Trapianti Cellule Staminali Ospedale Morelli Reggio Calabria

Trapianti Cellule Staminali Ospedale Morelli Reggio Calabria

 
0.0 (0)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto Centro Unico Regionale Trapianti di Cellule Staminali e Terapie Cellulari (CTMO) dell'Ospedale Eugenio Morelli di Reggio Calabria, situato in Viale Europa, ha come Direttore f.f. il Dott. Giuseppe Irrera. Il reparto si occupa del paziente ematologico prima ed oncologico successivamente, svolgendo attività trapiantologica completa ovvero ad effettuare trapianti di tipo autologo, allogenico e anche da donatore da registro (MUD). Nel 1996 il CTMO è stato in Europa il primo centro per trapianti eseguiti nel carcinoma della mammella; ancora nel 1998 è stato compiuto il primo trapianto da donatore familiare non compatibile, l’anno successivo il primo trapianto da donatore da registro (MUD) e da ultimo nel 2001 è stato effettuato il primo trapianto da UCB (cordone ombelicale). Negli ultimi mesi, in linea con le esperienze degli altri centri nazionali ed europei, il CTMO ha esteso la procedura trapiantologica a patologie di interesse internistico e neurologico. Dirigenti medici: Dr. G. Messina (Responsabile clinico dei trapianti), Dr.ssa G. Pucci (Responsabile banca del cordone ombelicale), Dr. M. Martino (Responsabile day hospital/ambulatorio), Dr.ssa M. Cuzzola, Dr. G. Console, Dr.ssa Elisa Massara, Dr.ssa Tiziana Moscato, Dr.ssa R. Fedele. Personale di laboratorio (biologi e tecnici): Dr.ssa I. Callea, Dr.ssa M.C. Cannatà, Dr.ssa A. Dattola, Dr.ssa C. Garreffa, Dr.ssa O. Iacopino, Dr.ssa D. Marcuccio, Dr.ssa A. Meliadò, Dr.ssa A. Pontari, Dr.ssa C. Rigolino, Dr.ssa P. Scaramuzzino, Dr.ssa E. Spiniello, Dr.ssa R. Surace.

Recensioni dei pazienti

Nessuna opinione inserita ancora. Scrivi tu la prima!
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.


Altri contenuti interessanti su QSalute