Psichiatria San Raffaele Turro

 
3.6 (69)
7385  
Scrivi Recensione
Il reparto di Psichiatria dell'Ospedale San Raffaele Turro di Milano, situato in Via Stamira D'Ancona 20, è articolato nelle seguenti unità: Psichiatria generale (Responsabile prof. Enrico Smeraldi); Centro Disturbi del Comportamento Alimentare (Direttore Prof.ssa Laura Bellodi; Responsabile Stefano Erzegovesi); Centro per i Disturbi dell'Umore (Responsabile Prof.ssa Cristina Colombo); Centro Disturbi d’Ansia (direttore prof.ssa Laura Bellodi); Centro Disturbi dello Spettro Ossessivo-Compulsivo (responsabile prof.ssa Laura Bellodi); Disease Unit per i Disturbi Psicotici (responsabile dott. Roberto Cavallaro); MAC – Macroattività Ambulatoriale Complessa – Psichiatria (direttore prof. Enrico Smeraldi). Staff medico Psichiatria generale: Locatelli Marco, Fauci Eugenia, Liperi Laura, Politi Ernestina, Sforzini Laura, Siliprandi Francesca, Henin Marta.


Recensioni dei pazienti

69 recensioni

 
(28)
 
(14)
 
(13)
 
(9)
 
(5)
Voto medio 
 
3.6
 
3.5  (69)
 
3.6  (69)
 
4.0  (69)
 
3.3  (69)
Tutte le recensioni Recensioni più utili
Voti (il più alto è il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
11 Settembre, 2016
Mattia Cassano
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Ennesima brutta esperienza

Dopo aver effettuato tre ricoveri a Ville Turro e aver pensato di aver trovato una struttura valida e fatta di persone competenti, dopo un tentativo di suicidio mi è stato detto che non essendo stato agli accordi terapeutici (perché in un momento di buio totale sbagliando ho fatto un brutto gesto) la mia dottoressa, in cui riponevo tutte le mie speranze e la mia fiducia per uno spiraglio di guarigione, mi ha freddamente "scaricato" dicendomi che dato il tentato suicidio non ero più un paziente "gradito" a lei, al suo studio e all'equipe di Ville Turro, ritrovandosi così in un momento bruttissimo della mia vita senza sapere più a chi rivolgermi. Da quando con l'aiuto di un altro psichiatra ho lasciato i farmaci, sto molto meglio e seguo un percorso psico-educazionale che mi ha rimesso in pista.

Patologia trattata
Disturbo ossessivo compulsivo, personalità borderline.
Trovi utile questa opinione? 



20 Mag, 2016
Luca
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Disturbo ossessivo

Mi chiamo Luca, da alcuni anni soffro di disturbo ossessivo compulsivo.
Sono in cura con la dottoressa Vanelli che mi segue da alcuni mesi in ambulatorio.
Ho girato vari specialisti prima di arrivare da lei. L'ho contattata dopo aver avuto il suo nome da un amico di famiglia che si era rivolto a lei per problemi simili.
Mi sono trovato molto bene con la dottoressa e, soprattutto, ho iniziato a vedere dei risultati.
È una persona preparata e disponibile.

Patologia trattata
Disturbo ossessivo compulsivo e attacchi di panico.
Trovi utile questa opinione? 
20 Mag, 2016
Barbara
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Recensione Dott.ssa Siliprandi Francesca

Devo dire grazie per la competenza, la disponibilità, la gentilezza, la professionalità e l'unicità che distinguono la dr.ssa Francesca Siliprandi.
Grazie a lei sono riuscita a superare momenti difficili dovuti a una depressione maggiore con attacchi di panico.
Mi ha curato e seguito con attenzione, con grande capacità e passione per il suo non semplice lavoro.
La ringrazierò per una vita che anche insieme a lei ho piano piano riconquistato. Grazie di cuore.

Patologia trattata
Depressione maggiore con attacchi di panico.
Trovi utile questa opinione? 
12 Mag, 2016
Alessandro
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

PROGRAMMA AMBULATORIALE MAC

Sono entrato a far parte del programma MAC con un mese di ritardo, mi era stato riferito che mi avrebbe preso in cura una equipe di medici con colloqui individuali e un controllo della cura molto più accurato. Invece lo psichiatra che mi aveva in carico mi ha visto molto sporadicamente e sempre su mia insistenza; i colloqui erano brevissimi e non si è quasi mai instaurato un rapporto di fiducia e ascolto da parte sua!!! Inoltre il programma prevedeva una serie di attività che non mi sono mai state proposte! E non avete neanche accettato una mia richiesta di cambiamenti per proporre anche ai pazienti in cura un programma riabilitativo più efficace.. Mi riferisco, oltre ad un approccio cognitivo-comportamentale, anche ad uno specifico per il benessere fisico-sociale-integrato per ottenere dei benefici e dei miglioramenti maggiori!
Per non parlare delle attese interminabili e dei gruppi gestiti in maniera molto disorganizzata a mio riguardo...

Patologia trattata
Disturbo dell'umore.
Trovi utile questa opinione? 
01 Mag, 2016
ilaria
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Centro per i Disturbi dell'Umore

Sono stata ricoverata nel reparto dei disturbi dell'umore.
Prima di arrivare qui avevo comunque seguito percorsi e cure farmacologiche, ma senza nessun risultato.. Solo qui ho trovato la soluzione ai miei problemi, solo qui ho incontrato dei professionisti davvero preparati e disponibili e soprattutto uman.
Sicuramente il mio percorso non è ancora terminato, ma so che ce la si può fare...
Un grazie a tutti quelli che lavorano in questo reparto, dove davvero si fanno molte esperienze positive. Un grazie particolare al dottor Dario del Monte, sempre disponibile e molto competente.

Patologia trattata
Disturbo dell'umore, attacchi di panico e depressione maggiore ricorrente.
Trovi utile questa opinione? 
08 Aprile, 2016
Tiziana Assandri
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

10

Qui ho trovato psichiatra molto disponibile coi pazienti, che ti telefona anche appena finito il turno di lavoro. Io sono 20 anni che soffro di disturbo di personalità e umore e a Cremona non sono mai riusciti a curarmi le crisi d'ansia - per calmarmi mi davano una puntura di tranquillante (l'efficacia era pochissima).

Patologia trattata
Ansia, attacchi di panico con isterismo.
Trovi utile questa opinione? 
08 Febbraio, 2016
ANGELA
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

FINALMENTE GUARITA

IO SONO ARRIVATA AD ESSERE VISITATA A MAGGIO DALLA PROFESSORESSA CRISTINA COLOMBO, DOPO 5 ANNI DI BUIO E TENTATO SUICIDIO AD APRILE. PER CUI SONO STATA PRESA PER CAPELLI.. CURE SBAGLIATE MI STAVANO ROVINANDO L'ESISTENZA, STAVO PER PERDERE IL LAVORO.. LA PROFESSORESSA HA INDICATO LA CURA: UNA SEMPLICE PASTIGLIA 2 VOLTE AL GIORNO ANZICHÉ TANTI FARMACI CHE ASSUMEVO, TRA CUI LO ZIPREX, CHE MI STAVA DAVVERO ANNEBBIANDO LA MENTE E L'ESISTENZA. SEGUENDO LE INDICAZIONI DELLA PROFESSORESSA SONO RINATA E SONO FELICISSIMA. SEGUO CON PRECISIONE LA CURA E LA MIA VITA È FINALMENTE TORNATA ALLO SPLENDORE. GRAZIE DI CUORE.

Patologia trattata
DISTURBO BIPOLARE.
Trovi utile questa opinione? 
16 Novembre, 2015
Barbara Tacchia
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie alle dottoresse Siliprandi e Bottelli

Grazie non è sufficiente per esprimere quello che con le parole forse non riesci nemmeno ad iniziare ad esprimere. Grazie alla dottoressa Siliprandi Francesca e alla dottoressa Bottelli Vittoria per la loro competenza, professionalità, serietà, disponibilità... e molto di più! Quando ho cominciato con loro un difficile cammino per ritrovare me stessa, il sorriso del cuore e la forza unità alla voglia di vivere, ero molto scettica, impaurita, disorientata. Grazie a loro e ad un lungo cammino percorso insieme, dove non mi sono mai sentita sola, mi sono rialzata da una situazione di depressione maggiore con attacchi di panico e da un quotidiano impossibile da sopportare più. Devo loro la voglia di rispettarmi, di ricominciare, di volermi più bene, il mio sorriso ritrovato, la salute del corpo e la pace nel cuore. Devo la vita a loro e all'équipe di Ville Turro. Grazie non penso sia sufficiente... esserci ancora e con la gioia di vivere forse è il regalo più bello che devo a loro.
Nel cuore sempre!

Patologia trattata
Depressione maggiore con attacchi di panico.
Trovi utile questa opinione? 
07 Ottobre, 2015
Maria
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Siete veri Angeli

Sono stata ricoverata presso il reparto Riabilitazione disturbi dell'umore per circa 30 giorni. Questo reparto è eccellente da tutti punti di vista – lo staff, educatori, infermieri, addetti di pulizia, medici – sono persone meravigliose. Grazie mille al mio Angelo Dott.ssa Irene Lucia Vanelli, è unica al mondo. Non trovo le parole per esprimere la mia stima per questo reparto e per la dott.ssa Irene Lucia Vanelli. Grazie per tutto. Non sono guarita completamente, perchè ci vuole un lungo percorso per farlo, però questa gente mi ha mostrato che si poi uscire dal buio. Grazie!!!

Patologia trattata
Disturbo dell'adattamento con umore depresso e ansioso.
Disturbo Ossessivo Compulsivo.
Disturbo Borderline di personalità.
Trovi utile questa opinione? 
01 Ottobre, 2015
mattia cassano
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Come dovrebbe essere ogni psichiatra

Dopo aver avuto diverse esperienze in altre psichiatrie (bruttissimi ricordi) ho trovato la Dottoressa Irene Lucia Vanelli, ottima psichiatra ed ottima persona, umana e sempre disponibile, nei momenti di difficoltà mi ha aiutato anche telefonicamente durante momenti di crisi. E' stata l'unica tra diversi psichiatri visti, che in poco tempo ha inquadrato la mia patologia e sta riuscendo a portarmi alla guarigione dopo un ricovero di 20 giorni a Villa Turro.
A chiunque ne avesse bisogno, consiglierei un suo parere medico.

Patologia trattata
Disturbo ossessivo compulsivo.
Trovi utile questa opinione? 
01 Ottobre, 2015
Paolo
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Buona esperienza, anche se non sono guarito

Sono stato in cura a Turro e poi al punto RAF di Missori. La dottoressa Angela Gabriele (Centro Disturbi dello Spettro Ossessivo-Compulsivo) è una persona molto gentile, sorridente e pronta ad aiutare il paziente. E' anche competente, ma non posso dire di aver risolto i miei problemi. Probabilmente non è colpa della dottoressa, ci sono cose che non si risolvono definitivamente.
Non sempre hanno creduto alla descrizione che facevo delle mie esperienze e dei miei sintomi. Alcune cose a cui non hanno creduto erano reali, capisco comunque che per chi senta una descrizione delle esperienze del paziente senza vederle, sia anche difficile rendersi conto di che cosa sia una sensazione sua di persecuzione, di che cosa sia invece reale.

Patologia trattata
Disturbo ossessivo compulsivo.
Trovi utile questa opinione? 
12 Agosto, 2015
Chiara
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Un po' noioso e con poche attività

Sono stata ricoverata per 23 giorni per anoressia nervosa restrittiva. Inizialmente mi ha seguito la dott.ssa Ogliari, una donna energica e tosta, ma purtroppo non molto presente a causa di molti impegni universitari. Con lei mi sono trovata molto bene, ma per quanto riguarda il cibo e la dietista: aiuto!! Per essere un centro che cura disturbi alimentari, dovrebbe esserci molta più attenzione alla qualità e alla varietà. Capisco che non sia un ristorante, ma non avere altra frutta oltre alle mele (se non in casi eccezionali e SOLO su richiesta) mi sembra assurdo; come il non aver avuto cose diverse da pasta o riso al pomodoro per più di tre settimane. Nel complesso questo ricovero mi è servito un pochino, anche se sono ancora abbastanza scettica per quanto riguarda il metodo usato. Le educatrici tutte fantastiche: simpatiche, gentili e sempre disponibili; mentre le/gli infermiere/i spesso troppo rigidi, non consentivano di fare nulla: Non potevi stare mezzo secondo in piedi che ti chiedevano cosa stessi facendo e ti obbligavano letteralmente a sederti. Discordo con molte regole di questo reparto, ad esempio quella di non poter parlare o bussare alle stanze degli altri ricoverati. Comunque sia, ringrazio tutto il personale, ma principalmente le dottoresse e le educatrici, che credo siano le persone con maggiore umanità e più interessate a risolvere il disturbo.

