Cardiochirurgia Pediatrica Ospedale Palermo

Cardiochirurgia Pediatrica Ospedale Palermo

 
4.9 (2)
Scrivi Recensione
Il reparto di Cardiochirurgia Pediatrica dell'Ospedale Civico di Palermo, situato in piazza Nicola Leotta 4, per il momento non è più attiva. Nei piani della Regione, che nel 2010 ha chiuso la Cardiochirurgia pediatrica del Civico diretta da Carlo Marcelletti, il trasferimento a Taormina doveva essere solo temporaneo in attesa del ritorno a Palermo.

Recensioni dei pazienti

2 recensioni

Voto medio 
 
4.9
Competenza 
 
5.0  (2)
Assistenza 
 
5.0  (2)
Pulizia 
 
4.5  (2)
Servizi 
 
5.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
5.0

Intervento cardiochirurgico

Sono stato operato dal dottore Marcelletti. Allora c'erano anche la dottoressa Salviato, Ocello, Cipriani, eccetera. Tutte persone bellissime che mi hanno guarito e mi hanno reso il più possibile sereno il periodo passato nel reparto. Avevo solo 12 anni. Grazie infinitamente.

Patologia trattata
Diaframma fibroso sottoaortico.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Elogi alla dott.ssa Salviato

Sono Milan Annarosa, moglie di un paziente della Dott.ssa Salviato Nicoletta.
Le saremo sempre grati per l’aiuto e conforto che la dottoressa Salviato ci ha dato.
E’ sempre stata disponibile e chiara alle nostre domande inerenti la malattia e, sebbene ci separino centinaia di km. (noi abitiamo a Venezia), riusciamo sempre a trovarla disponibile e a sentirci come se fossimo lì davanti a lei.
Già due volte abbiamo intrapreso il viaggio a Palermo per portarle i nostri saluti e in una di queste visite, nel suo reparto sono riuscita a scorgere dal vetro di una porta due piccoli corpicini in un’incubatrice. Erano due pazienti aventi qualche mese d’età operati da qualche giorno dalla dottoressa.
Nicoletta con espressione solare e ottimista mi disse: “Questi sono figli miei…”
I muri delle stanza erano ricoperti di disegni come i camici dei medici che ci lavorano, un luogo giocoso, simpatico e caloroso per chi sta soffrendo e ha tanto da superare.
Ringrazio per l’opportunità che mi è stata data per commentare una struttura così importante e una dottoressa professionale, grintosa ma speciale per la sua semplicità.
Saluti, grazie dottoressa Nicoletta.
Rosetta.

Patologia trattata
Bypass aortocoronarico.