Riabilitazione Villa Rosa Pergine Valsugana

Riabilitazione Villa Rosa Pergine Valsugana

 
4.0 (2)
Scrivi Recensione
Il reparto di Medicina Fisica e Riabilitazione dell'Ospedale Villa Rosa di Pergine Valsugana in provincia di Trento, ha come Direttore il Dott. Jacopo Bonavita. Il reparto consta di una sezione degenze, di una sezione di Fisiatria e di una sezione di Neurofisiologia, eseguendo principalmente rieducazione motoria e funzionale in palestra e in piscina, manipolazioni, terapia occupazionale, linfodrenaggio manuale, rieducazione cognitiva, logoterapia, visite fisiatriche, valutazioni neurofisiologiche, neuropsicologiche e urodinamiche, terapie fisiche, terapie della spasticità, nonchè prestazioni del servizio di assistenza sociale e psicologiche. Dotato di 60 posti letto, il reparto si occupa di patologie neurologiche (in particolare ictus, trauma cranio-encefalico, trauma e patologie vertebro-midollari, sclerosi multipla), nonchè patologie ortopediche e reumatologiche, soprattutto in regime ambulatoriale. Consta al I piano di ambulatori di fisiatria, di neuropsicologia e di gestione delle pompe ad infusione intratecale, di locali di terapia fisica, di una palestra, piscina, stanze di degenza del settore maschile e del day hospital, di un presidio infermieristico e di una sala refettorio; al II piano si trovano invece 5 palestre di rieducazione motoria ed una di terapia occupazionale, due stanze di logoterapia ed il centro ausili. Fanno parte dell'equipe medica: Michele Acler, Olivia Cameli, Giuliana Cervigni, Annamaria Corona, Manuela Ferrari, Marco Gasperi, Giovanni Guandalini, Donatella Leveghi, Alessandro Midiri, Cristiana Pederzolli.

Recensioni dei pazienti

2 recensioni

Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
3.5  (2)
Assistenza 
 
3.5  (2)
Pulizia 
 
4.5  (2)
Servizi 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Covid 19

Certo che lasciare un paziente sano, non malato di Coronavirus, nella stanza con paziente che da una settimana ha tosse e qualche linea di febbre, non lo trovo un comportamento da persone che dovrebbero evitare probabili contagi.
Questa persona doveva essere messa in quarantena a mio avviso.
Diagnosi finale: mio padre al primo tampone è risultato negativo, mentre al secondo tampone purtroppo risulta positivo.
Ha superato un'operazione con grado pericolosità 4 su 4 e, una volta portato a Villa Rosa per riabilitazione, viene infettato!?..
Purtroppo può essere stato infettato da qualche infermiere o altra persona interna all'ospedale, di certo che a me viene da pensare che sia stato infettato da chi era in stanza con lui (stanza da 2 letti) e che, visti i sintomi per i quali verrebbe da pensare proprio al covid 19, non sia stato isolato.
E poi vorremmo uscire da questo virus!?
Questa è la mia opinione e dò solo la colpa a chi permette questi comportamenti, mentre ringrazio chi fa di tutto per combattere questo Virus.

Patologia trattata
Riabilitazione.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ho trovato una famiglia

Struttura veramente d'eccellenza, personale meravigliosamente professionale supportato da cortesia e umanità, cosa oggi non riscontrabile in altre strutture.
Fisioterapiste/i al top delle capacità, dottori con capacita e umiltà sopra la media, è stato come essere seguiti da familiari; lo consiglieri ad occhi chiusi.
Diego

Patologia trattata
Esiti da ictus ischemico con paresi destra.


Altri contenuti interessanti su QSalute