Oculistica Policlinico Foggia

 
3.9 (4)
3752  
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Oftalmologia dell'Azienda Ospedaliero Universitaria Ospedali Riuniti di Foggia, situato in Viale Luigi Pinto, ha Direttore responsabile il Dott. Prof. Nicola Delle Noci. Il reparto eroga le proprie prestazioni in regime di degenza (17 posti letto), in regime di Day Hospital ed in regime ambulatoriale, distinguendosi in particolare per gli interventi sulla retina e gli interventi di rimozione della cataratta. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Prof.ssa Cristiana Iaculli (responsabile S.S. Day Surgery), dott. Vincenzo Russo (responsabile S.S. Oftalmologia pediatrica), dott. Silvio Di Monaco, dr.ssa Isabella Ercole, dott. Francesco Prascina, dott. Vito Primavera, dr.ssa Iolanda Simeone, dr.ssa Angela Spagnoli, dr.ssa Annesa Cosma.


Recensioni dei pazienti

4 recensioni

Voto medio 
 
3.9
Competenza 
 
4.8  (4)
Assistenza 
 
4.0  (4)
Pulizia 
 
3.8  (4)
Servizi 
 
3.3  (4)
Voti (il più alto è il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
24 Febbraio, 2017
PINA GUASPARI
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Organizzazione amministrativa- Iniezione Lucentis

Sono appena rientrata dall'ospedale dopo aver accompagnato mia madre, Cupertino Rosa, a sottoporsi alla nona iniezione di Lucentis all'occhio destro. Ci siamo presentate alle ore 12.30 a seguito della telefonata della segreteria. VOGLIO PRECISARE CHE MIA MAMMA E' INVALIDA AL 100% IN CARROZZINA e, nonostante avessi fatto presente la sua invalidità, ha aspettato esattamente 5 ore prima di entrare in sala operatoria ed effettuare l'iniezione. Mi chiedo perché mai non si rispetti la legge sui disabili che garantisce la precedenza assoluta nell'usufruire dei servizi, così come succede in qualunque ospedale? Perché non farci arrivare più tardi in ospedale, visto che prima delle iniezioni effettuano altre operazioni - senz'altro più complicate?? Ci tengo comunque a sottolineare che in sede di visita di controllo c'è massimo rispetto per i pazienti disabili.

Patologia trattata
Degenerazione maculare.
Trovi utile questa opinione? 



08 Febbraio, 2015
De Nigris Alberto
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Prof.DELLE NOCI stimato e preparato professionista

Sono un paziente medico operato di enucleazione dell'occhio destro per melanoma della coroide, il 2 gennaio 1915.
Il prof. Delle Noci è UN VALIDO ED ECCELLENTE OCULISTA, disponibile, umano e veramente tanto bravo e competente. E' un vanto per Foggia e per la Puglia. A Lui, la mia gratitudine e un grazie di cuore.

Patologia trattata
Melanoma della coroide.
Trovi utile questa opinione? 
05 Ottobre, 2013
cinquep
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Grande prof. Delle Noci

Ho subìto 3 anni fa un intervento in cui mi hanno impiantato un cristallino artificiale. Un elogio al prof. Delle Noci, medico dall'inestimabile competenza e professionalità, e a tutta l'equipe che mi è stata vicino con affetto, in particolare il dott. Pace e una specializzanda di cui purtroppo non ricordo il nome.

Patologia trattata
Cataratta - impianto cristallino artificiale.
Trovi utile questa opinione? 



05 Dicembre, 2012
Adele Cecchini
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Maggior tempo da dedicare ai pazienti..

Anche se il protocollo prevede un'ecografia epatica di controllo dopo sei mesi, in un soggetto giovane, nello specifico Stefano Adamo, mio nipote di 35 anni deceduto domenica scorsa 2 dicembre 2012, va consigliato di eseguire il controllo di mese in mese data l'aggressività del tipo di tumore che nel 70% dei casi può sopraggiungere e colpire! IL PROTOCOLLO VA CAMBIATO E OCCORRE SPIEGARE AL PAZIENTE O AI SUOI PARENTI IL RISCHIO A CUI SI VA INCONTRO!
Mio nipote lascia la moglie incinta all'ottavo mese e certamente non voleva morire! Fino all'ultimo ha sperato di poter guarire da un tumore che, invece, non lascia nessuna possibilità di sopravvivenza! Dovevano essere messi in guardia!

Patologia trattata
Melanoma occhio destro e conseguente asportazione dell'occhio stesso.
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QSalute