Ortopedia Ospedale Carate Brianza

 
4.2 (3)
Scrivi Recensione
Reparto
Il reparto di Ortopedia e Traumatologia dell'Ospedale di Carate Brianza in provincia di Monza, situato in Viale Mosè Bianchi 9, ha come Direttore il Dott. Giuseppe Castoldi. L'attività clinica del reparto si articola nei due ospedali del Presidio (Ospedale di Giussano e Ospedale di Carate Brianza) e prevede attività di degenza ordinaria, attività chirurgica in regime di ricovero, organizzata attraverso il pre-ricovero chirurgico, attività ambulatoriale con visite per l'ortopedia generale e la traumatologia, attività di Day-Surgery per il trattamento di diverse patologie ortopediche. Fanno parte dell'equipe i dirigenti medici Dott. Melotto Antonio (responsabile UOS Chirurgia della Mano), Dott. Barbero Stefano, Dott. Borgonovo Alberto, Dott. Corbo Maria Grazia, Dott. Fumagalli Davide, Dott. Lo Vetere Dario, Dott. Lovato Maurizio, Dott. Oltramonti Davide.

Recensioni dei pazienti

3 recensioni

Voto medio 
 
4.2
Competenza 
 
3.7  (3)
Assistenza 
 
3.7  (3)
Pulizia 
 
4.7  (3)
Servizi 
 
4.7  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Servizi
Commenti
Informazioni
Inviando il modulo si dichiara che quanto scritto corrisponde al vero e si assume responsabilita' legale in caso di commenti falsi. L'invio di commenti non veritieri positivi o negativi costituisce reato.
Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Top

Ottimo reparto, personale competente e gentile, intervento di protesi d'anca perfettamente riuscito.

Patologia trattata
Coxartrosi dx.


Voto medio 
 
5.0
Competenza 
 
5.0
Assistenza 
 
5.0
Pulizia 
 
5.0
Servizi 
 
5.0

Necrosi vascolare

Sono stato fortunato ad incontrare il Dott. Fumagalli, ortopedico dell'ospedale di Carate, che mi ha effettuato una scrupolosa e attenta visita inerente al trauma della mia gamba sinistra che, oltre ai dolori, non rispondeva ai miei comandi di alzata. Quindi pensate che per sedermi in macchina dovevo prendere la gamba con le mani e alzarla, poi sempre con le mani accompagnarla fino ad allungarla sul pedale della frizione; inoltre era bloccata per altri simili movimenti. Passavo gli ultimi giorni con rabbia, perché prima di farmi vedere dal dottor Fumagalli sono stato visto da un altro ortopedico con cui ho avuto una pessima esperienza.
Ho eseguito una risonanza e con la stessa mi sono rimesso in prenotazione, sempre a Carate, fiducioso di come parlano bene dell'ortopedia, ed ho appunto incontrato lo stimatissimo e professionale dott. Davide Fumagalli, che ha messo in discussione la precedente diagnosi.
Infatti mi ha illustrato e documentato tecnicamente bene la possibilità di evitare di sostituire la testa del femore - anca sinistra con intervento, se ben ricordo, di somministrazione di piccola dose del midollo al femore, re-inserendo dopo il trattamento farmacologico all'interno della testa del femore (spero di essermi spiegato bene) per rimettere in moto la circolazione del sangue che era stata bloccata dal trauma accidentale che avevo subìto.
Non me lo sono fatto ripetere due volte e ho accettato questo tipo di soluzione.
Sono stato operato a Febbraio, ho seguito poi una corretta rieducazione post operatoria e i suoi consigli professionali per rimettermi su tutte e due gambe.
Complimenti per la professionalità ed educazione del dottor Fumagalli e della sua equipe. Confermo il rispetto che iha verso i suoi pazienti e dirò di più: è una persona semplicissima e chiara nel documentare con molta attenzione la profilassi degli interventi da eseguire.
Grazie dottore.Fumagalli

Consiglio la struttura di Ortopedia di Carate.
Del Grosso.

Patologia trattata
Necrosi vascolare testa del femore gamba sx.
Bloccati i movimenti della gamba per mancata circolazione sanguigna.
Voto medio 
 
2.5
Competenza 
 
1.0
Assistenza 
 
1.0
Pulizia 
 
4.0
Servizi 
 
4.0

Reparto ortopedia

HO PORTATO MIA FIGLIA PER IL CONTROLLO ORTOPEDICO ANNUALE AVENDO LA DIAGNOSI DI PIEDE PIATTO DI 3° GRADO. HO INCONTRATO, PRESSO L'OSPEDALE DI GIUSSANO, IL DOTT. FUMAGALLI: ORTOPEDICO BRAVISSIMO, GENTILE, HA VISITATO LA BIMBA BENISSIMO CONTROLLANDOLE PIEDI, SCHIENA... INSOMMA, UNA VISITA COMPLETA, COME QUELLA CHE AVEVO FATTO PRIVATAMENTE L'ANNO PRIMA ALL'OSPEDALE DI MONZA!

A LUGLIO MI SONO RECATA AL NUOVO AMBULATORIO DI ORTOPEDIA PRESSO L'OSPEDALE DI CARATE PER VISITA DI CONTROLLO E PRESCRIZIONE PER PLANTARI (CHE VANNO RIFATTI CIRCA OGNI 10- 12 MESI). NON HO TROVATO IL DOTT. FUMAGALLI, NON SO SE POSSO FARE I NOMI DI CHI "NON" HA NEMMENO VISITATO MIA FIGLIA... DICENDO: "...VA BEH FA NIENTE... COPIO QUELLO CHE C'E' SCRITTO NEL FOGLIO DELL'ANNO SCORSO". QUANDO POI HO REALIZZATO CHE IL MEDICO STAVA PRESCRIVENDO L'UTILIZZO DEI PLANTARI SENZA NEMMENO CONTROLLARE LA BIMBA, HO CHIESTO DELUCIDAZIONI ALL'INFERMIERA..CHE MI HA DETTO: "MA NO..LA VISITA LA FAREMO QUANDO RITORNA PER IL COLLAUDO DEI PLANTARI NUOVI". IL MEDICO MI DICE INOLTRE COSE TIPO: "MA AD UNA BAMBINA CON QUESTI PIEDI FA FARE SOLO NUOTO??"... AGGIUNGO INOLTRE CHE IL REPARTO ERA COMPLETAMENTE DESERTO. DOPO DUE SETTIMANE TORNO PER IL COLLAUDO DEI PLANTARI, ENTRIAMO.. IL MEDICO DI TURNO GUARDA I PLANTARI E DICE "MA COS'è 'STA ROBA?". POI PRENDE NOTA DEL CODICE DELLA PRATICA E DICE CHE FARA' LA PRATICA DI APPROVAZIONE DEL PLANTARE PIU' TARDI! GLI DICO CHE NON L'AVEVANO VISITATA NELL'APPUNTAMENTO PRECEDENTE E CHE MI AVEVANO DETTO CHE LA VISITA SAREBBE STATA FATTA AL COLLAUDO. SCOCCIATO DICE ALLA BAMBINA DI TOGLIERSI I SANDALETTI... LUI NEMMENO SI ALZA DALLA POLTRONA.. DICE A MIA FIGLIA DI PIEGARSI IN AVANTI E DI TOCCARSI LA PUNTA DEI PIEDI: ISTINTIVAMENTE (COME FAREBBE CHIUNQUE) PIEGA LE GINOCCHIA PER TOCCARSI I PIEDI, ALCHE' IL MEDICO DICE CHE I PLANTARI NON SERVONO A NULLA E CHE IL PROBLEMA E' RELATIVO AD UNA RIGIDITA' DEI TENDINI, RISOLVIBILE SOLO CON DELLE SEDUTE DA UN BUON FISIATRA (MI CONSIGLIA UNA SUA CONOSCENTE??!!!). MA COME???? I PLANTARI SONO SEMPRE SERVITI, IL DOTT. FUMAGALLI DICEVA CHE I TENDINI ERANO MORBIDISSIMI... E ORA?? PER FINIRE GLI CHIEDO: "SCUSI MA IL PIEDE E' PIATTO ANCORA AL TERZO GRADO???". RISPOSTA: "NON LO SO, PRESUMO DI Sì!!!!!!". LA MIA BIMBA HA UN PROBLEMINO, DICIAMO UNA PICCOLEZZA; MA NON CAPISCO COME CERTI MEDICI SI SENTANO AUTORIZZATI A FARE TUTTO QUELLO CHE VOGLIONO, O MEGLIO, A NON FARE QUELLO CHE DOVREBBERO FARE, E PER IL QUALE VENGONO PROFUMATAMENTE PAGATI.

Patologia trattata
PIEDE PIATTO.




Altri contenuti interessanti su QSalute