Ospedale Odontoiatrico Eastman Roma

 
1.9 (12)
5627  
Scrivi Recensione

Strutture

Indirizzo
Viale Regina Elena 287/b, Roma
L'Istituto Odontoiatrico George Eastman è situato a Roma in Viale Regina Elena 287/b. La struttura, attiva dal 1984, ha come Primario il prof. Francesco Riva ed eroga preminentemente le proprie prestazioni nell'Unità di Chirurgia Maxillo Facciale, di Odontostomatologia, di Chirurgia plastica oncologica. Ristrutturato a fine anni '90, ha rappresentato per molti anni l'unico centro odontoiatrico del Centrosud, con il Pronto Soccorso, situato al piano terra sulla destra, unico del Centrosud a indirizzo odontoiatrico.


Recensione Utenti

Opinioni inserite: 12

Voto medio 
 
1.9
Competenza 
 
1.8  (12)
Assistenza 
 
1.4  (12)
Pulizia 
 
2.8  (12)
Servizi 
 
1.8  (12)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
  • Competenza
  • Assistenza
  • Pulizia
  • Servizi
Commenti
Strutture
Mi ero recata all'istituto Eastman di Roma per curare una deviazione del setto nasale.
Mi visitò un otorino che mi disse che avevo il setto nasale deviato (come se non ne fossi già a conoscenza). Starnutivo in continuazione e respiravo male da una narice che era, e tutt'ora è, chiusa. Spiegai pienamente al medico che i miei fastidi non erano solo interni, ma anche esterni a causa di una gobba sul naso che mi era venuta qualche anno prima in concorrenza con la deviazione e che causava forti pruriti e irritazioni (tanto che devo metterci il ghiaccio o mi gratto fino a spellarmi). Chiesi all'otorino se oltre che togliermi la deviazione al naso, avrebbero potuto togliermi tale gobba, egli mi disse chiaramente che mi avrebbero corretto l'imperfezione lavorando anche all'interno.
Conclusione: non solo la gobba è come prima, ma è anche peggiorata e anche la deviazione è rimasta; inoltre dal punto di vista salutare respiro peggio di prima e ogni tanto mi esce sangue dal naso, cosa che prima non era mai successa. Capisco che essendo un istituto dove curano i denti, magari non sono abili nelle rinoplastiche, ma cosa costava dirlo???
Mi ha colpito molto anche la maleducazione e la poca disponibilità di qualche infermiera che ritirava i vassoi per il pranzo e addirittura si lamentava del fatto che ero lenta a mangiare, quando ero stata operata il giorno prima e avevo due tamponi conficcati nel naso. La scena più sconvolgente è stata il giorno che l'otorino mi ha tolto i tamponi e sono svenuta. Mi sono svegliata qualche attimo dopo con una infermiera che mi ha assistita mentre sentivo l'otorino che urlava per il fatto che non gli avessi detto che mi sentivo male.. Sono rimasta veramente amareggiata da quest'esperienza, sono andata sotto i ferri a 16 anni inutilmente e aggravandomi il problema!
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da raggi flavia 10 Novembre, 2014

Orribile esperienza nel 2013

Mi ero recata all'istituto Eastman di Roma per curare una deviazione del setto nasale.
Mi visitò un otorino che mi disse che avevo il setto nasale deviato (come se non ne fossi già a conoscenza). Starnutivo in continuazione e respiravo male da una narice che era, e tutt'ora è, chiusa. Spiegai pienamente al medico che i miei fastidi non erano solo interni, ma anche esterni a causa di una gobba sul naso che mi era venuta qualche anno prima in concorrenza con la deviazione e che causava forti pruriti e irritazioni (tanto che devo metterci il ghiaccio o mi gratto fino a spellarmi). Chiesi all'otorino se oltre che togliermi la deviazione al naso, avrebbero potuto togliermi tale gobba, egli mi disse chiaramente che mi avrebbero corretto l'imperfezione lavorando anche all'interno.
Conclusione: non solo la gobba è come prima, ma è anche peggiorata e anche la deviazione è rimasta; inoltre dal punto di vista salutare respiro peggio di prima e ogni tanto mi esce sangue dal naso, cosa che prima non era mai successa. Capisco che essendo un istituto dove curano i denti, magari non sono abili nelle rinoplastiche, ma cosa costava dirlo???
Mi ha colpito molto anche la maleducazione e la poca disponibilità di qualche infermiera che ritirava i vassoi per il pranzo e addirittura si lamentava del fatto che ero lenta a mangiare, quando ero stata operata il giorno prima e avevo due tamponi conficcati nel naso. La scena più sconvolgente è stata il giorno che l'otorino mi ha tolto i tamponi e sono svenuta. Mi sono svegliata qualche attimo dopo con una infermiera che mi ha assistita mentre sentivo l'otorino che urlava per il fatto che non gli avessi detto che mi sentivo male.. Sono rimasta veramente amareggiata da quest'esperienza, sono andata sotto i ferri a 16 anni inutilmente e aggravandomi il problema!

Patologia trattata
Deviazione al setto nasale.
Trovi utile questa opinione? 
Nel 2006, a causa di una infiammazione ad una radice estesa alla gengiva, colto da dolori lancinanti calmati solo con 30 gocce di Toradol al giorno, il medico del pronto soccorso di Fiumicino mi consiglia di rivolgermi all'Eastman come "pronto soccorso odontoiatrico".
Mi faccio accompagnare e mi trovo in un corridoio di attesa sporco, muri scrostati, dove i numeri venivano assegnati a mano su dei post-it gialli e chiamati senza nemmeno uscire dalla sala... molti si son persi il numero perchè non si sentiva la chiamata.
Arriva il mio turno, spiego il decorso, che medicinali prendevo, e il dentista mi dice che non può fare nulla perchè la gengiva era infiammata (come non lo sapessi). Gli chiedo se può estrarmi il dente, mi sarei assunto io la responsabilità, e mi dice che non può farlo, perchè salvo in casi gravissimi non si toccano i denti quando c'é infiammazione. Alla mia domanda "ma allora cosa é il pronto soccorso?" mi aggredisce verbalmente!
Mi fa fare una lastra, nel frattempo son tutti in pausa, riesco a farla lì da loro dopo 3 ore di attesa, torno da lui con la lastra in mano e, senza nemmeno guardarla (!!), mi dice "prenda un antibiotico e torni quando la gengiva si sgonfia".
Preso dalla disperazione il giorno dopo torno in sardegna dal mio dentista di fiducia, che mi estrae il dente senza problemi, chiarendomi che avrei anche potuto denunciare il medico dell'Eastman.
Mi rendo conto che son passati tanti anni, forse nel frattempo il servizio é migliorato, ma ricorderò sempre quel giorno come uno dei peggiori della mia vita.
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
2.0
Opinione inserita da alessandro 01 Novembre, 2014

Esperienza nel 2006

Nel 2006, a causa di una infiammazione ad una radice estesa alla gengiva, colto da dolori lancinanti calmati solo con 30 gocce di Toradol al giorno, il medico del pronto soccorso di Fiumicino mi consiglia di rivolgermi all'Eastman come "pronto soccorso odontoiatrico".
Mi faccio accompagnare e mi trovo in un corridoio di attesa sporco, muri scrostati, dove i numeri venivano assegnati a mano su dei post-it gialli e chiamati senza nemmeno uscire dalla sala... molti si son persi il numero perchè non si sentiva la chiamata.
Arriva il mio turno, spiego il decorso, che medicinali prendevo, e il dentista mi dice che non può fare nulla perchè la gengiva era infiammata (come non lo sapessi). Gli chiedo se può estrarmi il dente, mi sarei assunto io la responsabilità, e mi dice che non può farlo, perchè salvo in casi gravissimi non si toccano i denti quando c'é infiammazione. Alla mia domanda "ma allora cosa é il pronto soccorso?" mi aggredisce verbalmente!
Mi fa fare una lastra, nel frattempo son tutti in pausa, riesco a farla lì da loro dopo 3 ore di attesa, torno da lui con la lastra in mano e, senza nemmeno guardarla (!!), mi dice "prenda un antibiotico e torni quando la gengiva si sgonfia".
Preso dalla disperazione il giorno dopo torno in sardegna dal mio dentista di fiducia, che mi estrae il dente senza problemi, chiarendomi che avrei anche potuto denunciare il medico dell'Eastman.
Mi rendo conto che son passati tanti anni, forse nel frattempo il servizio é migliorato, ma ricorderò sempre quel giorno come uno dei peggiori della mia vita.

Patologia trattata
Infiammazione alla gengiva.
Trovi utile questa opinione? 
Mi sono rivolta all'Eastman per far mettere l'apparecchio alla mia bambina. Mi hanno messo in lista di attesa e mi hanno chiamato dopo più di un anno. Dopo il primo appuntamento con il dottore assegnato alla bambina, me ne hanno dato un altro a distanza di qualche mese che io ho dimenticato. Ho richiamato e mi e' stato dato un altro appuntamento. Dopo una serie di complicazioni, ho ottenuto un paio di ore di permesso dalla scuola dove lavoro e ho accompagnato mia figlia. Arrivata in ospedale, mi e' stato comunicato che il dottore aveva preso 2 settimane di malattia... Lascio a voi le conclusioni!
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0
Opinione inserita da Annalisa 26 Ottobre, 2014

Professionalità?

Mi sono rivolta all'Eastman per far mettere l'apparecchio alla mia bambina. Mi hanno messo in lista di attesa e mi hanno chiamato dopo più di un anno. Dopo il primo appuntamento con il dottore assegnato alla bambina, me ne hanno dato un altro a distanza di qualche mese che io ho dimenticato. Ho richiamato e mi e' stato dato un altro appuntamento. Dopo una serie di complicazioni, ho ottenuto un paio di ore di permesso dalla scuola dove lavoro e ho accompagnato mia figlia. Arrivata in ospedale, mi e' stato comunicato che il dottore aveva preso 2 settimane di malattia... Lascio a voi le conclusioni!

Patologia trattata
Apparecchio denti.
Trovi utile questa opinione? 
Sono alla seconda volta che accedo al pronto soccorso in 50 anni e debbo dire che, essendo affetta da gravissime importanti patologie, il mio timore è alto, ma anche questa volta sono stati cortesi, mi hanno aiutato sia a sedermi che ascoltandomi. La problematica è importante in quanto ho un ascesso (diagnosticato dal dentista) e in più, data la sclerodermia, si è spaccata la gengiva ed il dentista mi fa presente che debbo togliere i dentini sani :'( (qui la disperazione perchè non voglio) per mettere quelli a farfalla... Non so bene di che si tratti, ma nei miei confronti sono stati gentili, non posso dire altro perchè debbo tornare per la lastra e le cure del caso. Ma specialmente l'infermiere del pronto soccorso è stato cortese, informandomi che, anche se disabile, avrei dovuto una parte pagare. Il medico ha adottato con me (anche con altri) la mascherina, i guanti, insomma: per adesso non posso dare che un buon voto.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0
Opinione inserita da Simonetta 15 Febbraio, 2014

La mia esperienza è positiva

Sono alla seconda volta che accedo al pronto soccorso in 50 anni e debbo dire che, essendo affetta da gravissime importanti patologie, il mio timore è alto, ma anche questa volta sono stati cortesi, mi hanno aiutato sia a sedermi che ascoltandomi. La problematica è importante in quanto ho un ascesso (diagnosticato dal dentista) e in più, data la sclerodermia, si è spaccata la gengiva ed il dentista mi fa presente che debbo togliere i dentini sani :'( (qui la disperazione perchè non voglio) per mettere quelli a farfalla... Non so bene di che si tratti, ma nei miei confronti sono stati gentili, non posso dire altro perchè debbo tornare per la lastra e le cure del caso. Ma specialmente l'infermiere del pronto soccorso è stato cortese, informandomi che, anche se disabile, avrei dovuto una parte pagare. Il medico ha adottato con me (anche con altri) la mascherina, i guanti, insomma: per adesso non posso dare che un buon voto.

