Dettagli Recensione

 
Ospedale di Bagno a Ripoli
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Emozionante

Quattro anni e mezzo fa è nato a Bagno a Ripoli il nostro primo bambino, con cesareo d'urgenza per prolasso del cordone in sala parto.
Siamo tornati al S.M.A. per provare nuovamente il parto naturale, ma purtroppo non è stato possibile per ulteriori problemi insorti a fine gravidanza.
Abbiamo dovuto fare un cesareo programmato, in anestesia locale.
Abbiamo trovato un clima generale di accoglienza e supporto incredibili.
Siamo stati accolti e supportati con estrema dolcezza e professionalità.
Sia nella scelta del VBAC, sia nella valutazione tra VBAC e cesareo, sia nell'esecuzione del cesareo, sia nei giorni successivi, col post operatorio e l'allattamento da avviare.

Il nostro primogenito è potuto stare sempre con noi, ho potuto chiudere il cerchio anche con la sua nascita, fare pace con i ricordi, sanare le ferite.
È stato emozionante vederlo con l'ostetrica che gli salvò la vita, stringerlo a me, camminare con lui nel reparto dove avrei voluto stargli vicino alla nascita, mentre invece lui era ricoverato in neonatologia.

È stato emozionante incontrare nuovamente ostetriche, medici e personale che era presente quattro anni fa.
Vedere alcune figure professionali sotto altri aspetti, rivalutarle positivamente.
È stato bello conoscere o rincontrare medici, ostetriche, operatori del reparto di ostetricia/ginecologia e di pediatria.
Alcuni di loro li porteremo per sempre nel cuore.

Bagno a Ripoli ci regala sempre forti emozioni.
Giro tra gli ospedali da quando sono nata, ho molte esperienze negative sulle spalle. Ma il reparto di ostetricia e ginecologia dell'Ospedale Santa Maria Annunziata di Bagno a Ripoli non delude mai, anzi regala sempre forti emozioni e ricordi di estrema dolcezza, cortesia e empatia.

È stato bello far nascere lì anche il nostro secondo bambino.
È stato bello vivere il cesareo con altre modalità, in anestesia locale, col bambino subito e sempre con me.
È stato bello poterlo allattare al seno sin da subito.

Un ringraziamento speciale va a tutte le ostetriche che in quei giorni mi hanno aiutata e sostenuta nell'allattamento durante i loro turni (12 ore!), anche durante la notte.
Grazie alla loro dolcezza, professionalità, empatia, grazie ai loro suggerimenti e al loro sostegno.
Sono serviti per realizzare finalmente almeno uno dei miei sogni: allattare al seno il mio bambino.

Ci sono alcuni volti, alcuni nomi, alcuni occhi, alcuni sorrisi, alcune parole, che porterò per sempre nel cuore.
Per voi magari sono stata una paziente tra mille, ma per me siete e sarete sempre come parte del mio cuore.

Grazie per avere accolto e sostenuto me, noi, i nostri sogni e le nostre paure e debolezze.
Grazie per il rispetto, la dignità, l'affetto con cui lo avete fatto.

Sono qui, nel mio letto, tra i miei due bambini. Vivi. Sereni. Perfetti così come sono.

Grazie.

Patologia trattata
Cesareo programmato.

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute