 2014

Bis di Talacchi

Dopo 6 anni, nuovo emangioblastoma con cisti di 4 cm.
Entro giovedì, esco martedì;
Intervento ottimo.
Borgo Trento grande struttura;
Talacchi unico.

Patologia trattata
Sindrome di Von Hippel-Lindau (VHL).
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Visitato a Roma dal Professor Neurochirurgo Mario Meglio presso la clinica Villa Flaminia il 9-11-2013, dopo una visita accurata il professore mi ha chiaramente evidenziato il quadro clinico, con possibilità di rimanere paralizzato a causa delle due ernie cervicali che mi stavano creando lesione al midollo; quindi di intervenire presto chirurgicamente asportando i due dischi cervicali c4-c5 e c5-c6 decomprimendo il midollo per via anteriore sostituendo i due dischi con Cage. Sono stato messo subito da lui in lista per l'intervento a breve presso. Dopo appena 10 giorni vengo chiamato dall'Ospedale Civile Maggiore di Verona Borgo Trento (in quanto ora il professore, dopo aver trascorso 20 anni al Policlinico Gemelli Roma, è il nuovo primario a Verona) per essere ricoverato il 18-11-2013. Arrivato a Verona in Ospedale, vengo catapultato in un ambiente che mi ha ridato fiducia sull'Italia: funziona tutto, tutto bellissimo, tutti bravissimi, tutti gentilissimi ed educati, per non parlare delle eccellenze professionali, i dottori, infermiere eccetera (il termine giusto è il Paradiso). Vengo operato dopo due giorni dal Professor Meglio e il dottor Moscolo: operazione riuscita perfettamente, evitati tutti il danni peggiori.
Dopo essere stato coccolato sei giorni e seguitissimo in continuazione in un ambiente da Resort a 5 stelle, sono tornato a casa per affrontare 45 giorni di riposo con collare cervicale. In conclusione penso di aver vissuto personalmente l'eccellenza della sanità italiana, che a Verona c'è e non deve invidiare nulla ad altre nazioni blasonate. Grazie a tutti indistintamente, siete l'orgoglio per un Italiano.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Maurizio Edmondo 09 Novembre, 2013

Sul nuovo primario prof. Meglio

Visitato a Roma dal Professor Neurochirurgo Mario Meglio presso la clinica Villa Flaminia il 9-11-2013, dopo una visita accurata il professore mi ha chiaramente evidenziato il quadro clinico, con possibilità di rimanere paralizzato a causa delle due ernie cervicali che mi stavano creando lesione al midollo; quindi di intervenire presto chirurgicamente asportando i due dischi cervicali c4-c5 e c5-c6 decomprimendo il midollo per via anteriore sostituendo i due dischi con Cage. Sono stato messo subito da lui in lista per l'intervento a breve presso. Dopo appena 10 giorni vengo chiamato dall'Ospedale Civile Maggiore di Verona Borgo Trento (in quanto ora il professore, dopo aver trascorso 20 anni al Policlinico Gemelli Roma, è il nuovo primario a Verona) per essere ricoverato il 18-11-2013. Arrivato a Verona in Ospedale, vengo catapultato in un ambiente che mi ha ridato fiducia sull'Italia: funziona tutto, tutto bellissimo, tutti bravissimi, tutti gentilissimi ed educati, per non parlare delle eccellenze professionali, i dottori, infermiere eccetera (il termine giusto è il Paradiso). Vengo operato dopo due giorni dal Professor Meglio e il dottor Moscolo: operazione riuscita perfettamente, evitati tutti il danni peggiori.
Dopo essere stato coccolato sei giorni e seguitissimo in continuazione in un ambiente da Resort a 5 stelle, sono tornato a casa per affrontare 45 giorni di riposo con collare cervicale. In conclusione penso di aver vissuto personalmente l'eccellenza della sanità italiana, che a Verona c'è e non deve invidiare nulla ad altre nazioni blasonate. Grazie a tutti indistintamente, siete l'orgoglio per un Italiano.

Patologia trattata
Ernia Cervicale C4-C5, C5-C6 con lesione midollare (in attesa di intervento chirurgico).
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Sono stato recentemente a visita dal Dott. Pasqualin dopo aver consultato il suo sito personale.
Si e' dimostrato un ottimo e preciso professionista.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Ignazio 31 Ottobre, 2013

Ottimo

Sono stato recentemente a visita dal Dott. Pasqualin dopo aver consultato il suo sito personale.
Si e' dimostrato un ottimo e preciso professionista.

Patologia trattata
Aneurisma.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Il giorno 23/04/2013 mia madre ha subìto il trattamento della Gamma Knife per la presenza di un vasto meningioma sellare non trattabile chirurgicamente. Siamo stati seguiti in ospedale dal dott. Longhi e dal dott. Turazzi... ormai in pensione ma instancabile medico comunque presente in ospedale. Speriamo di ottenere tra qualche mese dalle analisi con risultati positivi. In ogni caso ringrazio per la disponibilità, competenza, professionalità e, soprattutto, umanità di tutto il personale medico e infermieristico presente nel bunker della gamma-knife.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da LOREDANA VOLPE 03 Mag, 2013

Competenza, professionalità e grande umanità

Il giorno 23/04/2013 mia madre ha subìto il trattamento della Gamma Knife per la presenza di un vasto meningioma sellare non trattabile chirurgicamente. Siamo stati seguiti in ospedale dal dott. Longhi e dal dott. Turazzi... ormai in pensione ma instancabile medico comunque presente in ospedale. Speriamo di ottenere tra qualche mese dalle analisi con risultati positivi. In ogni caso ringrazio per la disponibilità, competenza, professionalità e, soprattutto, umanità di tutto il personale medico e infermieristico presente nel bunker della gamma-knife.

Patologia trattata
Meningioma seno cavernoso.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Nel dicembre 2008, a causa di un improvviso e inspiegabile strabismo, venni a conoscenza che era dovuto a un edema al livello del nervo ottico, provocato da un idrocefalo a sua volta causato da un astrocitoma pilocitico al livello del III ventricolo nel forame del Monroe; allora subii i primi interventi a riguardo in cui mi venne applicata una derivazione bi-ventricolo peritoneale... infetta. Quindi l'estate dopo mi recai all'Ospedale Maggiore di Verona e venni visitata intramoenia dal dott. Andrea Talacchi, con una setticemia ormai conclamata, anemia dovuta a mesi di antibiotici ad ampio spettro merito della superficialità dei medici che mi avevano trattato in precedenza(e che mi diedero anche informazioni sbagliate sulle possibilità di approccio al mio tumore, questo lo scoprii dopo) e un idrocefalo pari a quello che mi aveva fatto rischiare la vita in precedenza, datosi che il drenaggio aveva smesso di funzionare alla prima naturale conseguenza di quel materiale non inserito sterilmente come si dovrebbe: una peritonite.
Mi ricoverò appena possibile: il giorno dopo, perché prima di allora non avrebbe potuto liberarmi un posto letto.
Gli ho dato la mia fiducia e mi ha ridato la vita.
Era il settembre 2009 quando sono stata operata da lui, previa rimozione del drenaggio infetto e debellazione della setticemia con antibiotico specifico; in tutto lo staff ed in Andre Talacchi in particolare, ho trovato una competenza ed un'umanità eccezionali: gente che sa quello che c'è da fare e non ha paura di farlo. E una cosa altrettanto importante ma, ahimè, mai riscontrata prima: il consenso informato; Andre Talacchi mi spiegava di volta in volta quello che avrebbero fatto.
Mia mamma, con cui ho sempre avuto un legame fortissimo, è stata consigliata da lui di andare in pensione a riposarsi; l'intervento sarebbe durato fino all'indomani; e la sua segretaria la contattò prima del previsto, annunciandole che stavo per uscire dalla terapia intensiva; Talacchi personalmente l'ha aspettata per comunicarle il buon esito del mio intervento. Queste cose, non si dimenticano.
A lui, allo staff che mi ha seguita, alle infermiere che hanno mostrato la loro umanità e comprensione a me e a mia mamma, va tutta la mia più profonda e sincera gratitudine.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Mabel Corinzio 28 Aprile, 2013

