Gemelli Molise SpA di Campobasso

 
4.6 (13)
Scrivi Recensione

Giudizio dei pazienti

Voto ospedale
 
4.6 (13)
Voto reparti
 
4.7 (40)
Indirizzo
Largo Agostino Gemelli 1, Campobasso
Telefono
0874 3121
La Gemelli Molise SpA di Campobasso dal 1 novembre 2019 è stata integrata con il Policlinico Gemelli di Roma. Un cambiamento nel segno della continuità, un’evoluzione quasi naturale della Fondazione Giovanni Paolo II (Università Cattolica del Sacro Cuore) da sempre espressione del Policlinico romano. Si tratta di un presidio d’eccellenza per l’oncologia, le malattie cardiovascolari e la medicina specialistica. Classificato Ente di Ricerca di alta specializzazione, il centro è ubicato in largo Agostino Gemelli 1. La struttura si pone come polo di Eccellenza di terzo livello per la medicina ultraspecialistica e si avvale di un parco tecnologico ed informatico particolarmente avanzato, in continuo aggiornamento, rappresentato da apparecchiature elettro-medicali particolarmente complesse, installazioni di ultima generazione e sistemi in rete.

Recensioni dei pazienti

13 recensioni

 
(11)
4 stelle
 
(0)
 
(1)
 
(1)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
4.6
 
4.6  (13)
 
4.5  (13)
 
4.6  (13)
 
4.5  (13)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Cardiochirurgia: mi hanno salvato la vita

Il giorno 17 marzo 2018 nella prima mattinata accuso dolore lancinante fortissimo al petto e successivo crollo. Arrivo da Larino al pronto soccorso di Termoli per dissecazione dell'aorta ascendente del tipo A, ma la diagnosi ritarda di alcune ore 5 circa. Quindi contattato il Centro la Cattolica di Campobasso, ove vengo trasferito ed operato dall'equipe del Dott. Dott. Carlo Maria De Filippo con esito positivo. Viste le mie condizioni dico che sono stato miracolato.
Ringrazio tutti e prego anche per loro.

Patologia trattata
Dissecazione aorta ascendente toracica/addominale con aneurisma "falso lume" 3 cm. circa.
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

Ginecologia - endometriosi

Sono stata operata dal prof. Cosentino per cisti ovarica ed endometriosi diffusa in laparoscopia.
L’operazione è andata bene, nessuna complicanza. Il reparto pecca per mancanza di sensibilità del personale infermieristico. Eccellente l’equipe dei medici (ad esclusione di una- non molto in equilibrio emotivo -ginecologa), ma poche sono state le infermiere capaci di lavorare con pazienti che necessitano di un’assistenza, oltre che meticolosa, anche affettuosa..

Patologia trattata
Endometriosi ovarica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un polo d'Eccellenza e Umanità

Ho subìto un intervento in urgenza in questa struttura, intervento "firmato" Dott. Carlo Maria De Filippo; dissecazione dell'intera aorta addominale inguinale e carotide con contestuale sostituzione della valvola aorta.
Insomma, per molti ero davvero da "buttare", ma non per il Dott. De Filippo, che mi ha rimesso in piedi in 10 giorni.
Se penso che, prima di approdare presso di loro, in una struttura del mio capoluogo di provincia mi avevano diagnosticato una "indigestione"...

Patologia trattata
Dissecazione Aorta addominale, inguinale e carotide, con sostituzione valvola aorta.

Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Chirurgia vascolare

Mi padre è stato operato il 7 febbraio dal prof. Modugno e sua equipe. Abbiamo trovato grande professionalità, competenza e umanità. E' una struttura di eccellenza dove il personale medico e infermieristico contribuisce ad una alta qualità del servizio.

Patologia trattata
Aneurisma aorta addominale.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Ginecologia Oncologica centro di eccellenza

Mi ha mandata la mia ginecologa. Sono stata operata due volte in questa struttura. Inizialmente dovevano essere delle semplici cisti, invece in sala operatoria si sono rivelate dei tumori. Il Prof. Vito Chiantera e la sua equipe con un lavoro certosino sono riusciti miracolosamente a salvarmi entrambe le ovaie. Così che presto spero di realizzare il mio sogno e diventare mamma (ho 28 anni).
Nel reparto di Ginecologia Oncologica lavorano tutte persone competenti e disponibili, dai dottori alle infermiere agli Oss...
Il Prof. Chiantera sará anche freddo e distaccato, ma è un professionista eccezionale, che va fino in fondo e si impegna al massimo per le sue pazienti. È in grado di spiegare tutto e farsi capire con parole semplici ed inequivocabili.
Non ringrazierò mai abbastanza lui e la sua equipe. Se potrò avere una famiglia è solo merito loro. E della mia ginecologa, anche lei grande e capace professionista che non ringrazierò mai abbastanza, la dottoressa Eutalia Esposito, che da una semplice ecografia ha capito subito la gravità della situazione e mi ha indirizzato dal prof. Chiantera.
Affidatevi con fiducia a tutti loro. Siete in ottime mani.

Patologia trattata
Tumore Ovarico Borderline.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Prof. Chiantera il top

Sono stata operata dal prof. Vito Chiantera per una cisti ovarica. Ringrazio il prof. Chiantera e i suoi collaboratori - come il Dott. A. Lucidi, Dott.ssa D. Barone, Dott.ssa N. Buono, Dott.ssa Dessole. Ringrazio gli infermieri e tutti quelli che lavorano nel reparto, persone di una grande umanità e sempre disponibili. Grazie di tutto. Rachele De Cesare - Torremaggiore (FG)

Patologia trattata
Enucleazione cisti ovarica destra.
Eradicazione endometriosi pelvica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Caso di buona sanità

Mi chiamo Violi Carmelo e sono un medico anestesista Responsabile di un Servizio di Anestesia di una Struttura privata convenzionata con il S.S.N. calabrese.
Al di là dei titoli formali, sono, soprattutto, il cognato di una paziente in cura presso la Fondazione Giovanni Paolo II, la Sig.ra Maria Scudo, affetta da una gravissima forma di recidiva di leiomiosarcoma uterino.
Desidero con questa lettera esprimere, come medico, tutta la mia stima professionale e, come persona, la mia umana gratitudine nei confronti di tutti coloro che, in vari modi, secondo le diverse e specifiche competenze professionali e senza distinzioni di livello gerarchico, sono impegnati e collaborano nella gestione del caso clinico di mia cognata.
Un grazie sincero e dal profondo del cuore da parte di mia moglie, anche lei medico e sorella della paziente, e da tutta la nostra famiglia che, ormai da tempo, vive in una condizione di profonda apprensione.
Non potendomi ricordare di tutti, è corretto che io non nomini nessuno, per non correre il rischio di dimenticare qualcuno, in una vicenda dove nessuno merita il torto di essere tralasciato nella menzione.
E’ doveroso comunque, oltre che costituire per me un immenso piacere, fare il nome, ringraziando lui per tutti, del Prof. Vito Chiantera, che per primo si è fatto carico di questa gravosissima e complicatissima situazione.
In tanti, di fronte al caso difficilissimo, al limite della situazione disperata, di una giovane donna afflitta da una malattia terribile, poco più che quarantenne, moglie e madre di due ragazzi, non hanno esitato un attimo a gettare il cuore oltre l’ostacolo, in uno slancio dettato più dal cuore che dai limiti dell’umana ragione; senza porre limiti temporali, non risparmiando né le energie personali, né le risorse di cui potevano disporre, avvicendandosi attorno alla paziente in un meraviglioso e perfettamente sincronizzato approccio multidisciplinare.
Animati dal giusto spirito, nella piena , doverosa e corretta consapevolezza che chi esercita una professione sanitaria produce un bene impalpabile, la salute, dal valore inestimabile, che mai, dico mai, può o deve essere costretto a piegarsi a sterili logiche burocratiche, amministrative ed economiche.
Oggi, purtroppo, da più parti assistiamo al tentativo sciagurato, eticamente miserabile, di ridurre la sanità ad una semplice questione di economia aziendale.
Mi sia consentito però, nel contempo, muovere anche se con tono bonario, un rimprovero.
La Fondazione Giovanni Paolo II è, forse, troppo poco conosciuta anche tra gli addetti ai lavori e la dice lunga su questo grosso limite, il fatto che io mi sia trovato lì solo per un puro e fortuito caso, rappresentato da un quasi “miracoloso” passa parola.
La Fondazione è un “nido di angeli” e, certamente, gli angeli operano nella più totale invisibilità, ma forse in qualche caso e questo della Fondazione Giovanni Paolo II è uno di quelli, per il bene di tanti, occorrerebbe dare a questi angeli il massimo della visibilità.
Io farò, da oggi, la mia parte per far conoscere al meglio questa istituzione, Centro di eccellenza, in grado di fornire, quotidianamente, risposte di alto livello clinico, alla domanda di salute, in molti e delicatissimi campi, grazie alla qualità professionale dei suoi Dipartimenti.
A voi, come organi istituzionali, oltre all’orgoglio di dirigere una simile meravigliosa realtà, spetta il dovere sociale di garantirla e promuoverla.
Ad maiora, semper.