Patologia trattata
Ascesso e ritiro gengiva.
Punti di forza
La cortesia.
Trovi utile questa opinione? 
Ho avuto la sfortuna di servirmi nel corso del 2012 dell'Eastman; ore di attesa con la solita gente raccomandata che ti passa avanti. Tra l'altro, al momento del preventivo per fare l'implantologia, il costo e' risultato maggiore di quello avuto dal piu' esoso dei dentisti da me consultati. E' la solita vergogna pubblica.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da Roberto 23 Novembre, 2013

Servizi

Ho avuto la sfortuna di servirmi nel corso del 2012 dell'Eastman; ore di attesa con la solita gente raccomandata che ti passa avanti. Tra l'altro, al momento del preventivo per fare l'implantologia, il costo e' risultato maggiore di quello avuto dal piu' esoso dei dentisti da me consultati. E' la solita vergogna pubblica.

Patologia trattata
IMPLANTOLOGIA.
Trovi utile questa opinione? 
Oggi mi sono recato per una visita chirurgica odontostomatologica presso l'Eastman, ho pagato il ticket come di norma e, dopo una lunga attesa, mi hanno "visitato".
La visita, se così la vogliamo chiamare, ha avuto una durata di circa TRE secondi, il tempo di aprire e chiudere la bocca! Sono stato inviato al secondo piano ad ortodonzia... dove non hanno voluto accettarmi come da richiesta del primo reparto... pare a causa di un contrasto interno tra i reparti.
Quindi tornato al punto di partenza, sono stato liquidato con un impegnativa per RX ortopanoramica.
OK: io ho fatto 300 chilometri, pagato circa 33€ per questo?
Sono veramente contrariato. Questo non è di certo essere professionali.
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da giovanni 13 Marzo, 2013

Veramente vergognoso

Oggi mi sono recato per una visita chirurgica odontostomatologica presso l'Eastman, ho pagato il ticket come di norma e, dopo una lunga attesa, mi hanno "visitato".
La visita, se così la vogliamo chiamare, ha avuto una durata di circa TRE secondi, il tempo di aprire e chiudere la bocca! Sono stato inviato al secondo piano ad ortodonzia... dove non hanno voluto accettarmi come da richiesta del primo reparto... pare a causa di un contrasto interno tra i reparti.
Quindi tornato al punto di partenza, sono stato liquidato con un impegnativa per RX ortopanoramica.
OK: io ho fatto 300 chilometri, pagato circa 33€ per questo?
Sono veramente contrariato. Questo non è di certo essere professionali.

Patologia trattata
Visita chirurgica odontostomatologica
Punti deboli
Assistenza.
Trovi utile questa opinione? 
Mi sono recata all'Eastman sperando di poter curare i miei denti che necessitano di cure ed interventi implantologici. La struttura appare obsoleta, angusta, la sala d'attesa per il pagamento del ticket è cupa, trasandata, deprimente. Dopo il pagamento del ticket "prima visita" la routine risulta confusa, burocratica e complicata. Si viene visitati sommariamente, viene compilata una scheda e poi inviati al piano superiore, dove si lascia la scheda in un coperchio di una scatola di cartone (va bene il riciclo, ma così è davvero da paesi dei terzo mondo!) e si aspetta per un tempo indeterminato. Si viene chiamati e visitati da un medico che non offre chiare spiegazioni e risulta molto evasivo sul costo dei trattamenti.
Quando ho chiesto l'ammontare delle cure, ho capito di dover rinunciare a curare i denti: 5.000 euro sono una cifra assurda per una persona che vive di stipendio! Inoltre il medico ha provveduto a comunicarmi che, per risparmiare tempo, alcuni trattamenti potevano essere fatti in intramoenia: alla faccia della struttura pubblica e del ticket!
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da B6193 16 Dicembre, 2012

