Ospedale Oncologico CROB Rionero in Vulture

 
3.5 (12)
Scrivi Recensione

Giudizio dei pazienti

Voto ospedale
 
3.5 (12)
Voto reparti
 
4.6 (32)
Indirizzo
Via Padre Pio 1, Rionero in Vulture (PZ)
Telefono
0972 726111
L'Ospedale Oncologico Regionale CROB, situato in Via Padre Pio 1 a Rionero in Vulture in provincia di Potenza, è Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico IRCCS e rappresenta per il Mezzogiorno il terzo polo oncologico a carattere scientifico insieme all'Istituto nazionale tumori Fondazione Giovanni Pascale di Napoli e all'Istituto tumori Giovanni Paolo II di Bari. Presso la struttura sono attivi 87 posti letto, di cui 63 per ricoveri ordinari, 16 per ricoveri diurni (Day Hospital- Day Surgery) e 8 posti letto per le Cure Palliative. L'attività svolta è articolata nelle seguenti unità operative: Chirurgia ad indirizzo addominale, Urologia, Chirurgia Toracica, Endoscopia, Chirurgia della Testa e del Collo, Endocrino Chirurgia, Anestesia e Rianimazione, Terapia del Dolore, Oncologia Ginecologica, Chirugia Plastica, Chirurgia Senologica, Oncologia Medica, Ematologia e Trapianto Cellule Staminali, Cure Palliative, Anatomia Patologica, Diagnostica per Immagini, Laboratorio di Analisi Cliniche, Radioterapia, Medicina Nucleare, Servizio di Cardiologia, Servizio di Nefrologia e Dialisi, Epidemioloogia Clinica, Biostatistica e Registro Tumori, Laboratori di Ricerca.

Recensioni dei pazienti

12 recensioni

 
(6)
4 stelle
 
(0)
 
(1)
 
(5)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.5
 
3.3  (12)
 
3.1  (12)
 
4.2  (12)
 
3.3  (12)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
2.0
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Carcinoma polmonare

Mio marito è stato in cura presso codesto ospedale per radio e chemioterapia.
La macchina della radioterapia almeno una volta a settimana non funzionava; per quanto riguarda la chemio ed i suoi effetti, non siamo stati minimamente informati.. Al primo ciclo mio marito riferiva all’oncologo i disturbi che cominciava ad avere alle orecchie; il suddetto oncologo minimizzava dicendo che con la fine della chemio i disturbi sarebbero cessati. Per farla breve, la chemio gli ha bruciato le coclee e a tutt’oggi, a distanza di un anno, ha ancora acufeni terribili. Il danno è irreversibile. Se solo il dottore l’avesse sospesa, non saremmo qui a maledirlo tutti i giorni.

Patologia trattata
Carcinoma polmonare.


Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
4.0

Carcinoma mammario

Istituto efficiente con personale competente e sempre disponibile. Mi sento assistita con cura ed attenzione.

Patologia trattata
Cancro al seno.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Figlia di paziente

Ho avuto a che fare con l'ospedale di Rionero quando mio padre si è ammalato di tumore alla vescica. A febbraio mio papà si è operato a Torino, dopo un mese ha avuto una recidiva e, per via della lontananza, in quanto i miei abitano in Basilicata, abbiamo deciso di rivolgerci al Crob di Rionero. Nel mese di ottobre si è formata una fistola sulla pancia che loro hanno ritenuto di non dover trattare, aggravando così le condizioni di un uomo già pesantemente debilitato. Successivamente l'hanno sottoposto ad una radio massacrante che gli ha provocato un calo di piastrine fino al sette novembre, quando ormai hanno tentato, invano, di fare una trasfusione di piastrine. La situazione è andata sempre peggiorando fino alla notte dell'otto novembre quando, in piena emorragia, mio padre non ha ricevuto assistenza né professionale, né umana. Nessuno si è visto in stanza fino all'una e trenta, chiamati da noi perché mio papà era in evidente sofferenza fisica. All'una e 45 è spirato nell'indifferenza totale all'età di 64 anni. Non è detto che dai tumori di esca vivi, ma bisogna fornire ai pazienti assistenza adeguata per evitare loro ulteriori sofferenze.

Patologia trattata
Tumore alla vescica.


Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Otorinolaringoiatria

Dopo l'intervento chirurgico ho avuto una lunga convalescenza. A distanza di mesi ho vari disturbi tra cui ipoestesia, spasmi involontari alla parte estesa trattata. Il follow-up e' stato eseguito, visti i postumi, presso altra struttura. L'approccio sanitario, che non ho avuto, deve essere multidisciplinare nei tumori del distretto testa- collo.

Patologia trattata
Tumore benigno.
Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

La mia esperienza negativa

Un anno e mezzo fa abbiamo scoperto un tumore al polmone a mio marito. Siamo andati direttamente a Milano, ove ci hanno fatto fare la chemio a Rionero per una questione di comodità, perche Milano ci veniva molto lontano. Per quanto riguarda la bravura e la competenza degli oncologi nulla da dire, ma l'assistenza clinica è stata 0. Nell'ultimo periodo abbiamo ripetuto piu' volte agli oncologi che non si sentiva bene e loro per la fretta hanno sempre sorvolato.
Poi dalla somministrazione dell'ultima chemio, dopo una settimana, siamo partiti per Milano perchè non stava per niente bene. Dopo che l'ha visitato l'oncologo a Milano, si è arrabbiato per le condizioni cliniche in cui è arrivato mio marito; infatti è deceduto a Milano il giorno dopo per una grave crisi respiratoria. Se il CROB di Rionero non è in grado di gestire l'elevato numero di pazienti, deve mandare le persone in altri ospedali. Quando si ha a che fare con un tumore non si sa se se ne esce vivi, lo so; in ogni caso, anche se il paziente è al termine, va assistito clinicamente per evitargli le sofferenze.

Patologia trattata
Tumore al polmone.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Artrite reumatoide in fase di analisi. Elogi

Ho scoperto questa struttura per una risonanza magnetica prescritta a mia moglie.
Sono rimasto letteralmente affascinato sia dalla stessa struttura, sia dalla efficienza totale che ho riscontrato nei servizi, nell'assistenza, nella ricezione.
Ho operato per anni nel settore ospedaliero e di esperienze ne ho fatte tantissime. Ma è davvero con piacere che mi complimento con i responsabili di questo Ospedale, una vera perla per il nostro martoriato Sud.

Patologia trattata
Artrite reumatoide.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
3.0

La nostra esperienza

Volevo segnalare la nostra esperienza spiacevole con la dottoressa Bochicchio. In caso di tumore, è risaputo che oltre alle cure mediche è indispensabile anche la gentilezza e l'umanità verso questa particolare schiera di pazienti "sfortunati", tant'è che in molti ospedali è previsto il supporto psicologico verso i pazienti e verso i familiari. Purtroppo con la dottoressa Bochicchio ci siamo trovati malissimo, avevamo anche il timore di rivolgerle domande perchè era sempre molto infastidita. E' riuscita a creare un clima di disagio sia per il paziente che per i familiari. Alla fine abbiamo deciso di cambiare ospedale e di rivolgerci altrove.

Patologia trattata
Oncologica.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

Oncologia

Polo di ricerca, siamo alle solite, polo sanitario che non si distingue dagli altri, i medici al centro della sanità e non i pazienti al centro della sanità. Trattasi di pazienti affetti da tumore e la ricerca si accanisce a chi medico deve scrivere una cartella clinica per un ricovero. Si precisa che il paziente ha rinunciato alla vostra struttura.

Patologia trattata
Oncologica.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Crob Rionero reparto chirurgia oncologica

Volevo ringraziare tutto lo staff del reparto di chirurgia oncologica per la loro competenza, professionalità e umanità.
Un grazie particolare al Dott. Giuseppe Latorre.

Patologia trattata
Carcinoma Colon-retto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ringraziamenti

La presente per rivolgere ancora una volta non un grazie, ma infinite volte grazie, al personale medico e paramedico del reparto medicina nucleare/oncologico di Rionero in Vulture, esempio di impegno, competenza, preparazione professionale ma, soprattutto, di umanità, dunque esempio di una ottima sanità che difficilmente oggi si riscontra nelle strutture sanitarie della nostra Italia del Sud. Al Dott. Giovanni Storto e personale tutto, oltre ai ringraziamenti, rivolgo le mie congratulazioni, unitamente a quelle della mia famiglia per l'amore e le tenerezze che trasmettono ai pazienti ricoverati, finalmente una vera struttura sanitaria e non un penitenziario dove scontare una punizione solo perchè si sta male.
Mia moglie è stata degente in quel reparto, lo scrivente ed i propri famigliari hanno potuto constatare in quale adeguato modo vengono curati ed amati i pazienti tutti; sì, c'è veramente sempre un sorriso per tutti. Dunque, ci troviamo sicuramente davanti a un gruppo di lavoro serio, solido, armonico: un gruppo da 10 e lode che quotidianamente svolge la propria funzione, confrontandosi anche con situazioni sgradevoli e dolorose. Grazie.

Patologia trattata
Radioiodio per carcinoma linfonodi della tiroide.
Punti di forza
Grande professionalità del personale diretto dal professionale e simpaticissimo Dott. Giovanni Storto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Medicina Nucleare

Grazie a tutto il personale medico e paramedico per l'umanità dimostrata e la trasparenza dell'informazione. Grazie in particolare al dottor Storto.

Patologia trattata
.
Patologia trattata
Radioiodio per carcinoma della tiroide.
Punti di forza
struttura confortevole, personale qualificato e molto cortese.
Punti deboli
nessuno.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Radiologia senologica: complimenti

Sono stata davvero positivamente impressionata da questa struttura ed in particolare dalla radiologia senologica. Vi è molta serietà e competenza e si differenziano per il rapporto umano che instaurano col paziente oltre che per l'onestà intellettuale che contraddistingue, in genere, tutti i lucani. Grazie e complimenti!

Patologia trattata
Biopsia seno.
Punti di forza
molta competenza e professionalità, rapporto umano col paziente e referti dettati oltre che dalla scienza anche dalla coscienza, cosa che altrove non sempre si verifica.
Punti deboli
nessuno


Altri contenuti interessanti su QSalute