Patologia trattata
Grave recidiva di Leiomiosarcoma uterino stadio IV.
Punti di forza
Competenza,professionalità e umanità da parte di tutti i professionisti di tutti i Dipartimenti
Perla più unica che rara per il trattamento delle patologie oncologiche della sfera ginecologica
Punti deboli
Ottimo centro di eccellenza, purtroppo poco conosciuto, anche tra gli addetti ai lavori, che merita una enorme e costante visibilità
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo centro, perla rara per il sud

Due miei cari sono stati operati nella struttura e presentavano entrambi un quadro clinico delicato.
Grazie alle competenze dell'equipe medica in sala operatoria, e alle successive cure mediche, si sono rimessi completamente e oggi stanno bene.
Non smetterò mai di ringraziare i medici e tutto il personale sanitario per la competenza, la delicatezza e la comprensione che rivolgono ai degenti.

Patologia trattata
-sostituzione valvola mitralica;
-intervento alle carotidi.
Punti di forza
-competenza di tutto il personale sanitario;
-delicatezza e comprensione nella cura dei degenti;
-pulizia;
-struttura piacevole nell'estetica e per i malati di lunga degenza è importante non doversi sentire "ricoverati"
-organizzazione.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Dott. Ardovino - Miomectomia

Ottima struttura, personale infermieristico gentile, cordiale e premuroso.

Patologia trattata
Miomi multipli.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Commento

Un elogio alla dott.ssa Lagreca per la sua bravura, professionalità e cordialità; è veramente come l'avevano descritta, anzi, al contatto ancora di più. Tutti i medici dovrebbero essere così..

Patologia trattata
Chirurgia plastica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottimo

È un ospedale con alte doti qualitative! Sono tutti altamente competenti e preparati, dai dottori agli infermieri! Ottima pulizia, si magia bene! E soprattutto hanno realmente cura di te!
Per la precisione io ho subìto un Intervento di chirurgia plastica, effettuato dalla dott.ssa La Graca! Giovanissima e davvero bravissima! Oltre ad avermi fatto un ottimo lavoro, si è preoccupata prendendosi cura di noi pazienti e dandoci retta in ore in cuinon era in servizio!
Ringrazio tutti per l'ottimo lavoro svolto in questa splendida struttura!

Patologia trattata
Intervento di chirurgia plastica.
Punti di forza
Persone di alto livello e giovani!
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Reparto Ginecologia oncologica Dr. Chiantera

Mia moglie è stata ricoverata la prima settimana di Gennaio e successivamente dopo un mese dalla dimissione. Entrambi gli interventi sono perfettamente riusciti.

Patologia trattata
1° ricovero: Isterectomia con annessiectomia bilaterale e linfadenoctomia pelvica laparoscopica.
2° ricovero: Drenaggio linfocele ascesualizzato.
Punti di forza
Grande competenza, umanità e disponibilità. Quello del Dr. Chiantera può ritenersi un reparto di assoluta eccellenza. Equipe medica ed infermieristica degni della miglior nota.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Cardiochirurgia

Mio padre di 81 anni, a marzo 2013 è stato sottoposto a trapianto con sostituzione di nuova valvola aortica presso la struttura cardiochirurgica di Campobasso. E' entrato in sala operatoria in buone condizioni psico-fisiche e con una efficienza valvolare del 60/70%. A distanza di pochi mesi dall'intervento il quadro clinico è notevolmente peggiorato e compromesso ed è risultato che la nuova valvola, male impiantata, ha una attuale efficienza funzionale del 31% (si è praticamente distaccata) e mio padre ha problemi funzionali ai polmoni, reni e fegato. Attualmente è ricoverato presso il San Raffaele di Milano per riparare a tale deteriorato quadro clinico. Per esperienza diretta personale, se dovessi dare un consiglio ai pazienti in procinto di subire una tale operazione, direi di fare una scelta più saggia di quella fatta da mio padre. Adesso prego che le professionalità al San Raffaele siano di tutta altra caratura. Soprattutto, vi esorto, prima di rivolgervi ad un cardiochirurgo, a farvi consigliare da validi cardiologi (più di uno). Il cardiochirurgo è un "operatore meccanico" che per motivi professionali taglia e cuce (è il suo lavoro) e per adesso non dico altro.

Patologia trattata
Sostituzione valvola aortica.


Altri contenuti interessanti su QSalute