Reparti ospedalieri Ospedali in Emilia Romagna Ospedale Policlinico S.Orsola-Malpighi di Bologna Urologia - Martorana Policlinico Bologna S. Orsola Malpighi

Urologia - Martorana Policlinico Bologna S. Orsola Malpighi

 
4.3 (17)
4610  
Scrivi Recensione

Ospedali

Reparto
Il reparto di Urologia dell'Ospedale Policlinico S. Orsola - Malpighi di Bologna, situato in via Massarenti 9, ha come Direttore responsabile il Dott. Giuseppe Martorana. Il reparto, afferente al Dipartimento Chirurgie Specialistiche e Anestesiologia, si occupa delle patologie dell'apparato urinario femminile e maschile (neoplasia della vescica, del rene, del surrene, delle calcolosi e delle malformazioni renali e renoureterali), dell'incontinenza maschile e femminile e dell'apparato genitale maschile (patologie testicolari e prostatiche). Nell'ambito della chirurgia oncologica rivestono interesse particolare le derivazioni urinarie continenti e la sostituzione ortotopica della vescica dopo cistectomiaradicale. Fanno parte dell'equipe medica dell'unità operativa i dottori Beghelli, Bertaccini, Brunocilla, Concetti, Cortecchia, Ferri, Franceschelli, Garofalo, Lo Cigno, Manferrari, Tomaselli.


Recensione Utenti

Opinioni inserite: 17

Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
4.8  (17)
Assistenza 
 
4.6  (17)
Pulizia 
 
4.0  (17)
Servizi 
 
4.0  (17)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
  • Competenza
  • Assistenza
  • Pulizia
  • Servizi
Commenti
Ospedali
 sì
 no
Il 25 giugno 2014 sono stato operato per prostatectomia radicale dal Dr. F. Manferrari, che ringrazio per l'etica deontologica e l'alta capacità professionale nel trattare il mio caso. Non da meno tutto il personale del reparto Urologia Prof. Martorana, della sala operatoria, degli ambulatori, di cui si può apprezzare l'umanità dell'Inf. Monica. Riguardo la Sala operatoria, non potrò mai scordare l'Anestesista "Tiziana", ero pauroso ma mi ha tranquillizzato e messo a mio agio, grande professionista. Sono stato trattato da tutti con umanità non comune.
L'unica cosa che si potrebbe migliorare è il vitto, ma noi emiliani abituati a certo cibo non è facile accontentarci. Spero che tutti i pazienti bisognosi di cure abbiano la fortuna che ho avuto io.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da daniele michelini 25 Agosto, 2014

Grazie Dott. Manferrari

Il 25 giugno 2014 sono stato operato per prostatectomia radicale dal Dr. F. Manferrari, che ringrazio per l'etica deontologica e l'alta capacità professionale nel trattare il mio caso. Non da meno tutto il personale del reparto Urologia Prof. Martorana, della sala operatoria, degli ambulatori, di cui si può apprezzare l'umanità dell'Inf. Monica. Riguardo la Sala operatoria, non potrò mai scordare l'Anestesista "Tiziana", ero pauroso ma mi ha tranquillizzato e messo a mio agio, grande professionista. Sono stato trattato da tutti con umanità non comune.
L'unica cosa che si potrebbe migliorare è il vitto, ma noi emiliani abituati a certo cibo non è facile accontentarci. Spero che tutti i pazienti bisognosi di cure abbiano la fortuna che ho avuto io.

Patologia trattata
Prostatectomia radicale in laparoscopia.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Ancora un grazie di cuore dott. Concetti per tutto ció che ha fatto e sta facendo in questi due anni per mio padre. Non solo continua a dimostrare una eccellente competenza, ma anche una straordinaria umanità verso i suoi pazienti. Grazie di esistere davvero!
La figlia di un suo paziente, Giorgia Burzi.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0
Opinione inserita da giorgia burzi 04 Agosto, 2014

Ancora grazie dott.Concetti

Ancora un grazie di cuore dott. Concetti per tutto ció che ha fatto e sta facendo in questi due anni per mio padre. Non solo continua a dimostrare una eccellente competenza, ma anche una straordinaria umanità verso i suoi pazienti. Grazie di esistere davvero!
La figlia di un suo paziente, Giorgia Burzi.

