Dettagli Recensione

 
Specialisti in neurochirurgia in Lombardia
Voto medio 
 
4.7
Aiuto fornito 
 
5.0
Disponibilità 
 
5.0
Puntualità 
 
4.0

Solo GRAZIE!

Sono arrivata a lui dopo esser stata visitata anche da altri 2 neurochirurghi : MENO MALE CHE HO TROVATO il Prof. FORNARI! Il primario dell'ospedale della mia città sosteneva che i sintomi che presentavo fossero riconducibili ad un semplice tunnel carpale, quindi non era necessario nemmeno inserire il dischetto della risonanza magnetica della mia colonna cervicale... L'altro, solo guardandomi, aveva deciso che potevo averne una di ernia... ma forse iatale, inguinale, o da qualsiasi altra parte... Poi ha inserito il dischetto e mi ha detto: "Ah, mi scusi! Lei le ernie ce le ha cervicali!". Ma va??!! Per fortuna la mia risonanza era stata già vista da molti medici (avendo abbastanza conoscenze in campo) e tutti si erano spaventati e mi avevano consigliato, pur non conoscendolo personalmente e non conoscendosi tra di loro, il Fornari.
A dicembre mi ha ricevuto per la prima visita : essenziale, forse criptico, SICURAMENTE RASSICURANTE però! Avevo bisogno di sentirmi compresa da qualcuno che capisse quanti dolori provassi, e lui ha captato che io non mi reggevo in piedi se non con dosi elevatissime di anti-infiammatori e, a differenza del mio medico di base, me le ha concesse, chiedendomi prima che medicinali usassi e rispondendomi poi, con tono sicuro: "Ci credo che non si regga in piedi, con quello che ha! Li prenda tranquillamente fino a quando la chiamo per l'intervento" (l'avrei abbracciato!). Avevo bisogno di rassicurazioni e lui mi ha tranquillizzata dicendomi "C'è solo l'intervento, ed è anche da fare il prima possibile" . Gli ho risposto: "lo so, ma mi hanno detto che non tutti sono in grado di farlo, che rischio la sedia rotelle ad ogni scossone che prendo" .E lui mi ha detto: "Io sono in grado di operarti e ti prometto che dopo starai subito meglio".
L'urgenza per lui è relativa ad i suoi innumerevoli impegni, quindi son stata operata in aprile, ma io, anche se non completamente, ho recuperato la funzionalità delle mani (prima non trovavo neppure il cellulare in tasca, mettermi le lenti a contatto era una disperazione, infilarmi un Tampax una tragedia, tirarmi su i capelli con un mollettino un disastro!) e della gamba destra (che trascinavo e lanciavo all'insù per salire i miei 3 piani di scale) . Mercoledì 10 sono andata al secondo controllo, mi ha detto: "Ora posso dirglielo, si consideri miracolata. È stato difficilissimo il suo intervento al collo, ma ora guardi, il midollo non è più quasi completamente schiacciato come l'anno scorso, si sta riaprendo tutto il canale. Per me è a posto!".
Credetemi, non è cosa da poco schivare la sedia a rotelle.. Ed io lo devo a lui! Forse con me si è dimostrato più generoso che con altri, ma io posso scrivere solo GRAZIE!!! Ah no, posso anche ricordarlo nelle mie preghiere, perché se lo merita!
Bruna

Commenti

2 risultati - visualizzati 1 - 2  
 
Per Ordine 
 
Inviato da benedetto
20 Mag, 2017
Buongiorno sig.ra Bruna, anch'io sono stato 2 volte dal dott. Fornari. Sono affetto da stenosi cervicale e il dott. Fornari mi rivedrà tra qualche mese,
Posso sapere in cosa è consistito il Suo intervento?
Grazie.
In risposta ad un earlier comment

Inviato da Bruna Sforzin
12 Giugno, 2017
Buonasera! Io ho subìto un intervento di artrodesi cervicale C4-C5-C6 in mielopatia C4-C5 con accesso anteriore. In parole povere... mi hanno fatto un taglio di circa 10 cm. alla base del collo, hanno spostato trachea, corde vocali ecc. e sono intervenuti sulle mie vertebre cervicali fissandole con due cage (tipo 2 Z) in titanio. Questo ha permesso di distanziarle e quindi di liberare, sostenendo le vertebre artificialmente, il mio midollo spinale, che era compresso quasi totalmente regalandomi grandi benefici.
Vorrei tranquillizzarla. Non ho sentito nessun tipo di dolore.. a parte uno dietro la scapola, ma credo sia da riferire a qualche movimento indipendente dall'intervento. Mi hanno messo 9 punti ed il giorno dopo sono stata dimessa serenamente col collare. Il collare che ti mettono dopo l'intervento non dà sensazione di soffocamento poiché è aperto davanti.
Spero di essere stata di aiuto.
Tanti saluti, Bruna
2 risultati - visualizzati 1 - 2  
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute