Neurologia universitaria Policlinico Foggia

Neurologia universitaria Policlinico Foggia

 
1.5 (1)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Neurologia universitaria dell'Azienda Ospedaliero Universitaria Ospedali Riuniti di Foggia, situato in Viale Luigi Pinto, ha Direttore responsabile il Prof. Carlo Avolio. Il reparto, ubicato al 5° piano del Corpo A, eroga le proprie prestazioni in regime di degenza (11 posti letto), in regime di Day Hospital ed in regime ambulatoriale, occupandosi della diagnosi e cura delle varie malattie neurologiche e ponendo particolare attenzione a pazienti colpiti da ictus. Attività ambulatoriale: anamnesi e valutazioni brevi e complessive, Elettroencefalogramma con videoregistrazione, Iniezione di tossina botulinica, Poligrafia con videoregistrazione, Somministrazione di test di deterioramento o sviluppo intellettivo m.d.b., moda, wais, stanford binet. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici D'Orsi Giuseppe, Goffredo Rossana, Melchionda Donato, Sabetta Annarita.

Recensioni dei pazienti

1 recensioni

Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0  (1)
Assistenza 
 
1.0  (1)
Pulizia 
 
3.0  (1)
Servizi 
 
1.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
1.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
3.0
Servizi 
 
1.0

Omesso accertamento

Il neurologo chiamato per consulenza dal P.S., dove tra l’altro una dottoressa ha agito con estrema lentezza non applicando e ritardando il previsto protocollo in caso di episodi acuti cerebrovascolari, non ha capito il problema, asserendo che la paziente simulava la sintomatologia (dolore retrorbitario sinistro, deficit motorio emilato destro), pertanto ha omesso di accertare una presumibile lesione vascolare.

Patologia trattata
Dissecazione carotide.




Altri contenuti interessanti su QSalute