Inderal

Inderal

 
4.4 (8)
Scrivi Recensione
Principio attivo
Propranololo
Indicazioni
  • Angina pectoris
  • Aritmia
  • Disturbo d'ansia
  • Emicrania
  • Ipertensione arteriosa
  • Tachicardia
Inderal è un farmaco che ha come principio attivo Propranololo, betabloccante non selettivo di indicazione specifica contro l'ipertensione e le forme di angina. Inderal è principalmente utilizzato nel trattamento di tremori, angina (dolore al petto), ipertensione (pressione alta), disturbi del ritmo cardiaco e di altre patologie cardiache o circolatorie. E' anche usato per trattare o prevenire l'infarto e per ridurre la gravità e la frequenza del mal di testa (profilassi dell'emicrania). Viene anche prescritto per il controllo dell'ansietà e della tachicardia su base ansiosa, nel trattamento del feocromocitoma (associato a un farmaco bloccante gli alfa recettori) e come coadiuvante nella terapia della tireotossicosi e delle crisi tireotossiche. Inderal è disponibile sotto forma di compresse.

Recensioni dei pazienti

8 recensioni

 
(7)
4 stelle
 
(0)
3 stelle
 
(0)
 
(1)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.4
 
4.5  (8)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Efficacia
Assenza di effetti collaterali
Commenti
Farmaci
Indica la tua fascia di età
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
5.0

Inderal e ipertiroidismo

Da 2 mesi uso Inderal 40 mg. due volte al dì. Poi, dopo 15 giorni, sono passato a mezza mattina e sera e tutti i problemi di tremori e pressione dovuti ad ipertiroidismo lieve, che sto curando con Tapazole, sono scomparsi.
Grazie alla dottoressa che mi ha rigenerato, per ora sono davvero contento.
Effetti collaterali: lieve sonnolenza alla sera.

Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
Tremori e ipertensione dovuti ad ipertiroidismo lieve.


Voto medio 
 
4.5
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
4.0

Cefalea

Assumo Inderal da 10 anni circa, consigliato da un centro per le cefalee, e devo dire che con Inderal ho risolto tutti i miei problemi di cefalea... e guai se dovessi saltare la mia dose di 60 mg. giornaliera (40 + 20 mattino/sera).
Ma purtroppo capita di dimenticarmi l'assunzione, solitamente la sera, e qui vorrei capire cosa si scateni... Dramma, per due giorni o capogiri, vertigini, senso di nausea, intorpidimento generale, sonnolenza.
Cosa fare? come rimediare? come dovrei combattere questa crisi?

Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
Cefalea.
Voto medio 
 
5.0
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
5.0

Prendo Inderal da 44 anni

Prendo Inderal da 44 anni (!), al tempo soffrivo di aritmie, da allora totalmente sparite; inoltre con Inderal non ho nemmeno la necessità di prendere farmaci per la pressione.

Fascia di età
Oltre 60 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
Aritmie cardiache.


Voto medio 
 
4.5
Efficacia 
 
4.0
Assenza di effetti collaterali 
 
5.0

Ottimo risultato

Assumo Inderal ormai da un anno in quanto, dopo uno scompenso tiroideo, la mia vecchia cura con Tenormin non bastava più a limitare la mia tachicardia ei miei battiti accelerati.
All'inizio ne prendevo 2 al giorno poi, dopo la fase acuta di ipertiroidismo, e fatte varie prove consigliate dall'endocrinologo, ho trovato il giusto dosaggio: mezza la mattina e mezza la sera e i fastidi sono migliorati tantissimo.

Fascia di età
Da 25 a 40 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Ipertensione e tachicardia dovuta a ipertiroidismo.
Voto medio 
 
5.0
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
5.0

INDERAL 40 mg.

L'ho assunto per anni, poi me l'hanno sospeso dicendo che non era più efficace. Tutte le altre pastiglie che ho provato mi hanno dato effetti collaterali spiacevolissimi.
Ora avevo sospeso tutto, ma da qualche giorno la pressione è tornata alta e ho ripreso Inderal 40 mg., e dopo un'ora sentivo già lo stato di benessere.
Dopo tre ore la pressione è nella norma.
Io non lo cambio più. Ottimo farmaco, anche se considerato vecchiotto!

Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Ipertensione, ansia.
Voto medio 
 
5.0
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
5.0

OTTIMO

Sarò breve e concisa:
Inderal ha portato la mia frequenza cardiaca da 180 a 68 entro le 24 ore.
L'ho assunto per 2 settimane, non ho mai avuto in quel periodo effetti collaterali, sentendomi semplicemente e magnificamente migliorata in modo sostanziale.

Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Tireotossicosi.
Voto medio 
 
5.0
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
5.0

Per me eccellente

E' un farmaco questo che prendo oramai da tantissimi anni, da quando mi diagnosticarono di soffrire di tachicardia sopraventricolare parossistica. Tra l'altro ho sempre sofferto anche di attacchi di ansia, quindi Inderal sembrava "sulla carta" il farmaco perfetto per la mia situazione. In effetti debbo dire che è stato FONDAMENTALE per il miglioramento della mia salute e della qualità della mia vita. Tra l'altro negli anni ho scoperto di avere bassi valori di calcio, magnesio e potassio (importanti per chi soffre di tachicardia), quindi alla medicina ho associato anche integratori minerali, trovando un grande benessere (benessere grazia anche alla diminuizione sostanziale degli attacchi di ansia).
Non ho ai avuto effetti collaterali degni di nota.

Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
Tachicardia sopraventricolare parossistica.
Voto medio 
 
1.5
Efficacia 
 
2.0
Assenza di effetti collaterali 
 
1.0

Esperienza infelice

Ho 58 anni, soffro di emicrania e ho preso Inderal più o meno per un anno.
Devo dire che per circa otto mesi il farmaco ha funzionato, quando mi arrivava l'emicrania se ne spariva dopo 4- 5 minuti. Il prezzo da pagare per questo benessere è stato significativo: sono ingrassato quasi sette chili (nonostante dieta alimentare adeguata ed attività fisica) ed ho avuto grossi problemi di erezione, questi ultimi risolti assumendo il Cialis.
Ma ora arriva il peggio: dopo quasi 9 mesi di Inderal, il farmaco ha smesso la sua azione di prevenzione dell'emicrania, provocandomi invece un senso generale di affaticamento, talvolta associato ad episodi di dispnea. A ciò si aggiunga il problema di disfunzione erettile mai andato via, anzi, col Cialis che nemmeno risultava più utile per il discorso.....
Mi trovo quindi ora con le mie solite emicranie, stanchezza e disfunzione erettile..

Fascia di età
Da 40 a 60 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
Emicrania.


Altri contenuti interessanti su QSalute