Reumatologia universitaria Policlinico Bari

 
4.4 (7)

Recensioni dei pazienti

7 recensioni

 
(4)
 
(3)
3 stelle
 
(0)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.4
 
4.9  (7)
 
4.7  (7)
 
3.7  (7)
 
4.3  (7)
Torna alla scheda

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
7 risultati - visualizzati 1 - 7  
 
Per Ordine 
 
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Recensione sulla reumatologia del policlinico

Ottimo centro per la cura dell'artrite. I giovani medici sono molto competenti, gentili e scrupolosi.
Prima il trattamento era a base di Methotrexate, poi i biologici ed attualmente il Baricitinib.

Patologia trattata
Artrite reumatoide.



Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reumatismo palindromico

Sono pienamente soddisfatta del reparto di reumatologia universitaria del policlinico di Bari, ove opera personale altamente qualificato e specializzato, dai dirigenti medici agli specializzandi, agli infermieri, competenti, seri e mai sgarbati con i pazienti.
Personalmente ho ottenuto assistenza alle mie richieste e risposte ai miei quesiti, sicuramente un punto di riferimento per il sud per i pazienti con patologie reumatiche.
Grazie infinite alla disponibilità di tutto il personale.

Patologia trattata
Reumatismo palindromico.
Voto medio 
 
4.3
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
5.0

Reumatologia Universitaria Policlinico Bari

Dopo 20 anni di cura per la sclerodermia, sono approdata finalmente in questo reparto, trovando soprattutto una buona accoglienza e disponibilità da parte di tutto il personale. Dovendo convivere con questa malattia per tutta la mia vita ho trovato sollievo dal nuovo trattamento terapeutico.
Consiglio a tutti coloro che soffrono della mia stessa malattia, di rivolgersi a questo reparto perché troveranno competenza e professionalità.
Grazie a tutti.

Patologia trattata
Sclerodermia.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reumatologia Universitaria Policlinico Bari

In lungodegenza ad ottobre 2013 per svariate sintomatologie, tenendo conto delle precedenti opinioni del tutto soggettive, tralasciando inoltre il sistema sanitario pugliese con le varie difficoltà nella gestione amministrativa, riordino dei fondi eccetera, dalla mia esperienza in questo reparto posso elencare assistenza personalizzata, comprensione e disponibilità di tutto il personale medico, paramedico e ausiliario, individuando la patologia attraverso ripetuti controlli, visite e accertamenti, valutando nei tempi previsti da una normale degenza (15 gg.) circa eventuali percorsi terapeutici.
Ricordando bene il nome di tutto il personale infermieristico e specializzandi, saluterei tutta l'equipe.
Su youtube sono presenti videoclip di Antennasud dei dottori Michele Covelli e primario Prof. Lapadula inerenti reparto in questione.
Stanze con due, tre posti letto, con bagno sia in comune, sia interne (Padiglione Chini secondo piano).
I pasti sono dispensati dalla ditta esterna di catering (nota per la sua distribuzione in diverse strutture della provincia) con menù personalizzati il giorno prima dall'addetta che passa stanza per stanza con palmare collegato alla centrale. A seconda dei casi ed esigenze tramite la dietista è possibile avere ulteriori pasti con diete particolari.
Ringrazio tutti per la loro attenzione disponibilità e cortesia.

Patologia trattata
Ricovero per accertamenti vari.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
3.0

ricovero

Mia moglie è stata ricoverata in reparto per 8 giorni ed ha sostenuto ogni tipo di esame: radiografico, ematico, ecc., volto ad indagare su questa forma di artrite.
Il Reparto è assolutamente consigliabile, anche se l'aspetto umano di alcuni medici andrebbe sicuramente migliorato, visto che molta gente che arriva in reparto non solo è costretta a convivere con forme più o meno gravi di artrite, ma è emotivamente e psicologicamente segnata dalla malattia.

Patologia trattata
Artrite reumatoide sieronegativa.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Artrite reumatoide

Buona struttura, ottimi professionisti con grandi competenze. La consiglio a tutti quelli che ne hanno bisogno.

Patologia trattata
Artrite reumatoide.
Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Inaccettabile carenza di organico personale

Consiglierei questo reparto ad altri pazienti perché, che io sappia, è l'unico nel raggio di 200 Km. ed è comunque un reparto collegato all'Università, alla ricerca. Anche se l'assistenza non è delle migliori per ragioni non dipendenti dalla professionalità del personale, ma strutturali: si tratta della carenza di organico del personale infermieristico! Sono stato ricoverato per circa un mese nell'anno 2011: nei corridoi vi era uno svolazzare di camici bianchi... ma si trattava di allievi infermieri, tirocinanti medici, specializzandi! Il turno pomeridiano, in particolare, era di regola affidato ad 1 solo infermiere e ad 1 solo barellista per circa 30 posti letto... bastavano solo le terapie orali e le flebo a mandare in tilt l'infermiere di turno... e se poi bisognava accompagnare il paziente per qualche consulenza? e se c'erano problemi particolari? E che dire degli introvabili aghi-cannula -perché ritenuti troppo costosi- (poveretta la paziente con la sclerodermia, malattia che ispessisce la pelle, quindi anche le vene... e poveretto il marito quando ha scoperto che non era possibile neppure acquistarli privatamente in farmacia...), o dei cateteri con i tubi troppo corti per potersi girare nel letto durante il sonno notturno... esiste una parola magica da applicare alle risorse in genere: MONITORAGGIO...
Penso che i medici (soprattutto quelli che diventano prof.) dovrebbero scendere un po' dal proprio piedistallo e tenerci un po' di più ai propri diretti collaboratori e coalizzarsi per migliorare la qualità del lavoro; penso che le risorse umane non siano equamente distribuite: a fronte di infermieri super stressati nel reparto di reumatologia, vedo spesso in altri reparti o servizi ambulatoriali assembramenti di infermieri che non faticano neppure la metà dei loro colleghi di reumatologia.
Concludo con un grazie a tutti gli infermieri superstressati che, malgrado le difficoltà del contesto, riescono a non perdere la propria professionalità ed umanità. GRAZIE

Patologia trattata
Complicazioni da connettivite mista.
7 risultati - visualizzati 1 - 7  
 
 


Altri contenuti interessanti su QSalute