Patologia trattata
Anoressia nervosa restrittiva.
Trovi utile questa opinione? 
10 Agosto, 2015
sara
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Ormai è quasi un anno che sono in cura

Ormai è quasi un anno che sono in cura al Turro. Dopo diversi test e sedute finalmente hanno capito cosa avessi. Appena è arrivata la diagnosi, la dottoressa Cavallini non ha esitato a inserirmi in una terapia di gruppo e con una brava psicologa.
sui farmaci sono sempre stata contraria, ma poi grazie all'aiuto della mia psicologa e della psichiatra ho accettato l'idea e mi sono fatta aiutare.
Consiglio a chiunque abbia voglia di guarire, di rivolgersi a questo centro. In neanche un anno le abbuffate si sono ridotte a una volta al mese, l'autolesionismo ho imparato a controllarlo e bhè.. sulla personalità ci sto lavorando in gruppo con dei fantastici terapeuti.
A soli 22 anni non si può smettere di vivere.
Sarò sempre riconoscente a tutti i medici che mi stanno seguendo giorno dopo giorno.

Patologia trattata
Disturbo della personalità borderline, bulimia nervosa, autolesionismo.
Trovi utile questa opinione? 
01 Agosto, 2015
Marco
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Disturbo ossessivo

Soffro dalla adolescenza di DOC. Da sempre ho girato per ospedali e psichiatri, prima spinto dai miei genitori che riconoscevano in me comportamenti bizzarri, poi per mia necessità per il crescente malessere e ostacoli nel vivere la quotidianità.
Sono arrivato al san Raffaele e, dopo una prima visita ambulatoriale, sono alla fine stato indirizzato alla dottoressa Dallaspezia, che dovrebbe essere l'esperta di disturbo ossessivo compulsivo. Mi è stato proposto un ricovero, fatto. Purtroppo mi ritrovo nella descrizione di Momo: colloqui sbrigativi e poco incisivi. Terapia comportamentale relegata a pochi momenti nell'arco della giornata, per il resto sono stato lasciato in balia del tempo. Spesso, come per Momo, i colloqui non erano nemmeno fatti dalla "mia dottoressa", ma dalla giovane specializzanda (che paradossalmente mi dedicava più tempo).
Nel complesso sono insoddisfatto. Peccato: non ho trovato riscontro tra quanto mi avevano raccontato e quanto ho sperimentato.

Patologia trattata
Disturbo ossessivo compulsivo.
Trovi utile questa opinione? 
06 Giugno, 2015
Momo
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

D.O.C.

Sono stato ricoverato per circa un mese in psichiatria generale per disturbo ossessivo compulsivo.
Sono stato affidato alla dott.ssa Dallaspezia.
I colloqui erano spesso delegati a una giovane specializzanda (forse troppo?) mentre la dottoressa compariva di quando in quando per "colloqui" di 10-15 minuti dove mi spiegava che era inutile fare le compulsioni o, comunque, le stesse cose che avevo già letto documentandomi sul DOC.
Nulla da ridire su educatori e infermieri, gentili e disponibili.
Nel complesso, sufficiente. Le medicine mi hanno aiutato.
Mi sarei aspettato di più, soprattutto dai medici.

Patologia trattata
Disturbo ossessivo compulsivo.
Trovi utile questa opinione? 
05 Giugno, 2015
Ale
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Grazie di cuore

Vorrei condividere la mia testimonianza di paziente affetta da disturbi di attacchi di panico.
Ho girato diversi specialisti e servizi territoriali: tante terapie cambiate, ma scarsi effetti.
Circa un anno fa sono arrivata al San Raffaele, per l'ennesimo tentativo di cura.
I miei attacchi di panico non mi lasciavano più vivere, tutto era un ostacolo. Ero arrivata ad averne 3-4 al giorno.
Qui ho incontrato la dott.ssa Vanelli. Cambio di cura, ma soprattutto la disponibilità nello spiegarmi cosa mi capitava: il perché dei sintomi e il loro meccanismo. Ma soprattutto, il riuscire a farmi vedere i miglioramenti che stavo facendo.
Già da diversi mesi non ho più attacchi. Ho ripreso la mia vita.
Devo dire grazie alla dottoressa, ai farmaci e alla sua capacità.

Patologia trattata
Disturbo d'Attacchi di Panico.
Trovi utile questa opinione? 
31 Marzo, 2015
Luca
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

ECCELLENZA D'EUROPA

Ciao a tutti, mi chiamo Luca e volevo ringraziare la Dott.ssa Vanelli e la dott.ssa Ruffini che mi hanno ridato la vita. Un ringraziamento particolare agli educatori per la la loro pazienza e professionalità, agli infermieri e agli OSS.
Questo reparto lo consiglio a chiunque soffra.

Patologia trattata
Disturbo ossessivo compulsivo, ansia e depressione.
Trovi utile questa opinione? 
13 Marzo, 2015
Giuseppina
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Disturbo bipolare

Ciao sono Giusy. Da quindici anni sono in cura presso la struttura di Ville Turro a Milano.
Ho fatto tre ricoveri, euforia, e ho avuto modo di conoscere tutti i medici del reparto. Come in ogni posto esistono dottori che lavorano con cognizione di causa ed altri no. Io sono stata molto fortunata perché presa in cura dal Dr. Francesco Benedetti. Avevo 26 anni quando l'ho conosciuto e da allora ha reso la mia vita vivibile. Ho avuto un figlio e le mie giornate trascorrono a volte serene a volte no, pur prendendo con regolarità tutti i farmaci. Ma nel disturbo bipolare è normale. Io penso questo. Chi esce da Ville Turro senza aver risolto il proprio problema, difficilmente troverà un'alternativa. Benché i medici a volte possano essere scostanti o maleducati, sono tutti molto preparati su tutti i disturbi. Chiaro poi che i miracoli poi non li faccia nessuno! Ciao.

Patologia trattata
Disturbo bipolare.
Trovi utile questa opinione? 
21 Febbraio, 2015
Mik
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Disturbo B.E.D.

Entrata, dopo 4 mesi di attesa, con estrema diffidenza nei confronti di tutti, sono stata ricoverata per 6 settimane... Ora che sono uscita, nonostante le regole rigide che lo regolano, mi manca da morire il reparto. Ho incontrato persone stupende, a partire dalla dottoressa Di Molfetta, energica e competente, la psicologa dottoressa Fronza, le fantastiche educatrici, gli infermieri, addirittura gli operatori socio sanitari... Il tutto va a creare un ambiente familiare che concede sicurezza e protezione ai degenti.
Il mio disturbo, come molti altri presi in cura al CDA della palazzina E, non si "guarisce" definitivamente, ma con l'aiuto di questo ricovero mi sento molto più speranzosa di poterlo gestire. Inoltre mi è stata offerta la possibilità di partecipare al Mac con il dottor Erzegovesi... Quindi seguita e controllata, 5 giorni su 7, anche dopo il ricovero.
Mi sono sentita capita, accettata, seguita... La mia opinione è assolutamente positiva.
Unica pecca, secondo me, è il cibo, che in un reparto come questo dovrebbe essere migliore sia come qualità, sia come gestione da parte della dietista: se lei si ammala si blocca tutto, e nessuno può apportare modifiche al vassoio senza di lei.. Per me non era un grosso problema, ma per le ragazze anoressiche lo era eccome...

Patologia trattata
Binge eating disorder.
Trovi utile questa opinione? 
01 Febbraio, 2015
Barbara
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Cura del D.O.C.

Ho 41 anni, e circa 5 anni fa, è iniziato il mio incubo. Stavo male e per anni ho cercato aiuto rivolgendomi a numerosi psichiatri, psicologi e CPS. Tutto quello che avevo ottenuto era l'essere ridotta quasi ad un vegetale: mi somministravano farmaci di ogni tipo nel tentativo di non farmi pensare alle ossessioni. Ho rischiato di perdere il lavoro, i rapporti sociali e persino la mia famiglia. Sono arrivata al San Raffaele quasi rassegnata ad una vita d'inferno. Qui già alla prima settimana di ricovero hanno diagnosticato il mio disturbo: il Doc. Fino ad allora nessuno aveva capito niente! Ho iniziato un percorso terapeutico con la Dottoressa Vanelli. Passo dopo passo mi ha insegnato come affrontare e controllare le ossessioni. Mi ha incoraggiata e sostenuta nei momenti difficili. Si è dimostrata attenta e disponibile rispondendo sempre anche ad e-mail e telefonate. Svolge il suo lavoro con entusiasmo e passione! Grazie a lei e agli educatori sono finalmente tornata alla mia vita normale. Vorrei consigliare la Dottoressa Vanelli a tutti coloro che soffrono per il Doc. Ho un unico rammarico: non averla incontrata prima!!!
Barbara.

Patologia trattata
Disturbo ossessivo compulsivo.
Trovi utile questa opinione? 
30 Gennaio, 2015
Roberta
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Finalmente!

Dopo anni vissuti molto male e con terapeuti che non capivano da cosa dipendesse il mio grande malessere, sono approdata al reparto di Psichiatria dell'Ospedale San Raffaele Ville Turro: finalmente hanno capito i motivi di tanta sofferenza e mi hanno diagnosticato la mia malattia: DOC, disturbo ossessivo compulsivo.La mia grande fortuna e' stata incontrare la Dott.ssa Irene VANELLI; lei mi ha finalmente capita, lei mi ha dato le giuste cure farmacologiche, lei mi ha assistita durante i miei ricoveri, lei mi segue tuttora in un percorso che sto affrontando con fatica, ma anche con ottimi risultati. Grazie alla dottoressa sto piano piano imparando a convivere col mio disturbo. Credo siano rari i dottori cosi umani e competenti come "la mia Irene", disponibile sempre, anche a stare con me al telefono fino a mezzanotte perche' in preda al panico piu' totale...
Grazie con tutto il cuore Dottoressa Vanelli!

Patologia trattata
Disturbo ossessivo compulsivo.
Trovi utile questa opinione? 
28 Gennaio, 2015
anna
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Cura SDA

Ho iniziato ad avere attacchi di ansia nel 1999 e al Fatebenefratelli mi avevano diagnosticato una depressione reattiva. Sono stata in cura farmacologica per 15 anni con antidepressivo e benzodiazepine, ma è stato un calvario perché gli attacchi proseguivano e i miei limiti aumentavano; poi quando il mio psichiatra è andato in pensione, mi son sentita persa e sono arrivata ad avere attacchi di ansia che non mi permettevano nemmeno di star in piedi. A 30 anni pensavo non ci fosse più speranza, ma con le ultime forze mi sono recata a Villa Turro... La prima visita è stata a pagamento per l'indirizzamento e sono stata mandata dalla dottoressa Vanelli, che mi ha fatto finalmente la diagnosi corretta: SDA. Tutti i farmaci che assumevo non erano idonei alla patologia e ha provveduto ad un cambio sostituendomi l'antidepressivo e eliminando le benzodiazepine, sostitutie dalla gabapentina. É stata dura ma ho sopportato ed ero supportata dai miei e dalla dottoressa, sempre disponibile via mail o in ambulatorio. Una volta che mi sono stabilita a livello farmacologico, ho iniziato anche la terapia psicocomportamentale con il dottor Radaelli, sempre consigliatomi dalla dottoressa Vanelli. Ad oggi ho diminuito i farmaci del 50% sempre sotto controllo medico, faccio una vita normale e ne ho ripreso le redini e gli attacchi d'ansia sono un brutto ricordo. Se non avessi incontrato un bravo medico come lei, probabilmente sarei chissà dove.. All'inizio ero scettica per la sua giovane età, ma con il tempo i risultati, la disponibilità e il miglioramento hanno aumentato la mia fiducia e la mia stima. É una persona che sa sempre rapportarsi col paziente in tutte le sue fasi e per me resta un pilastro importante. Ad oggi stiamo diminuendo ancora i farmaci e non posso che ringraziarla e consigliarla a tutti coloro che pensano che non ci siano più speranze. Grazie.

Patologia trattata
SDA.
Trovi utile questa opinione? 
27 Gennaio, 2015
Roberto
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Grande dottoressa

A differenza di commenti negativi letti, vorrei portare la mia testimonianza positiva relativa al mio percorso di cura con la dott.ssa Vanelli.
Dopo percorsi fallimentari in CPS di zona, mi sono rivolto al San Raffaele e sono stato preso in cura dalla dottoressa prima in reparto, poi in ambulatorio (mac). A differenza di altre sue colleghe, si è dimostrata molto professionale e competente. Con lei, e con gli educatori, ho sviluppato un programma cognitivo-comportamentale che mi ha permesso di affrontare (e in parte superare) le difficoltà legate al mio disturbo. La dottoressa si è sempre dimostrata attenta ai miei stati d'animo, e con grande empatia e umanità posso dire che mi ha guidato attraverso il mio malessere. Ancora oggi, in ambulatorio, la dottoressa Vanelli è per me una figura di riferimento fissa e sempre presente.
La mia malattia mi aveva confinato nelle mie paure, mi aveva tolto la libertà e la possibilità di vivere serenamente.
Dopo un lungo e intenso lavoro, in cui la dottoressa è stata fondamentale nell'incoraggiarmi e spronarmi (e in questo voglio ricordare anche gli educatori, eccezionali: Giuseppe di Bella, Pietro Dagrada e Domenica Torre), sono tornato a lavorare, a scrollarmi di dosso gran parte di quel fardello.
Grazie!

