Pronto Soccorso Ospedale Ramazzini

 
4.1 (11)
Scrivi Recensione
Il reparto di Pronto Soccorso dell'Ospedale Ramazzini di Carpi in provincia di Modena, situato in Via Guido Molinari 2, ha come Responsabile la Dott.ssa Pesci Chiara. Il reparto fa parte del Dipartimento di Emergenza-Urgenza (DEU) e dispone anche dell'OBI (Osservazione Breve Intensiva), una particolare articolazione organizzativa che consente una migliore valutazione dei pazienti. Il Pronto Soccorso è attivo 24 ore su 24 ed è situato al piano terra dell'Ospedale con accesso esclusivo da Via Falloppia.

Recensioni dei pazienti

11 recensioni

 
(8)
4 stelle
 
(0)
 
(1)
 
(2)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.1
 
4.0  (11)
 
4.0  (11)
 
4.6  (11)
 
4.0  (11)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento

Vorrei ringraziare tutti, ma soprattutto il dott. Mouin Ragheb Alame che è una persona con molta umanità.
Anche se mio marito non ce l'ha fatta, d lui conserverò per sempre un ottimo ricordo per la sua umanità, competenza e gentilezza.
Grazie, grazie, grazie.

Patologia trattata
Emorragia cerebrale.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Umani nonostante l'emergenza

Mi presento di sera dolorante al pronto soccorso con un dolore costante e insopportabile a fianco e addome.
Causa Covid-19, sono sola.
A prima analisi il medico, gentilissimo e competente, mi trova una cisti ovarica di notevole dimensione.
Mi prescrive esami del sangue, rx addome e torace e visita ginecologica di urgenza.
Sono sola e spaventata e gli infermieri sono di una gentilezza unica.
Soprattutto un infermiere siciliano di nome Simone è stato di una umanità e cortesia che non dimenticherò mai.
Mi sono sentita una persona e non un numero, nonostante la situazione di emergenza dovuta alla pandemia.
Gli infermieri erano attenti ma per niente freddi.
Per non parlare della visita ginecologica, effettuata alle 2.00 di notte dalla dottoressa Valeria Conte.
La visita più scrupolosa della mia vita nonostante la dottoressa avesse appena assistito un parto difficile. Gentile, competente, esaustiva e rassicurante.
Che dire... orgogliosa di essere protetta da un gruppo di professionisti così capaci ma soprattutto umani.

Patologia trattata
Dolore addominale.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Rapidi e gentili

Accoglienza ottima e rapida prima assistenza (Malavasi). Dopo 10 minuti di attesa un medico (Alessio) mi ha suturato e medicato la ferita. Ingresso ore 12.01, uscita 12.25.
Grazie 1000.

Patologia trattata
Ferita da taglio con tagliasiepe.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento al personale del pronto soccorso

Volevo ringraziare tutto il personale del Pronto Soccorso di Carpi per la professionalità e la competenza che hanno avuto nei miei confronti, capendo subito il problema e mettendo in atto tutte le terapie d'urgenza, nonché il trasporto veloce in ambulanza verso l'unità coronarica dell'ospedale di Baggiovara.

Patologia trattata
Infarto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Umanità a tutti i livelli

Ieri pomeriggio mi sono recata al pronto soccorso dell'Ospedale di Carpi dopo essermi fatta mille scrupoli se andare o meno visto la motivazione: puntura di vespa avvenuta domenica sera e dopo 2 giorni presento ancora gonfiore e bolle da infezione.
Sono stata ricevuta con la massima serietà e professionalità sia dallo staff del triage nella veste dell'infermiere Antonio Casazza, sia in seguito dal medico Dott. Mouin Ragheb Alame e sia dall'infermiere presente insieme al medico, di cui purtroppo non ricordo il nome, ma di una umanità esemplare per il modo in cui ha medicato anche una cosa sicuramente più banale rispetto a tante altre. Il mio giudizio non può che essere più che positivo e di questo li ringrazio sinceramente.

Patologia trattata
Puntura di vespa.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Scortesia e incompetenza all'accettazione

Scrivo per conto di mia madre, Cicero Giuseppina, malata oncologica in cura presso l'ospedale Ramazzini di Carpi. Tristemente nota alla struttura per patologie gravi, quali un mieloma multiplo, crolli vertebrali, insufficienza renale, cardiopatia grave, eccetera, ieri (26 aprile 2017), su forte sollecitazione dell'oncologo, portiamo mia madre al pronto soccorso per un'occlusione di arterie di entrambe le gambe (certificata). Mia madre (circa 40 kg.. e sta in piedi per miracolo), rimane 7 ore in attesa senza che nessuno la visitasse. Il medico all'accettazione (signora bionda con gli occhiali, in turno fino alle 20.00 circa), si è dimostrata, nonostante varie "suppliche" e richieste di chiarimenti, incredibilmente maleducata, arrogante e profondamente incompetente. Mia madre, alle 21.00 circa, sfiancata, andava a casa senza aver ricevuto nessuna cura. Ovviamente adiremo le vie del caso.

Patologia trattata
Mieloma multiplo, cardiopatia, occlusione di arterie.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento a tutto il personale

Sono Francesco Gangi, team manager dei 2002 giovanissimi nazionali del Novara calcio. Ieri purtroppo per noi non è stata una bella giornata: siamo venuti a Carpi per disputare la gara tra Carpi vs Novara, ed è successo che verso il 20' del p.t un nostro calciatore, in un contrasto di gioco, subiva un trauma violento alla caviglia sinistra. Prontamente soccorso dagli operatori dell'ambulanza che erano in servizio presso il campo, prontamente veniva curato per il primo intervento e poi trasportato al P.S. del Ramazzini di Carpi. Mi preme segnalare quanto segue: ho notato da subito la reazione positiva verso l'infortunato, che con premura assistivano e confortavano; tutto questo avveniva da parte di tutti, dalla persona con incarichi meno qualificati, al dottore.
Veramente un plauso A TUTTI. GRAZIE GRAZIE.

Patologia trattata
TRAUMA CAVIGLIA SX.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamento

Ringrazio vivamente il Dott. Giuseppe Bannino che questa notte mi ha visitata, dimostrando la massima professionalita' e serieta' nel diagnosticare e indurre le cure adeguate per la patologia trattata; un grazie anche all'infermiera che era in Studio con lui, che ha dimostrato la massima attenzione al paziente.
Nella mia esperienza di invalida ho incontrato molti dottori, ma quando stanotte il Dott. Bannino mi ha visto per la prima volta, ha dimostrato una capacità relazionale con il paziente e un profondo controllo, gestendo la situazione professionalmente con il massimo self control. Grazie.
Ad oggi gli eritemi cutanei sono assolutamente migliorati e riassorbiti.

Patologia trattata
Eruzione cutanea tipo orticaroide.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamento

Ringrazio il Dott. ZIRONI EMANUELE per le cure che mi ha prestato il giorno 9/10/2014 presso il pronto soccorso di Carpi, ho apprezzato molto la sua cordialità, disponibilità, l'assistenza ricevuta, il suo intrattenersi per spiegarmi da cosa lui sospettava derivasse il mio malessere.
Grazie infinite.

Patologia trattata
Intenso dolore addominale.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Accettazione maleducata

Ci siamo recati al p.s. di Carpi in appoggio, convinti di ricevere la degna accoglienza che un malato di oncologia nei suoi ultimi giorni/mesi di vita dovrebbe ricevere. Dopo chemioterapia a Milano, doveva rimuovere le flebo che aveva in vena (port). Premetto che purtroppo il paziente si ferma a Carpi perche non riesce a trascorrere il viaggio sino a destinazione in Campania dopo la chemio, dovuto agli effetti collaterali. Ebbene, nonostante avessimo accordi con il reparto oncologico, l'infermiere in accettazione, GIULIANO FELICE, per ben 2 volte all'accettazione con maleducazione, mancanza di umanità (mostrata anche nei confronti di altri pazienti), prepotenza, commenti impertinenti (del tipo "come mai avete accompagnato in 3 un paziente?", dimenticando che in caso di malessere improvviso durante gli spostamenti, più siamo a sorreggerlo e meglio è..) rendeva la situazione, gia' straziante, ancora più problematica. Devo dire che dopo molte insistenze siamo riusciti ad entrare dal medico, che con competenza e gentilezza trattava con il nostro parente. Il problema lo crea solo il suddetto infermiere e si provvederà ad esporre i fatti a chi di competenza.

Patologia trattata
Rimozione flebo (ad orario) in port per chemio causa carcinoma scarsamente differenziato a fegato, pancreas, polmoni, stomaco, cervello.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
1.0

Completa debacle del P.S.

Mia moglie Mussati Elisa (Farmacista) è pervenuta nel P.S. di Carpi il 14/02/2012 alle 16,43 mediante ambulanza del 118; fino alle 19,10, dopo mie insistenze, non è stata valutata da alcun medico, nonostante avesse assegnato un codice giallo. Quando è stata visitata ha trovato due medici molto giovani, il più "anziano" dott. Z.E., ha sostenuto l'esame di Stato a febbraio 2008 (che esperienza può avere?), che non hanno capito molto della sua situazione e hanno tergiversato fino alle 20,30. Dopo di che hanno chiamato il medico della rianimazione. Portata in rianimazione verso le 21.00 mia moglie è deceduta alle 23,20 per shock settico (non hanno indagato neanche da dove è partita l'infezione). Può succedere nel 2012 a Carpi di morire a 43 anni (essendo in buona salute) sentendosi male alle 10.00 di mattina, contattando il proprio medico di base alle 10,17, contattando il 118 alle 15,30 e trovandosi in un P.S. alle 16,43. Mia moglie è stata valutata da un volontario del 118 (nè medico nè infermiere) e la sua valutazione è stata presa per buona al P.S.. Spero che la magistratura faccia chiarezza su tutta la vicenda.

Patologia trattata
probabile addome acuto.


Altri contenuti interessanti su QSalute