Medicina Nucleare Ospedale Alessandria

Medicina Nucleare Ospedale Alessandria

 
3.3 (2)
Scrivi Recensione
Il reparto di Medicina Nucleare dell'Ospedale SS. Antonio e Biagio e Cesare Arrigo di Alessandria, situato in Via Venezia 16, ha come Direttore responsabile il Dott. Alfredo Muni. Il reparto, dotato di 2 posti letto, è dotato di Centro PET, di 2 gammacamera tomografiche, di captometro, di due sale appositamente equipaggiate per la produzione, calibrazione e controllo di qualità dei radiofarmaci secondo le NBP (Norme di Buona preparazione dei Radiofarmaci. La U.O. rappresenta l’unica medicina nucleare delle province di Alessandria ed Asti, divenendo il riferimento per una popolazione di circa 660.000 abitanti. Fanno parte dell'equipe medica: dr. Rouhanifar Hamed, dr. Tommasi Luigi, dr.ssa Pirro Valeria, dr.ssa Pomposelli Elena.

Recensioni dei pazienti

2 recensioni

Voto medio 
 
3.3
Competenza 
 
3.0  (2)
Assistenza 
 
3.0  (2)
Pulizia 
 
4.0  (2)
Servizi 
 
3.0  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Valutazione ricovero e presa in carico

Il mio ringraziamento va innanzi tutto al dr. Alfredo Muni, al dr. Rouhanifar, al dr. Tommasi e a tutto lo staff del reparto, dalla accoglienza in segreteria per proseguire con il personale infermieristico e quello TSRM. Dopo la notizia che sarei stata sottoposta a terapia metabolica, vissuta non benissimo per mia paura, mi sono trovata accolta in un reparto di professionisti umani e preparati, sempre sorridenti e disponibili.
Che dire d'altro se non: GRAZIE!

Patologia trattata
Carcinoma differenziato della tiroide.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Sportello accettazione/ informazioni Centro PET

La mia votazione è 1 per il servizio, perché non ho potuto mettere meno in quanto oggi 20/10 2016, alla seconda informazione chiesta alla signora al bancone, la stessa mi si rivolgeva con tono scortese ed autoritario sillabando la risposta... Ho fatto presente che doveva usare un altro tono di voce... e non posso segnalare il nome della vs. impiegata perchè non aveva un cartellino di riconoscimento. Ricordo che i pazienti hanno già' problematiche e la cortesia e' gradita ovunque, tanto piu' se si sta male. Scrivo questo perche' allibita da tale comportamento. Sono la figlia della persona malata, sono solo contenta di aver ricevuto io tale trattamento e non mia madre..

Patologia trattata
Paziente affetta da melanoma, localizzazioni linfonodali e polmonari.


Altri contenuti interessanti su QSalute