Patologia trattata
Disturbo ossessivo compulsivo.
Trovi utile questa opinione? 
27 Gennaio, 2015
Marina
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Disturbo Ossessivo

La mia personale esperienza è stata ottima. Sono stata seguita dalla Dott.ssa Vanelli, che si è dimostrata estremamente competente, ma soprattutto umana.
Con lei ho svolto un percorso di ricovero di circa 5 settimane, durante le quali ho ricevuto sostegno farmacologico, ma soprattutto l'empatia e la dedizione che ci si aspetterebbe da un Medico. i Colloqui non erano aridi "salve come sta? ha dormito?" Ma interventi terapeutici strutturati (cognitivo-comportamentali, come è l'indirizzo della struttura) che mi hanno permesso di apprendere strategie nuove.
La dottoressa si è dimostrata estremamente disponibile, sempre presente. Oltre alle terapie è stato anche il lato umano che ha dimostrato ad aiutarmi a capire che un disturbo è solo un disturbo, non la mia identità.
Certo, è vero: sono le persone che fanno la differenza.
Una struttura vale non per il nome che possiede, ma per le capacità di chi ci lavora.

Patologia trattata
Disturbo Ossessivo Compulsivo.
Trovi utile questa opinione? 
05 Gennaio, 2015
Buk
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Ricovero

Ti costringono ad alzarti dal letto, non puoi riposare se no iniziano a spiegarti che non ti trovi in un hotel..
Ti invitano a fumare piuttosto che restare a letto.
Il mangiare è pessimo.
Gli psichiatri non vengono mai da te.
Se hai pagato per essere seguito da uno psichiatra in particolare, lui si fa sostituire dalla sua assistente.
Hanno sempre pochissimo tempo.
Infermieri ed educatori sono troppo quadrati e ottusi.
Personalmente non ho trovato umanità.

Patologia trattata
Depressione.
Trovi utile questa opinione? 
03 Gennaio, 2015
Paolo Gulli
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Esperienza pessima

Sono un medico di 62 anni, seguo mia moglie che soffre di una gravissima forma di depressione bipolare da circa 30 anni. È sempre stata curata nel miglior centro di tutta Italia, trovando sempre attenzione, disponibilità, umanità, comprensione e grandissima professionalità. Grazie al medico che l'ha sempre curata siamo riusciti ad avere una vita più che normale, ovviamente con qualche battuta d'arresto, che però abbiamo sempre affrontato con fiducia perché sicuri che lo psichiatra cui era affidata avrebbero risolto il problema.
Qui inizia invece la tragica esperienza del fortunatamente brevissimo contatto con Ville Turro e più precisamente nel reparto diretto dalla Professoressa Colombo. Il colloquio di accettazione al cospetto della Prof.ssa è avvenuto in quella che io penso sia la sala da pranzo, con un continuo via vai di personale con varie mansioni e vociare sgradevole. Mia moglie, a letto oramai da circa sei mesi (i depressi sanno cosa vuole dire) è entrata barcollando e confusa, ma speranzosa di trovare un aiuto che riuscisse ad alleviare almeno un po' la sua grande sofferenza. Di fronte si è trovata un medico che invece di tranquillizzarla e rassicurarla, l'ha aggredita dicendole che lei a letto non ci sarebbe potuta rimanere e mia moglie, sempre più spaventata, che cercava di dire che aveva paura a prendere farmaci perché troppi le davano gravissimi effetti collaterali, e ha tentato di dirle quali erano i farmaci per lei dannosi, non c'è riuscita perché è stata bloccata subito dalla professoressa, che l'ha invitata ad attendere in sala d'attesa. Ha quindi voluto parlare con me ed io, medico con una certa esperienza che ha sempre accompagnato la moglie, mi sono trovato di fronte un medico arroccato nella sua arroganza e supponenza che non mi ha lasciato dire niente con atteggiamento ironico e di chi ha la presunzione di possedere la verità. In tutti i lunghi anni in cui ho accompagnato mia moglie da qualunque medico (internista, endocrinologo...) non ho mai, mai trovato una persona così sgradevole e lontanissima dalle sofferenze del paziente.
Per fortuna mia moglie, nonostante la sua sofferenza, ma donna di carattere e buon senso, ha rifiutato il ricovero.
Mi riprometto di divulgare il più possibile quanto subìto presso la psichiatria di Ville Turro dell'ospedale San Raffaele di Milano, perché non tutti hanno il coraggio e la possibilità di rifiutare un ricovero per una malattia così grave.
Dr. Paolo Gulli

Patologia trattata
Depressione bipolare.
Trovi utile questa opinione? 
29 Dicembre, 2014
giuseppe
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Rifiutata dopo il primo e ultimo ricovero

Nel 2009 a mia Moglie viene diagnosticata depressione e ansia dall'Ospedale Salvini di Garbagnate Milanese (MI). Un amico mi consiglia l'Ospedale S.Raffaele Turro dove dalla Dott.ssa Campori veniva assistita la figlia, affetta da disturbi post parto; fissato incontro e visita privata, garantiva la guarigione visto l'inizio della malattia. Mia moglie successivamente veniva ricoverata per 45 giorni uscendo peggiorata di molto, arrivando a episodi di autolesionismo, e i primi mentre era ricoverata in reparto. Per poterla fare ricoverare nuovamente dovevo passare attraverso il Pronto Soccorso, ma venne rifiutata per ben due volte dal reparto con la motivazione che era pieno. Io chiamai ripetutamente invano la Dott.ssa Campori ma rifiutava di rivisitare mia Moglie! Le infermiere, dietro il suggerimento della dottoressa, dissero che non era una paziente per quel reparto, quindi di vedere di rivolgersi altrove. Allora io fissai un appuntamento privato con un'altra dottoressa la quale, sapendo e informandosi del precedente, si limitò a dare prescrizioni con farmaci, rifiutandosi di ricoverarla.Da lì capii che di fronte a evidenti difficoltà nel gestire pazienti con ansia e depressione soggetti a autolesionismo, si arrendono rifiutando di assumersi responsabilità.
Da allora ho provato l'ospedale Sacco (MI) senza miglioramenti, poi l'Ospedale Salvini di Garbagnate Milanese (MI), dove ancora oggi è stazionaria ma sofferente.
Mi convinco sempre più che solo il miracolo possa salvarla..

Patologia trattata
Depressione e Ansia con episodi di Autolesionismo.
Trovi utile questa opinione? 
29 Dicembre, 2014
vanessa cantoni
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Esperienza positiva

Posso dire di aver trovato una struttura quasi familiare, con medici competenti ed infermieri capaci di dare una buona assistenza. Complessivamente l'esperienza è stata positiva in tutto.

Patologia trattata
Abuso di psicofarmaci e alcoolismo.
Trovi utile questa opinione? 
02 Dicembre, 2014
Paola
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Lavoro o missione?

La mia esperienza è datata, ma nel mio cuore la sento ancora forte. Non sono stata ricoverata nel reparto del dott. Smeraldi, ma ho fatto una visita nel suo studio privato circa quattordici anni fa. Ero malata di depressione a seguito di un trauma subito. Mia mamma mi ha portato da molti specialisti, finchè ha voluto provare anche il Prof. Smeraldi, perchè aveva saputo che era molto bravo. E così ci siamo recati nel suo studio, dopo un bel tragitto in auto, perchè non abitavamo a Milano. Appena entrati con un sorriso ci accoglie la segretaria e fattura subito la visita, prima ancora di vedere il dottore. 400 mila lire di visita. Siamo sbiancati. Fortuna mio fratello aveva il libretto degli assegni con sè. Stavo malissimo nel pensare di aver fatto spendere questi soldi ai miei, che certo non vivevano nell'oro. Mia mamma mi tranquillizzava dicendomi che sicuramente erano soldi ben spesi. Quando ci chiamò il dottore, la visita durò 5 minuti, confermò le terapie che stavo facendo con gli altri medici, disse a mia madre che non ero certo grave e ci salutò. 5 minuti di agghiacciante freddezza, forse 4, per 400 mila lire. Sono passati molti anni da quando sono guarita grazie ad uno psicologo molto bravo, ma ripensando a quella storia non posso che viverla ancora con ricordi e sensazioni nitide. Penso che sia triste che un medico arrivi a prendere certe cifre per pochi minuti di visita. Ho letto negli altri commenti che ancora oggi prende 300 euro (se non è così, mi scuso per l'errore). Credo che il medico, in particolare uno psichiatra, debba vivere la sua professione come una missione e mettere la sua professionalità e bravura a servizio dei più deboli. Non significa non farsi pagare per il proprio lavoro e il proprio sapere, raggiunto certo dopo anni di sacrificio e studio, ma nemmeno esagerare in questo modo. Spero che questo commento venga letto dal Professore e spero di non averlo offeso in alcun modo, ma solo di avergli offerto una piccola riflessione.
Distinti saluti.

Patologia trattata
Depressione.
Trovi utile questa opinione? 
30 Novembre, 2014
Acab
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Male male malissimo

Ho fatto il day hospital per i disturbi della personalità (borderline) e mi hanno mandato via dopo 5 mesi perché han detto che non vedevano motivazione da parte mia e perché ero troppo aggressiva.
Ora mi chiedo, è così che si cura la gente???
Bruttissima esperienza. Se tornassi indietro non inizierei neanche.
Mi han fatto spendere un sacco di soldi per niente.
Oltretutto mi hanno liquidato in un quarto d'ora, senza un minimo di cuore alla mia richiesta di darmi un'ultima possibilità.
PESSIMI.

Patologia trattata
Disturbo di personalità borderline.
Trovi utile questa opinione? 
29 Ottobre, 2014
Maria
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Finalmente rinata

Sono stata ricoverata in questo ospedale per 28 giorni, mi hanno curata dalla depressione, dall'ansia e dalla paura di non potercela fare. Ora mi sento una persona nuova, serena. Un grazie di cuore alla dottoressa Z. che mi ha seguita nel mio percorso, ma anche gli infermieri e alle accompagnatrici, molto professionali e umane. Ce ne fossero persone come voi!! Grazie.

Patologia trattata
Depressione bipolare.
Trovi utile questa opinione? 
14 Ottobre, 2014
Rossina
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Dopo 6 settimane di ricovero...

Sono stata ricoverata a gennaio 2014 per una forma di depressione (sono bipolare e borderline). Dopo 6 settimane di ricovero, decidono di mandarmi a casa e la prima cosa fatta a casa è un tentato suicidio ingerendo una quantità eccessiva di farmaci. Sono finita in rianimazione IN UN ALTRO OSPEDALE, hanno detto che non sapevano se avessi passato la notte, poi tutto si è risolto e dopo sole 2 settimane in quest'altro ospedale sono uscita più serena e soprattutto sono stata seguita strettamente con i day hospital, all'inizio ravvicinati, e poi man mano sempre più distanziati; ora ci vado una volta al mese solo.
E sto bene.

Patologia trattata
Sindrome bipolare e disturbo borderline.
Trovi utile questa opinione? 
02 Luglio, 2014
osvaldo
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Cura malattie sfera depressiva

Un mese fa hanno ricoverato mia figlia. Dopo una visita e una diagnosi, le è stato detto che era meglio ospedalizzare per impostare la terapia. Il reparto era movimentato, non mi sembrava certo ideale per la cura della depressione, ma più un centro per il recupero di tossicodipendenti (vista la grande presenza di questa tipologia di pazienti). Mia figlia non si è trovata bene, niente socializzazione, niente supporto psicologico - a parte quello del medico dieci minuti al giorno - e la cura di sostanze chimiche. Non parliamo della privacy, che nn esiste.. Francamente mia figlia è rimasta delusa; la struttura non la consiglierei quindi per i malati di malattie legate alla sfera depressiva. In compenso si è girato un po' Milano centro, è forse è questa la migliore cura.... Grazie comunque.

Patologia trattata
Sindrome depressiva.
Trovi utile questa opinione? 
12 Giugno, 2014
marco
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Questi sono centri d'eccellenza?

Ho portato mia madre come prima visita a pagamento al SR Villa Turro e mi è stato subito detto che tale incontro serviva solo per invio ad altro specialisti e che non sarebbe stato rilasciato un referto visita. Ho speso 122 euro per essere rimbalzato ad altro specialista (sempre a pagamento, nel bel mezzo di Milano e con evidenti difficoltà perchè mia madre è invalida). Io sono medico, ma se questo è un centro di eccellenza, siamo davvero messi molto male. Io sconsiglio l'affluenza a tale centro per la cattiva strutturazione delle visite di accesso.

Patologia trattata
Disturbi psichiatrici in paziente anziana.
Trovi utile questa opinione? 
05 Mag, 2014
Rory
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Non sa fare il suo " LAVORO "

Io sono ricoverata attualmente qui a ville turro , il mio problema ?! Il borderline che mi ha portato oltre all'autolesionismo,tentativi di suicidio .. Anche all'abuso di droghe,che dire stanno pensando solamente al problema droghe ormai superato da un mese,senza neanche h darmi un supporto psicologico per il borderline. Continue crisi depressive,continui atti autolesivi... Continui pensieri suicidi. Passo le giornate a far finta di mangiare e poi sboccare tutto sperando che prima o poi si accorga del mio problema. No,ma va! Mi ha urlato contro che devo prima disintossicarmi,che se mi taglio non è un problema. Dott.ssa Politi,che dire lei non sa fare il suo lavoro ! Non ha un cuore soprattutto verso una ragazzina di 18 anni !
Complimenti Dott.ssa Politi continui così che perde solo pazienti.

Patologia trattata
Borderline (Trattato?! Ma dove?!)
Trovi utile questa opinione? 
14 Marzo, 2014
Isotta
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

IGNORATA

Dopo anni a subire attacchi di panico, mi decido per avere un confronto psichiatrico. Quindi, prendo appuntamento con la Dott.ssa Politi presso il distaccamento del S. Raffaele (preciso che sono di Varese e mi sono fatta anche 1 ora di macchina e 1 giornata di lavoro persa). La dott.ssa mi riceve, mi chiede di cosa soffro e quando ho cominciato. Queste le uniche sue parole. Spiego alla Dott.ssa che ho appena avuto una bimba e sto allattando. In silenzio annota tutto ciò che dico al pc, senza darmi uno spunto per continuare la conversazione. Ad un certo punto, prende carta e penna, mi prescrive 2 terapie, una in allattamento, l'altra ad allattamento terminato e mi dice di tornare tra 1 mese e mezzo e che per lei siamo a posto così. Nonostante le perplessità in seguito a questo mini colloquio di 10 minuti scarsi (più il tempo impiegato dalla Dott.ssa a scrivere, che quello impiegato per ascoltarmi) comincio la terapia, ho dei dubbi perchè ho svariati effetti collaterali (nausea, vertigini, perdita di peso, sonnolenza, difficoltà a mantenere la concentrazione...), mando ben 2 mail pregando la dott.ssa di rispondermi per dei chiarimenti, chiamo 2 volte in reparto lasciando detto di farmi richiamare, oppure gentilmente di rispondere alle mail, ma NIENTE!!!! Sono stata totalmente abbandonata a me stessa e, come saprete, le terapie con ansiolitici non si possono sospendere da un giorno all'altro. Quindi... ditemi voi se questa è una Dottoressa che dovrebbe aiutare psicologicamente le persone!! Dico solo che è vergognoso!!!
Ora mi sono dovuta rivolgere ad un altro medico qua a Varese e mi riceve la settimana prossima, spero - ma sono certa - di trovare un medico molto più professionale.

Patologia trattata
Attacchi di panico.
Trovi utile questa opinione? 
25 Febbraio, 2014
silvia
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Grandi!

Dieci anni fa sono stata ricoverata a Turro per ansia e panico con una agorafobia paralizzante; per di piu' ero in gravidanza. Come mia prima esperienza e' stata positivissima: oltre alla grande umanita' e vicinanza ai pazienti, ho notato grande professionalita' basata su evidenze scientifiche! Non ho dovuto pagare nulla, tutto tramite Asl come giusto che sia. Il percorso di rinascita e guarigione e' stato lungo, ma finalmente avevo incontrato medici davvero degni di questo nome! (non come nei vari anni precedenti con soldi e psicanalisi che non sono serviti a nulla!).
Grazie ai dottori Perna, Bertani e Bussi! Grandi!

Patologia trattata
Ansia d.a.p.
Trovi utile questa opinione? 
21 Febbraio, 2014
Patrizia
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

IGNORATI

LA PERCEZIONE CHE LA COMPETENZA C'E' E' RIMASTA INTATTA, MA FORSE E' RISERVATA MAGGIORMENTE A QUALCHE PRIVILEGIATO (NON A MIO FIGLIO). INFATTI E' STATO IGNORATO. UMANAMENTE UNA TRISTEZZA, SIAMO FIGLI DI UN DIO MINORE.

Patologia trattata
SCHIZOFRENIA.
Trovi utile questa opinione? 
08 Febbraio, 2014
F. S.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Depressione

Sono stato ricoverato 1 mese: in un mese sono stato sostenuto solo da alcuni pazienti, dagli infermieri e dagli addetti alla pulizia. Ho effettuato il primo colloquio con una dottoressa, poi giusto un colloquio con 1 specializzando, 5 minuti al giorno quando chiedevo di fare il colloquio. Non mi hanno fatto fare nessun test, tipo Wais eccetera, nessuna psicoterapia nè individuale nè di gruppo (che ho dovuto fare successivamente privatamente). Personalmente una delusione, ma allo stesso tempo vedevo che altri pazienti venivano seguiti decisamente bene. Saro' stato sfortunato io....

Patologia trattata
Depressione.
Trovi utile questa opinione? 
04 Febbraio, 2014
lucia
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Sono rimasta delusa e amareggiata

Nel 2011 sono andata ad una visita da una psichiatra dell'ambulatorio dell'ospedale e ho pagato 130 euro per 10-15 minuti di "visita", che poi è un colloquio, in cui non ho risolto niente. Mi ha detto che mi avrebbe ricoverata e che avrei dovuto parlare con un'altra dottoressa. Preso appuntamento, andata e pagato 90 euro per una visita durata 10 min., con una telefonata e parole poco carine, riguardo il mio problema, che lei poteva risparmiarsi. Anche lei ha detto comunque che mi avrebbe ricoverata e di far fare il foglio dal medico di base. Fatto il foglio, aspetto la loro chiamata: un mese, un altro mese, un altro ancora.. e poi chiamo e non si fanno trovare; in più mi fanno lo scaricabarile. Alchè ho detto basta! Ora se mi chiamano non ci vado. Siamo nel 2014 e non mi hanno più chiamata. Il medico di base suppone che abbiano perso la cartella clinica. Mah!

Patologia trattata
Agorafobia, ansia, stress.
Trovi utile questa opinione? 
15 Novembre, 2013
mauro
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Depressione

Sono stato visitato nel mese di maggio dalla dottoressa DM. Grandissima delusione. Mezz'ora scarsa di colloquio, che peraltro ha svolto quasi esclusivamente lei. Domande secche e generiche, non aveva per nulla voglia di ascoltare le mie parole e il mio disagio (tra parentesi, ha risposto al telefono due volte e mentre cercavo di parlarle si e' messa a fumare. Tanto non si può!!!). Ho mandato una lettera di lamentela all'Urp, dove naturalmente mi hanno risposto che la dottoressa ha svolto appieno il suo compito vista la competenza. Nulla di più. Ripeto, grande delusione, poco ascolto visto l'argomento trattato e dopo aver sborsato 130 euro.

