Cardiochirurgia Ospedale Bergamo

 
5.0 (7)
Scrivi Recensione
Il reparto di Cardiochirurgia degli Ospedali Riuniti di Bergamo, sede di Largo Barozzi 1, ha come Direttore responsabile il Dott. Paolo Ferrazzi. Il reparto vanta una tradizione quasi quarantennale nel trattamento chirurgico delle cardiopatie congenite e acquisite, ponendo particolare attenzione a: Cardiomiopatia ipertrofica ostruttiva, Cardiomiopatia dilatativa post-ischemica, Cardiomiopatia dilatativa idiopatica, Valvulopatia aortica, Valvulopatia mitralica, Coronaropatia ostruttiva, Aneurismi dell'aorta ascendente e dell'arco aortico, Fibrillazione atriale concomitante. La cura chirurgica dello scompenso cardiaco rappresenta storicamente un campo prioritario di interesse del Dipartimento Cardiovascolare degli Ospedali Riuniti di Bergamo, coinvolto tra i primi in Italia nell’attività di trapianto cardiaco fin dal 1985. Attualmente un ponte permette un collegamento diretto tra il reparto di degenza del nuovo padiglione ed il blocco operatorio- terapia intensiva; la dotazione comprende 2 sale operatorie attrezzate per interventi in circolazione extracorporea e 10 letti di terapia intensiva post-operatoria. Fanno parte dell'equipe della Cardiochirurgia Giancarlo Crupi, Diego Cugola, Carlo Fino, Roberto Fiocchi, Alessandra Fontana, Lorenzo Galletti, Domenico Giordano, Attilio Iacovoni, Francesco Innocente, Maurizio Merlo, Samuele Pentiricci, Eugenio Quaini, Roberta Sebastiani, Francesco Seddio, Caterina Simon, Amedeo Terzi.

Recensioni dei pazienti

7 recensioni

 
(7)
4 stelle
 
(0)
3 stelle
 
(0)
2 stelle
 
(0)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
5.0
 
5.0  (7)
 
4.9  (7)
 
5.0  (7)
 
5.0  (7)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

TGV e tante preoccupazioni

Era il mese di Ottobre del 1986. Non potrò mai dimenticare quel giorno in cui siamo arrivati d'urgenza agli Ospedali Riuniti di Bergamo, nella Divisione di Cardiochirurgia diretta dal Prof. Lucio Parenzan. Mio figlio aveva 4 giorni di vita e i neonatologi mi avevano detto che era nato con una cardiopatia molto grave: Trasposizione dei Grandi Vasi. Era cianotico, respirava male e non riusciva ad alimentarsi. Eravamo disperati. A Bergamo abbiamo trovato la vita. Appena ricoverato nella Terapia Intensiva, è stato affidato alle cure di medici ed infermiere altamente qualificati. La capo-sala, sig.ra Gualandris, mi rassicurò con la sua dolcezza e sicurezza. Subito dopo il ricovero incontrai i dottori Crupi e Salamone che ci informarono sulla natura della patologia di mio figlio e sul programma terapeutico. La dott.ssa Borghi e il Dr. Carminati in poco tempo e con grande professionalità eseguirono l'Ecografia e confermarono la diagnosi. L'intervento di riparazione completa o switch, come mi dissero veniva tecnicamente chiamata, fu magistralmente eseguita pochi giorni dopo dal Prof. Vanini e dal Dr. Salamone, due bravi chirurghi e due persone straordinarie. Dopo 5 giorni in Terapia Intensiva, mio figlio venne trasferito nel reparto di degenza neonatale. Era roseo. Si alimentava regolarmente e prendeva peso. Fu dimesso dopo 15 giorni dall'intervento. Stava bene e continuava a crescere. Nei mesi e negli anni successivi ritornammo a Bergamo per le visite di controllo sempre effettuate dal Dr. Vanini. Che dire. Una esperienza indimenticabile. Grazie di cuore a tutti. Medici e Reparti così sono una benedizione del cielo. Grazie, grazie.

Patologia trattata
TRASPOSIZIONE DEI GROSSI VASI.



Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Parenzan e i suoi 11 "ragazzi"

Ho conosciuto il Prof. Lucio Parenzan e i suoi Collaboratori (Bianchi, Vanini, Tiraboschi, Annecchino, Villani, Crupi, Abbruzzese, Giordano, Salamone, Gamba) negli anni '80. Un'equipe eccezionale di uomini e chirurghi all'avanguardia nel mondo. Lavoratori infaticabili e uomini dotati di grandi pregi. Semplicemente straordinari. Hanno risolto definitivamente la complessa cardiopatia congenita di un mio parente (Tetralogia di Fallot) e siamo rimasti amici e riconoscenti per tutta la vita. Grazie di essere esistiti. Una leggenda della chirurgia italiana.

Patologia trattata
TETRALOGIA di FALLOT.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento

Operato il 13 novembre 1980 per sostituire la valvola aortica dal dottor Bianchi, ricordo il dott. Crupi e il dott. Ferrazzi.
Dopo 35 anni, la mia protesi funziona ancora benissimo, grazie a tutti!

Patologia trattata
Sostituzione valvola aortica con protesi meccanica.

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

grazie

Mi chiamo Alessandro Sica, operato due volte a 3 anni e una volta a 15. Ho 29 anni e se ci sono arrivato è stato grazie al mio salvatore Giancarlo Crupi e a tutto il suo staff.
GRAZIE DOTTORE!
E poi grazie anche ai medici Chiara Marrone, Matteo Ciuffrida, Iacovoni, Adele Borghi, Borlero.
Grazie a tutti voi.

Patologia trattata
Cardiopatia congenita scompenso.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Sono in cura

Da quando sono entrato per la prima volta in questo reparto per essere visitato, sono semplicemente rinato..

Patologia trattata
Cardiomiopatia dilatativa.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti cardiochirurgia pediatrica

Il 24 maggio 2012 il mio piccolino Alberto, che è nato con una malformazione al suo cuoricino, é stato operato per la seconda volta dal dott. Crupi. Ringraziamo tutti, ma proprio tutti, i medici, gli infermieri, Claudia, Pietro, Valeriano ecc., le volontarie ma, soprattutto, il suo salvatore, il cardiochirurgo Crupi.
Un grosso abbraccio da mamma Rosaria, papà Giuseppe e dal piccolo ALBERTO PIPITONE.

Patologia trattata
Cardiomegalia significativa, assenza della vena cava superiore dx.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

ringraziamenti alla cardiochirurgia pediatrica

mia figlia di 5 anni e' stata operata di coartazione aortica, scoperta per caso a dicembre 2010 e operata il 14 gennaio 2011 dal dottor Seddio e dal professor Galletti. Ringrazio tutti quelli che ci sono stati vicino in quel momento, dai medici alle infermiere, tutti meravigliosi: ci siamo trovati come a casa..
un grosso abbraccio anche da mia figlia giulia che abbraccia tutti quanti.

Patologia trattata
Coartazione aortica.


Altri contenuti interessanti su QSalute