Patologia trattata
Tumore alla vescica e nefrectomia rene dx.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Ad aprile è stato diagnosticato a mio figlio Mirko, dal Dott. Concetti, un nodulo al testicolo sinistro, con ricovero urgente per intervento di "ORCHIFUNICOLECTOMIA ". Ci ha subito tranquillizzato sul tipo di operazione da fare . Il giorno dopo l'intervento, mio figlio è stato dimesso con successo.
Volevamo ringraziare di cuore il Dott. Concetti e tutto il suo staff per essere stato sempre vicino a noi con parole di coraggio.
Grazie ancora.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da mimma 23 Luglio, 2014

Grazie al Dott. Concetti

Ad aprile è stato diagnosticato a mio figlio Mirko, dal Dott. Concetti, un nodulo al testicolo sinistro, con ricovero urgente per intervento di "ORCHIFUNICOLECTOMIA ". Ci ha subito tranquillizzato sul tipo di operazione da fare . Il giorno dopo l'intervento, mio figlio è stato dimesso con successo.
Volevamo ringraziare di cuore il Dott. Concetti e tutto il suo staff per essere stato sempre vicino a noi con parole di coraggio.
Grazie ancora.

Patologia trattata
Orchifunicolectomia per neoplasia maligna al testicolo sx.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Sono stato operato solo da 5 giorni e sono già a casa grazie alla grande competenza del dott. Concetti e del personale infermieristico del reparto urologia dell'ospedale Malpighi di Bologna. Grazie a tutti.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0
Opinione inserita da Ettore carvelli 05 Luglio, 2014

Grazie dott. Concetti e personale paramedico

Sono stato operato solo da 5 giorni e sono già a casa grazie alla grande competenza del dott. Concetti e del personale infermieristico del reparto urologia dell'ospedale Malpighi di Bologna. Grazie a tutti.

Patologia trattata
Nefrectomia radicale dx per neoplasia.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Voglio semplicemente ringraziare tutti i medici e gli infermieri del reparto che sono stati molto professionali e, al contempo, gentili in occasione del mio ricovero per intervento dello scorso maggio. In momenti che per una persona sono davvero difficili, è di grande aiuto poter contare su uno staff e una struttura così affidabili. Grazie ancora!
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0
Opinione inserita da Fernando Puccetti 14 Giugno, 2014

Ringraziamenti

Voglio semplicemente ringraziare tutti i medici e gli infermieri del reparto che sono stati molto professionali e, al contempo, gentili in occasione del mio ricovero per intervento dello scorso maggio. In momenti che per una persona sono davvero difficili, è di grande aiuto poter contare su uno staff e una struttura così affidabili. Grazie ancora!

Patologia trattata
Prostatectomia.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Sono stato operato il 16 Aprile dal Prof. Eugenio Brunocilla e dalla sua equipe. Sono grato a tutti per la buona riuscita dell'intervento ed il decorso post operatorio. Desidero sottolineare, comunque, le doti e le grandi capacità tecnico-scientifiche e la profonda carica umana del prof. Brunocilla. Complimenti davvero! Valerio Maioli
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0
Opinione inserita da Valerio 31 Mag, 2014

Complimenti al Prof. Eugenio Brunocilla

Sono stato operato il 16 Aprile dal Prof. Eugenio Brunocilla e dalla sua equipe. Sono grato a tutti per la buona riuscita dell'intervento ed il decorso post operatorio. Desidero sottolineare, comunque, le doti e le grandi capacità tecnico-scientifiche e la profonda carica umana del prof. Brunocilla. Complimenti davvero! Valerio Maioli

Patologia trattata
Cistectomia radicale con allestimento di Neovescica ileale sec. Studer.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Mi riferisco al “Reparto Urologia Martorana degenza a 5 giorni- Padiglione 1 Via Palagi 9” dove il mio compagno, 76enne già operato di prostata dal prof. Martorana anni fa, con attualmente problemi di idrocele e infezione in atto resistente ad antibiotici, è stato trasportato dal pronto soccorso del Sant’Orsola dopo una intera giornata d’attesa, essendo comunque accudito fino a quel momento da personale cortesissimo.

Viceversa nel padiglione di via Palagi 9, all’esatto opposto, mi ha lasciato letteralmente allibita la scortesia, la supponenza, l’insofferenza e la straordinaria maleducazione di certo personale infermieristico con cui abbiamo avuto a che fare.

Sui medici il giudizio è migliore, anche se abbiamo rilevato un discreto scoordinamento tra pronto soccorso e reparto, e tra recente visita nello stesso ambulatorio e dati riguardanti il paziente evidentemente non computerizzati e disponibili. Insomma, un discreto pasticcio che, se non corretto e suffragato dal familiare presente, poteva forse creare problemi.

Ma parte il lavoro dei medici, i tempi di attesa per le visite sono lunghissimi e intanto ci si ritrova per ore e ore in balia di personaggi tutt'altro che adatti ai rapporti col pubblico, ancorché umani in particolare…
Se scrivo – a botta calda e veramente molto, ma molto indignata - è perché costoro, che in tempi di crisi hanno la ormai rara fortuna di avere un posto di lavoro - posto pagato da tutti noi e tengo a sottolinearlo! – questa gente, insomma, credo debba essere prontamente esortata dal responsabile superiore del reparto (suppongo lo stesso professor Martorana) a cambiare in fretta registro, perché il loro comportamento è assolutamente inadatto al servizio che dovrebbero prestare a persone che non sono: né numeri o cose senz’anima, né scolari da rimproverare con tirate d’orecchio, né minus habentes alla mercé della altrui “superiore” intelligenza e volontà.

A supporto di quanto detto, riporto alcuni esempi di questi comportamenti maturati in soli due giorni di degenza… giudichi chi legge, e se c’è bisogno, chi di dovere ha la mia mail non certo anonima…

1) L’altro ieri l’altro sera alle 19 e 30 il mio compagno, seduto e sfinito dopo un giorno d’attesa in pronto soccorso, stava aspettando il suo turno per la visita davanti all’ambulatorio di urologia del Padiglione suddetto. Era passata l’ora di cena e una inserviente arriva con un enorme carrello pieno di vassoi sporchi che lascia – non credevo ai miei occhi! – a pochi centimetri dal mio compagno, che lei aveva visto benissimo, in modo tale da ‘imprigionarlo’ stretto tra muro e carrello. Cerco di dirle qualcosa, ma quella è già andata oltre nel corridoio lasciando il carrello lì dove è. Temporeggio qualche minuto e poi, visto che la ‘signora’ non torna, mi permetto di scostare il mega-carrello quel tanto da salvaguardare almeno l’IGIENE se non il DECORO di quello che è ancora e a tutti gli effetti un ESSERE UMANO!
Dopo dieci minuti buoni, la ‘Signora’ rientra da chissà dove. Non le dico niente: mi interessa aver risolto il mio problema e sono in allerta per la visita. La ‘signora’ invece - chissà perché eh? chissà! - si rivolge subito a me, torva, rimproverandomi severamente di avere spostato il carrello. Mi salva la chiamata dall’urologo, faccio spallucce e la chiudo lì.

2) Ieri nostra figlia è stata anche lei rimproverata sgarbatamente perché nell’uscire, passando davanti alla guardiola e avendo sentito le infermiere che compilavano la cartella di suo padre, del quale stavano pronunciando ad alta voce nome e cognome, si è 'permessa' di fermarsi e aggiungere un’ informazione che stimava necessaria. Non lo avesse mai fatto! In gran malo modo, le infermiere le hanno detto che non doveva ascoltare e l'hanno invitata ad andarsene via. Mia figlia, sbalordita, ha chiesto gentilmente ragione di ciò. E le infermiere ' Questioni di privacy! E se riguardava qualcun altro, ci hai pensato!?' ' Se riguardava qualcun altro avrei tirato dritto senza interessarmi' ha risposto mia figlia. No comment…

3) Sempre la ‘Signora dei vassoi’ ieri sera a cena ha sbrodolato il mio compagno nel portargli via il piatto e ha commentato…’Ci pensa lei a sistemarsi, vero?’ 76 anni, febbre, noi non c’eravamo…devo commentare o basta chiedervi se vi piacerebbe per vostro padre o vostra madre un trattamento del genere?!

4) Ultima chicca: stamattina alle 7 e 28 ero seduta accanto al letto del mio compagno. Eravamo dunque ancora in perfetto orario di visita, quando mi sento dare quattro belle pacche sulla spalla destra ( giuro!) e una voce maschile mi pare partenopea da dietro, che ordina stentorea: 'Fuori signora che dobbiamo fare la camera!'… *_* ma come si permette questo di mettermi le mano addosso?!

In totale:

Mai stati trattati così dal personale paramedico di nessun reparto di nessun ospedale!
Mai stata trattata così neppure io dentro al ‘mio S.Orsola’- ( dove hanno lavorato mio padre e altri parenti medici, dove sono nata e dove ho partorito nell’86 con un’ostetrica eccezionale come l’Albertina! )
Un ospedale che era un vero gioiello, anche per il comportamento del personale!
Che vergogna, che tristezza…
Adesso capisco perché lo scorso anno mi era stato consigliato di andare in Lombardia per il mio intervento, dove mi sono trovata benissimo… IO BOLOGNESE!!!

Morale da ricavare da tutto ciò:

La gente dovrebbe farsi sentire, come sto facendo io. Altroché stare sempre zitti noi bolognesi, perché di certo non sono l’unico esempio dell’aver subito un comportamento inaccettabile da parte di certo personale in certi reparti.
E anche perché è ora che BOLOGNA torni ad essere quello che era anche in campo ospedaliero pubblico.

Dulcis in fundo, sentendoci pure dire da un infermiere che se ce ne andavamo ‘nulla ostava’ e anzi per loro era meglio… siamo andati in casa di cura.

Sì certo, in una bella casa di cura con gente educata.
Ma non è giusto che le cose stiano così per chi non può permetterselo!
A Bologna del ‘Liber Paradisus’, poi..
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da carla 16 Mag, 2014

Mai trattati così...

Mi riferisco al “Reparto Urologia Martorana degenza a 5 giorni- Padiglione 1 Via Palagi 9” dove il mio compagno, 76enne già operato di prostata dal prof. Martorana anni fa, con attualmente problemi di idrocele e infezione in atto resistente ad antibiotici, è stato trasportato dal pronto soccorso del Sant’Orsola dopo una intera giornata d’attesa, essendo comunque accudito fino a quel momento da personale cortesissimo.

Viceversa nel padiglione di via Palagi 9, all’esatto opposto, mi ha lasciato letteralmente allibita la scortesia, la supponenza, l’insofferenza e la straordinaria maleducazione di certo personale infermieristico con cui abbiamo avuto a che fare.

Sui medici il giudizio è migliore, anche se abbiamo rilevato un discreto scoordinamento tra pronto soccorso e reparto, e tra recente visita nello stesso ambulatorio e dati riguardanti il paziente evidentemente non computerizzati e disponibili. Insomma, un discreto pasticcio che, se non corretto e suffragato dal familiare presente, poteva forse creare problemi.

Ma parte il lavoro dei medici, i tempi di attesa per le visite sono lunghissimi e intanto ci si ritrova per ore e ore in balia di personaggi tutt'altro che adatti ai rapporti col pubblico, ancorché umani in particolare…
Se scrivo – a botta calda e veramente molto, ma molto indignata - è perché costoro, che in tempi di crisi hanno la ormai rara fortuna di avere un posto di lavoro - posto pagato da tutti noi e tengo a sottolinearlo! – questa gente, insomma, credo debba essere prontamente esortata dal responsabile superiore del reparto (suppongo lo stesso professor Martorana) a cambiare in fretta registro, perché il loro comportamento è assolutamente inadatto al servizio che dovrebbero prestare a persone che non sono: né numeri o cose senz’anima, né scolari da rimproverare con tirate d’orecchio, né minus habentes alla mercé della altrui “superiore” intelligenza e volontà.

A supporto di quanto detto, riporto alcuni esempi di questi comportamenti maturati in soli due giorni di degenza… giudichi chi legge, e se c’è bisogno, chi di dovere ha la mia mail non certo anonima…

1) L’altro ieri l’altro sera alle 19 e 30 il mio compagno, seduto e sfinito dopo un giorno d’attesa in pronto soccorso, stava aspettando il suo turno per la visita davanti all’ambulatorio di urologia del Padiglione suddetto. Era passata l’ora di cena e una inserviente arriva con un enorme carrello pieno di vassoi sporchi che lascia – non credevo ai miei occhi! – a pochi centimetri dal mio compagno, che lei aveva visto benissimo, in modo tale da ‘imprigionarlo’ stretto tra muro e carrello. Cerco di dirle qualcosa, ma quella è già andata oltre nel corridoio lasciando il carrello lì dove è. Temporeggio qualche minuto e poi, visto che la ‘signora’ non torna, mi permetto di scostare il mega-carrello quel tanto da salvaguardare almeno l’IGIENE se non il DECORO di quello che è ancora e a tutti gli effetti un ESSERE UMANO!
Dopo dieci minuti buoni, la ‘Signora’ rientra da chissà dove. Non le dico niente: mi interessa aver risolto il mio problema e sono in allerta per la visita. La ‘signora’ invece - chissà perché eh? chissà! - si rivolge subito a me, torva, rimproverandomi severamente di avere spostato il carrello. Mi salva la chiamata dall’urologo, faccio spallucce e la chiudo lì.

2) Ieri nostra figlia è stata anche lei rimproverata sgarbatamente perché nell’uscire, passando davanti alla guardiola e avendo sentito le infermiere che compilavano la cartella di suo padre, del quale stavano pronunciando ad alta voce nome e cognome, si è 'permessa' di fermarsi e aggiungere un’ informazione che stimava necessaria. Non lo avesse mai fatto! In gran malo modo, le infermiere le hanno detto che non doveva ascoltare e l'hanno invitata ad andarsene via. Mia figlia, sbalordita, ha chiesto gentilmente ragione di ciò. E le infermiere ' Questioni di privacy! E se riguardava qualcun altro, ci hai pensato!?' ' Se riguardava qualcun altro avrei tirato dritto senza interessarmi' ha risposto mia figlia. No comment…

3) Sempre la ‘Signora dei vassoi’ ieri sera a cena ha sbrodolato il mio compagno nel portargli via il piatto e ha commentato…’Ci pensa lei a sistemarsi, vero?’ 76 anni, febbre, noi non c’eravamo…devo commentare o basta chiedervi se vi piacerebbe per vostro padre o vostra madre un trattamento del genere?!

4) Ultima chicca: stamattina alle 7 e 28 ero seduta accanto al letto del mio compagno. Eravamo dunque ancora in perfetto orario di visita, quando mi sento dare quattro belle pacche sulla spalla destra ( giuro!) e una voce maschile mi pare partenopea da dietro, che ordina stentorea: 'Fuori signora che dobbiamo fare la camera!'… *_* ma come si permette questo di mettermi le mano addosso?!

In totale:

Mai stati trattati così dal personale paramedico di nessun reparto di nessun ospedale!
Mai stata trattata così neppure io dentro al ‘mio S.Orsola’- ( dove hanno lavorato mio padre e altri parenti medici, dove sono nata e dove ho partorito nell’86 con un’ostetrica eccezionale come l’Albertina! )
Un ospedale che era un vero gioiello, anche per il comportamento del personale!
Che vergogna, che tristezza…
Adesso capisco perché lo scorso anno mi era stato consigliato di andare in Lombardia per il mio intervento, dove mi sono trovata benissimo… IO BOLOGNESE!!!

Morale da ricavare da tutto ciò:

La gente dovrebbe farsi sentire, come sto facendo io. Altroché stare sempre zitti noi bolognesi, perché di certo non sono l’unico esempio dell’aver subito un comportamento inaccettabile da parte di certo personale in certi reparti.
E anche perché è ora che BOLOGNA torni ad essere quello che era anche in campo ospedaliero pubblico.

Dulcis in fundo, sentendoci pure dire da un infermiere che se ce ne andavamo ‘nulla ostava’ e anzi per loro era meglio… siamo andati in casa di cura.

Sì certo, in una bella casa di cura con gente educata.
Ma non è giusto che le cose stiano così per chi non può permetterselo!
A Bologna del ‘Liber Paradisus’, poi..

Patologia trattata
Idrocele e infezione in atto in paziente anziano.
Consiglieresti questo reparto?
no
Trovi utile questa opinione? 
Il 14 marzo 2014 venivo sottoposta ad un intervento chirurgico molto impegnativo di cistectomia radicale, uretrectomia ecc.. sotto la guida del Prof. Brunocilla, al quale devo dire un grazie particolare non solo per l'indiscussa professionalità, ma anche per l'umanità e modo di porsi davanti alla sofferenza del malato.
Ringrazio tutto il personale medico e infermieristico del reparto di urologia per serietà e competenza.
Roberta S.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da roberta 22 Aprile, 2014

Grazie a tutti

Il 14 marzo 2014 venivo sottoposta ad un intervento chirurgico molto impegnativo di cistectomia radicale, uretrectomia ecc.. sotto la guida del Prof. Brunocilla, al quale devo dire un grazie particolare non solo per l'indiscussa professionalità, ma anche per l'umanità e modo di porsi davanti alla sofferenza del malato.
Ringrazio tutto il personale medico e infermieristico del reparto di urologia per serietà e competenza.
Roberta S.

Patologia trattata
Cistectomia radicale.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Sono la mamma di un paziente operato dal prof. Martorana. Anche se per noi non e' stata una passeggiata, ora tutto sta andando per il meglio. Grazie professore.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da musella patrizia 30 Marzo, 2014

Competenza

Sono la mamma di un paziente operato dal prof. Martorana. Anche se per noi non e' stata una passeggiata, ora tutto sta andando per il meglio. Grazie professore.

Patologia trattata
Seminoma puro testicolo dx.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Illustrissimo Dott. Concetti,
é veramente difficile trovare le parole giuste per dirle quanto sia stato bravo ed altamente professionale nell'effettuare il mio intervento. Ho sempre creduto nel destino e nella fortuna, e la mia fortuna é stata quella di aver incontrato professionalmente Lei.
Non trovo altre parole adatte per esaltare quanto Lei ha fatto per me, ma dal profondo del mio cuore le saró sempre riconoscente. Grazie anche a tutti i medici e operatori del Reparto Urologia S. Orsola Malpighi. GRAZIE. Zamagni Benito (Rimini)
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Benito Zamagni 29 Settembre, 2013

Grazie Dott. Concetti!

Illustrissimo Dott. Concetti,
é veramente difficile trovare le parole giuste per dirle quanto sia stato bravo ed altamente professionale nell'effettuare il mio intervento. Ho sempre creduto nel destino e nella fortuna, e la mia fortuna é stata quella di aver incontrato professionalmente Lei.
Non trovo altre parole adatte per esaltare quanto Lei ha fatto per me, ma dal profondo del mio cuore le saró sempre riconoscente. Grazie anche a tutti i medici e operatori del Reparto Urologia S. Orsola Malpighi. GRAZIE. Zamagni Benito (Rimini)

Patologia trattata
Tumore Uretrale - cistoprostatectomia radicale.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Sono stato operato dal Prof. Martorana il 26 luglio 2013. Sento di dover ringraziare di vero cuore, oltre al Professore, tutta l'equipe medica per la professionalità dimostrata e l'equipe infermieristica per l'assistenza offerta. Un grazie particolare al dott. Francesco Mengoni per la pazienza e l'umanità dimostrate.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0
Opinione inserita da Giorgio De Donno 13 Agosto, 2013

Un immenso grazie di vero cuore

Sono stato operato dal Prof. Martorana il 26 luglio 2013. Sento di dover ringraziare di vero cuore, oltre al Professore, tutta l'equipe medica per la professionalità dimostrata e l'equipe infermieristica per l'assistenza offerta. Un grazie particolare al dott. Francesco Mengoni per la pazienza e l'umanità dimostrate.

