Pronto Soccorso Casa Sollievo della Sofferenza

Pronto Soccorso Casa Sollievo della Sofferenza

 
3.9 (3)
Scrivi Recensione
Il reparto di Pronto Soccorso dell'Ospedale Generale Regionale Casa Sollievo della Sofferenza IRCCS di San Giovanni Rotondo in provincia di Foggia, situato in Viale Cappuccini 1, ha come Responsabile il Dott. Giuseppe Di Pumpo. Il reparto è una Struttura Complessa attiva 24 ore su 24 che eroga prestazioni in regime di emergenza urgenza e, oltre alle prestazioni fornite dal Pronto Soccorso, viene garantita l’assistenza e la gestione di interventi diagnostico-terapeutici plurispecialistici. E' stato ideato e realizzato anche per la gestione di maxi-emergenze, quali l’arrivo in contemporanea presso la struttura di più pazienti (minimo 10) anche in condizione di gravità. Tutti i medici dello staff, specialisti in Chirurgia Generale e/o d’Urgenza, sono coordinati da un Anestesista Rianimatore.

Recensioni dei pazienti

3 recensioni

Voto medio 
 
3.9
Competenza 
 
4.3  (3)
Assistenza 
 
3.7  (3)
Pulizia 
 
4.0  (3)
Servizi 
 
3.7  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Complimenti

Grande professionalità , umanità, garbo ed educazione da parte del dottor Maggi.

Patologia trattata
Fibrillazione atriale.



Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0

Accoglienza

In un momento familiare di difficoltà, mi reco col cuore gonfio di speranza da padre Pio. Durante il tragitto in pullman mi scoppia in modo improvviso e doloroso la cistite.
Arrivo a San Giovanni e, dopo aver salutato il Santo, mi precipito in pronto soccorso.
Avevo la febbre e una infezione alle vie urinarie. Mi si prescrive l'antibiotico.
Era di sabato e io non avevo mezzo di trasporto; fuori c'erano almeno 40 gradi
Il medico mi dice di recarmi alla guardia medica per prescrivermi l'antibiotico e poi in farmacia (quella di turno, che però non sapevano quale fosse).
Faccio presenti le mie difficoltà, ma non vengo presa in considerazione. Esco, 40 gradi, con la febbre, decido di riposare e scendere in paese al pomeriggio; ma l'infezione non mi dà tregua, quindi alle quattro esco, sto male, ritorno in ospedale, ma vengo ricacciata. Quindi prendo il taxi, che per portarmi in paese e ritornare mi chiede 15 euro. Finalmente ho l'antibiotico, ma mi accorgo che il dott. Zampiello ha ritenuto il mio accesso al PS come codice bianco, quindi lo devo pure pagare. Alla faccia del sollievo delle sofferenze: la cistite mi è costata 50 euro e sono anche stata maltrattata, che vergogna!!! Invece di accogliere chi va lì, lontano da casa e con problemi, ti liquidano in malo modo!!! Dove sono i principi religiosi di umanità e aiuto???

Patologia trattata
Cistite.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

prestazione di pronto soccorso

In un mio momento di disagio fisico, e lontano da casa, rivolgendomi a codesta struttura, e precisamente al pronto soccorso, ho ricevuto aiuto immediato con alta professionalità e risoluzione tempestiva del problema. ringrazio ancora augurandovi ogni bene.

Patologia trattata
occlusione intestinale.



Altri contenuti interessanti su QSalute