Pronto Soccorso Ospedale Senigallia

 
2.6 (4)
1169  
Scrivi Recensione

Ospedali

Il reparto di Pronto Soccorso e Medicina di Accettazione e d'Urgenza dell'Ospedale Principe di Piemonte di Senigallia in provincia di Ancona, situato in Via Benvenuto Cellini 1, ha come Direttore il Dott. Gianfranco Maracchini. Il reparto svolge attività di Emergenza intra ed extra ospedaliera (118), di degenza breve per osservazione breve intensiva (massimo 24 ore) e di degenza superiore alle 24 ore per casi di medicina d’urgenza. All’arrivo al Pronto Soccorso del Principe di Piemonte il cittadino riceve un’immediata valutazione del livello di urgenza da parte del personale infermieristico specializzato, con l’attribuzione del codice colore che stabilisce la priorità di accesso.


Recensione Utenti

Opinioni inserite: 4

Voto medio 
 
2.6
Competenza 
 
2.3  (4)
Assistenza 
 
2.0  (4)
Pulizia 
 
3.0  (4)
Servizi 
 
3.0  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
  • Competenza
  • Assistenza
  • Pulizia
  • Servizi
Commenti
Ospedali
 sì
 no
Martedì 14 gennaio, al rientro dalla sua pausa domenicale, la badante ha trovato mio padre nella sua casa di Ostra in condizioni disperate. L’ambulanza è arrivata prontamente, ma papà cominciava già a non respirare più, era in agonia. Solo la grande competenza del dott. Stillone ha permesso di stabilizzarlo per procedere al suo trasporto al pronto soccorso. Ma di questo giovane medico mi preme sottolineare non solo l’innegabile professionalità, ma anche la grande sensibilità; ci siamo sentiti telefonicamente durante la mia disperata corsa in macchina e, senza nascondermi (come è giusto che sia) la gravità della situazione, mi ha detto “ce la metto tutta Signora”. Sapevo che lo avrebbe fatto. Poi la corsa al P.S. di Senigallia già allertato del suo arrivo. I medici, l’anestesista e gli infermieri erano pronti ad accoglierlo e, in quei concitati momenti, ho visto quante energie tutto il personale ha speso per regalare a mio padre (e a me), qualche altro anno di vita insieme. Ora papà si è lentamente ripreso e a tutti coloro che lo hanno reso possibile, va la mia gratitudine e stima.
E’ innegabile che il P.S. abbia delle criticità e che a volte le attese si protraggano più del dovuto, ma credo che se smettessimo (tutti) di utilizzarlo come un poliambulatorio, di ingolfarlo con problemi che il giorno dopo potremmo certamente risolvere dal nostro medico curante, di rallentare la suo già complessa attività con patologie che non richiedono un intervento immediato (e che molto spesso ci trasciniamo da giorni), le cose potrebbero andare meglio, molto meglio.
Il pronto soccorso è un'unità operativa dedicata ai casi di emergenza. Mio padre era un’emergenza e i medici del P.S. lo hanno salvato.. facciamoci tutti un bell’esame di coscienza prima di criticare questa struttura!
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Eleonora Giovanetti 01 Febbraio, 2013

La mia gratitudine e stima per il personale

Martedì 14 gennaio, al rientro dalla sua pausa domenicale, la badante ha trovato mio padre nella sua casa di Ostra in condizioni disperate. L’ambulanza è arrivata prontamente, ma papà cominciava già a non respirare più, era in agonia. Solo la grande competenza del dott. Stillone ha permesso di stabilizzarlo per procedere al suo trasporto al pronto soccorso. Ma di questo giovane medico mi preme sottolineare non solo l’innegabile professionalità, ma anche la grande sensibilità; ci siamo sentiti telefonicamente durante la mia disperata corsa in macchina e, senza nascondermi (come è giusto che sia) la gravità della situazione, mi ha detto “ce la metto tutta Signora”. Sapevo che lo avrebbe fatto. Poi la corsa al P.S. di Senigallia già allertato del suo arrivo. I medici, l’anestesista e gli infermieri erano pronti ad accoglierlo e, in quei concitati momenti, ho visto quante energie tutto il personale ha speso per regalare a mio padre (e a me), qualche altro anno di vita insieme. Ora papà si è lentamente ripreso e a tutti coloro che lo hanno reso possibile, va la mia gratitudine e stima.
E’ innegabile che il P.S. abbia delle criticità e che a volte le attese si protraggano più del dovuto, ma credo che se smettessimo (tutti) di utilizzarlo come un poliambulatorio, di ingolfarlo con problemi che il giorno dopo potremmo certamente risolvere dal nostro medico curante, di rallentare la suo già complessa attività con patologie che non richiedono un intervento immediato (e che molto spesso ci trasciniamo da giorni), le cose potrebbero andare meglio, molto meglio.
Il pronto soccorso è un'unità operativa dedicata ai casi di emergenza. Mio padre era un’emergenza e i medici del P.S. lo hanno salvato.. facciamoci tutti un bell’esame di coscienza prima di criticare questa struttura!

