Ginecologia Ospedale Avellino

 
4.7 (50)

Recensioni dei pazienti

50 recensioni

 
(43)
 
(4)
 
(2)
 
(1)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.7
 
4.7  (50)
 
4.6  (50)
 
4.8  (50)
 
4.8  (50)
Torna alla scheda

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
50 risultati - visualizzati 46 - 50  
1 2  
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Umanità zero

Ho partito un anno fa in questa struttura. È passata l'una di notte e le doglie sono iniziate. Vado al pronto soccorso ostetrico e a malincuore mi hanno dovuta ricoverare anche se secondo un'ostetrica, essendo primipara, non avrei potuto partorire prima delle 12 ore di travaglio. Comunque la mia piccola è nata dopo 4 ore, nessuna visita intermedia nonostante le mie suppliche doloranti per avere la famosa epidurale - pagata 200 euro un mese prima del parto - nessuna ostetrica umana che mi abbia confortata, o almeno monitorato il mio travaglio, erano troppo impegnate a lamentarsi dei loro turni lavorativi! Mi sono sentita sola, abbandonata, stremata dal dolore e ignorata completamente dal primo momento che ho messo piede nella struttura! Mia figlia è nata in acque verdi senza un'assistenza adeguata e soprattutto umana.

Patologia trattata
Parto naturale.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

Esperienza pessima

Abbiamo scelto questa struttura, anche se siamo di Napoli, per un aborto terapeutico per malformazione fetale; leggendo su internet ne parlavano bene del reparto della dottoressa Ciccone, che cura molto anche l'aspetto psicologico.
Siamo stati invece completamente abbandonati, ci hanno addirittura risposto che per questa patologia loro riservano un assistenza passiva. Non ci vedranno mai più.

Patologia trattata
Aborto terapeutico.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Sono stata ricoverata in reparto dal tre agosto all'undici di settembre per risolvere problemi riguardanti perdite continue; correvo il rischio di perdere la mia bambina, che nasce di 750 grammi e viene ricoverata nel reparto di neonatologia il cinque settembre. Ringrazio per la pazienza tutte le infermiere, un ringraziamento particolare va al dott. Ardovino ed al dott. Di Prisco, chi hanno salvato la mia piccolina... Ma nello staff ci sono anche delle "pecore nere"... due medici privi di umanità...
Il reparto comunque funziona benissimo.

Patologia trattata
Placenta previa e perdita di liquido amniotico.

Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Ecografia prenotata

Dopo aver PRENOTATO una semplicissima ecografia e spiegato tutto alla gentilissima reception, ci presentiamo con un po' in anticipo all'appuntamento. Arriviamo alle 15.00, aspettiamo tutte le donne che dovevo fare i tracciati; e fin qui... pazienza. Si fanno le 17.35, finalmente esce un infermiere (o dottore?) -qui ho sbagliato io a non chiederglielo- che mi dice "ma lei chi é?", questo davanti ad altri pazienti e mi chiede cosa dovevo fare, quando mi era finito il ciclo e per finire se ne ero sicura! Per concludere che la mia ricetta non era corretta e che dovevo aspettare... Allora aspettiamo, aspettiamo.. poi lo vedo uscire, ma noi ancora aspettiamo.. aspettiamo.. Preferiamo a questo punto andare via. E dove lo trovo poi questo signore? A mangiare un cucciolone nel bar all'ultimo piano.

Patologia trattata
Gravidanza.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Laparoscopia fallita

Leggo gli altri commenti entusiasti e non voglio far cadere la fiducia nel reparto. Il prof. Ardovino tiene molto all'igiene ed al confort delle pazienti.
Gli altri commenti parlano con entusiasmo della competenza, professionalità e comprensione di altri componenti del team.
Non entro nei dettagli perchè sarebbe troppo lungo. Vengo operata dal prof. Ardovino in laparoscopia per sospetta sactosalpinge. Esito dell'intervento: nulla a carico dell'utero ed annessi. Metto una pietra sopra l'accaduto mandando maledizioni mentali ai ginecologi e medici radiologi che avevano rilevato una formazione di ca 9x3 cm., in parte vascolarizzata, che avevano imputato alla salpinge di sinistra. Un anno più tardi un esame eseguito per un altro motivo rileva la presenza di una formazione in corrispondenza del'utero. Mi reco nello studio privato del prof. Ardovino. Mi dice: "Queste sono ombre, io ho visto". Mi visita e dice che non c'è niente. Pochi giorni dopo un altro ginecologo ed un altro medico radiologo, che non informo dapprima dei precedenti, rilevano una formazione di ca 10x4 cm. in parte vascolarizzata che segue il decorso della salpinge di sinistra. Mi viene consigliata la laparoscopia. Dato che non sento nuovi fastidi rispetto ai problemi di stitichezza che oramai avevo da poco prima dell'intervento precedente, decido di soprassedere e tenere la formazione sotto controllo. Un anno più tardi comincio a sentire dei fastidi e delle tensioni in addome sulla sinistra e decido di controllare la situazione. La formazione da "salsiccia" è diventata quasi un palloncino. L'esito della laparoscopia precedente forse influenza i medici ginecologi e radiologi, che non sanno indicare con certezza un punto d'inizio della lesione che sposta l'ovaio sinistro verso l'alto, poggia sul colon e sulla vescica. Dopo essere stata spaventata ben bene (può degenerare, crescere e divenire inoperabile) accetto la proposta di intervento in laparotomia in altro ospedale. Risultato: sono operata in laparotomia longitudinale per un "banale" mioma uterino peduncolato sul davanti dell'utero. Dimensioni: cm. 12x8. Come è potuto sfuggire alla laparoscopia del prof. Ardovino, che si vanta di averne levati anche più grossi del mio? Se non poteva essere operato in quel momento, poteva almeno essere diagnosticato? In fondo mi avevano fatto firmare per laparoscopia diagnostica!

Patologia trattata
Sactosalpinge.
50 risultati - visualizzati 46 - 50  
1 2  
 


Altri contenuti interessanti su QSalute