Medicina Ospedale Di Liegro Roma

 
3.4 (8)

Recensioni dei pazienti

8 recensioni

 
(3)
 
(1)
 
(1)
 
(3)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.4
 
3.3  (8)
 
3.1  (8)
 
3.8  (8)
 
3.3  (8)
Torna alla scheda

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
8 risultati - visualizzati 1 - 8  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

Volevo ringraziare tutto il reparto di Medicina del 1° piano dell'ospedale per la professionalità, la cortesia, la pulizia e i servizi avuti nel mio ricovero ultimo dal 16 novembre al 2 dicembre. Grazie di nuovo a tutti, in particolare al Dr. Simeoni, alla dr.ssa Marsocci, alla dr.ssa Simonelli Anna Rita. Approfitto per augurare a tutti un buon Natale e un felice 2017.
Carlo Visca - letto 107a

Patologia trattata
Di interesse internistico.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

un grazie a tutti

In questo reparto, oltre che molto competenti e professionali, sono stati tutti gentili, dalle infermiere ai medici. E' stata per me un'ottima settimana di degenza, sono stata benissimo!! grazie!!

Patologia trattata
broncopolmonite.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Figlio di ricoverata

Siamo due medici, psichiatra e cardiologo. Nostra madre è stata ricoverata all'ospedale Grassi a seguito di una caduta in terra. Al Grassi sono state effettuate due TAC e non è stato riscontrata alcuna patologia. Trasferita al policlinico Di Liegro nel reparto di medicina, è stata tenuta a letto per circa 10 giorni senza mai essere mobilizzata. Il primario, neurologo, ha prescritto una terapia per una presunta epilessia non sostenuta da un quadro elettroencefalografico chiaro e dirimente. Il primario ha prescritto una terapia a dosaggio crescente con Depakin fino a 1000 mg., che è risultata devastante per una donna di 87 anni di massa corporea ridotta e controindicata in paziente con Parkinson e iniziale declino cognitivo. Al dosaggio di 750 mg., la paziente ha presentato uno stato soporoso con disartria che ha determinato un ricovero d'urgenza all'ospedale di Tivoli. Vogliamo sottolineare inoltre l'arroganza di alcuni Medici che non hanno mostrato alcuna disposizione a collaborare con i parenti della paziente, anch'essi medici e specialisti, sospendendo terapie che precedentemente assumeva con successo nonostante le informazioni di noi parenti.

Patologia trattata
Caduta in terra.

Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Recensione negativa

Mia mamma, trasferita dal pronto soccorso del Grassi (per mancanza posti) con scompenso cardiaco, insufficienza respiratoria, polmonite, battiti accelerati (130/140) ed emoglobina bassa, a 7 giorni dal ricovero non le hanno ancora fatto nulla tranne farle l'antibiotico! Ha dei piedi che sono deformati per quanto sono gonfi... Iniziando dalla visita d'ingresso che nessuno le ha fatto (quindi nessuno sa cosa abbia esattamente), nessuno ha chiesto informazioni, nessuno ne vuole. I medici li ho trovati mai disponibili, per parlare nei colloqui è una impresa. Il personale infermieristico è di una maleducazione da non credere, la parola umanità non sanno nemmeno cosa significhi. Nell'ora dei pasti nessuno si degna di aiutare quei poveri vecchietti che non possono allungare nemmeno una mano, restando quindi senza cibo...

Patologia trattata
Scompenso cardiaco, battiti accelerati.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Molto preparati

Mia madre aveva un'occlusione intestinale e loro l'hanno intuito subito. Non avendo reparto chirurgia adatto, la trasferivano al San Camillo dove, dopo due ore di assistenza continua, veniva operata d'urgenza. Lo staff del Di Liegro le ha salvato la vita. La tempestività del San Camillo ha fatto altrettanto. Grazie con il cuore.

Patologia trattata
Occlusione intestinale con briglia e aderenze.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Infezione delle vie urinarie

Mio padre era arrivato in gravi condizioni in questo Ospedale, inviato dal p.s. del Grassi di Ostia. E' stato 10 giorni in questo reparto, dove l'unica cura somministrata e' stata quella antibiotica per l'infezione delle vie urinarie. Nonostante le nostre richieste di fare qualche indagine in più per questo suo dimagrimento eccessivo, ci è stato risposto che loro avrebbero curato solo l'infezione perche' per quello era stato inviato..
Una Rx all'anca dopo una settimana dalla nostra richiesta, perché mio padre riferiva molto dolore.. Difficile parlare coi medici, tra l'altro sbrigativi e a volte sgarbati. Allucinante il sistema di prenotazione dei colloqui coi medici: un foglio affisso in sala d'attesa durante l'orario di visita dei parenti che dovevano correre dalle stanze di degenza e la sala d'attesa per paura di perdere la priorità..
Mi dispiace, ma quando capitano queste situazioni, penso che la sanità pubblica sia un vero fallimento.

Patologia trattata
Dimagrimento di circa 30 kg. in paziente con insufficienza renale cronica e infezione delle vie urinarie.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Diagnosi celere e percorso chiaro

Sono venuta a conoscenza di questa piccola realtà di un reparto di Medicina interna, quando dal PS del Grassi di Ostia mia nonna e’ stata trasferita per mancanza di posto letto. Qui ho avuto la fortuna di trovare medici preparati ed in particolare il mio ringraziamento va al Dott. Quintarelli per la sua umanità e professionalità. Dopo aver diagnosticato un tumore al polmone a mia nonna, si e’ prodigato in prima persona per organizzarle un percorso di terapia e cura presso il Campus Bio-medico, che stiamo percorrendo nonostante le difficoltà della malattia.

Patologia trattata
Tumore del polmone.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Diagnosi poco chiara e senza terapia

Inviato dall'ospedale Grassi di Ostia, sono stato ricoverato per 22 giorni dopo vari accessi in pronto soccorso con crisi ipertensive, gastrite ulcerosa e colite ricorrente. Per i primi 12 giorni ho dormito e mangiato e sono stato visitato mezza volta. Medici scortesi, pressapochisti. Personale infermieristico maleducato (solo le donne straniere hanno voglia di lavorare) che sbatte le porte anche di notte, che sbaglia i farmaci e la dose. Sulla mia cartella clinica più volte è stato modificato valore p.a. a fronte di una sola misurazione. Più volte sono stati forniti pasti scadenti che hanno peggiorato la mia condizione. Ho buttato tempo della mia vita e mi riservo la facoltà di denunciarvi.

Patologia trattata
Crisi ipertensive, gastrite ulcerosa e colite ricorrente.
8 risultati - visualizzati 1 - 8  
 
 


Altri contenuti interessanti su QSalute