Casa di Cura Dott. Spatocco Chieti

 
3.7 (10)

Recensioni dei pazienti

10 recensioni

 
(5)
 
(2)
3 stelle
 
(0)
 
(2)
 
(1)
Voto medio 
 
3.7
 
3.6  (10)
 
3.7  (10)
 
4.1  (10)
 
3.3  (10)
Torna alla scheda

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
10 risultati - visualizzati 1 - 10  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottima esperienza

La mia famiglia desidera sinceramente ringraziare il personale del reparto di riabilitazione, segnatamente il primario dottor Attilio Petricca, la dottoressa responsabile, gli infermieri, la terapista Antonella per la professionalità e la CURA con cui la nostra familiare è stata messa nelle condizioni di tornare a casa nelle migliori condizioni possibili.

Patologia trattata
Anziana affetta da parkinsonismo.


Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Professionalità e umanità

Umanità e professionalità sono il binomio sulla quale si regge questa struttura. Sono Feligioni Annalisa, sono stata ricoverata qui a maggio ed ho avuto un'esperienza positivissima. Lontana da casa per 20 giorni, sono stata supportata non solo dal punto di vista medico, ma anche dal punto di vista umano. Un ringraziamento particolare al personale della riabilitazione, un team veramente vincente! Ma un caloroso abbraccio ad Alessandro, che si è mostrato professionalmente preparato e sempre umanamente pronto a comprendere le esigenze e le difficoltà che presentavo. Grazie a tutti!

Patologia trattata
Riabilitazione per protesi al ginocchio
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

Riabilitazione ortopedica

Sono stata ricoverata in clinica dopo aver affrontato un intervento di protesi al ginocchio sinistro. La mia riabilitazione si è presentata, da subito, molto difficoltosa, dato lo stato critico di arrivo all'intervento. Quando professionalità e competenza si uniscono ad umanità e cordialità, si crea una miscela curativa eccezionale! Ringrazio tutto il personale di reparto, ma in particolare tutto lo staff riabilitativo della clinica, giovani competenti, pazienti e soprattutto umani. Un ringraziamento speciale al mio terapista A., che mi ha supportato e sopportato lungo tutto il mio percorso riabilitativo!

Patologia trattata
Riabilitazione protesi ginocchio.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Valutazione Medicina riabilitativa piano II

Personale gentile e disponibile. Tutti con grande competenza e profonda umanità. Cinque stelle meritate. Meglio della precedente esperienza presso struttura pubblica.

Patologia trattata
Dermatomiosite con neoplasia (mia madre).
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Intervento settoplastica e ipertrofia turbinati

Sono stato operato in data 31 marzo 2015 per deviazione del setto nasale e ipertrofia turbinati. Devo ringraziare il dott. Franco de Carlo per la sua competenza e professionalità e il personale infermieristico per disponibilità e gentilezza. Ora respiro bene e non ho piu' il naso chiuso.

Patologia trattata
Settoplastica e ipertrofia turbinati.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Audiovestibologia - ipoacusia

Sono arrivata nel reparto di Audiovestibologia della clinica Spatocco di Chieti qualche mese dopo dall'insorgenza della mia ipoacusia improvvisa (per la quale medici di altre aziende sanitarie sono stati incapaci di darmi una cura tempestiva). La Dottoressa tecnico audiometrista del reparto ha immediatamente interpellato il Primario del reparto Otorinolaringoiatria, che mi ha tempestivamente consigliato la terapia da attuare, visto che in questi casi bisogna agire tempestivamente. Grazie alla professionalità, la competenza, l'attenzione, la tempestività Unici del Personale di questo reparto, ho recuperato tutto il possibile per il mio orecchio.

Patologia trattata
Ipoacusia.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Delusione

In altre circostanze mi sono trovata bene nella clinica Spatocco, come per esempio nel reparto radiologia e risonanza.
La mia delusione è avvenuta tempo fa (nel 2013) e forse solo oggi ho la forza di raccontare di un medico neurologo che mi ha effettuato una elettromiografia in modo doloroso e si è permesso di dirmi che l'addormentamento che sentivo alle gambe (parestesia) era frutto della mia immaginazione.
Bene, non soddisfatta mi sono rivolta altrove e purtroppo mi è stata diagnosticata, dopo controlli effettivi e specifici, la sclerosi multipla (ciò che temevo, ma che dentro di me avevo capito. Io non sono una dottoressa, eppure...). Il nome non lo faccio, ma ci vorrebbe proprio, perchè si è dato anche le arie dicendomi "signora, lei rischia di fare una visita psichiatrica, io ho 18 anni di esperienza"...

Patologia trattata
Elettromiografia.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Visita gastroenterologica

Struttura organizzata molto male.
Ho dovuto aspettare circa 45 minuti in un minuscolo "corridoio" allestito come sala d'attesa.
Non è possibile la prenotazione.
Visita gastroenterologica durata 10 minuti di orologio dentro una sala dove non è possibile neanche sedersi. Il dottore si è limitato a vedere solo alcune carte che gli ho consegnato e mi ha dato pochissime informazioni sulla mia malattia e di come risolvere il mio problema. Soluzioni che potevo trovare facilmente anche su internet. Non si è annotato nulla: il mio nome, il mio problema o altro. Piu' che una visita specialistica, l'ho considerata un parere di un medico quando gli chiedi qualcosa lungo la corsia.

Prezzo 102,00€ per 10 minuti di orologio.

Ci sono rimasto non male, ma malissimo.

Patologia trattata
Retto colite ulcerosa.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Esperienza negativa

Sono stata operata a fine agosto per una ragade. La gestione del dolore postoperatorio e' stata a dir poco pessima. Avevo forti dolori e nessuno che si degnasse di trattarmi tempestivamente. Sono stata dimessa ma avevo l'impressione di non aver risolto il problema; continuavo ad aver male e a quel punto mi rivolgevo ad un altro ospedale: mi hanno rioperata, non ho avuto alcun dolore nel post-operatorio e finalmente ho risolto il problema.

Patologia trattata
Ragade e ascesso perianale.
Patologia trattata
Ragade e ascesso perianale.
Voto medio 
 
1.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
1.0

Cronache sanitarie ai tempi del coronavirus

Mia madre, 74 anni, decide di sottoporsi a un intervento per decomprimere il midollo nel tratto vertebrale L3-L4. Siamo contenti perché, vox populi, abbiamo trovato un bravo chirurgo. L'intervento ha luogo il 13 maggio nella clinica convenzionata Pierangeli; mia madre si sveglia dolorante e confusa, ma è tutto nella norma. Noi siamo un po' preoccupati perché al telefono piange ma, causa COVID-19, non possiamo assolutamente vederla.

Il 19 maggio è trasferita alla clinica Spatocco per la riabilitazione e in questo frangente viene smarrito il suo apparecchio acustico. È sempre più confusa e agitata, non risponde più al telefono e quando parliamo con le infermiere capita che sentiamo solo singhiozzi e tv ad alto volume (la cartella clinica poi ci racconta che la mamma disturbava gli altri pazienti). Insistiamo per vederla ma niente, non è possibile. Quando smette di alimentarsi e le inseriscono il sondino protestiamo vivamente e solo a questo punto la direzione sanitaria fa uno "strappo alla regola" e riusciamo a vederla: mia madre arriva con un camice in disordine; ha lo sguardo attonito e stupito, il respiro sincopato e breve, non mi riconosce e non parla; solchi di lacrime essiccate le segnano le guance. Il primario parla di sindrome psicotica. Il 10 giugno mia madre viene ricoverata d'urgenza e in stato soporoso all'ospedale di Chieti. La diagnosi è di sepsi e grave infezione polmonare. In Medicina arginano le varie infezioni, ma lei si allontana sempre di più, è in coma e preoccupa il suo stato neurologico. Intanto noi scopriamo dalle cartelle cliniche (sì, lo scopriamo perché non ci era stato detto) che è caduta dal letto il giorno dopo l'intervento.
Il 30 giugno mia madre subisce uno shock settico: terapia intensiva, tracheotomia e ventilazione meccanica; l'equipe della rianimazione riesce a curare la grave infezione polmonare e scopre che in precedenza ha avuto un’ischemia con conseguente emorragia cerebrale. Resta in condizioni stabili fino al 2 agosto. Poi improvvisamente una sindrome da stress respiratorio acuto. Mia madre muore il 5 agosto.

Patologia trattata
Compressione midollo spinale tratto L3-L4.
10 risultati - visualizzati 1 - 10  
 
 


Altri contenuti interessanti su QSalute