Lorazepam

Lorazepam

 
3.2 (3)
Scrivi Recensione
Principio attivo
Lorazepam
Indicazioni
  • Attacchi di panico
  • Disturbo d'ansia
  • Insonnia
Lorazepam Teva è un farmaco della categoria delle benzodiazepine che ha proprietà ansiolitiche, anticonvulsanti, sedative e miorilassanti. Viene prescritto per trattare i disturbi d'ansia, gli attacchi di panico e l'insonnia, ma non rimuove le cause dell'ansia e dell'insonnia, che vanno attentamente valutate. Il farmaco è disponibile sotto forma di compresse da 1 mg. o da 2,5 mg.. Al dosaggio commercializzato è indicato soprattutto come ansiolitico. Nel trattamento dell'ansia va assunto preferibilmente di giorno, mentre se si mira ad ottenere un effetto ipnotico, va assunto di sera circa trenta minuti prima di coricarsi.

Recensioni dei pazienti

3 recensioni

Voto medio 
 
3.2
Efficacia 
 
3.7  (3)
Assenza di effetti collaterali 
 
2.7  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Efficacia
Assenza di effetti collaterali
Commenti
Farmaci
Indica la tua fascia di età
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
1.0
Efficacia 
 
1.0
Assenza di effetti collaterali 
 
1.0

Sospensione lorazepam

Io ho iniziato a sospendere il lorazepam che assumo da 10 anni. Ho iniziato con 2 mg. al giorno, 1 a colazione e 1 la sera prima di dormire. È da ottobre 2018 che ho iniziato a scalare.
È stato ed è un’inferno.
Ho passato il primo periodo avendo tutti i giorno mal di testa, stordimento e tremori. Poi per un periodo, sempre durante lo scalaggio, non ho avuto nessun fastidio. Oggi sto rivivendo di nuovo un inferno. Tutto il giorno stonato, a guardarmi sembra come se avessi sonno, mal di testa a non finire.
Chi ha avuto sintomi simili ai miei? Ed eventualmente come li ha combattuti? È assurdo che 5 gocce di lorazepam facciano ancora questo danno. Se potessi tornare indietro non lo prenderei mai.

Fascia di età
Da 25 a 40 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
Ansia.



Voto medio 
 
4.5
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
4.0

Sorprendente

Ne ho sentite di tutti i colori sul Lorazepam, che spesso è quasi demonizzato. Sinceramente secondo me il problema di fondo è che la gente non lo assume come da indicazioni. Se preso come da posologia e modalità di somministrazione (ed ovviamente con dosaggio in base al singolo paziente ed alle caratteristiche del quadro clinico in atto), per me è un farmaco eccezionale.
Io ho sofferto per diversi anni di attacchi di panico allucinanti, certe volti così forti che mi portavano a crisi epilettiche. Ero arrivato davvero a toccare il fondo, del tipo che non potevo nemmeno più salire in macchina con qualcuno. Anche per altri episodi, oramai mi stavo alienando dalla vita sociale e allontanando dai miei amici, non uscivo più con loro, nè tantomeno con le ragazze.. Sono un uomo/ ragazzo giovane, potete solo immaginare come mi faceva sentire tutto questo.. Senza dilungarmi troppo, sono cambiato da quando la dottoressa mi ha prescritto il Lorazepam, che dovevo associare a terapia cognitivo-comportamentale. In brevissimo tempo mi ha portato a stare bene diciamo ad un 80 per cento, ho ripreso in mano me stesso e il mio carattere. Appena sono stato meglio, ho iniziato a prenderlo in base alle esigenze, non ho quindi fatto un affidamento incondizionato sul farmaco, cosa che reputo importantissima. Come importantissima è la sospensione graduale. Personalmente sono passato da 30 mg. totali al mese, a 30 all'anno.
Se si è responsabili, il farmaco va preso assolutamente come aiuto concreto, ma non come ausilio per tutta la vita, dando tanto valore anche ad una terapia psicologica e comportamentale da affiancare a quella farmacologica.
Per me il Lorazepem è stato, ed è, un farmaco straordinario, ma non ne ho mai abusato, nè l'ho mai voluto vedere come stampella per tutta la vita!

Fascia di età
Da 25 a 40 anni
Sesso
Uomo
Malattia trattata
Attacchi di panico e ansia.
Voto medio 
 
4.0
Efficacia 
 
5.0
Assenza di effetti collaterali 
 
3.0

Preso per insonnia

Ho iniziato a prendere il Lorazepam che venivo da settimane incubo (non sto esagerando) col Remeron, che mi dava degli effetti collaterali insopportabili. Immaginate con che timore mi sono approcciata al nuovo farmaco... La mia nuova cura farmacologica prevedeva il Lorazepam in combinazione con lo Zoloft, per cercare di tirarmi fuori da un tunnel fatto di ansia, depressione ed una inaspettata terribile insonnia. Insonnia che mi stava davvero portando alla pazzia. Il fatto è che il Remeron mi aveva causato effetti collaterali ingestibili, come già detto, e così quando ho smesso di prenderlo, l'astinenza da farmaco mi ha portato come conseguenza principale una insonnia grave. Dico solo che non ho chiuso occhio per 6 (SEI) giorni di fila.. Non avevo mai toccato livelli così bassi in vita mia.. Ringrazio dio che mia madre mi ha dato la forza di crederci e soprattutto di provare con altri farmaci. Ed è così che sono finita col Lorazepam (+ Zoloft).
So benissimo che le benzodiazepine non sono il massimo, e sinceramente non volevo farci affidamento per riuscire a dormire, ma ero arrivata ad un punto di non ritorno. Anche perchè avevo bisogno di un aiuto farmacologico.. SUBITO!!! Non so se mi spiego, non avevo davvero alternative.
Nei due mesi di assunzione mi ha presa letteralmente per i capelli, tirandomi fuori dalle sabbie mobili. Ora sto meglio, non lo prendo più, l'unica cosa che è parecchio fastidiosa sono i tanti mesi in cui l'astinenza si fa sentire. Dicono bisogna tener duro per circa un annetto. Cosa che sto facendo e nel frattempo sto anche cercando un farmaco per l'insonnia meno forte e più "sicuro". Comunque a me il Lorazepam ha salvato la vita.

Fascia di età
Da 25 a 40 anni
Sesso
Donna
Malattia trattata
Insonnia in donna affetta da depressione maggiore.



Altri contenuti interessanti su QSalute