Pronto Soccorso Ospedale Termoli

 
1.0 (2)
1539  
Scrivi Recensione
Il reparto di Pronto Soccorso, Medicina d'Urgenza e Accettazione dell'Ospedale San Timoteo di Termoli in provincia di Campobasso, situato in Viale San Francesco, ha come Direttore il Dott. Antonio Occhionero. Il reparto garantisce un servizio operativo 24 ore su 24 per tutti i giorni dell'anno. Gli utenti vi accedono dopo aver effettuato, presso il locale del TRIAGE, una preliminare visita infermieristica che, con l'assegnazione di un codice-colore, stabilisce la priorità di accesso agli ambulatori medici per gravità di patologia. Il ricovero in Medicina d'Urgenza è reso necessario quando le condizioni cliniche del paziente prevedano una stabilizzazione più lunga e/o un più completo approfondimento diagnostico che, di norma, supera le 12 ore, per un periodo che non vada oltre le 48-72 ore, salvo che non ci sia la disponibilità del posto letto nel reparto di competenza per il successivo trasferimento. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici Dr. Nicola Rocchia, Dr.ssa Paola Tartaglione, Dr.ssa Diana Scotti, Dr.ssa Giulia Cannito, Dr.ssa Medina Olivieri, Dr. Antonio Sorella, Dr. Renato Corradi, Dr. Vito Santoro.


Recensioni dei pazienti

2 recensioni

Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0  (2)
Assistenza 
 
1.0  (2)
Pulizia 
 
1.0  (2)
Servizi 
 
1.0  (2)
Voti (il più alto è il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
11 Agosto, 2016
Laura bruno
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Maleducazione in pronto soccorso

Maleducazione e abbandono nei corridoi del pronto soccorso, nessun rispetto umano e arroganza nelle risposte ai pazienti. Pessimo esempio anche di deontologia professionale, dal momento che mio marito, mio medico curante, è stato cacciato dalla stanza, ignorato sia come parente che come medico! Ma dove siamo! Quale inciviltà autorizza qualche dottoressa a offendere chi protesta per l'abbandono di ore in un corridoio, definendo "maleducati" chi rivendica il rispetto innanzitutto! La dottoressa in questione era in servizio alle ore 10.30 di giovedì 11 agosto 2016 in pronto soccorso, sala B. È possibile che la direzione sanitaria accerti quanto dico, per il buon nome dell'ospedale? Ho atteso tre ore circa e sono stata scavalcata da tanti pazienti in codice verde, dopo che ho protestato! E la dottoressa di cui sopra non l'ho vista proprio più, mi ha fatto fare il bendaggio da un infermiere, gentile questa volta, da cui sono stata informata che per il gesso alla caviglia sarei dovuta tornare il giorno dopo. Credo che sia stata una cortesia della dottoressa per farmi prolungare la "vacanza" a Termoli!

Patologia trattata
Distorsione alla caviglia, accertata dopo qualche ora in pronto soccorso, dal momento che temevo una frattura non potendo poggiare il piede a terra.
Trovi utile questa opinione? 



24 Dicembre, 2014
michele
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Riescono ad allontanare gli utenti..

Un corridoio dove tutti stazionano in attesa di essere visitati. Uomini e donne su barelle per ore con bisogni diversi.
La privacy: inesistente.
Assurda la modalità di cura.

Patologia trattata
Trauma del ginocchio.
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QSalute