Devo la vita a Talacchi

Nel dicembre 2008, a causa di un improvviso e inspiegabile strabismo, venni a conoscenza che era dovuto a un edema al livello del nervo ottico, provocato da un idrocefalo a sua volta causato da un astrocitoma pilocitico al livello del III ventricolo nel forame del Monroe; allora subii i primi interventi a riguardo in cui mi venne applicata una derivazione bi-ventricolo peritoneale... infetta. Quindi l'estate dopo mi recai all'Ospedale Maggiore di Verona e venni visitata intramoenia dal dott. Andrea Talacchi, con una setticemia ormai conclamata, anemia dovuta a mesi di antibiotici ad ampio spettro merito della superficialità dei medici che mi avevano trattato in precedenza(e che mi diedero anche informazioni sbagliate sulle possibilità di approccio al mio tumore, questo lo scoprii dopo) e un idrocefalo pari a quello che mi aveva fatto rischiare la vita in precedenza, datosi che il drenaggio aveva smesso di funzionare alla prima naturale conseguenza di quel materiale non inserito sterilmente come si dovrebbe: una peritonite.
Mi ricoverò appena possibile: il giorno dopo, perché prima di allora non avrebbe potuto liberarmi un posto letto.
Gli ho dato la mia fiducia e mi ha ridato la vita.
Era il settembre 2009 quando sono stata operata da lui, previa rimozione del drenaggio infetto e debellazione della setticemia con antibiotico specifico; in tutto lo staff ed in Andre Talacchi in particolare, ho trovato una competenza ed un'umanità eccezionali: gente che sa quello che c'è da fare e non ha paura di farlo. E una cosa altrettanto importante ma, ahimè, mai riscontrata prima: il consenso informato; Andre Talacchi mi spiegava di volta in volta quello che avrebbero fatto.
Mia mamma, con cui ho sempre avuto un legame fortissimo, è stata consigliata da lui di andare in pensione a riposarsi; l'intervento sarebbe durato fino all'indomani; e la sua segretaria la contattò prima del previsto, annunciandole che stavo per uscire dalla terapia intensiva; Talacchi personalmente l'ha aspettata per comunicarle il buon esito del mio intervento. Queste cose, non si dimenticano.
A lui, allo staff che mi ha seguita, alle infermiere che hanno mostrato la loro umanità e comprensione a me e a mia mamma, va tutta la mia più profonda e sincera gratitudine.

Patologia trattata
Astrocitoma pilocitico nel III ventricolo.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Mia figlia è stata operata dal dott. Francesco Sala per spina bifida occulta e non smetterò mai di ringraziarlo per quello che ha fatto. Ha salvato mia figlia da un futuro orribile, ha 17 anni ed ha davanti una vita assolutamente normale; è stata operata il 05 febbraio 2013 e ora sta benissimo. Ringrazio, oltre che il dott. Sala, anche la dott.sa Babini e la dott.sa DE Carlo. Ringrazio anche tutte le infermiere e infermieri per la loro gentilezza e disponibilità. Sono stata con mia figlia 24 ore su 24 per 17 giorni, ma non sembrava di essere in ospedale, sono stati tutti gentilissimi. GRAZIE DI CUORE A TUTTI.
Giuseppina Iacuzzo, 2 marzo 2013


Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da giuseppina 02 Marzo, 2013

Spina bifida occulta - dott. Sala

Mia figlia è stata operata dal dott. Francesco Sala per spina bifida occulta e non smetterò mai di ringraziarlo per quello che ha fatto. Ha salvato mia figlia da un futuro orribile, ha 17 anni ed ha davanti una vita assolutamente normale; è stata operata il 05 febbraio 2013 e ora sta benissimo. Ringrazio, oltre che il dott. Sala, anche la dott.sa Babini e la dott.sa DE Carlo. Ringrazio anche tutte le infermiere e infermieri per la loro gentilezza e disponibilità. Sono stata con mia figlia 24 ore su 24 per 17 giorni, ma non sembrava di essere in ospedale, sono stati tutti gentilissimi. GRAZIE DI CUORE A TUTTI.
Giuseppina Iacuzzo, 2 marzo 2013


Patologia trattata
Spina bifida occulta.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Sono stato operato di Aneurisma cerebrale a Settembre 2012 dal Dott. Alberto Pasqualin. Non ci sono parole per esprimere la mia gratitudine nei suoi confronti e nei confronti di tutto il personale del suo reparto; reparto in cui ho trovato il massimo della serietà, umanità e professionalità. A parere mio il Dott. Pasqualin è un Genio della neurochirurgia vascolare a livello mondiale.
Grazie per avermi salvato la vita.
Gianluca Spediacci
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Gianluca 25 Gennaio, 2013