Esperienza negativa

Mi sono recata all'Eastman sperando di poter curare i miei denti che necessitano di cure ed interventi implantologici. La struttura appare obsoleta, angusta, la sala d'attesa per il pagamento del ticket è cupa, trasandata, deprimente. Dopo il pagamento del ticket "prima visita" la routine risulta confusa, burocratica e complicata. Si viene visitati sommariamente, viene compilata una scheda e poi inviati al piano superiore, dove si lascia la scheda in un coperchio di una scatola di cartone (va bene il riciclo, ma così è davvero da paesi dei terzo mondo!) e si aspetta per un tempo indeterminato. Si viene chiamati e visitati da un medico che non offre chiare spiegazioni e risulta molto evasivo sul costo dei trattamenti.
Quando ho chiesto l'ammontare delle cure, ho capito di dover rinunciare a curare i denti: 5.000 euro sono una cifra assurda per una persona che vive di stipendio! Inoltre il medico ha provveduto a comunicarmi che, per risparmiare tempo, alcuni trattamenti potevano essere fatti in intramoenia: alla faccia della struttura pubblica e del ticket!

Patologia trattata
Implantologia.
Trovi utile questa opinione? 
Mi sono recato al Pronto Soccorso in agosto, la sera tardi perchè il giorno dopo dovevo partire e avevo dolore ai denti. Dopo ore di attesa un dentista mi ha visitato ed ha iniziato a trapanarmi un dente già devitalizzato che non c'entrava niente! Fortunatamente due giorni dopo, in vacanza, sono andato da un dentista che mi ha risolto il problema.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0
Opinione inserita da luca mantegna 28 Luglio, 2012

Esperienza in pronto soccorso

Mi sono recato al Pronto Soccorso in agosto, la sera tardi perchè il giorno dopo dovevo partire e avevo dolore ai denti. Dopo ore di attesa un dentista mi ha visitato ed ha iniziato a trapanarmi un dente già devitalizzato che non c'entrava niente! Fortunatamente due giorni dopo, in vacanza, sono andato da un dentista che mi ha risolto il problema.

Patologia trattata
Ascesso dente.
Punti di forza
Presenza del pronto soccorso.
Punti deboli
Competenza ed organizzazione.
Trovi utile questa opinione? 
qualche giorno fa io e mia madre abbiamo fatto la prima VISITA all'Eastman; pur avendo un appuntamento, l'attesa è stata lunga e l'accoglienza è stata pessima! la prima VISITA ce l'hanno fatta nella stanza giù vicino al cup, ove la dottoressa ci ha visitate senza guanti! poi ci ha indirizzato ad altri reparti.. dove i dottori e le dottoresse si sono comportati in modo veramente da cafoni.. C'è troppa maleducazione lì dentro e credo che siano poco adatti a stare a contatto con gente (gente che se si rivolge a loro è perchè non può curarsi da un privato). secondo me a volte bisognerebbe avere un pò più di umiltà..
Tra 2 mesi avremo un altro appuntamento.. e farò sapere come è andata!
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0
Opinione inserita da claudia 11 Giugno, 2012

PRIMA VISITA

qualche giorno fa io e mia madre abbiamo fatto la prima VISITA all'Eastman; pur avendo un appuntamento, l'attesa è stata lunga e l'accoglienza è stata pessima! la prima VISITA ce l'hanno fatta nella stanza giù vicino al cup, ove la dottoressa ci ha visitate senza guanti! poi ci ha indirizzato ad altri reparti.. dove i dottori e le dottoresse si sono comportati in modo veramente da cafoni.. C'è troppa maleducazione lì dentro e credo che siano poco adatti a stare a contatto con gente (gente che se si rivolge a loro è perchè non può curarsi da un privato). secondo me a volte bisognerebbe avere un pò più di umiltà..
Tra 2 mesi avremo un altro appuntamento.. e farò sapere come è andata!

