Ortopedia Ospedale Grassi Roma

 
4.4 (18)

Recensioni dei pazienti

18 recensioni

 
(13)
 
(3)
 
(1)
 
(1)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.4
 
4.8  (18)
 
4.3  (18)
 
4.3  (18)
 
4.2  (18)
Torna alla scheda
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
18 risultati - visualizzati 1 - 18  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
5.0

Esperienza positiva in Ortopedia

Volevo esprimere la mia più grande soddisfazione e gratitudine al Dott. Troiano per l'elevata competenza dimostrata dal primo momento che sono stato ricoverato (2 agosto 2018) in ambulanza all'ospedale Grassi di Ostia per un incidente in moto.
Mi ha operato il giorno dopo, coadiuvato da altri medici, e sono rimasto in ospedale fino al 7 settembre 2018. In tale periodo si e' dimostrato sempre molto attento e sicuramente la sua elevata professionalità mi è stata di grande aiuto.
Grazie a lui, oltre agli operatori del reato di ortopedia, posso affermare che l'ospedale Grassi è una eccellenza su cui investire.

Patologia trattata
Frattura scomposta tibia.



Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

ORTOPEDIA TOP

Il 6 ottobre 2017 mia mamma è caduta e si è rotta il polso. Portata a fare una radiografia privatamente, ci hanno detto che il polso era rotto e di andare a fare il gesso al Grassi. Qui è entrata al Pronto Soccorso dopo 15 minuti ed è stata ingessata e consigliata per l'operazione. Tramite il Dr. Troiano (ortopedico del Grassi), abbiamo fatto la preospedalizzazione e il giorno 19 ottobre è stata operata. Purtroppo quel giorno il Dr. Troiano aveva un'urgenza e così ci ha pensato il Dr. Saltalamacchia. L'intervento è riuscitissimo. Le medicazioni settimanali anche. La competenza, la gentilezza, la professionalità di questo dottore sono tutte qualità non indifferenti. Finalmente il reparto di ortopedia al Grassi è d'elite. Grazie grazie grazie al Dr. Saltalamacchia per tutto, ma soprattutto per la sua disponibilità.

Patologia trattata
Frattura del polso.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Fuoriuscita del femore con frattura del bacino

L'8 giugno mi figlio di 15 anni e caduto in spiaggia; portato d'urgenza al PS (sorvolando sulla scortesia di un giovane addetto al PS) siamo stati subito mandati a fare lastre e subito è stato riposizionato il femore in sala operatoria. Portato in reparto, siamo stati accolti e accuditi da tutto il personale, veramente gentile! Operato poi il 15 giugno, gli hanno messo tre viti all'anca. Siamo rimasti in ospedale altri 10 giorni e tutti, dagli ortopedici agli addetti alle pulizie, si sono dimostrati veramente gentili e competenti.
Grazie a tutti da Samuele e famiglia.

Patologia trattata
Fuoriuscita femore, frattura del bacino.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Protesi all'anca

Sono entrato tramite ambulanza al pronto soccorso dell'ospedale Grassi e, nonostante l'affollamento, il ricovero è stato pressoché immediato. L'operazione decisa per il mio caso (55 anni, frattura composta del femore) è stata di artroprotesi. Sia gli infermieri che i dottori si sono informati prima dell'operazione sul tipo di vita che conducevo e questo lo ritengo importante nel decidere che tipo di protesi fosse più giusta. Il Dott. Iachelli Massimo mi ha operato e immediatamente mi ha seguito per il post operazione, dandomi tutte le info necessarie in modo scientifico e comprensivo. Già da pochi giorni dopo l'operazione mi sono sentito con la gamba reattiva e insieme alla fisioterapia ho potuto recuperare in brevissimo tempo le funzioni della camminata. Voglio ringraziare il dottore Iachelli Massimo, l'equipe di anestesisti (non ho sentito nulla e mi hanno incoraggiato in sala preoperatoria) e gli infermieri.
Sono fiducioso e contento dei progressi che sto facendo, grazie alla fiducia datami e all'efficace protesi messami. Quindi per tutto questo... GRAZIE.
LUIGI CICERCHIA, OPERATO IL 07/04/2017.

Patologia trattata
Frattura femore.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Intervento LCA ginocchio del 28 marzo 2017

Ho subìto un intervento al ginocchio per la ricostruzione del legamento crociato anteriore a seguito di un incidente sportivo. Sin da subito i medici e gli infermieri si sono dimostrati disponibili e molto professionali. L'intervento eseguito egregiamente dal Dr. Alessandro Zeri, ha avuto un decorso positivo tanto che oggi, a 40 giorni dall'operazione, cammino perfettamente senza l'aiuto di alcun supporto..
Sono rimasto molto colpito dal rapporto che si e' instaurato subito con lo staff, mi sono sentito infatti trattato quasi come uno di famiglia.
La sera prima dell'intervento mi ha fatto molto piacere che il Dr. Zeri mi abbia illustrato per filo e per segno l'operazione nei minimi particolari e consigliato il tipo di fisioterapia da seguire a casa, le modalità, nonché i tempi per la ripresa completa dell'attività sportiva.
Sara' un percorso comunque duro, ma il fatto di non aver assolutamente riscontrato alcun problema nè durante l'operazione, nè tantomeno nel post operatorio, mi fa ben sperare per la ripresa dell'attività sportiva.
Ad ulteriore supporto, evidenzio anche che i terapisti di Venezia che mi stanno seguendo quotidianamente, non hanno individuato i tipici problemi che solitamente vengono riscontrati dopo questo tipo di operazione.
Non posso quindi che ringraziare l'operato dell'intero reparto, dello staff, ma soprattutto il primario Prof. Pallotta.

Patologia trattata
LCA ginocchio dx.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Frattura gomito

Sono stato ricoverato al Grassi in seguito ad un incidente stradale nel quale ho riportato la frattura scomposta del gomito destro (ulne e capitello radiale), oltre ad una frattura composta al braccio sinistro. Mi ha operato il Dott. Sandro Mignucci, eccellente dal punto di vista professionale ed umano. L'operazione e' stata complessa ma e' perfettamente riuscita. Ringrazio anche il Dott. Stranges ed il Dott. Matteo Troiano, sempre meticolosi ed attenti durante i controlli ambulatoriali. Sono stato già chiamato per l'intervento di rimozione dei mezzi di sintesi e ho concluso la preospedalizzazione.
Concludo con un abbraccio a tutto il personale paramedico, dagli infermieri/e al personale addetto alla pulizia.

Patologia trattata
Frattura pluriframmentaria gomito destro.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
4.0

Frattura del femore

Ricoverato per una caduta con frattura al femore sinistro, l'intervento chirurgico (con inserimento artroprotesi) è stato eseguito dal dott. Massimo Iachelli, al quale vanno i miei ringraziamenti e gratitudine. A mio parere è ortopedico di elevata professionalità e competenza, nonché gentile e disponibile al dialogo con il paziente.
Un grazie anche al personale infermieristico del reparto ortopedia.

Patologia trattata
Frattura del femore.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Frattura esposta tibia

Volevo ringraziare tutto il reparto di Ortopedia, tutto il personale, dai medici a tutti gli infermieri, per la competenza e la disponibilità che hanno dimostrato.
Siamo stati 10 giorni in reparto per una frattura esposta della tibia di mia madre.
Siamo stati assisti benissimo, dall'autoambulanza che è arrivata subito, alla tempestività dell'intervento effettuato dal dott. Troiano; dall'assistenza del dott. Saltalamacchia, alla serietà, disponibilità e competenza del dott. Mignucci.
Tutti gli infermieri sono stati sempre gentili sia con mia madre che con noi.
Mia madre è tornata a casa e sta migliorando ogni giorno di più.
Grazie di cuore.

Patologia trattata
Frattura tibia esposta.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un grazie particolare al Dott. CARINO

Competenza e professionalità contraddistinguono l'Ortopedia dell'Ospedale Grassi. Un grazie particolare al Dott. Carino per l'alta capacità professionale (il mio intervento è perfettamente riuscito) e per il rispetto umano con cui è abituato a porsi nei confronti dei pazienti. Un grazie di cuore anche al personale infermieristico che andrebbe assolutamente incrementato ma che, nonostante tutto, pur essendo in pochi, fanno grandi sacrifici per riuscire a garantire un servizio piu' che buono.

Patologia trattata
frattura collo femore.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grande Umanità- dr. Papitto e personale tutto

IN QUESTO OSPEDALE E REPARTO HO TROVATO DAVVERO TANTA UMANITà E COMPETENZA DA PARTE DI INFERMIERI, CAPOSALE, FISIOTERAPISTI.. DAVVERO TUTTA LA STRUTTURA COMPLETA è STATA MERAVIGLIOSA. IL DOTTOR Silvio Papitto è STATO OLTRE CHE PROFESSIONALE DAVVERO MOLTO UMANO, PER ME è LA MIGLIOR STRUTTURA PER QUANTO RIGUARDA L'ORTOPEDIA...

