Ginecologia Ospedale Romano di Lombardia

 
3.1 (2)
Scrivi Recensione
Il reparto Ben-Essere Donna dell'Ospedale SS. Trinità di Romano di Lombardia in provincia di Bergamo, situato in Via San Francesco d'Assisi 12, ha come Responsabile il Dott. Stefano Garbo. La UOS Ben-Essere Donna dipende dalla UOC Ostetricia e ginecologia di Treviglio e l'equipe medica è, a rotazione, quella della ginecologia di Treviglio. Il servizio garantisce attività chirurgica di Day Surgery e Day Hospital, interventi di tipo endoscopico, attività ambulatoriali di ostetricia e ginecologia, prestazioni ostetrico ginecologiche di Pronto Soccorso, consulenze ostetrico ginecologiche dei vari reparti dell’ospedale, ricoveri di Day Hospital di tipo medico ostetrico e ginecologico, pap-test, tamponi vaginali, monitoraggio del benessere materno-fetale nelle gravidanze protratte. Equipe medica: a rotazione equipe della ginecologia del presidio di Treviglio.

Recensioni dei pazienti

2 recensioni

Voto medio 
 
3.1
Competenza 
 
3.0  (2)
Assistenza 
 
2.5  (2)
Pulizia 
 
4.5  (2)
Servizi 
 
2.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
2.8
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
2.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
2.0

Clima freddo e poco accogliente

Ho effettuato una visita con ecografia transvaginale e la dottoressa Martina di Rubbo non mi ha rivolto la parola per quasi tutto il tempo, facendomi sentire a disagio. L’ostetrica e l’infermiera lì presenti, invece, sono state cordiali e gentili. Non mi sono più recata presso la struttura, non mi sono mai trovata così male. Sono passati due anni dall’episodio, ma ci tenevo a lasciarne testimonianza.

Patologia trattata
Ecografia transvaginale.


Voto medio 
 
3.5
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
3.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
3.0

Prima visita ginecologica a Romano

Mi sono recata all'ospedale di Romano di Lombardia per la prima visita ginecologica. Reparto pulito e funzionale. Tempi di attesa praticamente nulli. Davvero molto brava l'ostetrica Miriam, che mi ha fatto la scheda gravidanza, ed anche un'infermiera gentilissima e simpatica di cui non ricordo il nome, ma che mi ha messa subito a mio agio.
Unica nota negativa riguarda invece la ginecologa che mi ha visitata, la Dott.ssa Martina di Rubbo, dell'equipe di Treviglio che a rotazione presta servizio a Romano.
Non mi ha mai rivolto la parola, nemmeno per un buongiorno. Quando sono entrata nella sala visite stava leggendo la scheda che le aveva preparato l'ostetrica. Finito di leggere, sempre senza guardarmi comincia a fare le prescrizioni sulle visite e le ecografie successive.
Mentre lei scrive l'infermiera, gentile, mi fa accomodare sul lettino per l'ecografia. La dottoressa arriva esegue l'ecografia ed anche qui a parlarmi è l'infermiera. Rendiamoci conto, è l'infermiera che mi dice, quello è il "sacco", quello è il pupo/a, quella vibrazione che vedi è il cuore. Dalla Dott.ssa di Rubbo nemmeno un commento su quello che ha visto. Mi rivesto, mi risiedo e le faccio qualche domanda sulle abitudini alimentari e sul fumo. Mi risponde svogliata e a monosillabi, dopodiché mi illustra brevemente le possibili diagnosi prenatali. La visita si conclude con lei che mi fa chiaramente capire che se non ho intenzione di partorire a Treviglio, è inutile che venga ancora lì a Romano e SENZA nessun commento sulla mia storia clinica che ha letto dalla scheda, SENZA nessun commento ai risultati degli esami di sangue ed urine che le ho portato, SENZA nessun commento a quello che ha visto con l'ecografia.
Altro da dire su questa persona non ho. Lascio comunque voto 3 ad assistenza, competenza e servizi per l'ospedale e per ostetrica/infermiere che meritano, ma questa dottoressa mi ha lasciata senza parole.

Patologia trattata
Prima visita ginecologica.


Altri contenuti interessanti su QSalute