Pronto Soccorso Ospedale Oglio Po

 
3.3 (2)
Scrivi Recensione
Il reparto di Pronto Soccorso dell'Ospedale Oglio Po di Casalmaggiore in provincia di Cremona, situato in Via Staffolo 51, ha come Direttore il Dott. Antonio Cuzzoli. Il reparto è una Struttura Semplice S.S. che si occupa di quei pazienti che presentano situazioni cliniche di emergenza o urgenza con compromissione di organi vitali che possono alterare la loro integrità fisica. E’ costituito da quattro ambulatori: uno è adibito all’accoglienza dei pazienti o locale del TRIAGE; due sono adibiti ad ambulatori visita ed il quarto è adibito a Sala Emergenza, dove vengono trattati i casi ritenuti più urgenti. Equipe medica: dr. Gianpietro Bianchi (Responsabile), dr. Emanuele Ciccarone, dr. Erri Cippini, dr. Luca Conchedda, dr. Ferruccio Sferra.

Recensioni dei pazienti

2 recensioni

Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
3.0  (2)
Assistenza 
 
3.0  (2)
Pulizia 
 
4.0  (2)
Servizi 
 
3.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

GRAZIE A TUTTI!!

Desidererei ringraziare INFINITAMENTE la dottoressa Paola De Micheli, attualmente in sostituzione del mio medico curante, l'equipe che nella mattinata di martedì 26 agosto 2014 mi ha condotta con l'ambulanza all'Ospedale Oglio Po di Casalmaggiore e tutto il personale medico ed infermieristico (unitamente ai volontari) che mi ha accolta e curata, sempre lo stesso giorno, verso le 11.00, presso il nosocomio casalasco. Ciascuno (PROPRIO NESSUNO ESCLUSO) ha, infatti, mostrato nei miei confronti umanità, gentilezza, dolcezza e competenza. Vorrei a tal proposito formulare un appello alle autorità regionali competenti: VALORIZZATE IL NOSTRO OSPEDALE. Lo merita!!

Patologia trattata
Caduta accidentale con conseguente profonda ferita alla fronte.
Diversi punti di sutura.


Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Caso di meningite non diagnosticata

Esterno la mia rabbia nei vostri confronti per la incapacità dei vostri medici di diagnosticare un caso di meningite.
Due sere fa è giunta al vostro pronto soccorso la piccola Sara S. con forti mal di testa, vomito e febbre. Trattata con antidolorifico, è stata rimandata a casa; la cosa si è ripetuta dopo alcune ore con ritorno in ospedale, stessa procedura e rinvio a casa. Passato l'effetto dell'antidolorifico, si è rivelato un peggioramento dei sintomi e la mamma ha pensato bene di portarla all'ospedale di Parma, dove hanno diagnosticato una Meningite.
Mi stupisce la vostra incompetenza per un caso cosi grave, al quale avete contribuito a far si che il contagio si propaghi, visto che nello stesso reparto sono arrivati altri bambini e persone per cause diverse e che ora rischiano di contagiarsi.
Mi riservo denunciare il caso agli organi competenti affinche' il caso non possa ripetersi
Il nonno, G. Tamburrelli.

Patologia trattata
Meningite.


Altri contenuti interessanti su QSalute