Dettagli Recensione

 
Istituto Nazionale dei Tumori di Milano
19 Ottobre, 2012
Elisabetta
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

UNA GROSSA PECCA..

Questa in sintesi la storia di mio marito. Dopo che all'Ospedale di Bollate era stato diagnosticato un carcinoma non operabile, e quindi consigliata una terapia conservativa dell'organo, abbiamo comunque deciso di chiedere il parere anche dell'Istituto Nazionale dei Tumori. Dopo tutti gli accertamenti necessari, siamo stai chiamati dal Dott. G. il quale, inesorabilmente, ha detto (testuali parole): "sig.... se vuole portare a casa la pelle" occorre operare, ma di conseguenza non parlerà più, non respirerà più e non mangerà più autonomamente. Escludendo a priori la possibilità di tentare con le terapie. Il tutto esposto senza un briciolo di umanità. Siamo tornati a Bollate, visto che mio marito ha solo 50 anni, per tentare le terapie. Bene: ad oggi, dopo un ennesimo controllo, la malattia è APPARENTEMENTE REGREDITA TOTALMENTE. A voi tutti il diritto di tirare le conclusioni.

Patologia trattata
CARCINOMA DEL RINOFARINGE.
Trovi utile questa opinione? 

Commenti

Inviato da mara
06 Novembre, 2015
Concordo con le grosse pecche, disorganizzazione prima di tutto. Il primario dott. Guzzo delega molto ai suoi subalterni. Non si capisce chi ti opererà, dicono le cose a spizzichi e bocconi. Risultato: il paziente non è seguito bene e non riesce ad avere quella fiducia necessaria a mettersi nelle loro mani.
1 risultati - visualizzati 1 - 1  
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute