Villa Serena di Forlì

 
3.9 (8)
Scrivi Recensione
Indirizzo
Via Del Camaldolino 8, Forlì (FC)
Telefono
0543 454111
La Casa di Cura Villa Serena del gruppo Ospedali Privati Forlì è una casa di cura privata situata in Via Del Camaldolino 8 a Forlì. Dotata di un parcheggio interno, è collegata con passaggio pedonale riservato anche a due parcheggi esterni gratuiti (parcheggio Parco Urbano, parcheggio dell’Argine). Storico ospedale privato della città, lavora oggi in team con Villa Igea ed è una struttura ospedaliera polispecialistica la cui attività di diagnosi e cura è articolata nelle principali funzioni di degenza e servizi sia in ambito di ricovero che ambulatoriale. L’attività di ricovero è organizzata in unità operative e centri chirurgici specialistici integrati: Medicina generale - Cardiologia, Reumatologia, Lungodegenza, Medicina del dolore, Riabilitazione; Anestesia e terapia intensiva, Chirurgia generale e mini-invasiva, Ginecologia, Oculistica, Ortopedia, Centro Scoliosi e Chirurgia vertebrale, Urologia. Villa Serena dispone di 147 posti letto destinati a ricoveri in regime ordinario e in day hospital.

Recensioni dei pazienti

8 recensioni

 
(5)
4 stelle
 
(0)
 
(1)
 
(2)
1 stella
 
(0)
Voto medio 
 
3.9
 
4.1  (8)
 
3.5  (8)
 
4.4  (8)
 
3.6  (8)

Filtra per malattia, intervento, sintomo

Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Elogi

Frequento questa struttura per curare i miei problemi di salute.
Vorrei rivolgere un ELOGIO SPECIALE alla segreteria ISABELLA che mi ha accolta nella accettazione. Una persona molto gentile, disponibile, paziente e efficiente.
Oltre alla signora Isabella, tutto lo staff professionale è molto competente.
Ottima struttura.

Patologia trattata
Lombosciatalgia ricorrente.


Voto medio 
 
2.3
Competenza 
 
3.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
2.0

Intervento dito a scatto

Iniziano facendoti arrivare prestissimo al mattino per eseguire una serie di esami propedeutici all’intervento e alle 8.15 hai già finito; peccato che la dottoressa che fa l’accettazione arrivi alle 9.30.
Successivamente ti telefonano per preannunciarti l’intervento, che sarà indicativamente intorno alle 16.30, quindi dovrai esserci per le 16.00.
Ma dopo 2 giorni ti richiamano per dire che, no, devi arrivare alle 13.30 per essere nell’attesa dell’ambulatorio chirurgico alle 14.00.
Peccato che ti facciano aspettare 3 ore, fino alle 17.00, per un intervento di 10 minuti, al termine del quale ti danno un foglio di prescrizioni senza neppure perdere 2 minuti per spiegarti bene quali precauzioni prendere e quali esercizi eseguire.
Successivamente vai alla visita di controllo, dove fai presente le problematiche che hai, e ti viene risposto che è tutto nella normalità.
Forse sarà normale che dopo alcuni mesi non riesca a chiudere completamente il dito, che abbia una zona dura in corrispondenza dell’incisione e che in molte situazioni il dito mi faccia male.
Al di là del pessimo risultato funzionale, quello che mi ha sconcertato è stata la scarsa attenzione alla persona che viene vista ancora come paziente e non come cliente.
Inutile dire che non sarò più un paziente.

Patologia trattata
Dito a scatto.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Elogio al reparto Medicina

Sono la figlia di Adriana residente a Ravenna. La mamma è stata ricoverata nel reparto di Medicina per scompenso cardiaco, è stata accolta con infinita gentilezza da tutto il personale medico e paramedico, nonchè curata con competenza e professionalità. Grazie a tutti!!

Patologia trattata
Scompenso cardiaco.


Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Come sentirsi male per fare niente

Dopo essermi messa in lista, sono stata chiamata per fare un piccolissimo intervento di 10 minuti alla mano destra il giorno 30/01/2018. Il giorno precedente mi sono dovuta recare alle 8.00 del mattino a villa Serena per fare la "preospedalizzazione", consistente in 3 secondi di elettrocardiogramma e nella firma del consenso per la privacy, NIENT'ALTRO (per fare questo sono partita da 160 km. di distanza). Mi consegnano un foglio dove secondo loro c'è scritto il comportamento da tenere il giorno prima dell'intervento, compresi 3 diversi schemi di dieta preoperatoria, nessuno dei quali è segnato come quello da seguire nel mio caso... Per sicurezza eseguo un perfetto digiuno (niente cibo e niente liquidi) fino dalla sera precedente, poiché al telefono non rispondono quindi non mi è possibile chiedere chiarimenti. Il giorno dell'intervento il ricovero è alle 7.00, quindi nuovamente parto alle 4.00 del mattino senza bere e senza mangiare nulla. Arrivo (con non poche difficoltà, vista la mancanza di indicazioni stradali) a villa Serena alle 6.30 e chiedo all'infermiera chiarimenti sulla mia dieta preoperatoria: sembra che io possa bere fino a 3 ore prima dell'intervento. Chiedo quindi se si conosce il programma della sala operatoria e se posso quindi bere un goccio di the caldo; molto scortesemente mi risponde che non posso bere niente perché sono in lista tra i primi... Benissimo! Mi accompagnano al mio letto e non vedo nessuno fino alle 10.30, quando qualcuno mi viene a chiedere se devo fare un'anestesia locale o totale (non saprei, io non sono medico!). Vedo partire per la sala operatoria tutti gli altri, gli interventi alla mano sono eseguiti uno dietro l'altro, vengono operati pazienti che non hanno fatto la "preospedalizzazione" il giorno precedente (mi chiedo come mai io da 160 km. di distanza ho dovuto alzarmi alle 4 due giorni a seguito, ma pazienza...) e pazienti che attendono per un paio d'ore l'invio via email della richiesta del medico di base dalla Sicilia... Provo a chiedere se devo prendere le mie medicine della mattina e nessuno mi dà una risposta... Aspetto.. Verso le 12.00 vengono dimessi i pazienti operati alla mano. Aspetto.. Verso le 13.30 incrocio il chirurgo nel corridoio e spero che la smetta di chiacchierare con le infermiere; Prima delle 14.00 partono per la sala operatoria gli ultimi pazienti. Inizio ad avere necessità almeno di bere... chiedo all'infermiera e mi dice che tra poco mi porteranno in sala operatoria... Resisto. Alle 15.00 ancora non si vede nessuno, inizio a non sentirmi molto bene per mancanza di liquidi e delle mie medicine, stanchezza, ecc... Chiedo all'infermiera se è questione di pochi minuti oppure, visto che l'intervento è una sciocchezza e non è urgente, valuto l'opzione di rinunciare; lei si informa e gentilmente mi risponde che almeno fino alle 16.00 non verrò portata in sala operatoria (quindi in realtà avrei potuto almeno bere fino alle 13.00, se qualcuno mi avesse avvisato). Mi informa inoltre che visto che sono AGITATA (forse scocciata era più corretto potrei essere sedata una volta in sala (vorrei avere spiegazioni, visto che non ho parlato con nessun anestesista nella "preospedalizzazione" e durante la giornata...), quindi probabilmente dovrò stare ancora diverse ore senza bere. Ci penso, guardo la mano... tutto questo per fare poco più di un'estrazione del dente del giudizio? Firmo quello che devo ed esco, distrutta, finalmente da villa Serena. Unica consolazione, è che il mio intervento non era urgente. PER FORTUNA!

Patologia trattata
Neoformazione mano destra.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Ottima struttura

Sono stata operata tanti fa, nel 2004 e poi nel 2005 per togliere le viti. Se ancora oggi ricordo l'angelo che mi ha operata, e se ancora oggi a distanza di anni vorrei ringraziare, è perché da allora non ho più avuto problemi. GRAZIE DOTT. GONDOLINI, medico dotato di grande professionalità ed umanità; grazie perché, nonostante la ripresa sia stata lunga e dura, grazie al suo intervento perfetto sul mio ginocchio oggi posso cullare mio figlio senza problemi. Vorrei ringraziare anche l'anestesista Mattioli (non so se c'è ancora).

Patologia trattata
Riallineamento della rotula e trasposizione tendinea ginocchio dx.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

RINGRAZIAMENTI

Un grazie di cuore.
Vivo nella regione Marche, a Chiaravalle (AN) e 15 giorni fa circa sono stata operata a Villa Serena di Forli perché il mio ortopedico opera in questa struttura.
La clinica e' in una zona tranquilla, anche se non facilmente raggiungibile.

Il reparto e' confortevole, molto pulito, tutti molto gentili, disponibili e discreti nell'assistenza.
Un sincero ringraziamento al dottor Marco Esposito e a tutta l'equipe della sala operatoria. Grazie agli anestesisti e a tutto il personale del Day Hospital, con pernottamento post operatorio di un giorno.
L'intervento al polso è stata un'opportunità per approfondire le mie nozioni in campo medico grazie alle spiegazioni ricevute durante l'operazione dal dottor Esposito, mentre contemporaneamente assistevo su monitor le fasi dell'artroscopia.

Complessivamente trovo la struttura e tutto lo Staff medico, paramedico e amministrativo, di vera ECCELLENZA.

Sono ancora in convalescenza, sono in riabilitazione fisioterapica presso l'ASUR di zona dove risiedo, quindi non considero ancora conclusa la fase post operatoria, ma devo dire che il decorso è molto buono.

Rendo noto che conoscevo già la struttura per aver effettuato esami diagnostici, con tempi ridottissimi e convenienti (nella regione Marche si pagano ancora i "famosi" € 10 per ogni prescrizione medica...).

Patologia trattata
Lesioni articolari multiple da sinovite villonodulare polso sinistro.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Un grazie sincero

Sono di Ferrara e sono stata operata a Villa Serena di Forli perché il mio ginecologo di fiducia opera in questa struttura. Sono stata accompagnata in tutto il percorso pre operatorio e il decorso post operatorio da personale medico ed infermieristico di grande competenza e umanità.
La clinica e' in una zona tranquilla e facilmente raggiungibile.
Il reparto e' confortevole e pulito e sono tutti molto disponibili e discreti nell'assistenza. Mi sono davvero sentita in mani sicure.

Patologia trattata
Asportazione cisti ovarica.
Punti di forza
Staff competente e motivato.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
4.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
1.0

ALLUCINANTE!!

Sono di Ravenna, ho telefonato a Villa Serena per prenotare una risonanza in convenzione. Al centralino, nonostante avessi specificato la classe di reddito, e nel dettaglio il tipo di esame, mi hanno detto prima che il costo era di 36 euro, poi 42,70 e in ultimo 50. Siccome anche a Ravenna, in un'altra clinica privata, usano la stessa tecnica (ti dicono un prezzo poi è un altro) ho chiamato più volte Villa Serena per avere conferme e parlando con diversi operatori, tutti mi hanno dato tariffari differenti. Ho anche spedito una e-mail per sapere i costi reali e... nessuna risposta.
Oggi sono stata a fare l'esame, alle 19.00. Nemmeno un'anima in giro, sono stata al reparto per chiedere come funzionavano i pagamenti. Mi mandano al primo piano all'accettazione che era CHIUSA. La cassiera, che comunque era nei paraggi, mi dice di provare alle casse automatiche (e secondo me sapeva BENISSIMO che sopra c'era un cartello con su scritto FUORI SERVIZIO...). Detto questo, le chiedo se è possibile pagare online. NO... quello NO non si può. MORALE: per pagare il ticket devo tornare a Forlì PERSONALMENTE. L'ospedale oltretutto è imboscatissimo. Non un'insegna visibile... e tutti continuano a girare intorno a un isolato come dei pirla. Per fortuna che quelli dell'isolato sono molto gentili (sono abituati ai dispersi!). L'unica cosa a favore è la competenza e la gentilezza del ragazzo che ha eseguito la risonanza e la pulizia. Per tutto il resto una DISORGANIZZAZIONE da brivido... almeno per la mia esperienza.

Patologia trattata
Risonanza magnetica lombo sacrale.
Punti di forza
I punti di forza sono la gentilezza e la competenza del tecnico che ha fatto la risonanza.
Punti deboli
- Non c'è un'insegna ben visibile dalla strada per chi non è di Forlì.
- Non è possibile conoscere il reale prezzo delle prestazioni.
- Non è possibile pagare online
- Se hai un'esame alle 19.00, le casse sono chiuse e l'unica cassa automatica è fuori servizio, devi tornare personalmente a Forlì per il pagamento. E questo nel 2015 è allucinante.


Altri contenuti interessanti su QSalute