Pneumologia Ospedale Locri

 
2.0 (1)
Scrivi Recensione
Il reparto di Pneumologia dell'Ospedale Spoke di Locri in provincia di Reggio Calabria, situato in Contrada Verga, ha come Direttore Responsabile il Dott. Domenico Calabrò. Il reparto, Centro Regionale di Eccellenza per le malattie immunoallergiche, è situato al terzo piano del Padiglione Medico e si compone di 10 posti letto di degenza ordinaria, di 1 letto di D.H., 3 poltrone per terapia, in’area ambulatoriale dotata di 5 sale visite, 1 locale adibito a laboratorio di fisiopatologia respiratoria, 1 sala riunioni, segreteria e di uno spazio comune alle stanze di degenza con televisore. Presso il day hospital si effettuano esami radiologici ed indagini con mezzo di contrasto, esami ematochimici, terapie mediche, immunoterapia specifica per veleno di imenotteri, prove di funzionalità respiratoria. Intensa anche l'attività ambulatoriale: Ambulatorio generale; Ambulatorio patologia respiratoria legata al sonno; Ambulatorio ventiloterapia e O2 terapia; Ambulatorio ipertensione polmonare (in collaborazione con i cardiologi e reumatologi/internisti dell’Azienda); Ambulatorio malattie neurodegenerative; Centro antifumo; Laboratorio di fisiopatologia respiratoria per indagini semplici che complesse.

Recensioni dei pazienti

1 recensioni

Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
3.0  (1)
Assistenza 
 
1.0  (1)
Pulizia 
 
2.0  (1)
Servizi 
 
2.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
2.0

Scompenso cardiopolmonare

Triste esperienza vissuta nel reparto di pneumologia nella parte definita sub-intensiva. Questo reparto è tutt'altro che sub-intensiva, con poco personale poco preparato per gestire l'urgenza. Alcuni sono poco preparati per erogare assistenza di base. Personale medico poco presente in quanto devono comparire in più reparti nello stesso turno e spesso vi sono da gestire più urgenze, e ciò è impossibile.. Questa volta mio padre ha avuto un arresto cardiaco e ci ha lasciato la pelle, perché la rianimazione è iniziata troppo tardi, non per volontà del medico, ma perché doveva arrivare da un altro reparto.. Questa è una vergogna. Il responsabile medico dovrebbe fare qualcosa, invece di dire ai parenti di uscire perché ci pensa il personale. Ma quale personale, se non sono in numero a sufficienza! Gli infermieri sono solo due, se va bene, sia per tutti i pazienti in subintensiva che per gli altri, per cui non c'è personale dedicato per i pazienti critici.
Io invito tutti a fare attenzione, in un reparto di questo tipo ci deve essere massima preparazione di personale medico ed infermieristico con personale dedicato sempre e pronto per le urgenze.

Patologia trattata
Scompenso cardiopolmonare.





Altri contenuti interessanti su QSalute