Dettagli Recensione

 
Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Sentirsi a casa e curato nonostante tutto

Premetto, nonostante 6 anni fa abbia perso mio padre per un k renale, che posso solo ringraziare tutta l'equipe di Casa Sollievo.
Oggi, dopo un calvario di quasi un anno in un'altra struttura, siamo arrivati a San Giovanni Rotondo spaventati perché ci avevano dato solo cattive notizie fino a quel giorno. Ingresso in struttura senza nessuna conoscenza, mia moglie non stava per niente bene, dopo altre visite e controlli ci danno ancora dato notizie pessime; però questa volta non siamo stati trattati come un numero, ma come esseri umani e il dottor Maiello con tutta l'equipe ci hanno informato e rincuorato come figli.
Ad oggi, con le cure ricevute, mia moglie sta molto meglio e ripete sempre di sentirsi a casa nonostante le varie barriere che un disabile possa incontrare.
Voglio ringraziare il manutentore Michele Camardella, un angelo disponibile sempre anche fuori dall'orario di lavoro; gli OSS AnnaLisa (uno splendore dentro e fuori, sprizza energia positiva da tutti i pori), Luca e Daniele (sempre pronti ad aiutarti e a svolgere il loro lavoro, presenti sempre con gentilezza e professionalità), e tutti gli infermieri, sempre disponibili anche sotto stress.
Unica pecca, l'organizzazione per poter usufruire di ausili per disabili: devi diventare seccante ed insistente. E il tutto è peggiorato da quando Suor Lucia è andata via, ma tutto sommato Padre Pio e la sua opera vanno elogiati.

Patologia trattata
Condrosarcoma mesenchimale.

Commenti

 
 
Per Ordine 
 
 
 
 

Altri contenuti interessanti su QSalute