Urologia Ospedale Viterbo

 
2.4 (4)
1970  
Scrivi Recensione

Ospedali

Reparto
Il reparto di Urologia dell'Ospedale Belcolle di Viterbo, situato sulla Strada provinciale Sammartinese, ha come Direttore responsabile il Dott. Antonio Rizzotto. Il reparto, ubicato al terzo piano, svolge attività in regime di ricovero, di Day surgery presso l'Ospedale di Ronciglione e la seguente principale attività ambulatoriale: Biopsie prostatiche ed ecoguidate, Cistoscopie, Visite specialistiche urologiche, Uroflussimetria, Urodinamica, Endoscopia. E' possibile contattare l'unità operativa chiamando il numero telefonico 0761/339478 (caposala).


Recensione Utenti

Opinioni inserite: 4

Voto medio 
 
2.4
Competenza 
 
2.0  (4)
Assistenza 
 
2.3  (4)
Pulizia 
 
3.3  (4)
Servizi 
 
2.3  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
  • Competenza
  • Assistenza
  • Pulizia
  • Servizi
Commenti
Ospedali
 sì
 no
Contrariamente agli interventi che mi hanno preceduto, e avendo esperienza di ospedali per gli innumerevoli interventi subiti, devo dire che il reparto di urologia di Belcolle a Viterbo diretto dal Prof. Rizzotto è un reparto di eccellenza. Sono stato ricoverato in quel reparto nel luglio del 2006, il mio male inizialmente sulla vescica si spostava due volte sull'uretra e infine al rene. Ho avuto sempre assistenza e ricoveri veloci, interventi altamente professionali da tutti i medici. Ringrazio il Prof. dott.
Antonio RIZZOTTO, il Dott. Giancarlo SEBASTIANI, il dott. Simone MAURELLI, il dott. Luigi MAZZONE e il dott. Daniele CASTELLANI Caposala e personale infermieristico.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0
Opinione inserita da Fabrizio Puccio 19 Settembre, 2014

Patologia tumorale

Contrariamente agli interventi che mi hanno preceduto, e avendo esperienza di ospedali per gli innumerevoli interventi subiti, devo dire che il reparto di urologia di Belcolle a Viterbo diretto dal Prof. Rizzotto è un reparto di eccellenza. Sono stato ricoverato in quel reparto nel luglio del 2006, il mio male inizialmente sulla vescica si spostava due volte sull'uretra e infine al rene. Ho avuto sempre assistenza e ricoveri veloci, interventi altamente professionali da tutti i medici. Ringrazio il Prof. dott.
Antonio RIZZOTTO, il Dott. Giancarlo SEBASTIANI, il dott. Simone MAURELLI, il dott. Luigi MAZZONE e il dott. Daniele CASTELLANI Caposala e personale infermieristico.

Patologia trattata
Carcinoma squamocellulare della vescica.
Consiglieresti questo reparto?
Trovi utile questa opinione? 
Sono stato operato alla prostata (TURP) il 27/03/2012. Ho un adenocarcinoma non riconosciuto neanche con tre visite fatte con il professore, e si sono anche dimenticati di darmi la risposta dell'esame istologico alla prima visita dopo l'intervento. Grazie alle visite scrupolose dell'urologo che mi segue, l'ho saputo dopo un anno e mezzo.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0
Opinione inserita da franco 30 Ottobre, 2013

Superficialita e mancata informazione

Sono stato operato alla prostata (TURP) il 27/03/2012. Ho un adenocarcinoma non riconosciuto neanche con tre visite fatte con il professore, e si sono anche dimenticati di darmi la risposta dell'esame istologico alla prima visita dopo l'intervento. Grazie alle visite scrupolose dell'urologo che mi segue, l'ho saputo dopo un anno e mezzo.

Patologia trattata
TURP alla prostata.
Consiglieresti questo reparto?
no
Trovi utile questa opinione? 
La mia esperienza è stata a dir poco traumatica.
Sono stata seguita per mesi in questo reparto con la diagnosi di calcoli renali. Bombardata di antibiotici, cortisone e antidolorifici per un dolore atroce che a volte mi impediva perfino di camminare. Nonostante le cure, il mio malessere aumentava sempre di piu' e questo mi ha spinto a cambiare ospedale. La mia testardaggine mi ha salvata. Avevo un tumore alle ovaie scambiato per dei calcoli. Operata d'urgenza, costretta a fare chemioterapia a causa del ritardo nella diagnosi, devo solo dire un grazie di cuore allo staff di ginecologia del Gemelli se a 30 anni posso ancora guardare al futuro. Spero solo che la giustizia faccia il suo corso e lottero' con tutte le forze per questo, la mia serenità non me la restituirà piu' nessuno, ma almeno che il mio incubo serva in futuro a salvaguardare la vita di altre donne che per colpe altrui magari si trovano a pagare come me le conseguenze di diagnosi sbagliate.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da gioia 04 Gennaio, 2012

Diagnosi errata

La mia esperienza è stata a dir poco traumatica.
Sono stata seguita per mesi in questo reparto con la diagnosi di calcoli renali. Bombardata di antibiotici, cortisone e antidolorifici per un dolore atroce che a volte mi impediva perfino di camminare. Nonostante le cure, il mio malessere aumentava sempre di piu' e questo mi ha spinto a cambiare ospedale. La mia testardaggine mi ha salvata. Avevo un tumore alle ovaie scambiato per dei calcoli. Operata d'urgenza, costretta a fare chemioterapia a causa del ritardo nella diagnosi, devo solo dire un grazie di cuore allo staff di ginecologia del Gemelli se a 30 anni posso ancora guardare al futuro. Spero solo che la giustizia faccia il suo corso e lottero' con tutte le forze per questo, la mia serenità non me la restituirà piu' nessuno, ma almeno che il mio incubo serva in futuro a salvaguardare la vita di altre donne che per colpe altrui magari si trovano a pagare come me le conseguenze di diagnosi sbagliate.

Patologia trattata
calcoli renali (in realtà era tumore ovarico).
Consiglieresti questo reparto?
no
Trovi utile questa opinione? 
Il reparto di Urologia è piccolo (solo 14 letti). La fila di attesa per l'operazione dei tumori maligni è lunghissima, è può durare oltre i 4 mesi! Ho raccolto la testimonianza di vari operati del mese di Aprile 2011 e molti di loro erano in lista dal mese di Dicembre 2010, con la promessa di essere operati entro il mese di Gennaio 2011(che data la gravità del male sarebbe stata la cosa migliore). Invece, dal reparto, sono state continuamente spostate le date delle operazioni e questi pazienti sono stati operati solo nel mese di Aprile.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da Mecarini 15 Aprile, 2011

Urologia - meglio altrove

Il reparto di Urologia è piccolo (solo 14 letti). La fila di attesa per l'operazione dei tumori maligni è lunghissima, è può durare oltre i 4 mesi! Ho raccolto la testimonianza di vari operati del mese di Aprile 2011 e molti di loro erano in lista dal mese di Dicembre 2010, con la promessa di essere operati entro il mese di Gennaio 2011(che data la gravità del male sarebbe stata la cosa migliore). Invece, dal reparto, sono state continuamente spostate le date delle operazioni e questi pazienti sono stati operati solo nel mese di Aprile.

Patologia trattata
Tumore alla prostata.
Consiglieresti questo reparto?
no
Trovi utile questa opinione?