Stroke Unit Ospedale Fano

 
5.0 (2)
1873  
Scrivi Recensione
Il reparto di Stroke Unit dell'Ospedale Santa Croce di Fano in provincia di Pesaro-Urbino, situato in Via Vittorio Veneto 2, ha come Direttore il Dott. Giancarlo Francolini. Il reparto, inserito all'interno dell'Unità di Medicina interna 1, esercita attività di monitoraggio costante sui pazienti ricoverati, nonchè attività di trombolisi, terapia che può essere somministrata ai pazienti che hanno avuto un’ischemia cerebrale. La stroke unit di Fano è dotata di 5 posti letto per la gestione intensiva dei pazienti affetti da patologia vascolare cerebrale acuta; si tratta di letti monitorizzati e centralizzati, con personale dedicato h 24, in stretta collaborazione con la Unità di Medicina Riabilitativa. Tale struttura è autorizzata ed effettua terapia trombolitica, rappresentando per tale terapia l'hub di tutta l'Area Vasta 1.


Recensioni dei pazienti

2 recensioni

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0  (2)
Assistenza 
 
5.0  (2)
Pulizia 
 
5.0  (2)
Servizi 
 
5.0  (2)
Voti (il più alto è il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
16 Mag, 2017
Beshiri vesel
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie

Grazie di tutto, grazie di esistere, sono con la mia famiglia grazie a voi. Siete unici, dai medici alle infermiere: grazie a tutti, sarete sempre nei miei pensieri. Se sto bene è solo grazie a voi.

Patologia trattata
Ictus.
Trovi utile questa opinione? 



22 Aprile, 2015
silvana emili
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

ASSISTENZA FAMILIARE

Il problema è che non è consentito almeno ad un familiare stare accanto al paziente, specialmente quando è vicino alla morte.. E' vero che è costantemente monitorato e quant'altro, ma non ha nessuno di casa e se giunge il momento è solo, neanche la persona a Lui più cara lo puo' salutare e accompagnare verso la fine. Questo è crudele sia per il paziente, sia per i familiari.

Patologia trattata
Problematiche conseguenti a compromissione delle funzioni vitali: cuore, reni etc...
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QSalute