Malattie Infettive Ospedale Vasto

Malattie Infettive Ospedale Vasto

 
5.0 (2)
2623  
Scrivi Recensione
Il reparto Malattie Infettive dell'Ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto in provincia di Chieti, situato in Via San Camillo De Lellis, ha come Direttore la Dott.ssa Maria Pina Sciotti. Il reparto, dotato di 19 posti letto di degenza ordinaria e 2 di Day Hospital, effettua attività assistenziale in degenza ordinaria, in degenza D-H, in regime ambulatoriale e segue pazienti con patologie infettivologiche acute e croniche (infezione da HIV/AIDS e patologie correlate, epatiti acute e croniche virus correlate, infezioni ostearticolari, patologia tubercolare e infezioni respiratorie etc). L'Unità Operativa garantisce inoltre attività di Visite Ambulatoriali Infettivologiche e Consulenze anche presso l'Ospedale di Lanciano due volte al mese nei locali del Poliambulatorio. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Dott.ssa Simona Antonelli, Dott. Paolo Roselli, Dott. Luca Coppolaro.


Recensioni dei pazienti

2 recensioni

Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0  (2)
Assistenza 
 
5.0  (2)
Pulizia 
 
5.0  (2)
Servizi 
 
5.0  (2)
Voti (il più alto è il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
10 Gennaio, 2013
piero
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

La mia esperienza- dott.ssa Sciotti

Dico solo che è il primo reparto che mi ispira FIDUCIA, per non parlare della dott.ssa Maria Pina Sciotti, una donna intelligentissima ed una vera professionista (anche simpatica) che si vede ama il proprio lavoro. I miei complimenti a dottori, infermieri e a tutto lo staff.

Patologia trattata
Epatite C.
Trovi utile questa opinione? 



21 Marzo, 2011
giovanni attanasio
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

miglior reparto

io devo ringraziare in primis la dottoressa Maria Pina Sciotti per aver risolto il mio caso, cosa che per me era di competenza di altri reparti; e non sto qui a commentare che cosa ne penso di questi dottori che dopo un primo ricovero mi dimettono con una prognosi fatta da loro e poi, alla seconda volta che mi sento malissimo, rivado al pronto soccorso, mi rivisitano loro, mi dicono che il mio problema è un altro e mi fanno ricoverare in malattie infettive dove, dopo tante visite e 10 giorni di angoscia, miracolosamente è riapparso il problema alla colecisti. infatti la dottoressa Sciotti, appena avuta la risposta della tac con contrasto (che a parer mio quando ad un paziente ricoverato fanno questi esami, la risposta deve essere immediata perchè un giorno in piu' puo fare la differenza). infatti pure qua la dottoressa Sciotti mi sembra che si è dovuta incavolare perchè erano mi sembra due giorni che avevo fatto la visita e la risposta ancora non arrivava. appena avuto l'esito della risposta, il giorno 17/02 sono stati chiamati il dott. A. D'attilio e il dott. N. Farina del reparto Chirurgia, i quali mi hanno detto che dovevo essere operato d'urgenza. cosi verso le 18.00 dello stesso giorno mi ritrovo in sala operatoria (ed anche a questi medici va il mio ringraziamento, compreso tutto lo staff medico ed infermieristico).
Ma il mio sfogo è questo: si poteva evitare di farmi fare tutto questo calvario? quando sono andato al pronto soccorso con quei sintomi, e per giunta anche la febbre, e poi mi visita lo stesso dottore che sapeva benissimo che io ero stato dimesso per una calcolosi colecistica la prima volta ricoverato, perchè non è stata approfondita di piu la cosa? e' ovvio che, se mi mandano al reparto di malattie infettive per vedere da dove veniva questa febbre, mi dovevano rivoltare come un calzino, intanto si allungavano i giorni e cosi da un semplice attacco di colecisti che si poteva risolvere con una operazione semplice- tre giorni di degenza e via- ho dovuto invece subire un taglio alla pancia con 32 punti che ancora oggi mi fa male perche' ormai c'era un ascesso pericolecistico. in parole povere, stavo messo male perchè? voglio finire qua, penso che ho reso l'idea di come funziona talvolta la sanita'. comunque ci sono anche dottori buoni sotto tutti i punti di vista e inoltre per me il miglior reparto è quello delle malattie infettive, dove la dottoressa Sciotti dirige uno staff medico preparatissimo e dove gli infermieri non si toccano, perchè sono gentili, umani, bravissimi e professionali.
E poi ci sta il reparto di Chirurgia, anch'esso all'altezza.

Patologia trattata
forte infezione causata da ascesso pericolecistico.
Trovi utile questa opinione? 

Altri contenuti interessanti su QSalute