Patologia trattata
Intervento anca.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

degenza

E' un reparto molto efficiente, pulito, tutto il personale è educato, sempre con il sorriso e disponibile in tutto. L'operazione è riuscita perfettamente e personalmente lo consiglio vivamente... Grazie a tutto il personale.

Patologia trattata
rottura traumatica tendine di achille.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto organizzato e professionale- dott. Papitto

Mi sono trovata benissimo sia per l'assistenza infermieristica che per quella Medica. Operata dal Primario Dott. Silvio Papitto, ho ricevuto tutta l'assistenza sia operatoria che emotiva. Lo consiglierei certamente.

Patologia trattata
Protesi d'anca.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Equipe medica ortopedia

La professionalita' e la capacita' dell'equipe medica del reparto ortopedia e' notevole e non ha nulla da invidiare a nessun altro presidio ospedaliero. Mia madre é stata operata dal dott. Carino, attento, professionale e cortese come il resto del team. L'operazione (frattura complicata) e' perfettamente riuscita, mia madre sta benissimo. Il personale infermieristico é garbato e disponibile. Unico grande problema e' il numero di medici e infermieri, un problema di sottorganico che provoca difficoltà di organizzazione e di deflusso dei pazienti. Se non si aumenta il personale, coloro che ci sono e che lavorano, nonostante l'impegno e la volontà di fare, non possono certo compiere miracoli. Polverini, c'e' bisogno di personale!

Patologia trattata
Frattura piatto tibiale
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
3.0

Osteosintesi con placca LISS e chiodo bloccato

Reparto Ortopedia - Sala Operatoria.
Sono stata portata al pronto soccorso per una brutta caduta la sera del 18 ottobre. Ne giro di un'ora, assistita dal Dr. Matteo Troiano, ho fatto RX e TAC e ricoverata in reparto la mattina successiva. In seguito sono stata operata per frattura diafisaria dell'omero sinistro dal dott. Massimo Iachelli, coadiuvato dal dr. Troiano. Ringrazio sentitamente per l'ottimo intervento e per la curata assistenza post operatoria del dr. Iachelli. Il braccio ha ripreso la funzionalità.
Ringrazio anche il prof. Pallotta che mi ha operata al ginocchio per frattura sovracondilea del femore sinistro. Intervento ben fatto: sono in fase di riabilitazione e tutto procede bene.

Patologia trattata
Fratture omero e femore.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

reparto ortopedia- dott. Mignucci

la competenza degli ortopedici non si discute. ringrazio il dottor Sandro Mignucci per la sua professionalita e per il fatto di avermi sempre tranquillizzato dopo una doppia operazione in cinque giorni. poi le lenzuola venivano cambiate tutti i giorni, la pulizia stanza avveniva tutti i giorni, il vitto era ottimo ed il personale infermieristico disponibilissimo.
unico problemino forse la mancanza di un paio di infermieri in piu per per il turno notte.

Patologia trattata
frattura scomposta tibia e perone con doppia esposizione.
Voto medio 
 
3.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Post operatorio disastroso

Mia madre ha la sfortuna di una demenza precoce (ha 78 anni), oltre alla frattura del femore. Questo l'ha molto svantaggiata.
La fisioterapista ospedaliera ha avuto la supponenza di sentenziare che non avrebbe più camminato.
Invece, con cure e soldi spesi in fisioterapie private, ha ripreso piano piano coi suoi passetti parkinsoniani.
Ora ha l'altro femore rotto, ma giammai al Grassi a causa del post operatorio!

Patologia trattata
Frattura femore.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Pessima esperienza

Disorganizzati e scoordinati tra di loro, non in grado nemmeno di inviare un fax in modo corretto: per trovare un posto in una struttura di riabilitazione mi sono dovuto interessare personalmente della disponibilità dei posti a Roma e Lazio. Paziente tenuta sporca, dolorante, senza i farmaci prescritti (dopo 10 giorni dal ricovero ancora mi tornavano a chiedere la lista dei farmaci, che oltretutto avevo portato personalmente) e che per 10 giorni non è stata alimentata. Non parliamo poi della fisioterapia... In questo stato pretendevano che me la portassi a casa (con la fisioterapia fatta da un terapista privato). Alla paziente, quasi novantenne, invalida 100% con Alzheimer, arrivata in altra struttura per la riabilitazione riscontravano: battito cardiaco acceleratissimo, vescica gonfia con infezione urinaria (aveva chiesto inutilmente di urinare per tutto il giorno e lasciata senza catetere), piaga da decubito non curata ed infetta, stato di agitazione, febbre, etc. etc.

Patologia trattata
Frattura femore in paziente 90enne.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Piaghe da decubito..

A dicembre 2009, tra Natale e Capodanno, mia nonna (all'epoca di 93 anni, senza particolari patologie, solo la tendenza ad avere la pressione alta, anche se ovviamente fragile data l'eta') e' caduta e si e' rotta il collo del femore.
Arrivata al Grassi in ambulanza, e' stata lasciata per un paio d'ore su una barella di metallo senza materasso. E' rimasta un paio di giorni in pronto soccorso, poi si e' liberato un posto in reparto e, dopo varie insistenze, 10-15 giorni dopo la frattura, e' stata operata. Nel frattempo le era venuta una piaga da decubito, e molto probabilmente la piaga era gia' cominciata dopo le due ore sulla barella di metallo.
Nel reparto, dato che mia nonna non si poteva muovere, le e' stato messo il pannolone. Gli infermieri non erano in grado di capire quando mia nonna doveva essere cambiata, perche' loro controllano il pannolone aprendolo sul davanti, mentre la presenza di feci in un paziente che sta sempre supino e non si muove e' nella parte posteriore. Le feci, di consistenza liquida, si infiltravano all'interno della medicazione della piaga da decubito. Una delle infermiere ci disse che non c'era da preoccuparsi, perche' la presenza di feci nella medicazione non inficiava l'efficacia della medicazione. Questo e' risultato essere completamente sbagliato.
Un giorno nel reparto di mia nonna e' stata messa una paziente che stava morendo, ed e' morta quella notte stessa tra dolori atroci. Anche lei aveva delle piaghe da decubito. Lascio immaginare l'effetto psicologico di questo evento su mia nonna, perfettamente in grado di capire che quella poteva essere la sua fine.
A causa della piaga, mia nonna non ha potuto avere la riabilitazione necessaria. Dopo qualche tempo e' stata trasferita in un'altra struttura dove le hanno applicato una macchinetta che in teoria avrebbe dovuto velocizzare la rimarginazione della piaga, ma che non ha avuto effetto. In marzo poi e' stata trasferita in una struttura ancora diversa, per la lunga degenza. Nel frattempo sono riuscita ad entrare in contatto con Guido Ciprandi, un esperto in piaghe da decubito molto attivo nella diffusione di metodi adatti di cura di queste piaghe. Il direttore, le infermiere e i medici della struttura di lungodegenza e il dottor Ciprandi sono stati molto disponibili, e le medicazioni suggerite dal dottor Ciprandi sono state applicate diligentemente, così la piaga di mia nonna ha cominciato a guarire rapidamente ed a non farle piu' male, ed e' quindi stato possibile cominciare la riabilitazione. Quei mesi di ritardo hanno pero' debilitato mia nonna, che a maggio del 2010 e' morta nella struttura di lunga degenza, perché le cure di cui necessitava non ci consentivano di portarla a casa.
Abbiamo poi capito che le medicazioni della piaga da decubito che mia nonna riceveva nella struttura di lunga degenza erano esattamente le stesse di quelle usate al Grassi, solo che al Grassi non avevano nessun effetto (la piaga peggiorava sempre), mentre nella struttura di lunga degenza, nonostante il fisico piu' debilitato, funzionavano (la piaga guariva rapidamente). La differenza tra le due strutture era il personale infermieristico, infatti sono gli infermieri a dover girare i pazienti, ad assicurarsi che non ci siano feci nella ferita, a cambiare le medicazioni. E' mia opinione che la caposala del Grassi (quella che c'era nel 2009/2010) sia una persona incompetente, che ha creato un ambiente in cui gli infermieri non vengono motivati ne' tenuti aggiornati sulle loro mansioni. La caposala della struttura di lunga degenza era invece una persona di grande professionalita' e competenza.
La mia opinione del reparto di ortopedia del Grassi che c'era nel dicembre 2009 - gennaio 2010 (non so se nel frattempo qualcosa sia cambiato) e' che il direttore del reparto ed i medici erano bravi e competenti, gli infermieri invece, soprattutto a mio avviso a causa di una gestione da parte della caposala assolutamente inadeguata, non erano assolutamente in grado di gestire pazienti che non possono muoversi e necessitano di assistenza specifica.

Patologia trattata
Frattura collo femore.
18 risultati - visualizzati 1 - 18  
 
 


Altri contenuti interessanti su QSalute