Patologia trattata
K prostata (prostatectomia radicale).
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Sono stato operato in questo reparto. Mi sono trovato bene. Il primario non l'ho mai visto. Mi hanno detto che e'spesso in giro per congressi e che i suoi "aiutanti" sono molto bravi. Questo è vero, perché io sono rimasto soddisfatto delle cure.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Michele 31 Marzo, 2013

Degenza ottimale

Sono stato operato in questo reparto. Mi sono trovato bene. Il primario non l'ho mai visto. Mi hanno detto che e'spesso in giro per congressi e che i suoi "aiutanti" sono molto bravi. Questo è vero, perché io sono rimasto soddisfatto delle cure.

Patologia trattata
Neoplasia del rene.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Grazie di cuore in primis al Dottor Concetti per la sua meravigliosa umanità, la sua grande professionalità e competenza e anche il grande rispetto mostrato per la mia fede e le mie convinzioni morali nel trattare la mia patologia. E' veramente una persona e un medico ECCEZIONALE!
Grazie di cuore anche ai medici di reparto e a tutti gli infermieri, che mi hanno assistito durante la mia degenza con ottima professionalità ed altrettanta umanità e pazienza. GRAZIE DI ESSERCI!!!
Giorgio Burzi e famiglia
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Giorgio Burzi 24 Marzo, 2013

Grazie, grazie e ancora grazie Dr.Concetti!

Grazie di cuore in primis al Dottor Concetti per la sua meravigliosa umanità, la sua grande professionalità e competenza e anche il grande rispetto mostrato per la mia fede e le mie convinzioni morali nel trattare la mia patologia. E' veramente una persona e un medico ECCEZIONALE!
Grazie di cuore anche ai medici di reparto e a tutti gli infermieri, che mi hanno assistito durante la mia degenza con ottima professionalità ed altrettanta umanità e pazienza. GRAZIE DI ESSERCI!!!
Giorgio Burzi e famiglia

Patologia trattata
Tumore alla vescica.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Grazie dottor Concetti per la sua professionalità e disponibilità, per il suo "saper essere" attento al malato e ai suoi familiari. Sono la mamma di un ragazzo che Lei ha operato qualche giorno fa e voglio segnalare l'eccellenza del Suo operato e dei suoi collaboratori ad altri genitori che si trovano a vivere questi momenti difficili: nel suo reparto mio figlio ha trovato giovani medici competenti e "vicini" al malato, come lo specializzando dr. Mengoni, l'empatia e la dolcezza del personale infermieristico, il sorriso e la battuta pronta dell'operatrice che distribuiva i pasti e che il "giovedì grasso" indossava il cappello da fatina...
Un grazie di cuore a tutti.
Biancamaria Vasini
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Biancamaria Vasini 09 Febbraio, 2013

Grazie da una mamma

Grazie dottor Concetti per la sua professionalità e disponibilità, per il suo "saper essere" attento al malato e ai suoi familiari. Sono la mamma di un ragazzo che Lei ha operato qualche giorno fa e voglio segnalare l'eccellenza del Suo operato e dei suoi collaboratori ad altri genitori che si trovano a vivere questi momenti difficili: nel suo reparto mio figlio ha trovato giovani medici competenti e "vicini" al malato, come lo specializzando dr. Mengoni, l'empatia e la dolcezza del personale infermieristico, il sorriso e la battuta pronta dell'operatrice che distribuiva i pasti e che il "giovedì grasso" indossava il cappello da fatina...
Un grazie di cuore a tutti.
Biancamaria Vasini

Patologia trattata
Neoplasia al testicolo.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Un ringraziamento e un abbraccio di cuore al Dott. Sergio Concetti per la grande professionalità e competenza dimostrata in relazione all'impegnativo intervento chiurugico cui è stato sottoposto mio padre e per l'infinita disponibilità ed umanità sempre dimostrate in tutte le occasioni in cui ci siamo rivolti a Lui.
Grazie di cuore dott. Concetti da parte mia e di tutta la mia famiglia.
Alessandra Serra
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Alessandra 10 Dicembre, 2012

Grazie di cuore dott. Concetti

Un ringraziamento e un abbraccio di cuore al Dott. Sergio Concetti per la grande professionalità e competenza dimostrata in relazione all'impegnativo intervento chiurugico cui è stato sottoposto mio padre e per l'infinita disponibilità ed umanità sempre dimostrate in tutte le occasioni in cui ci siamo rivolti a Lui.
Grazie di cuore dott. Concetti da parte mia e di tutta la mia famiglia.
Alessandra Serra

Patologia trattata
Neoformazione renale in paziente monorene.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Sono la compagna di un paziente ricoverato al S. Orsola Malpighi nel reparto urologia del dott. Martorana. Io ed il mio compagno, purtroppo ammalato di una patologia molto grave, siamo stati ospiti della struttura per ben due mesi, per cercare di risolvere un problema che oramai era irrisolvibile. Siamo stati accolti da tutto il personale, dottor Concetti in testa, con la massima umanità e professionalità; solo il dott. Concetti ha avuto il coraggio e la competenza di operare in uno stato così difficile, al limite della perdita della vita. Poi tutto il personale si è calato immediatamente nel problema, a partire dalla disponibilissima caposala Maddalena, creando così una empatia che è servita a tutti e per tutto il tempo del ricovero, a me ad affrontare meglio gli innumerevoli problemi presentatisi, con la capacità di interagire sia con l'ammalato che con i parenti.
Quindi il mio parere e la mia considerazione non possono che essere infinite, a loro va la mia personale gratitudine nell'avermi sostenuta in un momento così difficile e delicato, perciò a tutto lo staff, da Silvia ad Angela, a Marco ad Angelo a Lorena a Mery, a Gabriella ecc., va un abbraccio ed un ringraziamento di vero cuore da un'affezionata amica!
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da iolanda 01 Dicembre, 2012

Considerazione favorevole

Sono la compagna di un paziente ricoverato al S. Orsola Malpighi nel reparto urologia del dott. Martorana. Io ed il mio compagno, purtroppo ammalato di una patologia molto grave, siamo stati ospiti della struttura per ben due mesi, per cercare di risolvere un problema che oramai era irrisolvibile. Siamo stati accolti da tutto il personale, dottor Concetti in testa, con la massima umanità e professionalità; solo il dott. Concetti ha avuto il coraggio e la competenza di operare in uno stato così difficile, al limite della perdita della vita. Poi tutto il personale si è calato immediatamente nel problema, a partire dalla disponibilissima caposala Maddalena, creando così una empatia che è servita a tutti e per tutto il tempo del ricovero, a me ad affrontare meglio gli innumerevoli problemi presentatisi, con la capacità di interagire sia con l'ammalato che con i parenti.
Quindi il mio parere e la mia considerazione non possono che essere infinite, a loro va la mia personale gratitudine nell'avermi sostenuta in un momento così difficile e delicato, perciò a tutto lo staff, da Silvia ad Angela, a Marco ad Angelo a Lorena a Mery, a Gabriella ecc., va un abbraccio ed un ringraziamento di vero cuore da un'affezionata amica!

Patologia trattata
Tumore renale: neoplasia dei linfonodi bilaterali.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Fortunatamente e per caso ho avuto il piacere di conoscere il prof. Concetti che e' stato l'unico che si e' preso la responsabilita' di operarmi, visto che negli ospedali di Fano e di Ancona avevo avuto parere negativo per la patologia della mia malattia di base, che è la sclerosi multipla. Il prof. Concetti è stato l'unico che mi ha salvato la vita, liberandomi da un periodo sempre piu' infernale, con una operazione riuscita splendidamente! Grazie di esistere dott. Concetti!!
Lauro
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0
Opinione inserita da roberto 11 Luglio, 2011

Grazie prof. Concetti

Fortunatamente e per caso ho avuto il piacere di conoscere il prof. Concetti che e' stato l'unico che si e' preso la responsabilita' di operarmi, visto che negli ospedali di Fano e di Ancona avevo avuto parere negativo per la patologia della mia malattia di base, che è la sclerosi multipla. Il prof. Concetti è stato l'unico che mi ha salvato la vita, liberandomi da un periodo sempre piu' infernale, con una operazione riuscita splendidamente! Grazie di esistere dott. Concetti!!
Lauro

Patologia trattata
Cistectomia radicale in paziente con SM.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione?