Neurologia Ospedale Pertini di Roma

 
4.5 (2)
2047  
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Neurologia e Neurofisiopatologia dell'Ospedale Sandro Pertini di Roma, situato in Via dei Monti Tiburtini 385, ha come Direttore F.F. la dottoressa Anna Maria Cipriani. Il reparto è un'Unità Operativa Complessa U.O.C. afferente al Dipartimento Medico e delle specialità mediche che svolge attività di neurologia clinica e di neurofisiopatologia. E' impegnata in linee di attività molteplici e tra loro sinergiche, ad elevato profilo clinico e diagnostico-strumentale. La struttura, inserita come Centro Spoke nei nodi delle reti regionali per l’assistenza al paziente con Ictus acuto e per il Trattamento del Dolore Cronico non oncologico, offre inoltre supporto clinico e neurofisiologico a Casa Iride, dedicata alla domiciliazione di soggetti in stato vegetativo. Afferiscono al reparto l'Ambulatorio di Neurologia Generale, l'Ambulatorio per l’Epilessia, l'Ambulatorio per le Cefalee, l'Ambulatorio per la Malattia di Parkinson ed i seguenti PAC: Perdita Transitoria di Coscienza, Epilessia, Disturbi dell’Equilibrio, Sclerosi Multipla. Per quanto concerne la Neurofisiopatologia, vengono eseguite elettroencefalografie, elettromiografie e potenziali evocati. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici Dott.ssa Anna Maria Cipriani, Dott.ssa Susanna Alimonti, Dott.ssa Francesca Gilio, Dott.ssa Francesca Gragnani, Dott.ssa Isabella Ferdinanda Pestalozza, Dott. Steno Rinalduzzi.


Recensioni dei pazienti

2 recensioni

Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
4.0  (2)
Assistenza 
 
4.0  (2)
Pulizia 
 
5.0  (2)
Servizi 
 
5.0  (2)
Voti (il più alto è il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Ospedali
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Anita Greco
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

13 gennaio 13 febbraio 2015: in un mese, da zero..

Da mesi soffrivo di un leggero formicolio alle tre dita centrali della mano sinistra. Nell'ultimo mese percepivo una perdita di forza e di "presa" della mano che mi avevano reso difficoltosa l'attività lavorativa.

Ho messo piede per la prima volta nel Reparto di Neurologia Il 13 gennaio 2015, dove la mia amica Dr.ssa Susanna Alimonti mi ha fatto un esame neurologico e prescritto un elettromiografia da fare presso l'ambulatorio a cura della Dr.ssa Francesca Gragnani, ed eventualmente poi una risonanza magnetica della colonna cervicale. Consultandosi con la Collega Dott.ssa Isabella Ferdinanda Pestalozza, mi hanno indicato la Ecorad quale struttura privata valida dove sarei riuscita ad effettuare la RM in tempi brevi.
Lunedì 19 gennaio, ho fatto l' ENG e la Dr.ssa Gragnani confermato l'opportunità di fare la RM, suggerendomi di eseguirla con una certa urgenza.
Ho immediatamente prenotato la RM che ho fatto mercoledì 21 gennaio alla Ecorad. Appena conclusa la risonanza, il medico Dr.ssa Bozzao mi ha detto che era stata evidenziata una formazione di circa 19x9 mm. a livello C6-C7 che necessitava un approfondimento col mezzo di contrasto per essere adeguatamente caratterizzata, e che avrei potuto farlo subito.
Io però non avevo la creatininemia e quindi sarei dovuta ritornare dopo questo esame per ricevere il mezzo di contrasto. Nel frattempo, mi è stato detto che il giorno successivo avrei potuto intanto ritirare il referto di questo primo esame. Giovedi 22 gennaio la segreteria della Ecorad mi chiedeva se avevo fatto la creatininemia, offrendomi la possibilità di fare la RM col MDC già il giorno successivo. La mattina di venerdì 23 gennaio, poco dopo aver fatto l'esame del sangue richiesto, sono stata contattata telefonicamente dal Prof. Luigi Bozzao che ha refertato la mia RM. Mi ha detto che a suo parere si trattava di meningioma, di contattare tempestivamente un neurochirurgo perché non esiste alternativa all'asportazione. L'accertamento col mezzo di contrasto passava a suo parere in secondo piano. Potevo ritirare subito il referto della RM. Sono grata al Prof. Luigi Bozzao per la serietà professionale encomiabile.

Lunedì 26 gennaio, accompagnata dalla Dr.ssa Alimonti, ho incontrato il Prof. Umberto Agrillo, primario del reparto di Neurochirurgia. Il Prof. Agrillo ha visionato la RM e mi ha detto che il meningioma andava tolto, e che lui era disponibile ad eseguire l'intervento.
Ricordo con estremo piacere la concretezza delle sue parole. Ho accettato e mi sono sentita immediatamente sollevata. Ho preso accordi con la sua assistente e mi hanno detto di tenermi pronta perché mi avrebbero telefonato per il ricovero.

Un mese fa, ignara di tutto, avevo solo un fastidio alla mano sinistra. Oggi la causa è stata eradicata e devo solo rimettermi in sesto.

Ringrazio di cuore la dott.ssa Susanna Alimonti per la sua intuizione e per avermi guidata in tutte le fasi di questa incredibile avventura.
Un profondo ringraziamento alla dott.ssa Francesca Gragnani, per la competenza, la professionalità e il garbo con cui ha svolto l'esame ENG, ed alla sig.ra la Valeria Prudenzi assistente sorridente ed affettuosa, così come alla dott.ssa Dott.ssa Isabella Pestalozza per l'affabilità. Durante il ricovero in neurochirurgia ho casualmente rincontrato il personale del reparto di neurologia ricevendo sempre affetto e sorrisi.

Grazie di cuore a tutti voi.

Patologia trattata
Neurinoma C6-C7.
Trovi utile questa opinione? 
ps
Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Neurologia, Dott.ssa Gilio

Un buon reparto nel suo complesso, molto pulito e ben organizzato. In neurofisiopatologia ho eseguito un esame elettromiografico (ENG). Un particolare ringraziamento alla competenza e disponibilità della dottoressa Francesca Gilio.

Patologia trattata
Esame elettromiografico ENG.
Trovi utile questa opinione?