Malattie Infettive Ospedale Siracusa

 
1.8 (2)
869  
Scrivi Recensione

Ospedali

Il reparto Malattie Infettive dell'Ospedale Umberto I di Siracusa, situato in via Testaferrata, ha come Direttore il Dott. Gaetano Scifo. Il reparto, dotato di 20 posti letto per il ricovero, è un'Unitá Operativa Complessa che svolge attività di assistenza per pazienti affetti da patologie infettivologiche ed epatologiche. La struttura gestisce l'unità operativa semplice di Allergologia ed i seguenti ambulatori: Ambulatorio di Epatologia e Infettivologia; Ambulatorio di HIV (responsabile dott.ssa Antonina Franco); Ambulatorio di Reumatologia (responsabile dott. M. Cartia). Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici dott. S. Barca, dott. M. Cartia, dott. E. Ferrarini, dott.ssa A. Franco, dott. C. Sapia, dott. M. Di Stefano, dott. P. Salibra.


Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.5  (2)
Assistenza 
 
1.5  (2)
Pulizia 
 
2.5  (2)
Servizi 
 
1.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
  • Competenza
  • Assistenza
  • Pulizia
  • Servizi
Commenti
Ospedali
 sì
 no
Sono la figlia di una signora ricoverata in malattie infettive. Mercoledì 30 aprile sono andata dal medico di guardia per avere notizie sulla salute di mia mamma; lui era intrattenuto in due conversazioni telefoniche diverse, mi ha chiesto di aspettare e dopo circa 20 minuti, finite le sue discussioni, mi sono ripermessa di chiedergli udienza e lui, da grandissimo ineducato, mi ha detto che non aveva tempo per me, che aveva casi urgenti e alla mia richiesta di quando avrei potuto parlare con lui, mi ha detto "ho cosa piu' importanti da fare" e mi ha praticamente sbattuto la porta in faccia. Riguardo gli altri medici che ho conosciuto, Cartia, Salibra e Scifo, le ho trovate persone umane e disponibilissime.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
2.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
2.0
Servizi 
 
1.0
Opinione inserita da Nunzia 02 Mag, 2014

Alcuni medici poco professionali

Sono la figlia di una signora ricoverata in malattie infettive. Mercoledì 30 aprile sono andata dal medico di guardia per avere notizie sulla salute di mia mamma; lui era intrattenuto in due conversazioni telefoniche diverse, mi ha chiesto di aspettare e dopo circa 20 minuti, finite le sue discussioni, mi sono ripermessa di chiedergli udienza e lui, da grandissimo ineducato, mi ha detto che non aveva tempo per me, che aveva casi urgenti e alla mia richiesta di quando avrei potuto parlare con lui, mi ha detto "ho cosa piu' importanti da fare" e mi ha praticamente sbattuto la porta in faccia. Riguardo gli altri medici che ho conosciuto, Cartia, Salibra e Scifo, le ho trovate persone umane e disponibilissime.

Patologia trattata
Non sappiamo ancora cosa abbia.
Consiglieresti questo reparto?
no
Trovi utile questa opinione? 
Verso un paziente in cura da 4 anni con cirrosi epatica, trombosi portale, micro noduli eccetera, c'è stato da parte di un medico una certa superficialità e noncuranza verso il caso, motivo per cui, dopo svariati ricoveri per controlli in day hospital, il paziente viene ricoverato per sospetta trombosi in atto. Per la trombosi il paziente ha ricevuto cure nulle e, al momento delle dimissioni, gli viene comunicata la seguente diagnosi: hcc multifocale. Diagnosi però detta in questo modo "lei ha 3 tumori maligni al fegato", sparato in faccia alla moglie con una maleducazione e una freddezza da fare paura. E alla domanda della moglie per sapere cosa fosse opportuno fare in questi casi, la risposta del medico è stata che doveva andare in america e sarebbe tornato dopo 1 mese.. Ditemi voi se è deontologicamente giusto che un medico si comporti così.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0
Opinione inserita da paola 19 Agosto, 2012

Epatologia

Verso un paziente in cura da 4 anni con cirrosi epatica, trombosi portale, micro noduli eccetera, c'è stato da parte di un medico una certa superficialità e noncuranza verso il caso, motivo per cui, dopo svariati ricoveri per controlli in day hospital, il paziente viene ricoverato per sospetta trombosi in atto. Per la trombosi il paziente ha ricevuto cure nulle e, al momento delle dimissioni, gli viene comunicata la seguente diagnosi: hcc multifocale. Diagnosi però detta in questo modo "lei ha 3 tumori maligni al fegato", sparato in faccia alla moglie con una maleducazione e una freddezza da fare paura. E alla domanda della moglie per sapere cosa fosse opportuno fare in questi casi, la risposta del medico è stata che doveva andare in america e sarebbe tornato dopo 1 mese.. Ditemi voi se è deontologicamente giusto che un medico si comporti così.

Patologia trattata
HCC multifocale, cirrosi epatica, trombosi portale.
Consiglieresti questo reparto?
no
Trovi utile questa opinione?