Reparto di Eccellenza

Sono stato operato di Aneurisma cerebrale a Settembre 2012 dal Dott. Alberto Pasqualin. Non ci sono parole per esprimere la mia gratitudine nei suoi confronti e nei confronti di tutto il personale del suo reparto; reparto in cui ho trovato il massimo della serietà, umanità e professionalità. A parere mio il Dott. Pasqualin è un Genio della neurochirurgia vascolare a livello mondiale.
Grazie per avermi salvato la vita.
Gianluca Spediacci

Patologia trattata
Aneurisma Cerebrale.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Mi è stato riscontrato accidentalmente un ANEURISMA CAROTIDO-OFTALMICO di 4 mm. asintomatico; è stato sempre tenuto sotto controllo, ma a settembre 2012 è cresciuto a 6 mm. e ha modificato la sua forma, quindi da operare con craniotomia.
Da operare dal mio neurochirurgo dell'ospedale di borgo trento di Verona, dott. PASQUALIN, uomo sicuro di sè e delle sue parole. Ho avuto un'esperianza ottima, mi ha seguito in ogni singolo passo e mi ha rassicurata laddove si poteva fare. In otto giorni vengo dimessa... Per sei l'ho considerato il massimo ed ora ne ho la conferma in testa: ha fatto un'opera d'arte con quelle sante mani. La sua vita è il suo lavoro e lo ama fortemente... ed è semplice come uomo, ma indispensabile per chi ha una patologia così subdola come la mia. Lo consiglierei a tutti...
GRAZIE DOTT. PASQUALIN, LEI MI HA SALVATO LA VITA..
Paola zancarli
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da paola zancarli 24 Ottobre, 2012

Dot. Pasqualin

Mi è stato riscontrato accidentalmente un ANEURISMA CAROTIDO-OFTALMICO di 4 mm. asintomatico; è stato sempre tenuto sotto controllo, ma a settembre 2012 è cresciuto a 6 mm. e ha modificato la sua forma, quindi da operare con craniotomia.
Da operare dal mio neurochirurgo dell'ospedale di borgo trento di Verona, dott. PASQUALIN, uomo sicuro di sè e delle sue parole. Ho avuto un'esperianza ottima, mi ha seguito in ogni singolo passo e mi ha rassicurata laddove si poteva fare. In otto giorni vengo dimessa... Per sei l'ho considerato il massimo ed ora ne ho la conferma in testa: ha fatto un'opera d'arte con quelle sante mani. La sua vita è il suo lavoro e lo ama fortemente... ed è semplice come uomo, ma indispensabile per chi ha una patologia così subdola come la mia. Lo consiglierei a tutti...
GRAZIE DOTT. PASQUALIN, LEI MI HA SALVATO LA VITA..
Paola zancarli

Patologia trattata
ANEURISMA CAROTIDO-OFTALMICO.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Vorrei ringraziare pubblicamente il dott. Talacchi del nuovo polo chirurgico dell'ospedale Borgo Trento di Verona per aver eseguito in maniera eccellente un difficile intervento di asportazione di un glioblastoma, che era stato giudicato inoperabile [in quanto altamente invalidante] da un neurochirurgo di una primaria azienda ospedaliera. Il dottore, oltre a dimostrare professionalità, si e' distinto per la sua umanità, dandoci tutto il supporto «tecnico» per aiutarci a prendere una difficile decisione. Ebbene: papà dopo 4 giorni è stato dimesso e sta benissimo. Complimenti inoltre a tutta la struttura del reparto di neurochirurgia.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da barbara 08 Mag, 2012

Bravura e professionalità Dott. Talacchi

Vorrei ringraziare pubblicamente il dott. Talacchi del nuovo polo chirurgico dell'ospedale Borgo Trento di Verona per aver eseguito in maniera eccellente un difficile intervento di asportazione di un glioblastoma, che era stato giudicato inoperabile [in quanto altamente invalidante] da un neurochirurgo di una primaria azienda ospedaliera. Il dottore, oltre a dimostrare professionalità, si e' distinto per la sua umanità, dandoci tutto il supporto «tecnico» per aiutarci a prendere una difficile decisione. Ebbene: papà dopo 4 giorni è stato dimesso e sta benissimo. Complimenti inoltre a tutta la struttura del reparto di neurochirurgia.

Patologia trattata
Glioblastoma.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Mi chiamo Consuelo, 11 anni fa sono stata ricoverata ed operata al cervello per idrocefalo nel reparto neurochirurgico del borgo trento di verona, intervento riuscitissimo per merito del Dott. Nicolato e del suo staff, all'epoca la clinica era guidata dal Prof. Albino Bricolo.. ricordo con affetto tutti gli infermieri, medici, anestesisti eccetera per la loro pazienza, comprensione ed efficienza. mi hanno fatto sentire come in albergo... mia mamma è stata al mio fianco un mese nella clinica ed è stata trattata con dolcezza... consiglio a tutti la clinica, io vivo in sardegna ma quel posto mi è rimasto nel cuore, la dott.ssa che si prendeva cura di me durante la degenza era una laureanda della clinica, si chiama Alessia Tomassini, di lei ho un ottimo ricordo.. ringrazio davvero tutto lo staff perchè ora conduco una vita normale e sono felice. grazie, grazie, grazie.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da grazia consuelo oggiano 21 Novembre, 2011

Ottimo reparto- Dott. Nicolato

Mi chiamo Consuelo, 11 anni fa sono stata ricoverata ed operata al cervello per idrocefalo nel reparto neurochirurgico del borgo trento di verona, intervento riuscitissimo per merito del Dott. Nicolato e del suo staff, all'epoca la clinica era guidata dal Prof. Albino Bricolo.. ricordo con affetto tutti gli infermieri, medici, anestesisti eccetera per la loro pazienza, comprensione ed efficienza. mi hanno fatto sentire come in albergo... mia mamma è stata al mio fianco un mese nella clinica ed è stata trattata con dolcezza... consiglio a tutti la clinica, io vivo in sardegna ma quel posto mi è rimasto nel cuore, la dott.ssa che si prendeva cura di me durante la degenza era una laureanda della clinica, si chiama Alessia Tomassini, di lei ho un ottimo ricordo.. ringrazio davvero tutto lo staff perchè ora conduco una vita normale e sono felice. grazie, grazie, grazie.

Patologia trattata
Idrocefalo.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Nel marzo 2008 mi è stato asportato un angioreticuloma (formazione cistica) dal cervelletto di 4 cm. di diametro.
in seguito all'intervento del dott. Andrea Talacchi e alle cure del suo staff in pochi giorni ho recuperato a pieno la mia vita.
Sono stato ricoverato 10 giorni.
Ringrazio ancora per le cure prestatemi.
Un in bocca al lupo a tutti.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da giuseppe dieni 05 Novembre, 2011

Talacchi un grande professionista

Nel marzo 2008 mi è stato asportato un angioreticuloma (formazione cistica) dal cervelletto di 4 cm. di diametro.
in seguito all'intervento del dott. Andrea Talacchi e alle cure del suo staff in pochi giorni ho recuperato a pieno la mia vita.
Sono stato ricoverato 10 giorni.
Ringrazio ancora per le cure prestatemi.
Un in bocca al lupo a tutti.

Patologia trattata
Emangioblastoma cistico del cervelletto (4 cm. di diametro).
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Mia madre è stata operata per ependimoma cervicale intramidollare all'Ospedale Civile Maggiore di b.go Trento di Verona. Operazione delicata eseguita con succeso dal dott. Talacchi, che ringraziamo di cuore per la professionalità e la cortesia. Ringraziamo, altresì, tutto il personale del reparto di neurochirurgia. ENCOMIABILI!!
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da aurora 27 Ottobre, 2011

Neurochirurgia dott. Talacchi

Mia madre è stata operata per ependimoma cervicale intramidollare all'Ospedale Civile Maggiore di b.go Trento di Verona. Operazione delicata eseguita con succeso dal dott. Talacchi, che ringraziamo di cuore per la professionalità e la cortesia. Ringraziamo, altresì, tutto il personale del reparto di neurochirurgia. ENCOMIABILI!!

Patologia trattata
Ependimoma cervicale intramidollare.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Con la presente vorrei comunicarvi quanto successo ieri 14/07/2011 alla visita specialistica neurochirurgica dal Dott. Andrea Talacchi.
Entrato nello studio ho incominciato in pochi minuti a esporre il problema di mia madre (malata di tumore cerebrale acuto) e ho presentato al dottore tutta
la documentazione che l'ospedale Bellaria (BO) e Bentivoglio (BO) mi hanno rilasciato, compresi i dischetti della Tac e la relazione della risonanza
magnetica.
Il dottore a questo punto ci ha chiesto anche il dischetto della risonanza magnetica, perchè ha detto che con i dischetti della Tac non se ne faceva niente, ma purtroppo non ci è stato consegnato.
Pensavo che dopo avere esposto in poche parole il problema (perchè si vedeva che aveva fretta) incominciasse a guardare la documentazione, invece ha continuato ad essere maleducato, arrogante, "ma chi sono questi incompetenti che stanno seguendo sua madre" e perchè ci eravamo rivolti a lui, come se gli stessimo facendo perdere tempo. Devo dire che una visita di questo genere che duri solo 15 minuti per ben 145 euro mi sembra veramente allucinante!!!.. Soprattutto per non sentirsi dire niente ed essere trattati come dei "pezzenti", l'ultima frase che ci ha detto il dott. Talacchi è stata "la cassa è fuori qui nell'atrio"... peccato aver pagato in anticipo.
Traete voi le dovute conclusioni... ritengo che le persone vadano trattate con più umanità, tatto e rispetto.
Mi auguro che vogliate fare un richiamo al dott. Talacchi.
Spero in un vs. riscontro.
Grazie per l'attenzione.
Fabrizio Scurzoni
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da FABRIZIO 15 Luglio, 2011

VISITA

Con la presente vorrei comunicarvi quanto successo ieri 14/07/2011 alla visita specialistica neurochirurgica dal Dott. Andrea Talacchi.
Entrato nello studio ho incominciato in pochi minuti a esporre il problema di mia madre (malata di tumore cerebrale acuto) e ho presentato al dottore tutta
la documentazione che l'ospedale Bellaria (BO) e Bentivoglio (BO) mi hanno rilasciato, compresi i dischetti della Tac e la relazione della risonanza
magnetica.
Il dottore a questo punto ci ha chiesto anche il dischetto della risonanza magnetica, perchè ha detto che con i dischetti della Tac non se ne faceva niente, ma purtroppo non ci è stato consegnato.
Pensavo che dopo avere esposto in poche parole il problema (perchè si vedeva che aveva fretta) incominciasse a guardare la documentazione, invece ha continuato ad essere maleducato, arrogante, "ma chi sono questi incompetenti che stanno seguendo sua madre" e perchè ci eravamo rivolti a lui, come se gli stessimo facendo perdere tempo. Devo dire che una visita di questo genere che duri solo 15 minuti per ben 145 euro mi sembra veramente allucinante!!!.. Soprattutto per non sentirsi dire niente ed essere trattati come dei "pezzenti", l'ultima frase che ci ha detto il dott. Talacchi è stata "la cassa è fuori qui nell'atrio"... peccato aver pagato in anticipo.
Traete voi le dovute conclusioni... ritengo che le persone vadano trattate con più umanità, tatto e rispetto.
Mi auguro che vogliate fare un richiamo al dott. Talacchi.
Spero in un vs. riscontro.
Grazie per l'attenzione.
Fabrizio Scurzoni

Patologia trattata
TUMORE CEREBRALE.
Consiglieresti questo reparto?
no
Trovi utile questa opinione? 
nel Novembre 2010, dopo una RMN cerebrale, mi è stato diagnosticato un meningioma frontale dx.
Dopo la notizia, devo dire che per me è stata un po' dura accettarla ma, siccome lavoro in un ospedale dell'Emilia e avendo tante conoscenze, mi sono messa subito alla ricerca di un Reparto di Neurochirurgia valido.
Grazie ad un mio amico e collega, mi sono rivolta al Dott. Alberto Pasqualin (responsabile ambulatorio neurochirurgia vascolare) che opera in Neurochirurgia dell'Ospedale Borgo Trento di Verona.
Ho fatto la visita il 04/12/2010 e mi ha programmato l'intervento per il 21/12/2010. Dopo qualche giorno mi ha richiamato per anticiparmi l'intervento al 16/12/2010.
Mi sono ricoverata il 15/12/2010 ma l'intervento l'ho fatto il 17/12/2010 (Venerdì)... però devo dire che è andato tutto bene.
Sono stata in Ospedale per 11 giorni, dopo l'intervento sono stata anche in Terapia Intensiva e colgo anche l'occasione per ringraziare tutti gli infermieri che io li ho definiti ANGELI tutti cortesi e gentili.
Dopo sono tornata in reparto dove ho ricevuto un'ottima accoglienza e assistenza; tutti gli infermieri sono stati carini, gentili e molto umani.
Devo dire che purtroppo in tanti Ospedali questo manca.
Ringrazio in modo particolare il Dott. Pasqualin e tutta l'equipe, compresi gli specializzandi (continuate cosi').
Colgo anche l'occasione un po' in ritardo per augurarvi Buon 2010.
Saluti Francesca.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0
Opinione inserita da Francesca 17 Gennaio, 2011

Meningioma frontale destro

nel Novembre 2010, dopo una RMN cerebrale, mi è stato diagnosticato un meningioma frontale dx.
Dopo la notizia, devo dire che per me è stata un po' dura accettarla ma, siccome lavoro in un ospedale dell'Emilia e avendo tante conoscenze, mi sono messa subito alla ricerca di un Reparto di Neurochirurgia valido.
Grazie ad un mio amico e collega, mi sono rivolta al Dott. Alberto Pasqualin (responsabile ambulatorio neurochirurgia vascolare) che opera in Neurochirurgia dell'Ospedale Borgo Trento di Verona.
Ho fatto la visita il 04/12/2010 e mi ha programmato l'intervento per il 21/12/2010. Dopo qualche giorno mi ha richiamato per anticiparmi l'intervento al 16/12/2010.
Mi sono ricoverata il 15/12/2010 ma l'intervento l'ho fatto il 17/12/2010 (Venerdì)... però devo dire che è andato tutto bene.
Sono stata in Ospedale per 11 giorni, dopo l'intervento sono stata anche in Terapia Intensiva e colgo anche l'occasione per ringraziare tutti gli infermieri che io li ho definiti ANGELI tutti cortesi e gentili.
Dopo sono tornata in reparto dove ho ricevuto un'ottima accoglienza e assistenza; tutti gli infermieri sono stati carini, gentili e molto umani.
Devo dire che purtroppo in tanti Ospedali questo manca.
Ringrazio in modo particolare il Dott. Pasqualin e tutta l'equipe, compresi gli specializzandi (continuate cosi').
Colgo anche l'occasione un po' in ritardo per augurarvi Buon 2010.
Saluti Francesca.

Patologia trattata
Meningioma frontale dx.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Grazie all'intervento effettuato dal Dott. E. De Micheli mio Padre è tornato a camminare senza sentire nessun tipo di dolore e disturbi. Grazie Dott. De Micheli.
Giovanni Romandini, San Benedetto del Tronto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Romandini Giacinto 22 Novembre, 2010

Stenosi del canale vertebrale L4-L5

Grazie all'intervento effettuato dal Dott. E. De Micheli mio Padre è tornato a camminare senza sentire nessun tipo di dolore e disturbi. Grazie Dott. De Micheli.
Giovanni Romandini, San Benedetto del Tronto.

Patologia trattata
Stenosi del canale vertebrale L4-L5
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Grazie al dott. Francesco Sala sono ancora vivo e non ho alcun problema, vista esclusa. Dopo quasi due anni sto vivendo a migliaia di chilometri da Verona senza il timore di alcun malessere momentaneo. E' come se non mi fosse successo nulla. Miracolo.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Alberto Perbellini 08 Mag, 2009

Neurochirurgia clinica

Grazie al dott. Francesco Sala sono ancora vivo e non ho alcun problema, vista esclusa. Dopo quasi due anni sto vivendo a migliaia di chilometri da Verona senza il timore di alcun malessere momentaneo. E' come se non mi fosse successo nulla. Miracolo.

Patologia trattata
Tumore cerebrale.
Trovi utile questa opinione?