Patologia trattata
Depressione.
Trovi utile questa opinione? 
11 Novembre, 2013
Anonimo
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Ignorato

Convinto dalla recensione positiva di un amico, decido di farmi visitare a mia volta. Presi appuntamento con la dottoressa. Mi presentai in ambulatorio in anticipo così da sbrigare le pratiche burocratiche e pagare, alchè mi venne richiesto di sedermi nel corridoio e che mi avrebbero chiamato subito. Dopo quasi tre quarti d'ora di attesa rispetto all'ora dell'appuntamento, mi alzai, sbirciai nell'ambulatorio (la porta era aperta) e vidi la dottoressa in compagnia di un tablet. A quel punto mi alzai, andai dalla segretaria e pacatamente mi lamentai dell'attesa senza accennare a quello che avevo visto. Già questo fatto mi aveva dato una brutta impressione, ma magari era una emergenza di qualche tipo e quindi rimasi calmo. Finalmente, dopo un po' di ulteriore attesa, mi chiamò. Mi pose le domande tipiche di un professionista del settore, senza nessuna passione nel farlo, e diligentemente trascrisse tutto parola per parola su pc. Mi chiese, alla fine della visita, di preparare un disegno che avrei mostrato a lei e alla sua equipe nella successiva visita. Io ho problemi di udito (e lei fu messa al corrente a riguardo), ma sono certo di aver sentito chiaramente lei dirmi che la visita successiva avrebbe avuto luogo in day hospital e che, dopo circa due settimane, mi avrebbe ricontattato. Dopo circa un mese di nulla telefonai in ambulatorio per avere notizie e, seppur fossi certo di aver capito bene, specificai che avrei potuto non aver capito bene, quindi chiedevo notizie; la segretaria mi disse che non si potevano occupare direttamente dei day hospital in quanto di un altro dipartimento, ma che avrebbe riferito il messaggio alla dottoressa. Dopo un altro paio di settimane richiamai di nuovo, ma la segretaria mi disse che la dottoressa aveva ricevuto il messaggio ma non aveva riferito nulla. Non si può di certo dire che non ci abbia provato a essere un suo paziente. Inutile dire che a tutt'oggi, ed è passato nel frattempo un altro mesetto, non ho ricevuto alcuna telefonata. Dato che ho cercato aiuto specialistico per cambiare qualcosa della mia vita, una delle cose che voglio cambiare e accettare tutto passivamente, quindi, la mia esperienza è profondamente negativa in quanto, a fronte di una spesa notevole tra visita e viaggio, non ho ricevuto nemmeno una telefonata per dirmi "non la voglio come paziente", oppure un "hai chiamato lo specialista sbagliato, non mi occupo di casi come il suo"; figuriamoci una diagnosi. Se volevo parlare per mezz'ora della mia vita, cercavo un amico gratis, o meglio ancora un muro. Sono davvero i 150€ peggio spesi nella mia vita, più il tempo che ci ho perso. Per fortuna non sono così depresso da cercare attivamente di suicidarmi, o avrei già avuto i miei 5 minuti di notorietà in un notiziario. Per ora almeno.

Patologia trattata
Diagnosi non effettuata.
Trovi utile questa opinione? 
30 Ottobre, 2013
Simo
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Disturbo di ansia e attacchi di panico

Grande umanità e competenza della dott.ssa Siliprandi Francesca, psichiatra in villa Turro. Sono entrata nel Day Hospital con la mutua per gravi disturbi di ansia seguiti da attacchi di panico. Auguro a tutti di trovare una persona umana e sensibile come la dott.ssa Siliprandi. Con la sua umanità e solo qualche goccia..... sono fuori dal tunnel!!! Grazie doctor!!!!

Patologia trattata
Disturbo di ansia e attacchi di panico.
Trovi utile questa opinione? 
14 Agosto, 2013
danila
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Percorso

Dopo anni di abusi e violenze, finalmente mio marito (alcolista) si decide a farsi vedere da specialisti per affrontare i suoi problemi. Agli incontri si presenta da solo, la mia presenza non è richiesta, anzi, non è gradita;mi racconta quello che racconta ai dottori, una serie infinita di menzogne che lo dipingono come una vittima che "pensa troppo agli altri" e "trascura i propri problemi per eccessiva generosità". Dopo 3 incontri, un plico di domande le cui risposte anche un bambino di 3 anni sarebbe stato in grado di manipolare, quando intravedo alla fine del tunnel l'esito del cosiddetto "percorso" e spero "finalmente qualcuno riconoscerà i suoi disagi e saprà aiutarlo a recuperare un equilibrio ormai perso da tempo e forse torneremo a vivere", il mondo mi crolla addosso.
Lui torna dall'ultimo incontro senza in mano niente, un esito, due righe per il medico curante, NIENTE. La famiglia non viene contattata, SIAMO IGNORATI, il medico che lo ha inviato E' IGNORATO, NON ESISTE DIAGNOSI!
Ogni giorno mio marito beve e beve qualunque cosa, soprattutto vino schifoso di infima qualità, poi insulta e minaccia me, mia figlia, mio figlio, le mani volano, le urla i vicini le sentono, la polizia è uscita 2 volte e ha minacciato ME di allontanare mio figlio se non sporgo denuncia contro mio marito. Oltre al danno la beffa. Ora le violenze psicologiche sono diventate ESAGERATE, sono in un vicolo cieco, lui non lavora, beve e fuma fuma e beve, io mi faccio un mazzo così per 2 soldi e rischio di non vedere più mio figlio se non denuncio quel disgraziato! Signori PSICOLOGI E PSICHIATRI DEI MIEI STIVALI, ma l'avete guardato in faccia quando vi ha parlato? Non vi è venuto il dubbio CHE VI STESSE RAGGIRANDO? ADESSO E' LUI LA VITTIMA!!! GRAZIE!!!
La e-mail ce l'avete, se avete il coraggio rispondete qualcosa, fatevi un esame di coscienza!!!

Patologia trattata
Sindrome depressiva - alcolismo - violenza.
Trovi utile questa opinione? 
20 Mag, 2013
veronika
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Visita psichiatrica San RaffaeleTurro

Nonostante un bollino d'urgenza, é stata fatta una visita assolutamente inutile di 10 minuti scarsi; é arrivato un dottore, palesemente scocciato (a fine turno evidentemente), che non ha approfondito la benché minima cosa, non ha voluto che i parenti del paziente entrassero dentro per spiegare la situazione. Anzi, non contento si é anche lamentato dicendo che la prossima volta non sarebbe stato necessario farci mettere il bollino verde. Ha scritto la medicina sulla ricetta bianca, che quindi in farmacia abbiamo pagato, e non ha scritto neanche per quanto tempo o se dovesse fare un controllo.
Insomma, complimenti davvero, appena usciti la persona ha iniziato a star male di nuovo con il suo delirio paranoide..
Una vergogna!!! E hanno il coraggio di chiedere anche 28 euro di ticket per una cosa del genere???

Patologia trattata
Psicosi acuta.
Trovi utile questa opinione? 
Guarda tutte le opinioni degli utenti