Dettagli Recensione

 
Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Oncologia Donne: porto sicuro per la lotta

Non ci crede proprio nessuno alla mia testimonianza quando la racconto. Guardo i volti delle persone di fronte a me che restano sbalorditi. Eppure sono di nuovo in piedi dopo essere uscita dal reparto di oncologia DONNE sulla sedia a rotelle.

Era maggio 2013, all'incirca un anno fa, quando il primario di oncologia, dott. Evaristo Maiello, mi prescrisse immediatamente una risonanza e una tac per approfondire una scintigrafia ossea poco chiara, dopo l'intervento di mastectomia al seno avvenuto due mesi prima. E alla fine ci ha visto bene: numerose lesioni ossee alla colonna vertebrale e all'anca destra.

Immediatamente, ho iniziato una terapia d'urto con alcune sedute di radioterapia e infusioni di zometa. Alla fine ce l'abbiamo fatta. Sono tornata a camminare e, dopo un mese, ero nel mio bel mare di Manfredonia a fare lunghe nuotate rigeneranti e tonificanti.

La sofferenza fisica e psicologica è stata enorme ma le preghiere di tanti amici e parenti e soprattutto le cure di tutto lo staff medico-sanitario del reparto di oncologia con la sua alta competenza, grande professionalitá, lunga esperienza di medici che sanno guardare oltre le carte senza mai perdere di vista l'obiettivo principale ovvero quello di migliorare da subito la vita del paziente, hanno fatto la differenza.

Ringrazio il prof. Maiello, il dott. Piano, il dott. Di Maggio, a cui sarò riconoscente a vita, la dott.ssa D'Addetta. GRAZIE E AUGURO TANTA VITA E SALUTE A TUTTI!

Non a caso Padre Pio, il fondatore dell'ospedale, ha voluto nominare il nosocomio "Casa Sollievo della Sofferenza" e noi abitanti del Gargano siamo orgogliosi di vantare una struttura di grande eccellenza e profonda umanità.

A.C. - 38 anni

Patologia trattata
Carcinoma al seno sinistro con numerose metastasi ossee alla colonna.

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute