Riabilitazione CTO Alesini

 
4.0 (3)
Scrivi Recensione
Il reparto di Riabilitazione, Recupero e Rieducazione Funzionale dell'Ospedale C.T.O Andrea Alesini di Roma, situato in via San Nemesio 21, ha come Direttore responsabile il Dott. Marco Pulcini. Il reparto, dotato di 4 posti letto in regime di ricovero ordinario, si occupa della riabilitazione dell'anca, del ginocchio, della spalla, della mano e del piede, della riabilitazione in esiti di fratture e politraumatismi ed eventuali lesioni nervose periferiche associate, della riabilitazione in chirurgia della colonna vertebrale, nonchè della riabilitazione dell'amputato e degli esiti di interventi di reimpianto arti. Il ricovero in Day Hospital, strutturato per l'accoglienza di 4 utenti al giorno, è invece diretto al trattamento di patologie ortopediche che, per la complessità del quadro clinico, non possono ancora avvalersi del trattamento riabilitativo ambulatoriale. Fa parte dell'equipe medica la Dott.ssa Viviana Carmignani (responsabile UOS Sostegno percorsi Riabilitazione in Acuzie).

Recensioni dei pazienti

3 recensioni

Voto medio 
 
4.0
Competenza 
 
5.0  (3)
Assistenza 
 
4.7  (3)
Pulizia 
 
3.0  (3)
Servizi 
 
3.3  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Ringraziamenti

Ottimo reparto. Un ringraziamento e saluto particolare a Gloria e Roberta, fisioterapiste dolci ed educate che mi hanno assistito dal 15-4-2020 fino al mio trasferimento al Don Gnocchi, ed ai medici, di cui non ricordo il nome e che non posso incontrare e salutare personalmente vista l'attuale situazione in cui ci troviamo.

Patologia trattata
Riabilitazione.


Voto medio 
 
4.5
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Eccellente professionalità

Mi preme testimoniare l'esperienza estremamente positiva vissuta presso il reparto di Riabilitazione, Recupero e Rieducazione Funzionale dell'Ospedale C.T.O Andrea Alesini. Si tratta, a mio parere, di una situazione di "eccellenza", dove la competenza, la professionalità delle operatrici/ori, l'attenzione e la comprensione verso il malato raggiungono livelli molto elevati. In un settore, quello della riabilitazione, che vede spesso il paziente in una condizione di forte fragilità, dà veramente sollievo e fiducia trovare una equipe di fisioterapiste/i capaci e appassionati al proprio lavoro, in rapporto empatico con il malato e pronti a confrontarsi per migliorarne l'approccio terapeutico.
Peccato che tutta questa ricchezza di professionalità non sia supportata da adeguate risorse finanziarie per migliorare la struttura "fisica" del reparto.

Patologia trattata
frattura femore sinistro (anno 2011); frattura femore destro (anno 2013).
Voto medio 
 
3.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
4.0
Pulizia 
 
1.0
Servizi 
 
2.0

meriti e demeriti

mi sono trovata veramente a mio agio, soprattutto con alcuni dei professionisti fisioterapisti, in particolare uno di questi- uomo- si presenta con altissima professionalita e capacita empatica, interagendo con il paziente al fine di inquadrare complessivamente non solo il quadro patologico e anamnestico, ma anche e soprattutto la capacita reattiva e quindi collaborativa del paziente stesso; il nominativo è dr ermanno massimi. ho riscontrato inoltre professionalita anche nell'interesse che ha motivato il medesimo a richiedere notizie anche successivamente al suo intervento professionale. purtroppo non posso, senza con cio' generalizzare, dire altrettanto di alcune fisioterapiste donne, che con apparente superiorita gestiscono i pazienti, come nel mio caso, come se fossero oggetti disinteressandosi del peso specifico che tali tipi di intervento provocano a livello psicologico. cio a mio avviso riveste notevole importanza in considerazione del fatto che l'aspetto psicologico è determinante, in quanto non solo si è presi da titubanza e paure, ma anche da un senso di violazione della propria intimità che, se gestito con superficialita', potrebbe anche inficiare il buon esito del recupero stesso.
Inoltre mi voglio complimentare con il reparto dell'Ortopedia 2 dell'Alesini, per il comportamento del Dr fabio rodia che con semplicita ma competenza ha gestito l'intervento, unitamente al prof paolo palombi, altrettanto cortese.

Patologia trattata
protesi ginocchio sinistro




Altri contenuti interessanti su QSalute