Oncologia Ospedale Carle di Cuneo

Oncologia Ospedale Carle di Cuneo

 
3.4 (4)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Oncologia dell'Ospedale Antonio Carle di Cuneo, situato in Via Carle 5 in frazione Confreria, ha come Responsabile il Dott. Marco Carlo Merlano. Il reparto eroga prestazioni in regime di ricovero, di D-H ed ambulatoriale. Il day-hospital è la struttura dove viene eseguita la maggior parte delle chemioterapie, delle terapie di supporto (come ad esempio le terapie nutrizionali, trasfusionali etc..) ed alcune prestazioni miniinvasive quali paracentesi, toracentesi, biopsie. Fanno parte dell'equipe dell'unità operativa i dirigenti medici Cauchi Carolina, Colantonio Ida, Denaro Nerina, Di Costanzo Gianna, Fea Elena, Garrone Ornella, Granetto Cristina, Lo Nigro Cristiana (biologo), Occelli Marcella, Ricci Vincenzo, Vandone Anna Maria, Vanella Paola.

Recensioni dei pazienti

4 recensioni

Voto medio 
 
3.4
Competenza 
 
2.8  (4)
Assistenza 
 
3.0  (4)
Pulizia 
 
4.5  (4)
Servizi 
 
3.5  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.8
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Grazie!! Continuate così

Un mio famigliare fa i controlli periodici (follow-up) per melanoma, che non è cosa da poco. Proviene da un'altra struttura di Torino dove ha subìto l'asportazione chirurgica e la radicalizzazione; lì sono stati molto competenti, tutto è andato bene, ma molto disorganizzati e poco umani, chiedere informazioni era un impresa che per noi è stata allucinante, maltrattamenti e rispostacce. Arrivati alla frutta ci siamo trasferiti all'oncologia di Cuneo, dove troviamo competenza, premura, organizzazione e informazioni corrette. Non si sa come procederà il decorso, per ora è tutto a posto, ma il prossimo controllo... non si sa.. Il paziente sta comunque bene ed è molto attivo, deve solo proteggersi molto bene dal sole.
Grazie a tutto il personale del reparto. Continuate così!

Patologia trattata
Melanoma.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Tumore a cellule giganti dell'osso

Ho avuto necessità di essere curato per una patologia non maligna, ma molto debilitante; sono partito dal CTO passando poi per Candiolo. Proprio da quest'ultima struttura sono stato affidato alle cure del reparto di Oncologia dell'ospedale di Cuneo, dove ho trovato la risposta ed il rimedio ai miei problemi.
Ho avuto ed ho tuttora la fortuna di essere seguito da una dottoressa come pensavo non ne esistessero più, umana e disponibile in modo unico, che ha preso in mano la mia situazione e che, con garbo e gentilezza, nonchè competenza e capacità organizzativa, mi sta facendo uscire da un tunnel che sembrava infinito!
Terapia a lungo termine con anticorpo monoclonale (Denosumab 120 mg.) ogni 28 giorni.
Posso solo dire del bene di questo reparto e lo consiglio vivamente a chi fosse scettico o prevenuto: credetemi, sono tutti veramente al top!

Patologia trattata
Tumore a cellule giganti dell'osso.
Voto medio 
 
1.8
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Esperienza negativa

Scarsa professionalità, personale medico assente e personale infermieristico poco motivato.
Attenzione nulla di fronte a gravi ed evidenti sintomi di pazienti oncologici sottoposti a cure chemioterapiche e radioterapiche. Si percepisce una grave sottovalutazione che può portare a madornali errori nelle terapie, con rischio di peggiorare le già precarie condizioni dei pazienti.
Familiari e visitatori hanno una sensazione di "abbandono" e di impotenza di fronte ad un ambiente che pare fortemente degradato.
Nella mia esperienza, non avendo ottenuto risposte positive, non consiglierei di essere assistiti da questo reparto.

Patologia trattata
Cancro.


Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
2.0

Superficialità

Superficialità nel trattare le patologie, poca professionalità e umanità. E siccome non si curano malattie banali, poca attenzione verso i sintomi dei pazienti. In conclusione ritengo che un paziente oncologico debba essere trattato e seguito in maniera scrupolosa ascoltando la sintomatologia e non sottovalutandola come è stato fatto nel nostro caso.

Patologia trattata
Microcitoma.


Altri contenuti interessanti su QSalute