Neuroradiologia Arcispedale S.Anna

 
3.0 (2)
2260  
Scrivi Recensione
Il reparto di Neuroradiologia dell'Azienda Ospedaliera Universitaria di Ferrara Arcispedale S.Anna, situato a Cona in via Aldo Moro 8, ha come Direttore responsabile il Dott. Prof. Stefano Ceruti. Il reparto si occupa principalmente della diagnosi delle malattie dell'encefalo e del midollo spinale con le Metodiche di: Tomografia Assiale Computerizzata, Risonanza Magnetica Nucleare, Angiografia. Il reparto è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 7.45 alle 19.45 ed il sabato dalle 7.45 alle 13.45. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici Dr. Borrelli Massimo, Dr. Borgatti Luca, Dr. Fainardi Enrico, Dr. Saletti Andrea.


Recensioni dei pazienti

2 recensioni

Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
3.0  (2)
Assistenza 
 
3.0  (2)
Pulizia 
 
3.0  (2)
Servizi 
 
3.0  (2)
Voti (il più alto è il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
10 Giugno, 2014
luigia sogne
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Eccellente trattamento

Mi congratulo con il dr. Borrelli e la sua equipe per il trattamento ricevuto.
Competenza, professionalità e presa in carico magistrali.

Patologia trattata
Iniezione sostanza terapeutica, Tac guidata per sospetta sindrome del piriforme.
Trovi utile questa opinione? 



08 Settembre, 2010
riccardo
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Mancata diagnosi dopo angiografia midollare

Per la patologia da cui sono affetto, sono state eseguite n°2 angiografie, la prima interrotta ad esame avanzato per guasto elettrico del macchinario, la seconda, portata a termine, trascurava di evidenziare quanto sopra e dopo pochi giorni insorgeva una ischemia midollare da d8 a tutto il cono, con relativi esiti di paraparesi; la malformazione è stata accertata successivamente dalla neuroradiologia del Niguarda, presso cui ero stato trasferito dopo l'evento. Ora a 10 anni dall'operazione sono inabile (100%) in pensione, cammino faticosamente con un bastone e a volte uso la carrozzina, ovviamente problemi vescicali ecc.
In privato mi si "giustificò" il tutto dicendo che avevano macchinari e attrezzature non all'altezza dell'indagine da effettuare (malformazione rara).
Io penso che se mi avessero consigliato di andare al NIGUARDA, ora non sarei in queste condizioni, hanno mancato totalmente di umiltà e considerazione per un paziente.

Patologia trattata
Malformazione artero venosa sacrale durale s2-s3 (congenita).
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QSalute