Patologia trattata
prima visita odontoiatrica.
Trovi utile questa opinione? 
La mia esperienza all'Eastman è stata molto simile ad un incubo. Per fortuna alla fine tutto è andato bene. Dopo mesi di trafile, visite pre-operatorie dove ti sbattono da un ufficio all'altro, da un piano all'altro, esami clinici la maggior parte dei quali a pagamento per avere subito i risultati, è stata decisa la data del ricovero. Già un mese prima dell'operazione avevo avvertito lo staff che sono allergica al lattice, con tanto di referto del test allergico (ovviamente a pagamento), perché "lei ce lo deve dimostrare che è allergica". Il giorno del ricovero, dopo 5 ore di attesa, il chirurgo mi ha detto che non poteva operarmi perché "non avevo detto in tempo che sono allergica al lattice". Con enorme disagio da parte mia (vivo e lavoro all'estero, quindi ho dovuto cambiare biglietto aereo e prendere ulteriori ferie), finalmente la data del ricovero è arrivata. L'intervento è stato molto difficile, oltre due ore in sala operatoria, ma è andata bene. La sera mi hanno dimesso dall'ospedale senza farmaci, a parte un antibiotico equivalente che il giorno dopo mi ha fatto allergia. Per fortuna ho una famiglia che ha pensato bene di andare in farmacia e prendere il vero antibiotico, nonchè anche un antinfiammatorio indispensabile nel mio caso e del quale, ovviamente, all'Eastman non avevano fatto parola, e anche, perché no, un antidolorifico. I punti, che "dovrebbero cadere da soli", sono dovuta andare a farmeli togliere tre settimane dopo. A distanza di un mese, mi sto ancora rimettendo ed ho ancora dolore e infiammazione. Tutto sommato pero', devo dire che è andata bene. Consiglierei l'istituto perché i medici li' sono molto competenti in quanto hanno molti casi difficili, ma a queste condizioni: nervi di ferro, riflessi ultra-scattanti e almeno una persona che sappia assisterti dopo l'operazione.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da Valentina 10 Giugno, 2012

un incubo finito bene

La mia esperienza all'Eastman è stata molto simile ad un incubo. Per fortuna alla fine tutto è andato bene. Dopo mesi di trafile, visite pre-operatorie dove ti sbattono da un ufficio all'altro, da un piano all'altro, esami clinici la maggior parte dei quali a pagamento per avere subito i risultati, è stata decisa la data del ricovero. Già un mese prima dell'operazione avevo avvertito lo staff che sono allergica al lattice, con tanto di referto del test allergico (ovviamente a pagamento), perché "lei ce lo deve dimostrare che è allergica". Il giorno del ricovero, dopo 5 ore di attesa, il chirurgo mi ha detto che non poteva operarmi perché "non avevo detto in tempo che sono allergica al lattice". Con enorme disagio da parte mia (vivo e lavoro all'estero, quindi ho dovuto cambiare biglietto aereo e prendere ulteriori ferie), finalmente la data del ricovero è arrivata. L'intervento è stato molto difficile, oltre due ore in sala operatoria, ma è andata bene. La sera mi hanno dimesso dall'ospedale senza farmaci, a parte un antibiotico equivalente che il giorno dopo mi ha fatto allergia. Per fortuna ho una famiglia che ha pensato bene di andare in farmacia e prendere il vero antibiotico, nonchè anche un antinfiammatorio indispensabile nel mio caso e del quale, ovviamente, all'Eastman non avevano fatto parola, e anche, perché no, un antidolorifico. I punti, che "dovrebbero cadere da soli", sono dovuta andare a farmeli togliere tre settimane dopo. A distanza di un mese, mi sto ancora rimettendo ed ho ancora dolore e infiammazione. Tutto sommato pero', devo dire che è andata bene. Consiglierei l'istituto perché i medici li' sono molto competenti in quanto hanno molti casi difficili, ma a queste condizioni: nervi di ferro, riflessi ultra-scattanti e almeno una persona che sappia assisterti dopo l'operazione.

Patologia trattata
Dente del giudizio totalmente incluso.
Punti di forza
Competenza.
Punti deboli
cattiva organizzazione, assenza totale di assistenza post-operatoria.
Trovi utile questa opinione? 
Sono stato indirizzato qui dal CUP regionale del Lazio.
Dopo 2 mesi di lista d'attesa, ticket pagato, visita di accettazione sostenuta, libretto di cura ricevuto... sono stato letteralmente CACCIATO dalla poltrona all'inizio della prima visita di cura, poichè la dottoressa sosteneva che "una cura simile la potevo fare in qualsiasi asl", indirizzandomi (non so perchè) a quella di Pomezia (RM).

Sono stato congedato dalla stanza lasciato a me stesso senza indicazioni precise sul da farsi, e solo dopo aver faticosamente trovato la signora dell'ufficio relazioni con il pubblico, ho scoperto che (per fare le cose secondo quanto detto dalla dottoressa poco gentile) avrei dovuto risostenere da capo tutta la trafila: ricetta medica, prenotazione al CUP, lista d'attesa, ticket. In pratica fino a quel punto avrei perso tempo e buttato soldi.

Ovviamente al CUP sostengono che è una cosa da folli, che se voglio curarmi presso la ASL di Roma Centro, loro mi daranno comunque e sempre una prenotazione presso l'EASTMAN, e che loro non possono rifiutarmi.

Ma lo hanno fatto!

Viva la professionalità.
Voto medio 
 
1.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da Luciano 04 Novembre, 2011

UNA VERGOGNA

Sono stato indirizzato qui dal CUP regionale del Lazio.
Dopo 2 mesi di lista d'attesa, ticket pagato, visita di accettazione sostenuta, libretto di cura ricevuto... sono stato letteralmente CACCIATO dalla poltrona all'inizio della prima visita di cura, poichè la dottoressa sosteneva che "una cura simile la potevo fare in qualsiasi asl", indirizzandomi (non so perchè) a quella di Pomezia (RM).

Sono stato congedato dalla stanza lasciato a me stesso senza indicazioni precise sul da farsi, e solo dopo aver faticosamente trovato la signora dell'ufficio relazioni con il pubblico, ho scoperto che (per fare le cose secondo quanto detto dalla dottoressa poco gentile) avrei dovuto risostenere da capo tutta la trafila: ricetta medica, prenotazione al CUP, lista d'attesa, ticket. In pratica fino a quel punto avrei perso tempo e buttato soldi.

Ovviamente al CUP sostengono che è una cosa da folli, che se voglio curarmi presso la ASL di Roma Centro, loro mi daranno comunque e sempre una prenotazione presso l'EASTMAN, e che loro non possono rifiutarmi.

Ma lo hanno fatto!

Viva la professionalità.

Patologia trattata
carie.
Trovi utile questa opinione? 
Mi sono recato all'Istituto George Eastman di Roma, dopo che il mio medico di famiglia, mi aveva fatto l'impegnativa, assicurandomi fosse l'unico centro in Italia convenzionato con la mutua, al quale potevo accedere, ed essendo disoccupato ed invalido civile.
Mi hanno fissato un appuntamento dopo 3 mesi circa, una volta arrivati, mi hanno visitato e fatto relativa cartella valida per gli appuntamenti futuri e dicendomi esplicitamente che tra tutto denti superiori e inferiori, avrei dovuto spendere la cifra di € 2.600. Al secondo appuntamento mi sono state estratte 3 radici, per completare la pulizia e il medico, che ha fatto tale operazione, ha sempre confermato la spesa dei 2.600 euro, chiedendomi se lo sapevo. gli ho risposto di si, ma mi sono recato però allo sportello preposto, per sapere come mai, se l'Istituto era convenzionato con la mutua, avrei dovuto pagare, essendo per di piu' invalido e con il tesserino di esenzione. mi sono sentito rispondere che questo era valido soltanto per quanto riguardava le cure e le estrazioni, per il resto avrei dovuto pagare, ma solo per il materiale usato e che avrei potuto pagare man mano che il lavoro veniva eseguito senza troppi problemi.

Il giorno 30 Giugno mi sono recato di nuovo in Ambulatorio, dove lo stesso medico che mi aveva fatto le estrazioni, ha rigirato la frittata, dicendomi che per quanto riguardava la spesa complessiva, l'importo si aggirava intorno ai 12.000 euro, che mi avrebbero fissato l'appuntamento alla fine di Settembre e che se avevo fretta, avrei potuto recarmi nel suo studio privato (pagando) e dove avrei sistemato la cosa entro il mese di luglio.
Questa è la sanità italiana, si va avanti solo se si ha il portafogli gonfio, chi ha sempre sofferto deve continuare a
soffrire, la pubblica assistenza alle classi meno abienti non sta scritta ne in cielo ne in terra. Se hai i soldi ti curi, se non li hai, devi rassegnarti perchè non c'è nulla da fare..
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da filippo 03 Luglio, 2011

non soddisfatto

Mi sono recato all'Istituto George Eastman di Roma, dopo che il mio medico di famiglia, mi aveva fatto l'impegnativa, assicurandomi fosse l'unico centro in Italia convenzionato con la mutua, al quale potevo accedere, ed essendo disoccupato ed invalido civile.
Mi hanno fissato un appuntamento dopo 3 mesi circa, una volta arrivati, mi hanno visitato e fatto relativa cartella valida per gli appuntamenti futuri e dicendomi esplicitamente che tra tutto denti superiori e inferiori, avrei dovuto spendere la cifra di € 2.600. Al secondo appuntamento mi sono state estratte 3 radici, per completare la pulizia e il medico, che ha fatto tale operazione, ha sempre confermato la spesa dei 2.600 euro, chiedendomi se lo sapevo. gli ho risposto di si, ma mi sono recato però allo sportello preposto, per sapere come mai, se l'Istituto era convenzionato con la mutua, avrei dovuto pagare, essendo per di piu' invalido e con il tesserino di esenzione. mi sono sentito rispondere che questo era valido soltanto per quanto riguardava le cure e le estrazioni, per il resto avrei dovuto pagare, ma solo per il materiale usato e che avrei potuto pagare man mano che il lavoro veniva eseguito senza troppi problemi.

Il giorno 30 Giugno mi sono recato di nuovo in Ambulatorio, dove lo stesso medico che mi aveva fatto le estrazioni, ha rigirato la frittata, dicendomi che per quanto riguardava la spesa complessiva, l'importo si aggirava intorno ai 12.000 euro, che mi avrebbero fissato l'appuntamento alla fine di Settembre e che se avevo fretta, avrei potuto recarmi nel suo studio privato (pagando) e dove avrei sistemato la cosa entro il mese di luglio.
Questa è la sanità italiana, si va avanti solo se si ha il portafogli gonfio, chi ha sempre sofferto deve continuare a
soffrire, la pubblica assistenza alle classi meno abienti non sta scritta ne in cielo ne in terra. Se hai i soldi ti curi, se non li hai, devi rassegnarti perchè non c'è nulla da fare..

Patologia trattata
estrazione di 3 radici, pulizia, etcetera
Trovi utile questa opinione?