Patologia trattata
Edema polmonare.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
alle ore 18 la paziente si è presentata al pronto soccorso di senigallia, inviata dal medico curante Dott. Gramaccioni, previa telefonata, per un controllo dovuto ad un sospetto che la bronchite in atto, peraltro curata con antibiotici, si fosse tramutta in un focolaio polmonare.
assegnatogli il codice verde, la paziente seduta su di una seggiola è rimasta ivi fino alle ore 2 del giorno successivo.
alla dimissione il medico, rilasciando il foglio di dimissioni, si dimenticava di prescrivere l'antibiotico, pur avendo comunicato alla paziente la necessità urgente dello stesso.
olte all'attesa nella condizione precaria dovuta alla bronchite, la signora si è ritrovata di sabato a dover reperire l'antibiotico.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0
Opinione inserita da giacomini laura 10 Marzo, 2012

accettazione paziente anziano

alle ore 18 la paziente si è presentata al pronto soccorso di senigallia, inviata dal medico curante Dott. Gramaccioni, previa telefonata, per un controllo dovuto ad un sospetto che la bronchite in atto, peraltro curata con antibiotici, si fosse tramutta in un focolaio polmonare.
assegnatogli il codice verde, la paziente seduta su di una seggiola è rimasta ivi fino alle ore 2 del giorno successivo.
alla dimissione il medico, rilasciando il foglio di dimissioni, si dimenticava di prescrivere l'antibiotico, pur avendo comunicato alla paziente la necessità urgente dello stesso.
olte all'attesa nella condizione precaria dovuta alla bronchite, la signora si è ritrovata di sabato a dover reperire l'antibiotico.

Patologia trattata
bronchite in atto con sospetto focolaio polmonare in una paziente di 85 anni, inviata dal medico di base.
Consiglieresti questo reparto?
no
Trovi utile questa opinione? 
Sono fglia di una mamma giovane leucemica che aveva 41 di febbre. io abito vicino all'ospedale ma se avessi chiamato il 118 sarei ancora lì... Portiamo noi la donna con la mascherina che ovviamente doveva stare isolata e loro la "appoggiano" in mezzo a 30- 40 persone con patologie di tutti i tipi. Aspetto, spiego, anche se non avrei dovuto farlo, ma niente da fare perchè ci sono altre persone!!!!
Comincio a reclamare e fanno pure i prepotenti... Sono tutti dei maleducati, scontrosi e altezzosi. Ogni giorno che passa, diventa sempre più difficile non perdere le staffe verso alcune di quelle persone senza un minimo di alchimia verso il prossimo!
Due ore per una leucemia... vi rendete conto?
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da michela 14 Ottobre, 2011

figlia di paziente

Sono fglia di una mamma giovane leucemica che aveva 41 di febbre. io abito vicino all'ospedale ma se avessi chiamato il 118 sarei ancora lì... Portiamo noi la donna con la mascherina che ovviamente doveva stare isolata e loro la "appoggiano" in mezzo a 30- 40 persone con patologie di tutti i tipi. Aspetto, spiego, anche se non avrei dovuto farlo, ma niente da fare perchè ci sono altre persone!!!!
Comincio a reclamare e fanno pure i prepotenti... Sono tutti dei maleducati, scontrosi e altezzosi. Ogni giorno che passa, diventa sempre più difficile non perdere le staffe verso alcune di quelle persone senza un minimo di alchimia verso il prossimo!
Due ore per una leucemia... vi rendete conto?

Patologia trattata
leucemia mielodisplastica acuta.
Consiglieresti questo reparto?
no
Trovi utile questa opinione? 
il paziente si presenta al pronto soccorso con addome acuto, ma gli operatori gli danno il codice verde... DOPO 5 ore di attesa il paziente decide di andare in un altro ospedale. Molto maleducate le infermiere.
A voi i commenti.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0
Opinione inserita da daniela 09 Giugno, 2011

addome acuto: codice verde???

il paziente si presenta al pronto soccorso con addome acuto, ma gli operatori gli danno il codice verde... DOPO 5 ore di attesa il paziente decide di andare in un altro ospedale. Molto maleducate le infermiere.
A voi i commenti.

Patologia trattata
addome acuto
Consiglieresti questo reparto?
no
Trovi utile questa opinione?