Ortopedia Ospedale Cardinale Panico

 
3.5 (7)
3729  
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Ortopedia e traumatologia dell'Ospedale Cardinale Giovanni Panico di Tricase in provincia di Lecce, situato in Via San Pio X 4, ha come Direttore responsabile il Dott. Vilio Tempesta. Il reparto è una Unità Specialistica non Dipartimentale che eroga prestazioni di diagnosi e assistenza per patologie di tipo ortopedico sia d'urgenza che per interventi programmati, trattando chirurgicamente patologie riguardanti i vari distretti articolari e scheletrici. La struttura gestisce l'Unità Operativa Semplice di Traumatologia, presieduta dal dott. Mauro Portaluri, presso la quale è svolta attività di diagnosi e cura di patologie di tipo traumatologico. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Giuseppe Annesi, Sergio Cosi, Lorenzo G. A. Dell'Erba, Giovanni Ferraro, Vincenzo Fracasso, Donatella Guglielmo, Mauro Portaluri.


Recensioni dei pazienti

7 recensioni

 
(4)
4 stelle
 
(0)
 
(1)
 
(2)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.5
 
3.4  (7)
 
3.6  (7)
 
3.7  (7)
 
3.3  (7)
Recensioni più utili
Voti (il più alto è il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
16 Novembre, 2017
STEFANIA NICOLETTI
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Esperienza di una settentrionale

Durante una vacanza nel mio caro Salento, ho potuto conoscere non solo il mare, ma anche il reparto ortopedico dell'Ospedale di Tricase. Infatti, al seguito di una caduta, ho riportato la frattura scomposta della spalla sinistra. Ho avuto durante i 4 giorni di ricovero un'assistenza sollecita e professionale da parte del personale medico e infermieristico, che mi ha reso più sopportabile il dolore e meno forte la preoccupazione. In sala operatoria sono stata accolta e curata con la stessa professionalità (la cicatrice dell'intervento grazie alla mano dei chirurghi è invisibile!). Un ringraziamento particolare per l'assistenza ricevuta al primario dott. Tempesta, al dott. Dell'Erba e all'infermiere Antonio.

Patologia trattata
Frattura scomposta omero sx trattata chirurgicamente con chiodo endomillare.
Trovi utile questa opinione? 



24 Settembre, 2017
Simona maestri
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Pronto soccorso ortopedico

Mi reco in pronto soccorso a Tricase in seguito a una caduta, mi fanno radiografia all'arto sinistro. Visibile solo una lesione del perone di vecchia data. Domando al medico di turno: ma non può trattarsi di altro? Muscoli tendini ecc.? Il dottore di turno in quel momento mi dice "le garantisco di no" son 30 anni che faccio il medico. Il giorno dopo vedo un ortopedico che mi toglie subito la fasciatura rigida e faccio una ecografia muscolo-tendinea con esito di lesione grave del muscolo peroneo di 2 per 1,5 cm.
Quindi? Cosa facciamo? Ma porca miseria, volete mettervi a fare i medici?

Patologia trattata
Trauma e torsione arto inferiore sinistro .
Trovi utile questa opinione? 
30 Aprile, 2016
Rocco
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Frattura del polso scomposta pluriframmentaria

In seguito ad una frattura del polso, riportata a causa di un infortunio sul lavoro da parte di mio padre, abbiamo potuto constatare la totale insufficienza ed incompetenza del servizio di questo reparto. In primis le informazioni sul piano di cura fornite al paziente sono state totalmente assenti, come se il paziente non abbia diritto a conoscere gli interventi fatti.
Radiografie sbagliate in cui viene invertita la destra con la sinistra.
In un primo momento mio padre è stato ricoverato per un intervento chirurgico di riduzione della frattura, mentre dopo due giorni hanno deciso di applicare il gesso, con tutte le complicanze dovute a non aver valutato da subito le condizioni, in quanto ci è stato poi riferito che non avrebbero potuto operarlo per il tipo di frattura riportata. Alla rimozione del gesso, alla richiesta di informazioni sullo stato del risanamento delle ossa del polso, non sono state fornite informazioni da parte del dottor Dell'erba, il quale, infischiandosene delle richieste del paziente, ha comunicato all'infermiere di applicare un bendaggio per altri dieci giorni senza fornire altre informazioni sulla riabilitazione da iniziare ad eseguire, che deve cominciare già dal primo giorno in cui il gesso viene rimosso. Per fortuna che alla fine abbiamo chiesto la consulenza di altri due ortopedici esterni all'ospedale C. Panico di Tricase, i quali tra l'altro hanno riscontrato, oltre alla frattura del polso, anche la frattura dell'ulna - non menzionata assolutamente nella diagnosi medica. Per chi volesse informazioni più dettagliate, può contattarmi per email a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Patologia trattata
Frattura del polso scomposta pluriframmentaria.
Trovi utile questa opinione? 



07 Settembre, 2015
Andrea di Maggio
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Poca umiltà di alcuni medici

Arrivo in ospedale con dolori a schiena e addome; mi fanno una radiografia e mi mandano a casa, nulla di rotto.
Faccio su mia insistenza una risonanza magnetica e due medici, consultandola, uno mi dice frattura l4, l'altro frattura l5.
Alla fine erano rotte tutte e due.. Mi consigliano un busto dalla sanitaria di fiducia: 330 euro.
Io invece lo compro su internet -migliore tecnologicamente, più avanzato e molto più leggero- a 180 euro in meno!
Nonostante poi io insistessi per una vertebroplastica, ma che secondo loro non serviva, dopo 5 mesi senza risultati mi rivolgo a un centro specializzato, ove mi dicono che la vertebroplastica ormai non si poteva più fare, causa vertebre allargate da non permettere la cementazione senza correre rischi di paralisi.
Quindi ho subito un primo intervento, che non ha risolto, in un centro a Bologna per poter salvare la mobilità, ma non è andato bene. Ora sono stato costretto ad una artrodesi l3- s1, sono giovane, ero uno sportivo agonista in forma perfetta e senza nessun problema... QUANDO UN CASO NON E' DI VOSTRA COMPETENZA, CONSIGLIATE UN CENTRO SPECIALIZZATO!
Un consiglio: se dovete recarvi in questo reparto, chiedete del primario DOTT. TEMPESTA, che è persona preparatissima e molto scrupolosa. Oppure del DOTT. DELL'ERBA, persona veramente squisita, disponibile e di parola.

Patologia trattata
Frattura l4-L5.
Trovi utile questa opinione? 
28 Agosto, 2015
marchetti alba
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Al dott. Dell'Erba

Oggi voglio spezzare una lancia in favore del Dott. Dell'Erba che, sebbene molto giovane, dimostra la serietà, la professionalità e la sensibilità d'un medico d'altri tempi: mai stanco, sempre attento ai dolori del paziente, per niente proteso al lucro personale e soprattutto voglioso d'innovazione e sperimentazione: una vera stella del firmamento ortopedico!!! Complimenti Dott. Dell'Erba, una vera ECCELLENZA tra le eccellenze!

Patologia trattata
Tecnica PRP per la rigenerazione del tendine d'achille.
Trovi utile questa opinione? 
13 Febbraio, 2015
Piero Borrello
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento testa del femore

Mia mamma, 77 anni con osteoporosi, è stata ricoverata al Reparto Ortopedia mercoledì mattina 11 febbraio a seguito di frattura composta della testa del femore. Intervento previsto per lunedì 16. Spero che vada tutto bene. Grazie a medici e personale disponibili, spero che vada bene anche l'operazione.

Patologia trattata
Frattura della testa del femore.
Trovi utile questa opinione? 
27 Gennaio, 2014
Osvaldo Ammendola
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

A Tricase come in un centro di eccellenza

Una vacanza certamente andata in fumo, l'estate scorsa, per una rovinosa caduta di mia moglie su una scala di un albergo nei pressi di Leuca.. Spavento e preoccupazione di dover arrivare fino a Lecce, se non addirittura oltre, per trovare un'adeguata assistenza.. E invece, consigliato da un amico, mi reco all'Ospedale Panico di Tricase, dove, all'interno del reparto di Ortopedia, ho trovato operatori solleciti e competenti. Doti umane e capacità professionale che nella Dottoressa Donatella Guglielmo hanno trovato la massima e più qualificata espressione.
Ed è stata altrettanto consolatoria e rassicurante la costatazione che nel Salento in genere c'è una sensibilità diversa nell'accoglienza ai forestieri.. Grazie anche per questo.
Osvaldo Ammendola

Patologia trattata
Duplice frattura al polso destro.
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QSalute